Università di Aveiro – Wikipedia


Università politecnica pubblica di Aveiro, Portogallo

Università di Aveiro
latino: Universitas Alavariensis
Motto Teoria, poiesis, prassi
Tipo Università pubblica
Stabilito 1973
Rettore Paolo Jorge Ferreira(1)

Staff amministrativo

927
Studenti 14.280 (2018)(2)
Laureati 2.718
Posizione ,
Città universitaria Urbano, 92 ettari (227,3 acri)
Colori Bianco E verde
Affiliazioni Campus Europa, UEA, ECIU, Rete PESD, UNIMED
Sito web www.ua.pt

IL Università di Aveiro (portoghese: Università di Aveiro) è un università pubblicaoltre a fornire politecnico istruzione, con sede nella città portoghese di Aveiro. Fondato nel 1973, conta una popolazione studentesca di circa 12.500 studenti, distribuiti tra 58 corsi di laurea, 40 corsi di laurea magistrale e 25 dottorati di ricerca, distribuiti per dipartimenti e sezioni autonome, con facoltà specializzate. È un Ricerca e Sviluppo università, con dipartimenti di ricerca che sviluppano programmi di matematica fondamentale e applicata, fisica, chimicatelecomunicazioni, robotica, bioinformatica, scienze del mare, materialiprogetto, amministrazione Aziendale E Ingegneria Industriale.

Il campus principale e il vicino Istituto di Amministrazione e Contabilità si trovano nel centro della città di Aveiro. Ci sono campus esterni/regionali in Águeda (Scuola di Istruzione Superiore Tecnologica e Gestionale di Águeda) e Oliveira de Azeméis (Scuola di Istruzione Superiore del Nord Aveiro). Funge da polo del dottorato interuniversitario, insieme alle università di Oporto E Minho. I suoi master integrati in ingegneria elettronica e delle telecomunicazioni sono stati i primi master portoghesi in ingegneria europea accreditati orientati all’IT (EUR-ACE) dalla Rete europea per l’accreditamento della formazione in ingegneria.(3)

Storia(modificare)

L’atrio principale tra i blocchi dei dipartimenti del campus principale
L’area centrale del campus dell’Università di Aveiro con colonnati ed edifici dei dipartimenti.
IL Geoscienze dipartimento dell’universit
L’edificio del rettorato dell’universit

Il 15 dicembre 1973, in occasione del discorso inaugurale del professor José Veiga Simão, allora ministro dell’Educazione Nazionale (portoghese: Ministro dell’Educazione Nazionale) il nuovo rettore, ha dichiarato:

“Nella costruzione pacifica del futuro e in difesa dei valori sacri e duraturi, qui sorgerà l’Università di Aveiro.(8)

Annunciato in un discorso al Museo di Aveiro, l’evento si è svolto in occasione della prima riunione della commissione istitutiva dell’Università di Aveiro, di cui facevano parte José Simão e altri membri della società accademica di Aveiro.(8) Le prime attività didattico-scientifiche iniziarono nel 1974, con le prime giornate del corso di telecomunicazioni, comprendente 46 studenti.(8)

IL licenza i corsi istituiti presso l’Università di Aveiro (UA) furono i primi corsi in aree innovative, che all’epoca non erano esplorate dalle università tradizionali in Portogallo, ma importanti per iniziative regionali o nazionali.(8) Nel 1976 c’erano corsi di scienze ambientali e pedagogia, scienze naturali e pedagogia, matematica e pedagogia, portoghese-inglese e pedagogia e portoghese-francese e pedagogia. La popolazione studentesca comprendeva 338.(8) Fu solo in quell’anno che furono realizzate le prime infrastrutture nell’area più tardi conosciuta come Campus Universitario di Santigao (portoghese: Campus Universitario di Santiago).(8)

Durante l’anno accademico 1977-1978 ci fu la proposta di creare un progetto pilota: il primo Centro Integrato di Formazione dei Professori (CIFOP), oggi Unità Integrata per la Formazione Continua (portoghese: Unità Integrata di Formazione Continua, UINFOC), nel paese.(8) All’UA, l’intenzione era quella di creare un istituto di formazione per professori/insegnanti, dall’educazione infantile alla scuola secondaria, utilizzando le più recenti risorse pedagogiche e metodi innovativi. Il progetto è stato diretto dal professor João Evangelista Loureiro, ex vicerettore dell’UA.(8)

Negli anni ’80 si verificò un periodo di consolidamento dell’Università, che portò alla regolamentazione interna e alla creazione di organismi fondamentali (durante il mandato del secondo rettore Dott. José Mesquita Rodrigues) nonché alla conclusione dell’acquisto di terreni per il campus, successivamente completato durante il mandato del Dr. Renato Araújo.(8) Entro la fine degli anni ’80 (precisamente il 24 settembre 1988), la legge sull’autonomia universitaria, ha consentito il consolidamento delle leggi organiche universitarie, e l’omologazione degli statuti universitari, nel giugno 1989.(8) Nel frattempo, un team coordinato dall’architetto Nuno Portas, aveva iniziato nel 1986 a selezionare tra vari prestigiosi architetti portoghesi per progettare il Campus Universitario di Santigao, in linea con il loro tentativo di armonizzare le strutture con il patrimonio architettonico della città.(8) Molti degli edifici, quindi, sono stati progettati da architetti riconosciuti a livello internazionale, tra cui: Alcino Soutinho, Álvaro Sisa Vieira, Pedro Ramalho, Luís Ramalho, José Maria Lopo Prata, Eduardo Souto Moura, Adalberto Dias, Rebello de Andrade, Jorge Kol de Carvalho , Gonçalo Byrne e Figueiredo Dias, le cui opere sono state visitate ogni anno da specialisti nazionali e internazionali.(8) Verso la metà degli anni ’80 l’insegnamento si era ampliato con corsi innovativi in ​​Ambiente, Gestione Industriale, Musica, Turismo, Industria Chimica e Nuove Tecnologie.(8)

Gli anni ’90 furono segnati da una nuova fase per l’UA, con priorità ridefinite per posizionare l’università verso l’internazionalizzazione e la cooperazione, vale a dire programmi europei, rafforzare le relazioni con gli stati di lingua portoghese e latina e costruire protocolli tra istituti internazionali, organi e aziende all’estero.(8) Parallelamente sono state avviate iniziative di formazione continua, apprendimento a distanza e miglioramento della soddisfazione e della qualità degli studenti.(8) Nel 1994 in questa università è stato creato un motore di ricerca Internet, SAPO. Dal 1998, l’università sviluppa un veicolo a motore ecologico, Ícaro, con l’obiettivo di percorrere la distanza maggiore con il minor consumo di carburante, avendo partecipato alla competizione internazionale Ecomaratona Shell.

Durante il secondo mandato del quarto rettore, Dott. Júlio Pedrosa, la popolazione studentesca era di 8.000 unità e l’università aveva il maggior numero di programmi riconosciuti a livello internazionale.(8) Durante le celebrazioni del 25° anniversario, l’UA ha fatto progressi con l’integrazione dello studio politecnico nei primi programmi di formazione. La creazione della Escola Superior de Tecnologia e Gestão de Águeda (nel 1997), l’integrazione dell’Instituto de Contabilidade e Administração de Aveiro (nel 1999), l’implementazione della Escola Superior de Saúde (nel 2000) e l’implementazione di una scuola politecnica nel distretto settentrionale, la Escola Superior Aveiro-Norte), è stata parte di questo processo di integrazione.(8) Nel 2012-2013, si è classificato 351-400 nella classifica Tempi di istruzione superiore Classifiche delle università mondiali. Classifiche(9)

Il primo mandato del sesto rettore, Dott.ssa Maria Helena Nazaré, è stato segnato dall’inizio del programma professionale in tecnologia (2002-2003). Dal 2009 ospita un SexLab volto allo studio della salute sessuale.(8)

Nel febbraio 2010 il professor Manuel António de Assunção ha assunto la carica di settimo rettore, incarico ricoperto per due mandati fino a maggio 2018. Durante questo periodo ha promosso la fondazione della Fábrica – Centro de Ciência Viva de Aveiro.

L’8 maggio 2018 il dottor Paulo Jorge Ferreira è entrato in carica come ottavo rettore.

Cultura(modificare)

L’università ospita 3810-UAun programma settimanale della televisione pubblica nazionale.

A metà primavera è consentita una settimana di pausa dagli studi formali, durante la quale chiunque può partecipare alle attività accademiche, concerti o Enterro do Ano, un accademico locale parata.

L’università partecipa regolarmente o organizza robotica competizioni interuniversitarie o interscolastiche, ovvero: Micro-Rato (robotica hardware) e Cyber-Rato (software comportamentale). Nel 2008, una delle sue squadre ha vinto il Robocup competizione mondiale, in Cina.

L’università organizza occasionalmente concorsi di matematica, rivolti principalmente a studenti di livello pre-universitario.

Campus universitario di Santiago(modificare)

L’architettura universitaria è moderna, con più di 25 edifici.

Come organizzazione, l’università è composta da dipartimenti (uno dei quali costruito da Eduardo Souto de Moura), sezioni autonome, unità di ricerca, strutture amministrative e di servizio, una biblioteca (costruita da Álvaro Siza), una mediateca, una pista campestre, un edificio polisportivo con palestra, un complesso residenziale, spazi verdi, punti ecologici e parcheggi. La canonica (costruita da Gonçalo Byrne) si trova in un edificio bianco vicino al centro del campus.

Il campus dispone anche di un intero Istituto di Amministrazione e Contabilità, dotato di proprie strutture di servizio e parcheggi.

Ricerca(modificare)

I progetti sviluppati da UA sono sviluppati da 20 centri di ricerca, di molte aree scientifiche diverse:

  1. Centro Studi Ambientali e Marini (CESAM)
  2. Centro Ricerche sulle Politiche dell’Istruzione Superiore (CIPES)
  3. Centro di ricerca sui rischi e la sostenibilità nell’edilizia di Aveiro (RISCO)
  4. Centro di Ricerca per la Didattica e le Tecnologie nella Formazione Docente (CIDTFF)
  5. Centro di Ricerca e Sviluppo in Matematica e Applicazioni (CIDMA)
  6. Media digitali e interazione (DigiMedia)
  7. Centro di Ricerca sulle Tecnologie e sui Servizi Sanitari (CINTESIS)
  8. Centro di ricerca William James (WJCR)
  9. Centro Lingue, Letterature e Culture (CLLC)
  10. Centro di Tecnologia Meccanica e Automazione (TEMA)
  11. GeoBioScienze, Geotecnologie e GeoIngegneria (GEOBIOTEC)
  12. Istituto delle Telecomunicazioni (IT)
  13. Istituto di Biomedicina di Aveiro (IBIMED)
  14. Istituto di Ingegneria Elettronica e Informatica di Aveiro (IEETA)
  15. Istituto di Etnomusicologia – Centro Studi Musica e Danza (INET-Md)
  16. Istituto di ricerca per design, media e cultura (ID+)
  17. Istituto dei Materiali di Aveiro (CICECO)
  18. Istituto per le nanostrutture, la nanomodellazione e la nanofabbricazione – Fisica dei semiconduttori, optoelettronica e sistemi disordinati (I3N-FSCOSD)
  19. REQUIMTE – Rete di Chimica e Tecnologia
  20. Governance, Competitività e Politiche Pubbliche (GOVCOPP)

In quanto istituzione guidata dalla ricerca, nel corso del 2015, in UA erano attivi 316 progetti di ricerca e trasferimento tecnologico. Di questi progetti 80 sono/sono stati finanziati da Programmi Internazionali ed Europei, di cui 27 dal 7° Programma Quadro, 13 dal Orizzonte 2020 e 17 da ERASMUS+.

Docenti ed ex studenti(modificare)

Guarda anche(modificare)

Riferimenti(modificare)

40°37′49″N 8°39′27″W/40.6303°N 8.6575°O / 40.6303; -8.6575




Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto