P-30 consolidato – Wikipedia


Combattente americano a due posti

IL P-30 consolidato (PB-2) erano gli anni ’30 stati Uniti due posti aerei da caccia. Una versione di attacco chiamata A-11 fu costruito anche, insieme a 2 Y1P-25 prototipi e YP-27, Y1P-28E XP-33 proposte. Il P-30 è significativo per essere stato il primo caccia ad entrare Corpo aereo dell’esercito degli Stati Uniti servizio di avere carrello di atterraggio retrattile, una cabina di pilotaggio chiusa e riscaldata per il pilota e uno scarico turbocompressore per il funzionamento in altitudine.

Design e sviluppo(modificare)

Nel 1931, il Corporazione aeronautica di Detroitsocietà madre della Compagnia aerea Lockheed costruì un aereo da caccia monomotore biposto basato sul Lockheed Altair trasporto ad alta velocità come impresa privata. Il prototipo, il Detroit-Lockheed XP-900, volò nel settembre 1931 e fu acquistato dalla Corpo aereo dell’esercito degli Stati Uniti come il Lockheed YP-24. Le sue prestazioni furono impressionanti, essendo più veloci di qualsiasi caccia allora in servizio con l’Air Corps, e per il nuovo velivolo fu piazzato un ordine per cinque caccia Y1P-24 e quattro aerei d’attacco Y1A-9, nonostante la perdita del prototipo il 19 ottobre. 1931.(1)(2) La Detroit Aircraft Corporation entrò fallimento otto giorni dopo, portando però alla risoluzione del contratto.(1)(3)

Quando la Detroit Aircraft Corporation fallì, il capo progettista dell’YP-24, Robert J. Woods è stato assunto da Velivolo consolidato.(3) Woods continuò a sviluppare l’YP-24, il progetto divenne il Consolidated Model 25, con ali interamente in metallo che sostituirono le ali in legno dell’YP-24 e una coda più grande. L’Army Air Corps ordinò due prototipi come Y1P-25 nel marzo 1932, che sarebbero stati alimentati da un Curtiss V-1570-27, dotato di turbocompressore sul lato sinistro della fusoliera anteriore. L’ordine per il secondo prototipo fu rapidamente cambiato in un aereo d’attacco Y1A-11, omettendo il compressore.(4)(5)

Il primo a volare fu l’Y1P-25, che fu consegnato all’Air Corps il 9 dicembre 1932. Dimostrò prestazioni promettenti, raggiungendo una velocità di 247 miglia orarie (398 km/h) a 15.000 piedi (4.600 m), ma fu distrutto in un incidente il 13 gennaio 1933, uccidendo il suo pilota, il capitano Hugh M. Elmendorf (il cui nome fu poi dato a Base aerea di Elmendorf nell’Alaska).(4)(6)

L’Y1A-11, armato con quattro mitragliatrici a fuoco anteriore invece delle due dell’Y1P-25 e rastrelliere per 400 libbre (182 kg) di bombe, fu consegnato a Campo Wright il 5 gennaio 1933. Il 20 gennaio 1933 l’Y1A-11 si disintegrò a mezz’aria, uccidendo il pilota tenente Irvin A. Woodring.(7) Nonostante la perdita di entrambi i prototipi in una settimana, il 1° marzo 1933, l’Air Corps ordinò quattro caccia P-30 e quattro aerei d’attacco A-11. Queste varianti di produzione differivano dai prototipi per avere fusoliere più robuste, sottocarri semplificati e motori più potenti.(3)(8)

Storia operativa(modificare)

Il primo P-30 fu consegnato nel gennaio 1934.(8) I test hanno dimostrato che la cabina di pilotaggio del mitragliere era scomoda e fredda alle alte quote dove il P-30 doveva combattere, mentre i mitraglieri rivolti all’indietro erano soggetti a blackout durante la manovra dell’aereo.(9) Nonostante queste preoccupazioni, il 6 dicembre 1934, l’US Air Corps ordinò altri 50 P-30A, con motori V-1570-61 più potenti che azionavano un motore a tre pale. elica a passo variabile e con le scorte di ossigeno per l’equipaggio.(10)(11)

Tre dei quattro P-30 furono consegnati al 94° Squadrone da Inseguimento A Campo Selfridge nel 1934. Il primo P-30A, ormai ribattezzato PB-2A (Pursuit, Biplace), fece il suo primo volo il 17 dicembre 1935, con consegne alle unità di servizio a partire dal 28 aprile 1936. L’ultimo dei 50 PB-2A furono completati nell’agosto di quell’anno.(11)

Pur essendo concepito come caccia ad alta quota, il PB-2 effettuò relativamente pochi voli ad alta quota, in parte a causa del disagio per l’equipaggio. Un’eccezione ebbe luogo nel marzo 1937, quando un PB-2A volò a 39.300 piedi (12.000 m) prima di essere costretto a tornare a quote più basse quando i controlli dell’aereo si bloccarono.(12) Il 17 ottobre 1936, un PB-2A pilotato dal tenente. John M. Sterlina ha vinto il Trofeo Mitchell corsa aerea con una velocità di 217,5 miglia orarie (350,0 km/h).(13) Poiché all’epoca il PB-2A era uno dei pochi aerei ad avere un carrello di atterraggio retrattile, venivano spesso danneggiati negli atterraggi con le ruote alzate quando i piloti dimenticavano di estendere il carrello di atterraggio.(14)

Un PB-2A fu modificato in una configurazione monoposto come PB-2A Special, per competere in una competizione dell’Air Corps del 1936 per un nuovo caccia in sostituzione del Cerbottana Boeing P-26. Era più grande e più pesante degli altri concorrenti ed era molto più costoso. Si è bloccato durante i test, con il file Seversky P-35 ordinato in produzione.(15)(16) Un A-11 è stato convertito nel banco di prova XA-11A con i nuovi 1.000 CV (746 kW) Allison XV-1710-7 motore.(13)

Sebbene il PB-2 fosse robusto,(14) il concetto di caccia biposto era obsoleto quando l’aereo entrò in servizio,(13) e nel 1939 tutti furono sostituiti in servizio in prima linea da Seversky P-35 E Curtiss P-36 Falco aereo. I sopravvissuti rimasero in uso come aerei da addestramento fino all’inizio del seconda guerra mondialecon l’ultimo ritirato dall’uso il 2 giugno 1942.(17)

Varianti(modificare)

Y1P-25
Ulteriore sviluppo di Lockheed YP-24 con ala interamente in metallo, 600 cavalli (450 kW) Curtiss V-1570-27 Motore turbocompresso Conqueror. Due mitragliatrici calibro .30 fisse in avanti e una pistola montata in modo flessibile nella cabina di pilotaggio posteriore. Uno costruito.(6)
Y1A-11
Versione da attacco al suolo di Y1P-25. Alimentato da un motore non sovralimentato e un armamento composto da 4 cannoni .30 a prua nel muso, uno nella cabina di pilotaggio posteriore e fino a 400 libbre (182 kg) di bombe. Uno costruito.(3)(7)
YP-27
Variante proposta di Y1P-25 con 550 cavalli (410 kW) Pratt & Whitney R-1340-21G Vespa motore radiale. Non costruito.(18)
Y1P-28
Variante proposta di Y1P-25 con R-1340-19 Wasp da 600 CV; non costruito.(18)
P-30
Lotto di produzione iniziale per l’Aeronautica Militare. 675 cavalli (503 kW) Curtiss V-1570-57 motore turbocompresso. Quattro costruiti, successivamente rinominati PB-2.(3)(15)
L’ultimo dei quattro Consolidated A-11
A-11
Aereo da attacco al suolo di produzione iniziale, con motore V-1570-59 non sovralimentato. Quattro costruiti.(3)
P-30A
Caccia di produzione principale alimentato da 700 cavalli (520 kW) turbocompresso Curtiss V-1570-61 motore; 50 costruiti, ridisegnati PB-2A.(15)
Lo speciale PB-2A
PB-2A speciale
Settimo PB-2A modificato in configurazione monoposto. Si è schiantato durante le prove di volo.
XP-33
Versione proposta con 800 cavalli (600 kW) Pratt & Whitney R-1830-1 motore Doppia Vespa; non costruito.(15)
XA-11A
Conversione dell’A-11 come banco di prova per 1.000 cavalli (750 kW) Allison XV-1710-7. Uno convertito.(13)

Specifiche (PB-2A)(modificare)

Dati da Singolare biposto(11)

Caratteristiche generali

  • Equipaggio: due
  • Lunghezza: 30 piedi 0 pollici (9,14 m)
  • Apertura alare: 43 piedi 11 pollici (13,38 m)
  • Altezza: 8 piedi 3 pollici (2,51 m)
  • Superficie alare: 297 piedi quadrati (27,6 m2)
  • Peso vuoto: 4.306 libbre (1.950 kg)
  • Peso lordo: 5.623 libbre (2.556 kg)
  • Centrale elettrica:Curtiss V-1570-61 Conquistatore raffreddato a liquido Motore V12700 CV (520 kW)

Prestazione

  • Velocità massima: 275 mph (443 km / h, 239 kn) a 25.000 piedi (7.620 m)(15)
  • Velocità di crociera: 215 mph (346 km / h, 187 kn) a 15.000 piedi (4.600 m)
  • Allineare: 508 miglia (818 km, 442 miglia nautiche)
  • Soffitto di servizio: 28.000 piedi (8.530 m)
  • Salita a 15.000 piedi (4.600 m): 7 minuti e 48 secondi

Armamento

  • Pistole:
    • 2 x 0,30 pollici (7,62 mm) mitragliatrici sparando attraverso l’elica
    • 1 mitragliatrice da 0,30 pollici nella cabina di pilotaggio posteriore
  • Bombe: Bombe da 170 libbre (80 kg).

Guarda anche(modificare)

Sviluppo correlato

Velivolo di ruolo, configurazione ed epoca comparabili

Elenchi correlati

  1. ^ UN B Francillon 1982, pp. 114–115.
  2. ^ Angelucci e Bowers 1987, p. 262.
  3. ^ UN B C D e F Wegg 1990, pag. 68.
  4. ^ UN B Pelletier 2000, pag. 2.
  5. ^ Angelucci e Bowers 1987, pp.95–96.
  6. ^ UN B Dorr e Donald 1990, p. 51.
  7. ^ UN B Pelletier 2002, pp. 2–3.
  8. ^ UN B Pelletier 2002, pag. 3.
  9. ^ Dorr e Donald 1990, p. 57.
  10. ^ Wegg 1990, pp. 68–69.
  11. ^ UN B C Pelletier 2000, pag. 5
  12. ^ Pelletier 2002, pag. 10.
  13. ^ UN B C D Wegg 1990, pag. 69.
  14. ^ UN B Pelletier 2002, pag. 9.
  15. ^ UN B C D e Angelucci e Bowers 1987, p. 97.
  16. ^ Green e Swanborough 1979, p. 11.
  17. ^ Pelletier 2002, pag. 11.
  18. ^ UN B Angelucci e Bowers 1987, p. 96.

Bibliografia(modificare)

  • Angelucci, Enzo. E Peter M. Bowers. Il combattente americano. New York: Orion Books, 1987. ISBN 0-517-56588-9.
  • Dorr, Robert F. e David Donald. Combattenti dell’aeronautica degli Stati Uniti. Londra: Temple Press/Aerospace, 1990. ISBN 0-600-55094-X
  • Francillon, René J. Lockheed Aircraft dal 1913. Londra: Putnam, 1982. ISBN 0-370-30329-6.
  • Verde, William e Gordon Swanborough. “La fine dell’inizio… Il Seversky P-35”. Appassionato di aria dieciluglio-settembre 1979, pp. 8-21.
  • Pelletier, Alain J. “Singolare biposto: PB-2A della Consolidated – L’unico caccia biposto dell’USAAC”. Appassionato di aria N. 85, gennaio/febbraio 2000, pp. 2–11. ISSN0143-5450.
  • Swanborough, Gordon e Peter M. Bowers. Aerei militari degli Stati Uniti dal 1909. Washington, DC: Smithsonian, 1989. ISBN 0-87474-880-1.
  • Wegg, John. Aerei della General Dynamics e loro predecessori. Londra: Putnam, 1990. ISBN 0-85177-833-X.

link esterno(modificare)




Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto