Saturnia

Terme in Italia: quali sono, tutto sull’argomento

Terme di Acireale

Le terme di Acireale sono state fondate nel 1873 nella città di Acireale.

Complesso termale di Agnano

Il complesso delle Terme di Agnano è una delle strutture storico-artistiche di Napoli; è situato nei Camp

Bagni di Cortina – Marebbe

Bagni di Cortina – Marebbe rappresentano una sorgente idrotermale dolomitica di acqua minerale, una tra le 32 ufficialmente riconosciute in Alto Adige.

Bagno Vignoni

Bagno Vignoni è una frazione del comune italiano di San Quirico d’Orcia, nella provincia di Siena, in Tos

Terme Berzieri

Il palazzo delle Terme Berzieri, noto anche come Thermae Berzieri, è un edificio dalle forme liberty e déco, situato in piazza Berzieri a Salsomaggiore Terme, in provincia di Parma; è considerato un esempio unico di Art déco termale; importante stabilimento termale, ospita al suo interno, oltre a un centro benessere, l’Istituto chimico

Terme di Bobbio

Le terme di Bobbio sono una stazione termale italiana, situata nella località di San Martino, nel comune di Bobbio, nella media val Trebbia, in p

Terme di Bologna

Nella città metropolitana di Bologna sono presenti diversi centri termali convenzionati con il Servizio Sanitario Nazionale, che utilizzano acque termali provenienti dal sottosuolo e riconosciute per le loro proprietà benefiche già dai tempi degli antichi Romani.

Terme Borrini

Il palazzo delle Terme Borrini è un edificio dalle forme liberty, situato in via alle Terme a Monticelli Terme, frazione di Montechiarugolo, in provincia di Parma.

Terme di Caronte

Le Terme Caronte sono delle sorgenti di acque minerali sulfuree e di fanghi che si trovano a Lamezia Terme in provincia di Catanzaro nella frazione Caronte del quartiere Sambiase.

Terme di Castrocaro

Le terme di Castrocaro sono situate nella zona collinare del comune di Castrocaro Terme e Terra del Sole, in provincia di Forlì-Cesena.

Terme di Cervia

Le Terme di Cervia sono un stabilimento termale, aperto al pubblico dal 1960 nella cittadina romagnola.

Chianciano Terme

Chianciano Terme è un comune italiano di 6 814 abitanti della provincia di Siena in Toscana.

Terme di Comano

Le terme di Comano, centro termale situato nel comune di Stenico, sono conosciute sin dall’antichità per la fonte tiepida di acque bicarbonato-calcio-magnesiache, indicate per la cura di alcune malattie della pelle.

Terme Excelsior

Lo stabilimento delle terme Excelsior è uno dei più famosi stabilimenti termali di Montecatini

Terme della Ficoncella

Le terme della Ficoncella di Civitavecchia sono una struttura antichissima che è stata utilizzata in alternativa alle Terme Taurine o di Traiano già dai tempi dei romani. L’acqua che sgorga dalla sorgente della Ficoncella è la stessa che confluiva nella antiche terme Taurine. La caratteristica principale di questo tipo di acqua sulfurea è il calore e la mancanza di odori solforici forti.

Terme La Fortuna

Lo stabilimento delle terme La Fortuna è uno dei più famosi stabilimenti termali di Montecatini Terme.

Terme La Salute

Lo stabilimento delle terme La Salute è uno dei più famosi stabilimenti termali di Montecatini Terme.

Terme Luigiane

Terme Luigiane è una frazione del comune di Acquappesa, in provincia di Cosenza, dove sorge un parco termale.

Terme di Merano

Le terme di Merano sono una struttura termale e turistica al centro di Merano.

Terme di Montecatini

Le terme di Montecatini sorgono nel comune di Montecatini

Terme dell’Osa

Le terme dell’Osa si trovano ai piedi del Poggio Talamonaccio, località del comune di Orbetello che vide insediamenti etruschi e poi romani ampiamente documentati.

Parco Acquasanta

Storia e descrizione

Nel Parco termale Acqua Santa, un parco secolare di 7 ettari di verde, sgorgano l’omonima sorgente termale dell’Acqua Santa e la fonte termale Fucoli, le cui proprietà curative erano già note agli Etruschi e ai Romani. L’antica vocazione curativa è confermata dal ritrovamento di reperti legati al culto delle acque: statuette sacre e riproduzioni votive di fegati in pietra e bronzo, conservati nel Museo Archeologico. Nel perimetro del Parco termale Acqua Santa troviamo la Fontana dei Pavoni, la Sala Mescita dell’Acqua Santa e Fucoli, la Sala Nervi, la Sala Ottagonale e il bar , la Sala Fellini, le Terme sensoriali e il Parco Fucoli – Pala Montepaschi

Fontana dei pavoni

I pavoni sono l’immagine simbolo delle Terme di Chianciano: realizzati in bronzo nel XVIII secolo sono stati posizionati sulla Fontana all’ingresso del Parco fin dal 1926, anno della ristrutturazione a cura dell’architetto Ugo Tarchi. Un terzo pavone, rappresentato nell’atto di fare la ruota e posizionato su una colorata fontana situata in Piazza Gramsci,nel centro storico

Sala Mescita dell’ Acqua Santa e Fucoli

La sorgente dell’Acqua Santa affiora da una grotta rocciosa attraverso un canale di origine etrusca, posizionato ai piedi della collina che sovrasta la città di Chianciano. Il manufatto, realizzato esattamente nel punto dove l’acqua fuoriesce dal canale, tra il 1919 e il 1929 è chiamato Sancta Sanctorum. Ha la funzione di preservare le proprietà delle acque essendo completamente sigillato e beneficia di un miracolo dell’ingegneria idraulica, infatti l’acqua termale, dopo il Sancta Sanctorum, attraverso una tubazione arriva ai cosiddetti bocchelli per la mescita mediante un gioco di vasi comunicanti, senza l’ausilio di motori o mezzi meccanici. L’Acqua Santa sgorga in modo naturale con una portata variabile di ½ litro al secondo e ancora oggi la misurazione ufficiale della portata dell’acqua viene fatta con un boccale inferro da ½ litro , creato insieme al Sacta Sanctorum. Mediante una tubazione dedicata, almeno 4 volte all’anno viene portata in una struttura adiacente per essere imbottigliata rigorosamente in vetro. Le indicazioni terapeutiche della fonte termale dell’Acqua Santa riguardano le malattie del fegato, delle vie biliari e del ricambio. In particolare:

  • Disordine funzionale epato-biliare
  • Alterazione della funzione motoria e del potere di contrazione della colecisti
  • Affezioni infiammatorie, non in fase acuta, della colecisti e della vie biliare.
  • Postumi digestivi e dolorosi degli interventi chirurgici sulle vie biliari.
  • Calcolosi biliare colesterolica

La temperatura alla sorgente è di 33°C, ha un residuo fisso a 180°C di grammi e la sua classificazione come bicarbonato – solfato – calcica la rende un’acqua ideale per stimolare la produzione della bile nel fegato (azione idrocoleretica) e il suo deflusso attraverso la via biliare; provocare la contrazione della colecisti (azione colocistocinetica) e lo svuotamento della bile nell’intestino; incrementare la frequenza del circolo enteropatico degli acidi biliari. Viene usata esclusivamente per bibita ,a digiuno, in modo da favorire le funzioni della bile: digestione e assorbimento dei grassi alimentari e l’eliminazione di sostanze non utili all’organismo. Accanto a questa sorgente troviamo un’altra fonte perfetta per la cura inalatoria: si tratta dell’Acqua Santissima anche per questa acqua è stato creato un ambiente di contenimento particolare, e il suo spillaggio viene fatto ciclicamente per garantire la qualità dei servizi inalatori e di aerosol. Alcune cannelle sono poi riservate all’erogazione stagionale di Acqua Fucoli. L’Acqua Fucoli, bicarbonato-solfato- calcica, ha un residuo fisso a 180° C di grammi 2,60 ed una temperatura alla sorgente di 16,5° C. L’Acqua Fucoli determina l’aumento della quantità e del flusso della bile, regola la motilità intestinale, esercita azione antiflogistica della mucosa gastro- duodenale e attiva la diuresi. E’ usata per bibita, preferibilmente nel tardo pomeriggio in dosi di 400-800 grammi, opportunamente frazionate. Le principali indicazioni terapeutiche della fonte termale dell’ Acqua Fucoli sono: dispepsia epato-biliare (a completamento della cura con Acqua Santa) dispesia gastrica e duodenale colon irritabile stipsi abituale

Il Salone Nervi – Sala Ottagonale

ll Salone Nervi, situato all’interno del parco delle Terme di Chianciano, prende il nome dal celebre architetto Pier Luigi Nervi che, nel 1952, ne disegnò il particolarissimo soffitto. L’opera si inserisce insieme ad altri padiglioni nell’articolato corpo di fabbrica dell’ingresso scandito da pilastri a doppia altezza, raccordando i diversi volumi con un’ampia pensilina a sbalzo, ad un estremo emerge il cilindro ellittico con il tamburo della grande sala destinata allo spettacolo e al ballo, elegantemente allestita a questo scopo, e temporaneamente utilizzata anche come sala incontri per congressi. Di forma ellittica con le pareti affacciate verso l’esterno completamente vetrate, integrandosi con gli spazi di svago e relazione esterni, l’opera trova naturalmente nella leggerezza della copertura la straordinaria cifra nerviana. La soluzione adottata per essa trova forma nella struttura a vista, formata da elementi prefabbricati in ferro-cemento collegati da nervature gettate in opera, sottolineando come nell’anello periferico le nervature risultano prive degli elementi di collegamento lasciando filtrare la luce naturale che proviene dalla vetrata perimetrale situata al di sopra del piano di imposta della cupola. Il salone è estremamente luminoso, dotato di un arredamento vintage e si presta ottimamente per convegni, serate di rappresentanza, feste da ballo, spettacoli, concerti ed eleganti cene. Un’opera di grande fascino e suggestione che ricorda un’altra grande sala realizzata dallo stesso architetto: la sala Paolo VI a Roma che si inserisce nel solco delle sperimentazioni aperte da Nervi col Palazzo delle esposizioni di Torino. Adiacente alla sala Nervi, si trova uno spazio elegante e di grande fascino: la Sala Ottagonale, adattissima per esposizioni, un’area esterna dedicata al ballo e alla musica dal vivo e il bar.

Sala Fellini

All’interno del Parco dell’Acqua Santa, tra alberi secolari troviamo la Sala Fellini, una sala moderna ed elegante intitolata al regista Federico Fellini, che si ispirò alle atmosfere termali chiancianesi per la realizzazione del suo film Otto e mezzo del 1963 proprio mentre trascorreva le sue vacanze con la moglie Giulietta Masina. Il regista visse con Chianciano Terme un solido legame e ricostruì a Cinecittà le infrastrutture termali. Il film Oscar nel 1964, racconta la crisi creativa del regista Guido Anselmi ( Marcello Mastroianni) che trascorre un periodo di riposo in una stazione termale. Guido cerca di risolvere i propri problemi fisici e cardiaci e quelli della produzione del film. La quiete che vorrebbe è continuamente minata dalla presenza delle maestranze (produttore, tecnici, attori) che soggiornano nel suo stesso albergo. Ma il suo spirito creativo si è inaridito e non riesce a dare una direzione chiara al suo progetto cinematografico. Oltretutto, affronta anche guai sentimentali, fra moglie e amante. Nel film Claudia Cardinale e la musa di Fellini Sandra Milo, irrompono con la loro iconica bellezza.

Terme sensoriali

Terme Sensoriali, la moderna spa basata sulla naturopatia. Propone 20 diverse esperienze e percorsi benessere personalizzati; realizzate nel 2006 riutilizzando i volumi dell’auditorium Sala Garboli. Dispone di un centro massaggi con programmi personalizzati per la remise en forme ed il relax psicofisico. Offre anche il percorso del gusto per un’esperienza enogastronomica a Km 0 con prodotti della terra Toscana, coltivati da agricoltori locali nel rispetto della biodiversità. lle Terme sensoriali l’ospite in tre ore e mezzo di tempo, ha la possibilità di seguire percorsi diversi, mettendo in ordine le venti stanze che si incontrano per ottenere uno specifico risultato, depurativo, energizzante, riequilibrante. All’interno si incontrano: la piramide energetica, il melmarium, l’ice crash, piscine con idromassaggi, una di acqua salina, due saune, il bagno turco, le docce emozionali, la fonte dell’Acqua Santa, l’aromaterapia, la cromoterapia, la musicoterapia, il percorso Kneipp e la stanza del silenzio interiore. Esiste anche un’area relax interna dove sorseggiare tisane e un giardino dove prendere il sole. Si trova anche la “stanza del gusto” con un menu a buffet ideato dal professor Nicola Sorrentino. Al piano superiore delle Terme sensoriali, il Centro Benessere è stato studiato per coniugare le moderne tecnologie per la remise en forme ed il rilassamento psico-fisico con l’estetica classica e le tecniche derivate dalla saggezza orientale, dalla naturopatia e medicina olistica.

Terme di Petriolo

Le Terme di Petriolo costituiscono una sorgente termale toscana. L’ubicazione è nella Valle dell’Ombrone, lungo il corso del fiume Farma, al confine tra i comuni di Monticiano e Civitella Paganico, rispettivamente in provincia di Siena e in quella di Grosseto.

Terme di Pré-Saint-Didier

Le terme di Pré-Saint-Didier sono delle terme storiche della Valdigne, in Valle d’Aosta, lungo la

Rapolano Terme

Rapolano Terme è un comune italiano di 5 061 abitanti della provincia di Siena in Toscana. È una località termale che dispone di due stabilimenti: le Terme San Giovanni, immerse nella collina senese, e le Terme Antica

Terme nuove Redi

Lo stabilimento delle terme nuove Redi è uno dei più recenti stabilimenti termali di Mon

Terme Regina

Lo stabilimento delle terme Regina è uno dei più famosi stabilimenti termali di Montecatini Terme.

Terme di Regoledo

Le terme di Regoledo erano un impianto idroterapico situato a Regoledo, frazione del comune di Perledo in provincia di Lecco, il cui edificio principale era quello del Grand Hotel Regoledo, dalla forma allungata che dominava una verde radura affacciata sul lago di Como.

Terme Rinfresco

Lo stabilimento delle terme Rinfresco era uno stabilimento termale di Montecatini Terme.

Terme di Roselle

Le Terme di Roselle sono una stazione termale non funzionante del comune di Grosseto.

Terme di Saint-Vincent

Le Terme di Saint-Vincent sono uno stabilimento termale situato a Saint-Vincent, in Valle d’Aosta.

Terme di San Calogero

Le Terme di San Calogero sono una stazione termale situata sull’isola di Lipari, nelle isole Eolie, in Sicilia. L’attuale stabilimento, che sorge ad alcuni chilometri di distanza dai centri abitati, entrò in funzione probabilmente nel 1872, per lo sfruttamento di sorgenti termali note ed utilizzate già dall’antichità. Dal 1975

San Casciano dei Bagni

San Casciano dei Bagni è un comune italiano di 1 526 abitanti della provincia di Siena in Toscana.

Terme di Saturnia

Le Terme di Saturnia sono costituite da un’unica sorgente termale la quale sgorga ad una temperatura costante di 37,5 gradi e situata all’interno di una struttura termale che comprende: Parco Termale, Terme di Saturnia SPA & Golf Resort e Golf Club. La sorgente, oltre a fornire il parco termale, alimenta, con una temperatura dell’acq

Terme Sibarite

Le terme Sibarite sono una stazione termale situata nel comune di Cassano all’Ionio nelle vicinanze della villa comunale.

Terme di Sorano

Le terme di Sorano costituiscono una serie di sorgenti termali situate a circa 3–4 km a sud di Sorano, nell’

Stabilimento termale Acque della Salute

Lo stabilimento termale Acque della Salute, noto anche come Terme del Corallo, si trova a Livorno, tra via Orosi e piazza Dante, nei pressi della Stazione ferroviaria. È ciò che resta di un grande complesso termale, ridotto ormai in pessime condizioni di conservazione dopo decenni di abbandono.

Terme Tamerici

Le terme Tamerici è uno stabilimento termale di Montecatini Ter

Consorzio idrotermale di Telese Terme e San Salvatore Telesino

Il Consorzio idrotermale di Telese Terme e San Salvatore Telesino è l’organizzazione che gestisce le terme di Telese, sorgenti termali di acqua sulfurea divise tra i territori di San Salvatore Telesino e Telese Terme, nella valle Telesina, in provincia di Benevento.

Terme di Sciacca

Le terme di Sciacca sono un complesso di sorgenti di acqua termale che si trova a Sciacca in provincia di A

Terme di Stabia

Le Terme di Stabia sono un complesso termale formato da due stabilimenti, denominati Antiche terme e Nuove terme, sito a Castellammare di Stabia: oltre ai due stabilimenti principali, in passato, erano presenti altri complessi minori, abbandonati o distrutti, mentre sono in funzione fontane per la mescita delle acque termali.

Terme Segestane

Le Terme Segestane sono delle sorgenti idrotermali che si trovano in Sicilia nel comune di Castellammare del Golfo, in provincia di Trapani.

Terme Grocco

Lo stabilimento delle Terme Grocco è uno degli stabilimenti t

Terme Leopoldine

Le Terme Leopoldine sono uno stabilimento termale di Montecatini

Terme Tettuccio

Lo stabilimento delle terme Tettuccio è uno dei più famosi stabilimenti termali di Montecatini Terme, situato

Terme Torretta

Lo stabilimento delle Terme Torretta è uno dei più famosi stabilimenti termali di Montecatini Terme.

Terme di Valdieri

Le terme di Valdieri sono una stazione termale situata in comune di Valdieri, in provincia di Cuneo. Le acque termali sono solfuree solfato-cloruro-sodiche, a temperature di 50-75 °C (ipertermali) e di carattere alcalino.


Tratto da Wikipedia:

https://it.wikipedia.org/wiki/Categoria:Terme_in_Italia

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: