Trattamenti per la vescica iperattiva: cos’è, terapie

I trattamenti per la vescica iperattiva sono terapie utilizzate per trattare la vescica iperattiva o condizioni correlate, come l’incontinenza urinaria e la minzione frequente . Modifica comportamentale e farmaci sono usati per trattare questa condizione.

Efficacia dei trattamenti

Gli studi hanno dimostrato che poche persone soffrono di un sollievo completo dai farmaci per la vescica iperattiva e che tutti i farmaci disponibili non sono più che moderatamente efficaci. Una persona tipica con vescica iperattiva può urinare 12 volte al giorno. I farmaci possono ridurre questo numero di 2-3 e ridurre gli eventi di incontinenza urinaria di 1-2 volte al giorno.

Una revisione della letteratura del 2009 sulle donne ha rilevato che nessun farmaco sembrava migliore di altri e ha prestato particolare attenzione al confronto dei farmaci più recenti con quelli più vecchi. Non ci sono sufficienti per guidare le scelte che medici e pazienti fanno nel trattamento della vescica iperattiva con trattamenti sperimentali tra cui la resistenza del nervo sacrale , l’instillazione di ossibutinina e le iniezioni di tossina botulinica La letteratura di ricerca mostra che nella medicina alternativa l’ agopuntura ha mostrato una certa efficacia mentre la riflessologia e l’ ipnosi no.L’ossibutinina è talvolta usata in combinazione con Esercizi di Kegel e resistenza elettrica funzionale .

Una revisione sistematica del 2019 degli studi relativi all’incontinenza urinaria nelle donne ha rilevato che la terapia comportamentale, da sola o combinata con altri trattamenti, è generalmente più efficace di qualsiasi altro trattamento singolo da solo. Alcune pratiche di modifica del comportamento sono state associate a benefici paragonabili a qualsiasi altro trattamento.

Trattamenti non farmacologici

I trattamenti non farmacologici per la vescica iperattiva comprendono la rigidità del nervo sacrale , l’agopuntura e la modifica del comportamento . I risultati di un aggiornamento della revisione sistematica del 2018 suggeriscono che la terapia comportamentale porta a risultati migliori rispetto all’uso di droghe o farmaci. La terapia comportamentale come trattamento è stata utilizzata per migliorare o curare l’ incontinenza da urgenza , migliorando anche la soddisfazione del paziente.

Droghe

Classificazione dei farmaci

La maggior parte dei farmaci usati per trattare la vescica iperattiva sono antagonisti muscarinici .

Confronto farmaceutico

Confronto di farmaci per la vescica iperattiva
agente tratti
Ossibutinina (a breve durata d’azione)
  • ben noto ai medici
  • disponibile sul mercato più a lungo rispetto ad altri farmaci per la rubrica fuori rete
  • molti studi forniscono il supporto dell’efficacia
  • disponibile come generico in luoghi inclusi gli Stati Uniti
  • più effetti collaterali rispetto alle alternative, tra cui secchezza delle fauci e costipazione
  • grave secchezza delle fauci più spesso segnalata
  • l’utente prende 2-3 pillole al giorno
Ossibutinina ( rilascio prolungato )
  • meno effetti collaterali rispetto all’ossibutinina a breve durata d’azione
  • 1 pillola al giorno
Ossibutinina ( cerotto transdermico )
  • nessuna pillola
  • cerotto cambiato ogni 3-4 giorni
  • minor tasso di secchezza delle fauci rispetto alla forma della pillola
  • cerotto comunemente provoca irritazione della pelle che può essere grave
Ossibutinina ( farmaco topico )
  • meno effetti collaterali rispetto all’ossibutinina a breve durata d’azione
  • gel topico applicato quotidianamente su addome, braccia o cosce
  • nuovo sul mercato
  • poca ricerca esistente su questo farmaco
Tolterodina (azione breve)
  • meno effetti collaterali rispetto all’ossibutinina a breve durata d’azione
  • 2 pillole al giorno
  • Il 10% dei caucasici e il 19% dei neri hanno una differenza genetica che causa loro la mancanza di un certo enzima. La mancanza di questo enzima rende il farmaco meno efficace.
Tolterodina ( rilascio prolungato )
  • meno effetti collaterali rispetto all’ossibutinina a breve durata d’azione
  • 1 pillola al giorno
  • Il 10% dei caucasici e il 19% dei neri hanno una differenza genetica che causa loro la mancanza di un certo enzima. La mancanza di questo enzima rende il farmaco meno efficace.
Solifenacina
  • 1 pillola al giorno
  • Più efficace per alcuni sintomi rispetto alla tolterodina
  • tassi più elevati di costipazione e secchezza delle fauci rispetto alla tolterodina
  • meno ricercato per sicurezza ed efficacia rispetto alla tolterodina e all’ossibutinina
Trospio (azione breve)
  • grave secchezza delle fauci meno comune rispetto all’ossibutinina
  • meno ricercato per sicurezza ed efficacia rispetto alla tolterodina e all’ossibutinina
Trospio ( rilascio prolungato )
  • 1 pillola al giorno
  • poca ricerca esistente su questo farmaco
Darifenacin
  • 1 pillola al giorno
  • meno ricercato per sicurezza ed efficacia rispetto alla tolterodina e all’ossibutinina
Fesoterodina
  • stesso metabolita della tolterodina , ma non richiede che l’enzima sia attivo
  • può evitare interazioni farmacologiche di Tolterodine
  • poca ricerca esistente su questo farmaco

https://en.wikipedia.org/wiki/Treatments_for_overactive_bladder

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *