Matematica applicata

Matematica applicata: tutto sull’argomento

Matematica applicata

La matematica applicata è un ramo della matematica che si occupa dello studio delle tecniche matematiche usate nell’applicare le conoscenze matematiche ad altri campi scientifici e tecnici.

Algoritmo apriori

In informatica e in data mining, l’algoritmo Apriori è un classico algoritmo di ricerca delle associazioni. È utilizzato per la generazione degli itemset frequenti, per approssimazioni successive, a partire dagli itemset con un solo elemento. In sintesi, il presupposto teorico su cui si basa l’algoritmo parte dalla considerazione che se un insieme di oggetti (itemset) è frequente, allora anche tutti i suoi sottoinsiemi sono frequenti, ma se un itemset non è frequente, allora neanche gli insiemi che lo contengono sono frequenti.

Algoritmo di Berger

L’algoritmo di Berger è un algoritmo usato per stilare un calendario di una competizione sportiva che abbia la formula del girone all’italiana: prende il nome dal suo inventore, l’austriaco Johann Berger.

Calcolo frazionario

Il calcolo frazionario è una branca dell’analisi matematica che studia le diverse possibilità di definire una potenza reale o complessa dell’operatore derivata 

,

Data Envelopment Analysis

La Data Envelopment Analysis (DEA) è un metodo matematico utilizzato in ricerca operativa e in econometria per la stima delle frontiere della funzione di produzione. Esso, generalmente di tipo non-parametrico, è utilizzato per misurare empiricamente l’efficienza produttiva relativa delle unità produttive del campione di imprese analizzato. Molto spesso la funzione di produzione e la frontiera di efficienza non sono note, ma si dispone soltanto di un insieme di osservazioni riguardanti ogni singola UP. Nella letteratura economica e statistica si confrontano due metodologie di analisi: da un lato la stima econometrica delle funzioni di costo o di produzione, dall’altro l’impiego di tecniche di programmazione matematica. I due filoni di analisi vengono identificati correntemente con i termini di metodi parametrici e non parametrici . Le analisi di tipo parametrico richiedono l’esplicitazione a priori di una funzione di produzione, mentre quelle di tipo non parametrico si caratterizzano per la possibilità di determinare l’efficienza relativa di unità decisionali simili attraverso tecniche di programmazione lineare senza bisogno di specificare né l’importanza relativa dei diversi fattori di produzione, né dei i prezzi, né la distribuzione dell’efficienza. In questo senso i risultati dei metodi non parametrici sono oggettivi, in quanto non richiedono specificazioni a priori. D’altro canto però il loro svantaggio, essendo metodi deterministici, non ammettono l’errore; i risultati potrebbero quindi esserne influenzati in quanto errore statistico e inefficienza vengono confusi.

Differintegrale

Nell’analisi frazionaria, un’area della matematica applicata, il differintegrale è un operatore formato dalla combinazione di derivata e integrale. Applicato ad una funzione , il q-differintegrale di , indicato come

Equazione di Nicholson-Bailey

L’equazione di Nicholson-Bailey è un’equazione che descrive la dinamica delle popolazioni di due specie interagenti: il parassitoide e il suo ospite. L’equazione prende il nome da Alexander John Nicholson (1895–1969) e Victor Albert Bailey (1895–1964) che la svilupparono negli anni Trenta.

Modelli numerici di previsione meteorologica

In fisica dell’atmosfera i modelli numerici di previsione meteorologica sono modelli matematici dell’atmosfera terrestre che utilizzano le condizioni meteorologiche attuali come input o inizializzazione delle equazioni fondamentali del modello stesso per la previsione meteorologica in momenti o istanti succ

Modello di Piispanen

L’analogia di Piispanen fornisce una modellazione matematica semplificata del processo di formazione di truciolo in una lavorazione alle macchine utensili in condizioni di taglio ortogonale.

Modello matematico

Un modello matematico è una rappresentazione quantitativa di un fenomeno naturale. Come tutti gli altri modelli usati nella scienza, il suo scopo è quello di rappresentare il più incisivamente possibile un determinato oggetto, un fenomeno reale o un insieme di fenomeni. Il modello è una rappresentazione di quello che immaginiamo essere la realtà, in grado di prevedere le misure sperimentali.

Multilaterazione

La multilaterazione è una tecnica di localizzazione di un target.

Planimetro

Il planimetro è lo strumento che consente la misurazione dell’area di una figura piana disegnata in scala. Era molto usato in tutte le applicazioni tecnico-scientifiche che richiedono la misurazione di un’area irregolare, dalla biomedicina all’ingegneria, alla topografia fino alla misurazione delle pellicce. In matematica, poiché la misurazione di un’area è equivalente al calcolo di un integrale, veniva utilizzato per il calcolo numerico delle soluzioni di equazioni differenziali.

Problema decisionale

Un problema decisionale nell’ambito della matematica riguarda un problema di scelta in cui si deve prendere una decisione tra un elevato numero di soluzioni (ammissibili) alternative, sulla base di uno o più criteri. Si parla di problemi decisionali soprattutto all’interno del campo della matematica applicata e, più nello specifico, della ricerca operativa.

Problema di Wahba

Il problema di Wahba, originariamente formulato da Grace Wahba nel 1965, consiste nel determinare una matrice di rotazione che meglio approssima la trasformazione fra due sistemi di coordinate a partire da due insiemi di osservazioni vettoriali. Un tipico esempio di applicazione consiste nel determinare l’assetto di un velivolo o satellite artificiale a partire da osservazioni ottenute da diversi sensori.

Società italiana di matematica applicata e industriale

La Società italiana di matematica applicata e industrialeSIMAI, è un’associazione culturale senza fini di lucro, costituita con atto notarile del 20 dicembre 1988, ma il cui avvio vero e proprio può essere indicato nel gennaio 1991. La sede operativa della SIMAI è presso l’Istituto per le applicazioni del calcolo “Mauro Picone” del CNR, che fornisce anche supporto logistico per le iniziative della SIMAI.

Teorema del minimax

Il teorema del minimax è dovuto a von Neumann. Il teorema del minimax fornisce condizioni sufficienti affinché la disuguaglianza max-min sia un’uguaglianza. Il teorema costituisce non solo il punto di inizio della teoria dei giochi, ma altresì un teorema della dualità per i problemi di programmazione lineare laddove la regione ammissibile è convessa e compatta.

Trasformata di Fortescue

In elettrotecnica, in particolare nell’ambito dei sistemi elettrici di potenza, la trasformata di Fortescue, che prende il nome dal suo ideatore, l’ingegnere Charles LeGeyt Fortescue è un operatore utilizzato al fine di semplificare i calcoli relativi allo studio di sistemi trifase non bilanciati. Questa trasformata opera un cambiamento di base che permette di pensare ciascuna terna di fasori come somma di tre terne di fasori. La nuova base ottenuta dopo la trasformazione viene usualmente definita come “dominio delle sequenze”. Pertanto si può affermare che un sistema trifase non bilanciato può essere studiato mediante l’algebra delle sequenze. La terna di fasori viene dunque scomposta in tre terne simmetriche:


Tratto da Wikipedia:

https://it.wikipedia.org/wiki/Categoria:Matematica_applicata

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: