Neuropatologia: cos’è, studio della malattia del tessuto del sistema nervoso

La neuropatologia è lo studio della malattia del tessuto del sistema nervoso, di solito sotto forma di piccole biopsie chirurgiche o autopsie di tutto il corpo. I neuropatologi di solito lavorano in un dipartimento di anatomia patologica , ma lavorano a stretto contatto con le discipline cliniche di neurologia e neurochirurgia , che spesso lavorano dalla neuropatologia per una diagnosi. La neuropatologia si riferisce anche alla patologia forense perché le malattie cerebrali o le lesioni cerebrali possono essere correlate alla causa della morte . La neuropatologia non deve essere confusa con la neuropatia, che si riferisce ai disturbi dei nervi stessi (di solito nel sistema nervoso periferico ) piuttosto che i tessuti. In neuropatologia, i rami delle specializzazioni del sistema nervoso e dei tessuti si uniscono in un unico campo di studio.

Micrografia di una neuropatia vasculitica . Plastica incorporata. Colorazione blu di toluidina .

Metodologia

Il lavoro del neuropatologo consiste in gran parte nell’esaminare il tessuto autoptico o bioptico dal cervello e dal midollo spinale per aiutare nella diagnosi della malattia. I tessuti si osservano anche attraverso gli occhi, i muscoli, le superfici degli organi ei tumori. La biopsia viene solitamente richiesta dopo che una massa è stata rilevata dall’imaging radiologico, l’imaging a sua volta guidato dalla presentazione di segni e sintomi di un paziente. Le scansioni TC vengono utilizzate anche per scoprire problemi nel paziente.Per quanto riguarda le autopsie, il lavoro principale del neuropatologo è quello di aiuto nella diagnosi post mortem di varie forme di demenza e altre condizioni che colpiscono il sistema nervoso centrale. I campioni di tessuto vengono ricercati all’interno del laboratorio per la diagnosi e le indagini forensi.

Le biopsie possono anche consistere nella pelle. Il test della densità delle fibre nervose epidermiche (ENFD) è un test neuropatologico sviluppato più di recente in cui viene prelevata una biopsia cutanea per identificare le neuropatie delle piccole fibre analizzando le fibre nervose della pelle. Questo test patologico sta diventando disponibile in laboratori selezionati e in molte università; sostituisce il tradizionale test di biopsia del nervo surale in quanto meno invasivo. È usato per identificare le neuropatie dolorose delle piccole fibre.

I neuropatologi lavorano nei laboratori e nelle cliniche ospedaliere, nelle università o con il governo a seconda della situazione. Spesso non lavorano con i pazienti ma solo con professionisti medici o altri funzionari dietro le quinte. Effettuano ricerche utilizzando le informazioni fornite loro da altri neurologi e/o medici. I neuropatologi possono anche fare ricerche negli uffici del coroner o dell’obitorio per progetti forensi. L’obiettivo finale dei neuropatologi è trovare il problema medico e quindi formulare una linea temporale in cui curare il tessuto del paziente.

Focus della specializzazione

In molti paesi di lingua inglese la neuropatologia è considerata un sottocampo dell’anatomia patologica . Al contrario, ci sono un certo numero di cattedre universitarie indipendenti in neuropatologia e persino istituti di neuropatologia nei paesi di lingua tedesca a causa di un diverso background storico. Un medico specializzato in neuropatologia, di solito completando una borsa di studio dopo una residenza in patologia anatomica o generale, è chiamato neuropatologo. Nella pratica clinica quotidiana, un neuropatologo è consulente di altri medici. Se si sospetta una malattia del sistema nervoso e la diagnosi non può essere fatta con metodi meno invasivi, una biopsia del tessuto nervosoviene prelevato e inviato al neuropatologo, che lo esamina utilizzando un microscopio o alcuni metodi molecolari per fare una diagnosi definitiva.

Molti neuropatologi in Europa hanno una formazione nelle neuroscienze cliniche (neurologia, psichiatria) e in patologia.

Nel sistema statunitense

I neuropatologi sono medici con un titolo di dottore in medicina (MD) o dottore in medicina osteopatica (DO). Devono terminare 3 o 4 anni di residenza in patologia anatomica seguiti da 2 anni di borsa di studio in neuropatologia ed essere certificati dall’American Board of Pathology sia in anatomia che in neuropatologia. Questa è una formazione in neuropatologia meno specializzata rispetto alla maggior parte degli altri paesi. È anche abbastanza comune per i neuropatologi avere un dottorato di ricerca. in un campo correlato. I neuropatologi devono avere forti capacità di comunicazione in quanto devono analizzare i risultati ed essere in grado di spiegare i risultati ai pazienti e/o ai medici (su carta o verbalmente).

Nel sistema UK/Canada/Commonwealth

I neuropatologi sono professionisti medici qualificati registrati presso il General Medical Council nel Regno Unito. Una qualifica post-laurea in neuropatologia si ottiene attraverso la formazione e un esame supervisionato dal Royal College of Pathologists UK. Un neuropatologo ha una formazione in patologia anatomica seguita da una formazione in relazione alla diagnosi delle malattie del sistema nervoso e muscolare. La formazione in altri paesi europei e del Commonwealth è simile. In Canada, i neuropatologi completano una residenza in neuropatologia del Royal College of Physicians and Surgeons of Canada di 5 anni, compreso un anno di medicina clinica e un anno di patologia anatomica. È abbastanza comune per i neuropatologi avere dottorati di ricerca in un campo correlato.

Oltre all’esame del tessuto del sistema nervoso centrale, al neuropatologo viene solitamente assegnato il compito di esaminare le biopsie dei muscoli e dei nervi periferici. Le biopsie muscolari vengono eseguite per aiutare nella diagnosi delle malattie muscolari (come la polimiosite , la miopatia mitocondriale, ecc.). Il nervo periferico viene valutato per aiutare a valutare i pazienti con sospette neuropatie periferiche secondarie a condizioni quali vasculite e amiloidosi .

La neuropatologia è un campo fortemente orientato alla ricerca.

Personaggi storici e attuali di spicco

Santiago Ramon y Cajal è considerato uno dei fondatori della moderna neuroanatomia. Alois Alzheimer , la persona da cui prende il nome il morbo di Alzheimer , è considerato un importante contributore iniziale al campo.

Ci sono molti neuropatologi in tutto il mondo che hanno dato importanti contributi clinici e di ricerca alla nostra comprensione delle malattie che colpiscono specificamente il cervello (malattie degenerative, sclerosi multipla, ictus, tumori cerebrali, traumi e malattie neuromuscolari). La maggior parte sono membri della Società Internazionale di Neuropatologia (ISN). Per i neuropatologi che esercitano negli Stati Uniti d’America, fare riferimento all’elenco dei membri disponibile tramite il sito Web dell’American Association of Neuropathologists (AANP). Sono inoltre disponibili elenchi di membri per molte delle società di neuropatologia che esistono in altri specifici paesi e/o regioni del mondo (britannici, europei, canadesi… ecc.).

Progresso

È attualmente in fase di istituzione un esame della commissione europea in neuropatologia che sottolinea l’importanza di un’adeguata formazione nelle neuroscienze (www.euro-cns.org). L’ultimo congresso internazionale di neuropatologia si è tenuto a Tokyo, in Giappone, nel settembre 2018.

Riviste

La neuropatologia accademica è servita da diverse riviste specialistiche di neuropatologia. Acta Neuropathologica è la rivista di neuropatologia con il più alto impact factor. Alcune riviste sono sponsorizzate da associazioni di neuropatologia nazionali o internazionali: Brain Pathology è la rivista ufficiale della International Society of Neuropathology, Neuropathology & Applied Neurobiology è sponsorizzata dalla British Neuropathological Society , Journal of Neuropathology & Experimental Neurology è la rivista ufficiale dell’American Association of Neuropathologists (AANP) e “Neuropathology” è la rivista ufficiale della Japanese Society of Neuropathology.


https://en.wikipedia.org/wiki/Neuropathology

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *