Società dell'antica Grecia

Società dell’antica Grecia: tutto sull’argomento

Igiene personale nell’antica Grecia

Anche se si può dire con certezza che l’igiene personale nell’antica Grecia era fondamentalmente basica, è dato certo che gli Elleni furono i primi, con gli Egizi, a darle un ruolo di primo piano, consacrando un vero e proprio culto dell’igiene del corpo e della bellezza plastica.

Banchetto

Con il termine banchetto ci si riferisce ad un pasto collettivo contrassegnato da un carattere di ritualità.

Cittadinanza nell’antica Grecia

La cittadinanza nell’Antica Grecia si definisce per un certo numero di prerogative e vantaggi, di obblighi e esigenze che li distinguevano dai non cittadini: prerogative politiche, giuridiche, religiose, benefici sociali, esigenze fiscali e obblighi militari. I meteci e gli schiavi vivevano nella città con i cittadini, ma questa era esclusivamente una comunità di cittadini, e di cittadini uomini, per il fatto che le donne erano escluse dai diritti politici.

Efebo

Efèbo era detto, nella Grecia antica, il giovane che apparteneva alla classe di età detta “efebìa”; il nome, deriva da ἥβηhèbe, la giovinezza.

Ghenos

Il termine “ghenos” o “genos” indicava nell’Antica Grecia piccoli gruppi parentali che identificavano se stessi come un’unità, contraddistinta da un unico nome con lo stesso antenato.

Gineceo

Gineceo nell’Antica Grecia era la parte interna della casa, riservata alle donne.

Komos

Il termine kòmos indica, nell’antica Grecia, un corteo rituale, a piedi o talvolta su carri, durante il quale i partecipanti si abbandonavano a un’atmosfera di ebbrezza, a espressioni di sfrenatezza e baldoria, sottolineate da canti, accompagnate dalla musica dell’aulos, della lira e della cetra e condite da disinibite e giocose manifestazioni di oscenità e allusività a sfondo sessuale.

Libagione

Libagione è il termine associato alla cerimonia con cui, nell’antichità, si effettuava lo spargimento rituale del vino, di una bevanda, di un liquido alimentare, o di un’essenza, per terra o su particolari siti o oggetti, come un altare, una stele o un manufatto, quale atto di offerta alla divinità, ad altre entità non terrene o a defunti. Era un’azione sacrale comune a molte religioni antiche, incluso l’ebraismo, che ha rivestito un ruolo molto importante in tutto il mondo mediterraneo e il vicino Oriente.

Oikos

Il termine òikos significa famiglia o casa.

Parassito

Nella Grecia antica, il parassito indicava una persona onorata della mensa comune; tipicamente si trattava di sacerdoti o di cittadini distinti. Plutarco riferisce di cittadini mantenuti a spese dello Stato nel Pritaneo come fu ad esempio Cleone che venne onorato del privilegio del vitto dopo la vittoria contro i Lacedemoni nella Battaglia di Sfacteria, nel 425 a.C., durante la Guerra del Peloponneso.

Peleiadi

Nell’antica Grecia, le Peleiadi (colombe), erano le donne consacratesi a Zeus ed alla Dea Madre Dione presso l’Oracolo di Dodona.

Prossenia

Nell’antica Grecia la prossenia o proxenia era una convenzione concordata per mezzo della quale un cittadino eminente della polis ospitava gli ambasciatori stranieri a proprie spese, in cambio di titoli onorari ricevuti dallo stato.

Simposio

Presso i Greci e i Romani, il simposio era quella pratica conviviale, che faceva seguito al banchetto, durante la quale i commensali bevevano secondo le prescrizioni del simposiarca, intonavano canti conviviali (skólia), si dedicavano a intrattenimenti di vario genere.

Tiaso

Il tìaso, era un’associazione di carattere prevalentemente religioso che nell’Antica Grecia celebrava il culto di un dio, specialmente quello di Dioniso con processioni, canti e danze generalmente sfrenate. Il termine indicò anche una suddivisione delle fratrie, ma non è noto se anche questa suddivisione avesse una connotazione religiosa.

Xenia (antica Grecia)

La xenìa riassume il concetto dell’ospitalità e dei rapporti tra ospite e ospitante nel mondo greco antico, della cui civiltà costituiva un aspetto di grande rilievo. Era un dovere per i greci ospitare coloro che chiedevano ospitalità.


Tratto da Wikipedia:

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: