Marzban-nama – Wikipedia


Da Wikipedia, l’enciclopedia libera

IL Marzbān-nāma (persiano: مرزبان‌نامه, illuminato.‘Libro di Marzban’) è un libro dell’inizio del XIII secolo persiano prosa. Si compone di “varie storie e favole didattiche usate come illustrazioni di moralità e retta condotta”, e appartiene al “specchio per principi” genere letterario. Fu scritto nel 1210-1225 da Sa’ad al-Din Varavini, sotto il patronato di Abu’l-Qasem Harun, il visir del Eldiguzid governate (atabeg) Muzaffar al-Din uzbeko (R.1210–1225).

IL Marzbān-nāma è stato tradotto completamente o in forma abbreviata in Turco, Arabo, Francese e inglese. K. Crewe Williams osserva che Marzbān-nāma si dice che fosse basato su un precursore non esistente, che era scritto nel volgare di Tabaristan (una regione storica del nord Iran) intorno al X secolo, ad opera del Bavandid governate Al-Marzuban (R.979–986).

Contrariamente alla pratica normale, le tre illustrazioni trovate all’inizio del più antico manoscritto esistente (datato 1299) furono disegnate prima che il testo fosse scritto. Le illustrazioni raffigurano il profeta islamico Maomettoautore dell’opera e mecenate.

Manoscritti(modificare)

I manoscritti esistenti più antichi del Marzbān-nāma includere (secondo Enciclopedia Iranica e il Grove Enciclopedia di arte e architettura islamica):

  • Ms. 216 (Biblioteca del Museo Archeologico, Istanbul), l’unico manoscritto conosciuto con illustrazioni, datato 698/1299. È la prima copia esistente conosciuta.
  • OR 6476 (British Library, Londra, utilizzato nella collazione di Qazvini), datato VIII/XIV secolo, mostra prove di più di una fotocopiatrice.
  • Ancien Fonds Persan 384 (Bibliothèque Nationale, Parigi; utilizzato anche nella collazione di Qazvini), datato IX/XV secolo.

Riferimenti(modificare)

Fonti(modificare)

  • Bloom, Jonathan M.; Blair, Sheila S., eds. (2009). “Illustrazione: Iraq e Iran, 1250 circa-1350 circa”. Grove Enciclopedia di arte e architettura islamica. La stampa dell’università di Oxford. ISBN 978-0195309911.
  • Komaroff e Carboni, L’eredità di Gengis Khan: arte e cultura cortese nell’Asia occidentale, 1256-1353. New York, Metropolitan Museum, New Haven e Londra, Yale University Press, 2002, fig. 200.
  • Williams, K. Crewe (2014). “MARZBĀN-NĀMA”. In Yarshater, Ehsan (ed.). Enciclopedia Iranica, edizione online. Fondazione Enciclopedia Iranica.




Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto