Salam al-Bey – Wikipedia

[ad_1]

Inno nazionale del Beylik di Tunisi e del Regno di Tunisia

Salam al-Beychiamato anche il Inno Beylical (سلام الباي), era la inno nazionale della Tunisia tra il 1846 e il 1957 durante il Beylik di Tunisi e il Regno di Tunisia. È stato cantato in onore del Bey di Tunisiche regnava sul paese.

Inizialmente senza parole, le parole arabe furono scritte da un poeta sconosciuto e le parole francesi adattate alla melodia dell’inno. Secondo lo storico Othman Kaak (citato da Salah El Mahdi), la musica è stata composta da Giuseppe Verdima lo stesso Salah El Mahdi contesta questa informazione.

L’inno è stato temporaneamente sostituito come inno nazionale dal Ala Khallidi dopo la fine della monarchia e la proclamazione della repubblica il 25 luglio 1957.

Testi arabi Testi francesi Versificazione in inglese
بدوام هذا النّصر و عزّ هذا العصر
يعيش الباي طول السّنين والدّهر
ادّه يا ربّ كمال مع جلال و إقبال
و أدِم هذا المشير مظهرا لكلّ فخر
Salut au Prince Valeureux
Ô tout potente, Ô généreux
Que l’amour du bien anime
Le Bey Magnanime
Sous les lois du progrès
Son peuple s’est courbé
Pour lui rendere giustizia
Que ce chant retentisse
Gloire, Gloire et Salut au Bey
Saluto al principe valoroso
O onnipotente, o generoso
Possa l’amore del bene animarsi
Il magnanimo Bei
Sotto le leggi del progresso
Il suo popolo si inchinò
Per rendergli giustizia
Lascia che questa canzone risuoni
Gloria, Gloria e Salute al Bey

[ad_2]
Source link

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: