Submarine sandwich – Wikipedia

[ad_1]
Da Wikipedia, l’enciclopedia libera.

Il submarine sandwich, a volte abbreviato sub, è un panino statunitense composto da due fette di pane lungo e ingredienti a piacere, fra cui affettati, verdure, formaggi e condimenti.[1][4] Il suo nome, che significa letteralmente “panino sottomarino”, è dovuto alla sua forma allungata che ricorda quella di un sottomarino.[1]

Stando ad una versione dei fatti, il termine submarine sandwich venne coniato da Dominic Conti (1874-1954), un emigrato italiano vissuto a New York che diede quel nome alla pietanza quando, nel 1928, vide il sottomarino Fenian Ram esposto nel Paterson Museum.[5]

Secondo altre fonti, il nome del panino fu ideato nel New London (Connecticut), che era sede della più importante sede della principale base sottomarina degli Stati Uniti durante la seconda guerra mondiale.[6]

Submarine sandwich con polpette e mozzarella

I submarine sandwich hanno strette correlazioni con gli Italian sandwich, panini allungati con verdure, salumi e formaggi che paiono ideati nelle comunità italoamericane negli Stati Uniti nordorientali fra la fine del XIX e la metà del XX secolo.[5] La paternità degli Italian sandwich viene attribuita a Giovanni Amato (1875–1959), fondatore della Amato’s.[7][8]

Nel Philadelphia Almanac and Citizen’s Manual viene riportato che l’hoagie (un altro nome del submarine sandwich) fu inventato da venditori ambulanti dell’inizio del XX secolo chiamati hokey-pokey men, che vendevano insalate, carne, biscotti e pagnotte da farcire per fare i panini. Quando l’operetta di W. S. Gilbert e Arthur Sullivan H.M.S. Pinafore venne rappresentata a Filadelfia nel 1879, le panetterie producevano una pagnotta lunga chiamata pinafore (“grembiule”). Nello stesso momento, gli hokey-pokey men avrebbero inventato l’hoagie tagliando a metà la pagnotta per poi farcirla con dell’insalata.[9]

Il già citato Dominic Conti dichiara di aver ideato il submarine sandwich in madrepatria per poi renderlo noto negli USA. Stando a quanto dichiarò sua nipote:[5]

«Mio nonno venne in questo paese intorno al 1895 da Montella. Intorno al 1910, aprì il suo negozio di alimentari chiamato Dominic Conti’s Grocery Store, che si trovava a Mill Street, a Paterson, nel New Jersey, dove vendeva degli Italian sandwich. Il suo panino, che aveva inventato in Italia, era composto da due lunghe fette di pane contenenti salumi, lattuga, pomodori, peperoni, cipolle, olio, aceto, erbe e spezie italiane, sale e pepe. Per evitare che la pagnotta si inzuppasse di aceto, aveva deciso di mettere delle fette di formaggio a contatto con le due fette di pane.»

Il submarine sandwich divenne celebre grazie all’avvento delle catene di ristoranti e anche grazie alla notorietà raggiunta dalla cucina italoamericana, dapprima negli stati del Connecticut, Pennsylvania, Delaware, Maryland, New York, New Jersey, Massachusetts, e Rhode Island, e poi nella maggior parte dei territori del Nord America. Oggi i submarine sandwich sono conosciuti in tutto il mondo.[10][11][12]

Stando a quanto riportano Edwin Eames e Howard Robboy, il submarine sandwich presenta tredici nomi diversi.[2]

  1. ^ a b c (EN) The American Heritage Dictionary of the English Language, Houghton Mifflin, 2000, “submarine sandwich”.
  2. ^ a b (EN) Submarine Sandwich: Lexical Variations in a Cultural Context, su jstor.org. URL consultato il 21 dicembre 2021.
  3. ^ (EN) Edwin Eames Howard Robboy, The Submarine Sandwich, Lexical Variations in a Cultural Context, in American Speech, dicembre 1967.
  4. ^ (EN) po’boy, su merriam-webster.com. URL consultato il 21 dicembre 2021.
  5. ^ a b c (EN) History of Hoagies, Submarine Sandwiches, Po’ Boys Sandwiches, Dagwood Sandwiches, & Italian Sandwiches, su whatscookingamerica.net. URL consultato il 21 dicembre 2021.
  6. ^ (EN) The Origin of Hoagies, Grinders, Subs, Heroes, and Spuckies, su bonappetit.com. URL consultato il 21 dicembre 2021.
  7. ^ (EN) J. Stern, M. Stern, Roadfood Sandwiches: Recipes and Lore from Our Favorite Shops Coast to Coast, Houghton Mifflin Harcourt, 2007, p. 186.
  8. ^ (EN) A. Smith, B. Kraig, The Oxford Encyclopedia of Food and Drink in America, Oxford University, 2013, p. 351.
  9. ^ (EN) Kenneth Finkel, Philadelphia Almanac and Citizen’s Manual, The Library Company of Philadelphia, 1995, p. 86.
  10. ^ (EN) A Hoagie by Any Other Name (PDF), su verbatimmag.com. URL consultato il 21 dicembre 2021.
  11. ^ (EN) Ogden Finds a New Gastronomic Love in a Submarine Sandwich, su news.google.com. URL consultato il 21 dicembre 2021.
  12. ^ (EN) The Big Apple: Submarine Sandwich, su barrypopik.com. URL consultato il 21 dicembre 2021.


[ad_2]
Source link

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: