Va’aiga Tuigamala – Wikipedia


Calciatore internazionale di rugby a doppio codice Samoa (1969-2022)

Giocatore di rugby

Va’aiga Tuigamala

Tuigamala nel 2008

Nome di nascita Va’aiga Lealuga Tuigamala
Data di nascita (04-09-1969)4 settembre 1969
Luogo di nascita Faleasiu, Samoa occidentali
Data di morte 24 febbraio 2022(2022-02-24) (52 anni)
Posto di morte Auckland, Nuova Zelanda
Altezza 180 cm (5 piedi 11 pollici)
Peso 110 kg (17 st 5 libbre; 240 libbre)
Scuola Scuola superiore maschile di Kelston
Parenti notevoli Davide Tua (cugino)
Posizione/i Centro
Ala
Anni Squadra App (Punti)
1993–1997 Wigan

102

(254)

Anni Squadra App (Punti)
1995 Samoa

2

(8)

Va’aiga Lealuga Tuigamala Pulelua Fesola’i(1)(2) MNZM (4 settembre 1969-24 febbraio 2022), a volte noto come Inga Tuigamalaera un professionista unione di rugby E campionato di rugby calciatore. Nato a Samoaha rappresentato Nuova Zelanda nel rugby union, vincendo 19 presenze, e successivamente Samoa sia nel rugby league (due presenze) che nel rugby union (23 presenze). Ha giocato in un campionato di rugby e due Coppe del mondo di rugby.

Tuigamala ha iniziato la sua carriera nel rugby e ha giocato a livello provinciale Auckland. Lui è cambiato calcio-rugby codici da unione di rugby A campionato di rugbye divenne parte integrante del successo Wigan squadra del 1990. In seguito tornò al sindacato vincendo campionati con Vespe di Londra E Newcastle Falcons.(3)(4)

UN centro O alaera conosciuto come un corridore potente, molto più grande della maggior parte delle ali del rugby.

Primi anni di vita(modificare)

Nato a Faleasiu, Samoa, Tuigamala e la sua famiglia si trasferirono in Nuova Zelanda quando aveva 4 anni. È cresciuto nel sud Glendene In Auckland ovestNuova Zelanda.(5) Era di origini tongane e samoane.

Carriera da giocatore(modificare)

Unione di rugby(modificare)

Ha giocato in Nuova Zelanda per Ponsonby E Auckland. Ha rappresentato la Nuova Zelanda (gli All Blacks) nel rugby come ala dal 1989, giocando la sua prima partita di prova contro gli Stati Uniti nel 1991. All’epoca, Tuigamala era la prima persona nata a Samoa a giocare per gli All Blacks.(5) Ha vinto 19 presenze, inclusa la Coppa del Mondo del 1991.

È stato il primo giocatore a segnare una meta da 5 punti il ​​4 luglio 1992, in una partita contro l’Australia.

Soprannominato Inga the Winger, si convertì al rugby league, firmando con il club inglese Wigan nel 1993. La sua biografia Inga l’ala di Bob Howitt è stato pubblicato anch’esso nel 1993.

Lega di rugby(modificare)

Nel campionato di rugby, Tuigamala ha migliorato notevolmente la sua forma fisica e ha giocato come centro in una squadra Wigan molto forte e di successo, vincendo diversi trofei in quattro stagioni. Tuigamala ha giocato dalla panchina di scambio nel Wigan’s Sfida mondiale per club 1994 vittoria sui premier australiani, il Broncos di Brisbanea Brisbane.

Ha anche giocato nella lega internazionale di rugby Samoacompreso al Coppa del Mondo 1995. Alla fine degli anni ’96 Superlega ITuigamala è stata nominata al centro nel Dream Team della Superlega.

Ritorno al rugby(modificare)

Quando il rugby union divenne apertamente professionistico nel 1995, Tuigamala era uno dei tanti ex giocatori di rugby union che tornarono dal rugby league. Ha giocato per Vespe di Londravincendo la Premiership inglese, e successivamente si unì Newcastle Falcons in un accordo record mondiale da 1 milione di sterline.(6)(7) Ha segnato una tripletta alla sua terza apparizione con il Newcastle contro Moseley a Kingston Park ed è stato una parte importante della squadra vincitrice del campionato 1998, collezionando 16 presenze in quella stagione.(8) Ha poi ritardato un’operazione al braccio per ottenere una prestazione da migliore in campo nella finale della Coppa del 2001.(9) Dopo aver firmato per i Falcons, compagno di squadra Doddy Weir ha definito Tuigamala “semplicemente il miglior giocatore di rugby del mondo”.(10)

Ha debuttato per Samoa occidentali nel 1996 contro l’Irlanda, giocando 23 partite di prova, segnando 3 mete. È stato una parte importante della squadra delle Samoa ai Mondiali del 1999.

Era noto per la sua fede cristiana, e in particolare per l’influenza che esercitò Jason Robinson, un compagno di squadra al Wigan. Tuigamala condivideva la sua fede cristiana, anche se solo qualche tempo dopo Robinson divenne cristiano.

Post-riproduzione(modificare)

Dopo la fine della sua carriera nel rugby, ha fatto da consigliere a suo cugino Davide Tuaun pugile professionista dei pesi massimi, e gestiva un’impresa di pompe funebri, “Tuigamala and Sons of Glendene” per la quale il cliente più importante fino ad oggi era il defunto re di Tonga, Taufa’ahau Tupou IV.(11)

Nel Onori del compleanno della regina 2008Tuigamala è stato nominato a Membro dell’Ordine al merito della Nuova Zelandaper i servizi al rugby e alla comunità.(12)

Nell’ottobre 2009, si è recato a Samoa con David Tua per vedere come avrebbero potuto assistere in seguito alla guerra. Tsunami a Samoa.(13)

Il 22 maggio 2014 ha promosso un evento di boxe presso il Logan Campbell Centre di Auckland, in Nuova Zelanda.(14) L’evento è stato trasmesso in pay-per-view dalla Sky TV neozelandese. Alla fine, lui e i suoi due figli hanno combattuto tutti, vincendo tutti e tre i rispettivi incontri.(15)

Tuigamala ha completato la seconda stagione di Abbinamento in forma per ritrovare la forma fisica in partita dopo aver sofferto di apnea notturna e diabete di tipo II, che è stato risolto entro la fine del 2021, e nella seconda stagione nel 2021/22, ha rivelato di aver adottato una dieta a base vegetale e di avere livelli di colesterolo nel sangue molto sani. Nonostante ciò, soffriva anche lui gotta.(2) Entro la fine del secondo blocco COVID-19 della Nuova Zelanda, sia il suo che Quella di Brad Mika le ginocchia si erano riprese abbastanza per andare in bicicletta. È stato quindi in grado di invertire il suo diabete. Tuttavia, è stato costretto a lasciare il secondo giorno del unione contro lega staffetta multisport a causa di un’emergenza familiare.

Tuigamala è morta il 24 febbraio 2022, all’età di 52 anni.(16) Al momento della sua morte, lo aveva fatto ipertensione(17) e aveva avuto un ictus nel 2013.

Riferimenti(modificare)

  1. ^ “Match Fit Stagione 2 Ep 1 | DOCUMENTARIO/FATTUALE | ThreeNow”. www.trenow.co.nz. Estratto 28 giugno 2022.
  2. ^ UN B Tokalau, Torika (15 giugno 2022). “La famiglia di Inga Tuigamala spiega perché la leggenda degli All Blacks si è unita al reality show Match Fit”. Cose. Estratto 15 giugno 2022.
  3. ^ ‘Un cuore sempre pronto a servire’: la famiglia rende omaggio all’ex leggenda degli All Black e delle Samoa Va’aiga Tuigamala”. Cose. 25 febbraio 2022. Estratto 9 luglio 2022.
  4. ^ “Le vespe prendono Tuigamala”. Tempi irlandesi. 4 settembre 1996. Estratto 9 luglio 2022.
  5. ^ UN B Logan, Innes (2009). “Inizio partita”. In MacDonald, Finlay; Kerr, Ruth (a cura di). Ovest: la storia di Waitakere. Casa casuale. pagine 411–432. ISBN 9781869790080.
  6. ^ Simon Turnbull (23 ottobre 2011). “Rugby Union: Tyne ha ragione per Tuigamala”. L’indipendente. Estratto 16 marzo 2021.
  7. ^ “Wigan lascerà andare Inga da 1 milione di sterline”. Bolton Notizie. 13 febbraio 1997. Estratto 16 marzo 2021.
  8. ^ “Allied Dunbar Premiership, 1997/98 / Newcastle Falcons / Record dei giocatori”. espnscrum.com. Estratto 7 settembre 2014.
  9. ^ “Gloria della Coppa del Newcastle”. BBC. 24 febbraio 2001. Estratto 26 dicembre 2009.
  10. ^ “I Newcastle Falcons chiedono ai giocatori di essere licenziati”. Ruck. 26 marzo 2020. Estratto 16 marzo 2021.
  11. ^ “Inga onorata di servire il re”. Herald della Nuova Zelanda. 12 settembre 2006. Estratto 9 luglio 2022.
  12. ^ “Lista dei riconoscimenti per il compleanno della Regina 2008”. Dipartimento del Primo Ministro e del Gabinetto. 2 giugno 2008. Estratto 1 febbraio 2020.
  13. ^ Tapaleao, Vaimoana (9 ottobre 2009). “Sii forte, abbi fede, dice Tua”. L’Herald della Nuova Zelanda. Estratto 26 novembre 2011.
  14. ^ “Profilo evento Boxrec”. Boxrec. 29 maggio 2014. Estratto 25 febbraio 2022.
  15. ^ “Tre su tre per la famiglia Tuigamala”. Roba dalla Nuova Zelanda. 29 maggio 2014. Estratto 25 febbraio 2022.
  16. ^ “Va’aiga ‘Inga’ Tuigamala, star di All Black e cross-code, muore all’età di 52 anni”. L’indipendente. 24 febbraio 2022. Estratto 24 febbraio 2022.
  17. ^ “Il mondo del rugby piange l’icona degli All Blacks morta a 52 anni”. wwos.nine.com.au.

link esterno(modificare)




Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto