Kamatz -Wikipedia


Segno vocale ebraico niqqud

Kamatz O qamatz (Ebraico moderno: קָמָץ, IPA: (kaˈmats); in alternativa קָמֶץ qāmeṣ) è un ebraico niqqud (vocale) segno rappresentato da due perpendicolare linee (sembrano un maiuscolo T) ָ sotto una lettera. In ebraico modernosolitamente indica il fonema /UN/ qual è “UN” suono nella parola terme ed è traslitterato COME UN. In questi casi, il suo suono è identico al suono di patah In ebraico moderno. In una minoranza di casi indica il fonema /o/uguale al suono di Holam. Nel tradizionale Ebraico ashkenazita pronuncia, qamatz è pronunciato come fonema /ɔ/che diventa /tu/ in alcuni contesti nei dialetti ashkenaziti meridionali.

Qamatz Qaṭan, Qamatz Gadol, Ḥataf Qamatz(modificare)

Qamatz Qaṭan contro Qamatz Gadol(modificare)

Ebraico biblico Fonema tiberiano Vocale tiberiana Fonema babilonese Ebraico moderno
/UN/ (UN) Patach (UN) Patach
/UN/ (ɔ) Kamatz Kamatz Gadol
/o/ (o) Kamatz Katan
/oː/ (o) Holam Holam

L’ebraico della fine dei secoli a.C. e dei primi secoli del Era comune aveva un sistema con cinque fonemico vocali lunghe /UNiouː/ e cinque vocali brevi /UNeiootu/.

Nei dialetti successivi del I millennio d.C., la lunghezza delle vocali fonemiche scomparve, e fu invece determinata automaticamente dal contesto, con vocali pronunciate lunghe in sillabe aperte e corto in quelli chiusi. Tuttavia, i fonemi vocalici precedenti si fondevano in vari modi che differivano da dialetto a dialetto:

  • In Ebraico tiberianoche sta alla base il sistema scritto delle vocalicorto /UN/ divenne (UN) (indicato da patah); lungo /oː/ divenne (o) (indicato da Holam); Mentre /UN/ E /o/ entrambi si fondevano in un suono intermedio (ɔ) (simile alla vocale inglese “caught” senza la fusione in culla), indicato da qamatz.
  • Nel Vocalizzazione babilonesetuttavia, le varianti breve e lunga si sono semplicemente fuse, con /UN/ E /UN/ diventando (a), mentre /o/ E /oː/ è diventato (o); e questo sistema è alla base della pronuncia di Ebraico moderno.

Il risultato è che nell’ebraico moderno la vocale scritta con qamatz potrebbe essere pronunciata come (a) o (o), a seconda dell’origine storica. Si dice spesso che i due suoni si possano distinguere in base al contesto:

  • Il suono qamatz di (o)conosciuto come Qamatz Qatan (ebraico: קָמַץ קָטָן, IPA: (kaˈmatskaˈtan)“piccolo qamatz”) ricorre in una “sillaba chiusa”, cioè che termina con una consonante contrassegnata con a shwa nakh (vocale zero) o con a dagesh ḥazaq (che indica che la consonante era pronunciata geminatocioè raddoppiato);
  • Il suono qamatz di (UN)conosciuto come Qamatz Gadol (ebraico: קָמַץ גָּדוֹל (kaˈmatsɡaˈdol)“big qamatz”) ricorre in una “sillaba aperta”, cioè qualsiasi altra circostanza: quella che termina con una consonante seguita da una vocale normale, una consonante alla fine di una parola e senza marcatura vocale, o una consonante marcata con UN shwa na (originariamente pronunciato (ə)).

Sfortunatamente, le due varietà di shwa sono scritte in modo identico e pronunciate in modo identico nell’ebraico moderno; di conseguenza, non esiste un modo affidabile per distinguere le due varietà di qamatz quando seguite da una vocale contrassegnata da shwa. (In alcuni casi, i testi biblici sono contrassegnati con a metheg o altro cantillazione segno che aiuta a indicare quale pronuncia si intende, ma questo uso non è coerente, e in ogni caso tali segni sono assenti nei testi non biblici.)

Un esempio del qamatz qatan è la parola ebraica moderna תָּכְנִית‎ ((toχˈnit)“programma”).

Secondo la norma Ortografia ebraica regole pubblicate dal Accademia della Lingua Ebraicale parole che hanno qamatz qatan nella loro forma base devono essere scritte senza a vavda qui l’ortografia standard senza vocale di תָּכְנִית‎ è תכנית‎. In pratica, tuttavia, le parole ebraiche moderne che contengono qamatz qatan aggiungono a vav ‎⟩ per indicare il (o) pronuncia; da qui l’ortografia non standard (chiamata anche “eccessiva”). תוכנית‎ è comune nei giornali ed è utilizzato, ad esempio, anche in diversi dizionari Rav Milim. Parole che nella loro forma base hanno a Holam quello cambia in qamatz qaṭan in declinazione conserva il vav nella grafia senza vocale: il sostantivo חֹפֶשׁ‎ ((ˈχofeʃ)“libertà”) è scritto ok‎ nei testi senza vocale; l’aggettivo חָפְשִׁי‎ ((χofˈʃi)“libero”) è scritto חופשי‎ nel testo senza vocale, nonostante l’uso di qamatz qatan, sia secondo l’ortografia standard che nella pratica comune.

Alcuni libri stampano il qamatz qaṭan in modo diverso, anche se il modo in cui lo fanno non è coerente. Ad esempio, in siddur Rinat Yisrael la linea verticale di qamatz qatan è più lunga. In Siddur Sim Shalom, la linea orizzontale è separata dal fondo. In un libro di Salmi usato da alcuni Breslov hassidim il qamatz qatan è più audace. Nel popolare libro di testo niqqud Niqqud halakha le-maase di Nisan Netseril qamatz qatan è stampato come qamatz cerchiato per scopi didattici.

Unicode definisce il punto di codice U+05C7ׇ PUNTO EBRAICO QAMATS QATANsebbene il suo utilizzo non sia obbligatorio.

Haṭaf Qamatz(modificare)

Haṭaf Qamatz (ebraico: חֲטַף קָמַץ, IPA: (χatafkaˈmats)) è un “qamatz ridotto”. Come qamatz qatan, si pronuncia (o)ma la logica del suo utilizzo è diversa: sostituisce il shva sulle lettere che richiedono uno shva secondo la grammatica, ma dove si trova la pronuncia tradizionale (o). Ciò accade soprattutto con le gutturali, ad esempio in אֳרָנִים‎ ((oʁaˈnim)“pini”, la forma plurale di אֹרֶן‎, (oʁen)), ma occasionalmente anche su altre lettere, ad esempio שֳׁרָשִׁים‎ ((ʃoʁaʃim)“radici”, il plurale di שֹׁרֶשׁ(ʃoʁeʃ)) E צִפֳּרִים‎ ((tsipoˈʁim)“uccelli”, il plurale di צִפּוֹר‎ ((tsiˈpoʁ)).

Pronuncia e traslitterazione(modificare)

La tabella seguente contiene i pronuncia E traslitterazione dei diversi qamatz in forme storiche ricostruite e dialetti usando il Alfabeto fonetico internazionale. La trascrizione in IPA è sopra e la traslitterazione è sotto.

Le lettere Scommessa ב‎⟩ E Ehi ‎⟩ utilizzati in questa tabella sono solo a scopo dimostrativo, è possibile utilizzare qualsiasi lettera.

Simbolo Nome Inglese Pronuncia
Moderno Ashkenazi Sefardita Yemenita Tiberiano Ricostruito
Mishnaico Biblico
Qamatz Gadol Grande Qamatz (UN) (ɔ~u) (UN) (ɔ) (ɔ) ? (UN:)
UN o, tu UN o UN ? UN
‎, Qamatz Maschio Qamatz completo (UN) (ɔ~u) (UN) (ɔ) (ɔ) ? (ɐː)
UN o, tu UN o UN ? UN
Qamatz Qatan Il piccolo Qamatz (o̞) (ɔ) (o̞) (ɔ) (ɔ) ? (ʊ)
o o o o o ? tu
חֳ Hataf Qamatz Qamatz ridotto (o̞) (ɔ) (o̞) (ɔ) (ɔ̆) ? (ɔ̝)
o o o o ŏ ? tu

Confronto della lunghezza delle vocali(modificare)

Queste lunghezze vocaliche non si manifestano nell’ebraico moderno. Il corto o (qamatz qaṭan) e lungo UN (qamatz) avere lo stesso niqqud. Per questo motivo, il corto o (Qamatz Qatan) viene solitamente promosso a lungo o (holam maschio) in scrittura israeliana, scritto come a vav ‎⟩per ragioni di chiarezza.

Aggiungendo due punti verticali (shva) la vocale è resa molto breve.

Tabella comparativa delle vocali
Lunghezza vocale IPA Traslitterazione Inglese
approssimazione
Lungo Corto Molto corto
ָ ַ ֲ (UN) UN spUN
qamatz Patah Patah ridotto
וֹ ָ ֳ (o) o CoRif
Holam Qamatz qatan Qamatz ridotto

Codifica Unicode(modificare)

Glifo Unicode Nome
ָ U+05B8 QAMATS
ֳ U+05B3 HATAF QAMATS
ׇ U+05C7 QAMATS QATAN

Nota: il glifo per QAMATS QATAN potrebbe apparire vuoto o errato se si applica un font che non può gestire il glifo necessario per rappresentare il carattere Unicode U+05C7. Di solito questo carattere Unicode non viene utilizzato e viene sostituito con il carattere simile QAMATS (U+05B8).




Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto