RCP per la tosse – Wikipedia

[ad_1]

Tosse RCP è oggetto di un’e-mail bufala che ha iniziato a circolare nel 1999.[citation needed] È descritto come una “tecnica di rianimazione” in cui si prolunga tosse e respirazione profonda ogni 2 secondi, una persona che soffre a aritmia cardiaca immediatamente prima infarto può rimanere cosciente fino all’arrivo dei soccorsi (o fino a quando la persona non può raggiungere l’ospedale più vicino). Né il Associazione americana del cuore né il Croce Rossa americana approva la RCP per la tosse durante un infarto.[1]

Questa confusione sembra riguardare principalmente l’incapacità del pubblico di discriminare tra a infarto, infarto, e aritmie cardiache. Un attacco cardiaco si verifica quando un’occlusione (ad es. coagulo di sangue) di un’arteria nel cuore provoca la morte lenta del tessuto. Ciò può causare dolore e disagio toracico e richiede cure mediche immediate per risolvere l’occlusione con un intervento chirurgico d’urgenza o farmaci che rompono i coaguli cardiaci. Un’aritmia cardiaca è principalmente un problema elettrico all’interno del cuore e talvolta viene trattata con elettroliti, manovra vagale o cardioversione elettrica. Molte aritmie possono preannunciare un imminente attacco cardiaco.[medical citation needed]

E-mail a catena[edit]

La tosse CPR è stata oggetto di una serie di e-mail a catena campagne. Queste e-mail sono in genere del seguente formato:[citation needed] (Vedi Snopes per questo e altri problemi di citazione.) [2]

COME SOPRAVVIVERE A UN INCONTRO DI CUORE DA SOLI

Dal momento che molte persone sono sole quando subiscono un infarto, questo articolo sembrava in ordine. Senza aiuto, la persona il cui cuore smette di battere correttamente e che inizia a sentirsi debole, ha solo circa 10 secondi prima di perdere conoscenza. Tuttavia, queste vittime possono aiutare se stesse tossendo ripetutamente e molto vigorosamente. Si dovrebbe fare un respiro profondo prima di ogni tosse e la tosse deve essere profonda e prolungata, come quando si produce espettorato dal profondo del torace. Un respiro e un colpo di tosse devono essere ripetuti circa ogni due secondi senza tregua fino all’arrivo dei soccorsi o fino a quando il cuore non si sente battere di nuovo normalmente. Respiri profondi portano ossigeno ai polmoni e movimenti di tosse comprimono il cuore e mantengono la circolazione del sangue.

link esterno[edit]

  • [3] Articolo NIH sulla manovra vagale di Valsalva


[ad_2]
Source link

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: