LCD television – Wikipedia


Televisore con display a cristalli liquidi

Una TV LCD

Televisori con schermo a cristalli liquidi (TV LCD) Sono televisori quell’uso schermi a cristalli liquidi per produrre immagini. Sono di gran lunga il tipo di display televisivo più prodotto e venduto. I televisori LCD sono sottili e leggeri, ma presentano alcuni svantaggi rispetto ad altri tipi di display come il consumo energetico elevato, più scarso Rapporto di contrastoe inferiore gamma di colori.

I televisori LCD sono diventati popolari nei primi anni del 21° secolo, superando le vendite dei televisori LCD tubo a raggi catodici televisori di tutto il mondo nel 2007.[1] Successivamente le vendite di televisori CRT diminuirono rapidamente, così come le vendite di tecnologie concorrenti come pannelli di visualizzazione al plasma E televisore a retroproiezione.

Storia[edit]

Una TV LCD appesa a una parete in Centro commerciale mondiale di Taipei durante Computex Taipei spettacolo nel 2008.

Primi sforzi[edit]

Matrice passiva Gli LCD sono diventati comuni per la prima volta come display di computer portatili negli anni ’80, competendo per quote di mercato con gli schermi al plasma. Gli LCD avevano frequenze di aggiornamento molto lente che offuscavano lo schermo anche con il testo scorrevole, ma la loro leggerezza e il basso costo rappresentavano i principali vantaggi. Gli schermi che utilizzano LCD riflettenti non richiedevano alcuna fonte di luce interna, rendendoli particolarmente adatti ai computer portatili. Le frequenze di aggiornamento dei primi dispositivi erano troppo lente per essere utili per la televisione.

Televisori portatili erano un’applicazione target per gli LCD. Gli LCD consumavano molta meno energia della batteria persino dei tubi miniaturizzati utilizzati nei televisori portatili dell’epoca. Nel 1980, Hattori SeikoIl gruppo di ricerca e sviluppo di ha iniziato lo sviluppo di televisori tascabili LCD a colori. Nel 1982, Seiko Epson ha lanciato il primo televisore LCD, l’Epson TV Watch, un piccolo televisore LCD a matrice attiva da indossare al polso. Sharp Corporation ha introdotto il a matrice di punti TN-LCD nel 1983 e Casio ha introdotto la sua TV portatile TV-10.[2] Nel 1984, Epson ha lanciato sul mercato l’ET-10, il primo televisore LCD tascabile a colori. Quello stesso anno Orologio cittadino ha introdotto con il primo spot pubblicitario il Citizen Pocket TV, un televisore LCD a colori da 2,7 pollici LCD TFT Schermo.

Durante questo periodo, le dimensioni dello schermo superiori a 30 pollici erano rare poiché questi formati iniziavano ad apparire squadrati alle normali distanze di seduta se visualizzati su schermi più grandi. I sistemi di proiezione LCD erano generalmente limitati a situazioni in cui l’immagine doveva essere vista da un pubblico più vasto. Allo stesso tempo, i display al plasma potevano facilmente offrire le prestazioni necessarie per realizzare uno schermo di alta qualità, ma soffrivano di bassa luminosità e consumo energetico molto elevato. Tuttavia, durante questo periodo ebbero luogo alcune sperimentazioni con i televisori LCD. Nel 1988, Sharp introdusse un 14 -pollice matrice attiva LCD TFT full-motion a colori. Questi venivano offerti principalmente come articoli di fascia alta e non erano destinati al mercato generale. Ciò ha portato il Giappone a lanciare un’industria LCD, che ha sviluppato LCD di dimensioni più grandi, incluso TFT monitor di computer e televisori LCD. Epson ha sviluppato il 3LCD tecnologia di proiezione negli anni ’80 e ne ottenne la licenza per l’uso nei proiettori nel 1988. Il VPJ-700 di Epson, lanciato nel gennaio 1989, fu il primo proiettore compatto a colori al mondo Proiettore LCD.

Acquisizione del mercato[edit]

Nel 2006, i prezzi degli LCD iniziarono a scendere rapidamente e le dimensioni degli schermi aumentarono, sebbene i televisori al plasma mantenessero un leggero vantaggio nella qualità delle immagini e un vantaggio di prezzo per i televisori con dimensioni critiche da 42 pollici e superiori. Verso la fine del 2006, diversi fornitori offrivano 42 pollici. Gli LCD, anche se a un prezzo premium, invadono l’unica roccaforte del plasma. In modo più decisivo, gli LCD offrivano risoluzioni più elevate e realistiche 1080p supporto, mentre i plasmi erano bloccati 720pche ha compensato la differenza di prezzo.[3]

Le previsioni secondo cui i prezzi degli LCD sarebbero scesi rapidamente nel corso del 2007 hanno portato ad un atteggiamento di “aspetta e vedi” nel mercato e le vendite di tutti i televisori a grande schermo sono rimaste stagnanti mentre i clienti guardavano per vedere se ciò sarebbe accaduto.[3] Plasma e LCD hanno raggiunto la parità di prezzo nel 2007, e la risoluzione più elevata degli LCD è stata un “punto vincente” per molte vendite.[3] Alla fine del 2007, era chiaro che il plasma avrebbe perso terreno rispetto agli LCD durante il periodo critico Stagione dei saldi natalizi.[4][5] Ciò nonostante il plasma continuasse a offrire un vantaggio in termini di qualità dell’immagine, ma come ha osservato il presidente di Chunghwa Picture Tubes dopo aver chiuso la linea di produzione del plasma, “(g)lobalmente, così tante aziende, così tanti investimenti, così tante persone sono state lavorando in quest’area, su questo prodotto. In modo che possano migliorare così rapidamente.”[3]

Quando i dati di vendita per il periodo natalizio del 2007 furono finalmente calcolati, gli analisti furono sorpresi di scoprire che non solo gli LCD avevano venduto più del plasma, ma anche dei CRT, nello stesso periodo.[1] Questo sviluppo ha allontanato dal mercato i sistemi concorrenti a grande schermo quasi da un giorno all’altro. Il plasma aveva superato i sistemi di retroproiezione nel 2005.[6] Lo stesso vale per i CRT, che durano solo pochi mesi in più; Sony ha chiuso l’ultimo impianto nel marzo 2008.[7] L’annuncio del febbraio 2009 che Elettronica Pioneer La fine della produzione degli schermi al plasma fu ampiamente considerata il punto di svolta anche nella storia di quella tecnologia.[8]

Il dominio di LCD nel mercato televisivo ha subito una rapida accelerazione.[3] Era l’unica tecnologia in grado di aumentare e diminuire le dimensioni, coprendo sia il mercato di fascia alta degli schermi di grandi dimensioni nella classe da 40 a 50 pollici, sia i clienti che cercavano di sostituire i loro set CRT più piccoli esistenti nella fascia da 14 a 30 pollici. ” allineare. Costruire su queste ampie scale ha rapidamente spinto i prezzi verso il basso su tutta la linea.[1]

Nel 2008, le spedizioni di TV LCD sono aumentate del 33% rispetto al 2007, raggiungendo i 105 milioni di unità.[9]

Nel 2009, le spedizioni di TV LCD sono salite a 146 milioni di unità (il 69% sul totale di 211 milioni di spedizioni di TV).[10]

Nel 2010, le spedizioni di TV LCD hanno raggiunto 187,9 milioni di unità (su un totale stimato di 247 milioni di spedizioni di TV).[11][12]

Display di dimensioni più grandi continuarono ad essere rilasciati per tutto il decennio:

  • Nell’ottobre 2004, Sharp annunciò la produzione di successo di un pannello da 65 pollici.
  • Nel marzo 2005, Samsung ha annunciato un pannello LCD da 82 pollici.[13]
  • Nell’agosto 2006, LG.Philips LCD ha annunciato un televisore LCD da 100 pollici[14]
  • Nel gennaio 2007, Sharp ha presentato un pannello LCD da 108 pollici sotto il ACQUA marchio a CES a Las Vegas.[15]

Sistemi concorrenti[edit]

Nonostante il predominio dell’LCD nel campo televisivo, altre tecnologie hanno continuato a essere sviluppate per rimediare alle sue carenze. Mentre gli LCD producono un’immagine bloccando selettivamente la retroilluminazione, LED organico, microLED, visualizzazione dell’emissione di campo E display emettitore di elettroni a conduzione superficiale tutte le tecnologie producono direttamente un’immagine illuminata. Rispetto agli LCD, tutte queste tecnologie offrono angoli di visione migliori, luminosità e rapporto di contrasto molto più elevati (fino a 5.000.000:1) e migliore saturazione e precisione del colore. Inoltre consumano meno energia e, in teoria, sono meno complessi e meno costosi da costruire.

Tuttavia, la produzione di questi schermi si è rivelata più difficile di quanto si pensasse inizialmente. Sony ha abbandonato il progetto del display a emissione di campo nel marzo 2009,[16] ma ha continuato a lavorare sui set OLED. Canon ha continuato lo sviluppo della propria tecnologia di visualizzazione degli emettitori di elettroni a conduzione superficiale, ma ha annunciato che non avrebbe tentato di introdurre set sul mercato nel prossimo futuro.[17]

SAMSUNG ha annunciato che i set OLED da 14,1 e 31 pollici erano “pronti per la produzione” al momento SID2009 fiera di Sant ‘Antonio.[18]

Guarda anche[edit]

Riferimenti[edit]

  1. ^ UN B C Gruener, Wolfgang (19 febbraio 2008). “I televisori LCD superano per la prima volta i televisori CRT”. TG Quotidiano. Archiviato da l’originale il 26 febbraio 2008.
  2. ^ “TV portatili di Frank: parte 1”.
  3. ^ UN B C D e Reuters, “Passate ai televisori LCD di grandi dimensioni rispetto al plasma”, MSNBC27 novembre 2006
  4. ^ Filippo Swann, “CEO di Sam’s Club: il display LCD supererà il plasma” Archiviato 21-11-2010 al Macchina del ritornoTVPredictions, 29 ottobre 2007
  5. ^ “Il passaggio a TVS più grandi favorisce l’LCD rispetto al plasma | Notizie tecniche su ZDNet”. Archiviato da l’originale il 04-03-2007. Estratto 2007-01-14.
  6. ^ “Le vendite dei televisori al plasma superano quelle delle unità di proiezione, afferma il rapporto” EETimes17 agosto 2005
  7. ^ MarketWatch, “Sony smetterà di produrre televisori a tubo catodico vecchio stile”, Wall Street Journal”, 3 marzo 2008
  8. ^ José Fermoso, “L’uccisione di Kuro da parte dei pionieri: un punto di svolta nell’era del plasma” Archiviato 2010-07-16 al Macchina del ritornonewteevee.com, 21 febbraio 2009
  9. ^ Le vendite di TV a schermo piatto sono diminuite nel quarto trimestre del 200818 febbraio 2009, Geoff Duncan, Digital Trends, consultato il 12 settembre 2011
  10. ^ Le spedizioni globali di TV LCD hanno raggiunto i 146 milioni di unità nel 2009, una crescita più rapida rispetto al 200822 febbraio 2010, Ricerca display, recuperato il 12 settembre 2011
  11. ^ Il mercato dei televisori LCD è dieci volte più grande di quello dei televisori al plasma in base alle unità spedite20 febbraio 2011, Jonathan Sutton, hdtvtest.co.uk, consultato il 12 settembre 2011
  12. ^ Il mercato globale dei televisori LCD crescerà del 31% nel 2010, rallentando al 13% nel 20113 gennaio 2011, consultato il 12 settembre 2011
  13. ^ “Samsung sviluppa il più grande display LCD TFT Full HD (82″) al mondo”. 7 marzo 2005 Archiviato da l’originale il 13-03-2005.
  14. ^ Comunicato stampa Philips
  15. ^ “Sharp presenta la TV a schermo piatto da 108 pollici”. Fox News. 8 gennaio 2007.
  16. ^ “Field Emission Technologies di Sony chiude i battenti”, Impegnarsi
  17. ^ Robin Harding, “Canon è pronta a lanciare un nuovo tipo di TV” Archiviato 2012-10-19 al Macchina del ritorno, Financial Times2 dicembre 2008
  18. ^ “SMD presenta i televisori OLED e AMOLED pronti per la produzione al SID 2009”. Archiviato da l’originale il 20-07-2010. Estratto 2009-06-01.

link esterno[edit]




Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto