Lingua Fulniô – Wikipedia


Lingua indigena del Brasile

FulnioO Yateè un isolare la lingua Di Brasile, e l’unica lingua indigena rimasta nella parte nord-orientale di quel paese. I due dialetti Fulniô e Yatê sono molto vicini. Il dialetto Fulniô viene utilizzato principalmente durante un ritiro religioso di tre mesi. Oggi si parla la lingua Águas Belas, Pernambuco.(2)

Viene anche chiamata la lingua Carnijoe le ortografie alternative sono Fornio, Furnio, YahtheE Ho mangiato.

Classificazione(modificare)

Kaufman (1990) ha classificato Fulniô come uno dei Lingue Macro-Gê. Tuttavia, Eduardo Ribeiro del Università di Chicago, che sta lavorando alla classificazione su larga scala delle lingue brasiliane, non trova prove a sostegno di ciò e lo tratta come un isolato. Jolkesky (2016) lo indica nuovamente come Macro-Je, ma Nikulin (2020) lo esclude nuovamente.

Fonologia(modificare)

Fulniô ha i seguenti suoni:

Consonanti(modificare)

/P/ è raro.

  • Una sosta glottale (ʔ) avviene, ma viene considerato epentetico.
  • /N/ può essere sentito come un nasale velare (N) prima di un’interruzione velare.
  • /l/ può essere udito come palatale laterale (ʎ) prima di un’affricata post-alveolare e può essere udito come un lembo laterale alveolare (ɺ) quando seguono fricative, nasali o occlusive.

Vocali(modificare)

Fulniô ha 8 vocali.

  • /UN/ può essere sentito come un suono nasalizzato (ə̃) quando precede una consonante nasale in sillabe chiuse, o parola-finalmente dopo una consonante nasale.

Ci sono pochi contrasti tra /o/ E /u/suggerendo /u/ è un’aggiunta recente, forse dal portoghese.

Tutti e sette lo hanno fatto nasalizzato E glottalizzato allofoni, a seconda delle consonanti adiacenti. Le vocali si presentano lunghe e corte. Tuttavia, le vocali lunghe risultano dall’assimilazione di /H/sono pronunciati (Vh) in un dialetto, e così vengono analizzati come /Vh/ sequenze.

I toni sono alti e bassi. I toni di contorno si presentano allofonicamente adiacenti alle consonanti sonore. Le sillabe finali tendono a mancare di contrasto tonale e le vocali finali possono essere sonore o cadute.

Non ci sono sequenze vocaliche; le vocali si uniscono o sono separate da un’occlusiva glottale. I gruppi di consonanti sono limitati a due consonanti, a parte una possibile addizionale /Jcon/, con la sillaba massima CCCVC; le vocali ridotte tra le consonanti vengono analizzate come /Jcon/ di Meland & Meland: /tfàltʰùlkja/ ‘attraversando’, /kwlèlja/ ‘marcio’.

Vocabolario(modificare)

Loukotka (1968)(modificare)

Loukotka (1968) elenca i seguenti elementi del vocabolario di base.(3)

lucentezza Fulnio
Testa i-tká
occhio itó
dente dzyashi
piede ishiri
acqua oh sì
fuoco toːwẽ
stella tiúyá
granoturco malchi
giaguaro kléken
nero chichia

Nikulin (2020)(modificare)

Alcune parole Yaathê fornite da Nikulin (2020),(4): 69–70 citato da Lapenda (1965,(5) 2005 (1968)(6)), Barbosa (1991),(7) Costa (1999),(8) F.Silva (2011a,(9) 2011b(10)) e Branner (1887).(11)

Glossa portoghese
(originale)
Glossa inglese
(tradotto)
Yaathê
cinza ceneri fêlôwa
pe piede fêhê
folha foglia ta(-)cʰa
figato fegato ta(-)cô
dente dente Taxi
cavolo capelli li
acqua acqua ôːja
lingua lingua kts(ʰ)ale
bocca bocca ta(-)tʰê
nariz naso kʰletʰa
olho occhio A
orelha orecchio kfakê
cabeça Testa tk’a
fogo fuoco tôwê
árvore albero cʰleka
seme seme kêtʰôja
ouvir ascoltare kfala-
dormir sonno kfafa-
terra terra fê(j)ʔa
piolho pidocchio cfôwa
Pedra calcolo fô(ʔ)a
chuva piovere flicja
mao mano koho ~ kʰoja (?)
caminho strada tdi
tesoro Dare kô-
estar sentado stai seduto vacche-
estar deitado sdraiarsi kʰa-
lo andare o-, no-
rabo coda ta(-)tô
carne carne ucʰi ~ utxi
nome nome ketka
unha unghia (dito) kʰôtkʲa

Bibliografia(modificare)

Riferimenti(modificare)

  1. ^ Yatê-Fulniô A Etnologo (XIX edizione, 2016) accesso chiuso
  2. ^ Etnologo
  3. ^ Loukotka, Čestmír (1968). Classificazione delle lingue degli indiani sudamericani. Los Angeles: Centro latinoamericano dell’UCLA.
  4. ^ Nikulin, Andrej. 2020. Proto-Macro-Jê: um estudo ricostruttivo. Tese de Doutorado in Linguistica, Università di Brasilia.
  5. ^ Lapenda, GC Profilo della lingua yathê. Arquivos, Recife, v. 21/47, p. 54–72, 1965.
  6. ^ Lapenda, GC Struttura della lingua Iatea, sbagliata dagli indios Fulniôs in Pernambuco. 2ª ed. Recife: Editora Universitária UFPE, 2005 (1968). 277 pagg.
  7. ^ Barbosa, EA Aspetti fonologici della lingua Yatê. 1991. 55 pp. Dissertação (Mestrado em Linguística) – Departamento de Lingüística, Línguas Clássicas e Vernácula, Instituto de Letras, Universidade de Brasília. 1991.
  8. ^ Costa, JF da. Yaːthê, l’ultima lingua nativa del Nordeste del Brasile: aspetti morfo-fonologici e morfo-sintetici. 1999. 365 pp. Tese (Doutorado em Linguística) – Universidade Federal de Pernambuco. 1999.
  9. ^ Silva, FPda. Una risposta a Yaathe. Dissertação (Mestrado em Linguística) – Faculdade de Letras, Universidade Federal de Alagoas, 2011a. 133 pagg.
  10. ^ Silva, FPda. Descrizione della struttura silicea di Yaathe, una lingua indigena brasiliana. In: Anais do VII Congresso Internacional da Abralin. Curitiba: s./ed., 2011b. P. 1378–1389.
  11. ^ Branner, JC Os Carnijos de Aguas Bellas (Notas sobre uma língua indigena brasilieira). Rivista dell’Istituto Storico e Geografico Brasileiro, Rio de Janeiro, v. 94, n. 148, pag. 359–365, 1929.




Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto