Suum cuique: cos’è, a ciascuno il suo

” Suum cuique ” ( latino classico :  ), o ” Unicuique suum “, è una frase latina spesso tradotta come “a ciascuno il suo” o “possiamo tutti ottenere il dovuto”. È stato nella storia significativa della filosofia e come motto.

Medaglia dell’Ordine dell’Aquila Nera , con al centro il motto ” SUUM CUIQUE “.

Storia

Antichità

La frase latina si riferisce a un antico principio greco digiustizia che si traduce letteralmente in inglese come “a ciascuno il suo”. Platone , in Repubblica , offre la definizione provvisoria che “la giustizia è quando tutti si preoccupano della propria attività e si astengono dall’approfondare negli affari degli altri ” a). Ognuno dovrebbe fare secondo le sue capacità e capacità, per servire il paese e la società nel suo insieme. Inoltre, ognuno dovrebbe ricevere “il proprio” (ad esempio, i diritti) e non essere privato del “proprio” (ad esempio, la proprietà) (433e).

L’ autore, oratore e politico romano MarcoTullio Cicerone (106 aC – 43 aC) rese popolare la frase latina:

  • ” Iustitia suum cuique distribuit. ” (“La giustizia rende a ciascuno ciò che gli è dovuto.”) – De Natura Deorum , III, 38.
  • […] ut fortitudo in laboribus periculisque cernatur, […], iustitia in suo cuique tribuendo. “(” […] affinché la fortezza (coraggio) si veda nelle difficoltà e nei pericoli, […], giustizia nell’attribuire a ciascuno il suo”.) – De Finibus Bonorum et Malorum , liber V , 67 .

La frase compare verso l’inizio delle Institutiones di Giustiniano iuris praecepta sunt haec: oneste vivere, alterum non laedere , suum cuique tribuere . (Ist. 1,1,3-4). (Tradotto in inglese: “i precetti della legge sono questi: vivere onestamente, non ferire nessuno, [e] dare a ciascuno il suo “.)

Si noti che, sebbene la traduzione tradizionale contenga “suo”, la frase latina è del tutto neutra rispetto al genere e potrebbe essere tradotta con “suo”, “loro” o anche “proprio” – contesto permettendo.

Motto

Suum cuique funge da motto dell’Ordine dell’Aquila Nera ( tedesco : Hoher Orden vom Schwarzen Adler ; fondato nel 1701), il più alto ordine cavalleresco del Regno di Prussia . Il motto continua in uso in Germania – nelle insegne della polizia militare (il Feldjäger ) e in associazione con la loggia massonica con sede a Berlino , Black Eagle Lodge ( tedesco : Johannisloge Zum schwarzen Adler ). La traduzione tedesca comune della frase – Jedem das Seine– è stato scritto sul cancello principale del campo di concentramento nazista di Buchenwald , portando la frase controversa nella Germania moderna.

La Faculty of Advocates in Scozia usa il motto Suum cuique .

La frase funge anche da motto delle Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Lund e dell’Università di Uppsala in Svezia, Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Varsavia in Polonia, nonché della Facoltà di Giurisprudenza dell’Università Federale di Bahia in Brasile.

Nella cultura popolare

Il romanzo di Valentin Pikul del 1985 sulla carriera del generale francese Jean Victor Moreau (1763-1813), Kazhdomu svoyo , usa come titolo una traduzione russa di suum cuique .

Snow, uno dei personaggi del romanzo di fantascienza Solaris di Stanislaw Lem , usa la frase in una conversazione con il personaggio Kelvin.

“Suum Cuique” è l’ultima canzone dell’album del 2013 Abandon All Life della band powerviolence Nails . A 5:21 minuti era la canzone più lunga che la band avesse registrato.

Nel dramma di TNT Animal Kingdom , il personaggio di Deran ha “Suum Cuique” tatuato sulla spalla sinistra.


https://en.wikipedia.org/wiki/Suum_cuique

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *