Palazzo Giustinian – Wikipedia


Palazzo Giustinian e Cà Foscari

IL Palazzo Giustinian è un palazzo in Veneziasettentrionale Italiasituato nel Dorsoduro quartiere e con vista sul Canal Grande accanto a Ca’ Foscari. È tra i migliori esempi degli ultimi tempi Gotico veneziano(citazione necessaria) ed era la residenza finale di La principessa Luisa d’Artois.

Storia e descrizione(modificare)

Particolare della facciata. fotografato da Paolo Monti1969.

L’edificio fu costruito alla fine del XV secolo, forse con il contributo di Bartolomeo Bon. Il palazzo era originariamente costituito da due settori separati, uno per ciascun ramo della famiglia, successivamente uniti da una facciata; queste sono le Ca’ Giustinian dei Vescovi (ora ospita parte del Università Ca’ Foscari) e il Ca’ Giustinian dalle Zogie (ora di proprietà privata). Dietro la facciata, sono separati da un vicolo che, attraverso a sottoportegoo portico-tunnel, si collega al portale centrale.

I due sottopalazzi condividono con gli annessi numerosi elementi decorativi Ca’ Foscari. Hanno una pianta ad L con quattro piani, di cui i superiori aventi bifore. Al piano nobile formano un porticato a sei archi con motivo intrecciato di cerchi polilobati. Le monofore sono ogivali, oppure decorate con motivo trilobato. Ca’ Giustinian dei Vescovi ha sul retro una corte con scala gotica, mentre Ca’ Giustinian delle Zogie ha un ampio giardino.

Proprietari e residenti illustri(modificare)

La famiglia vendette il palazzo nel XIX secolo. Da allora, personalità come il pittore Natale Schiavoni,(1) Compositore tedesco Riccardo Wagner (che scrisse il secondo atto di Tristano e Isotta qui tra il 1858 e il 1859), l’ultima duchessa di Parma, Luisa d’Artoise violinista ungherese Franz von Vecsey hanno vissuto qui. Giorgio Eliot soggiornava lì con JW Cross durante la sua luna di miele nel 1880.(2)

Ca’ Giustinian dei Vescovi ora ospita parte del Università Ca’ FoscariE Ca’ Giustinian dalle Zogie ora è di proprietà privata.

Guarda anche(modificare)

Riferimenti(modificare)

  • Brusegan, Marcello (2005). La grande guida dei monumenti di Venezia. Roma: Newton e Compton. ISBN 88-541-0475-2.

45°26′04″N 12°19′36″E/45.4345°N 12.3266°E / 45.4345; 12.3266




Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto