Ka’b al-Ahbar – Wikipedia


Studioso musulmano del VII secolo

Kaʿb al-Aḥbār (Arabo: كعب الأحبارnome e cognome Abū Isḥāq Kaʿb ibn Maniʿ al-Ḥimyarī (Arabo: ابو اسحاق كعب بن مانع الحميري) era un 7° secolo Ebreo yemenita dalla tribù araba dei “Dhī Raʿīn” (Arabo: ذي رعين)(1)(2) che si convertirono all’Islam. Era considerato la prima autorità in materia Israʼiliyyat E Sudarabico tradizione.(3)(4) Secondo la tradizione islamica, ha accompagnato Umar nel suo viaggio da Medina a Gerusalemme, e in seguito, ne divenne sostenitore Uthman. È morto nel Lui intorno al 652-6 d.C.(3)

Aḥbār è il plurale di Habrdall’ebraico ḥāvertitolo accademico riferito a un rango immediatamente inferiore rabbino come usato da ebrei babilonesi.(3)

Biografia(modificare)

Si sa poco di Ka’b, ma secondo la tradizione arrivò a Medina durante il regno di Umar. Ha poi accompagnato Umar nel suo viaggio verso Gerusalemme. È stato riferito che quando Umar marciò verso Gerusalemme con un esercito, chiese a Ka’b: “Dove mi consigli di costruire un luogo di culto?” Ka’b indicava la Roccia del Tempio, ora un gigantesco cumulo di rovine del tempio di Giove.(5) Gli ebrei, spiegò Ka’b, avevano riconquistato brevemente la loro vecchia capitale un quarto di secolo prima (quando i persiani avevano invaso la Siria), ma non avevano avuto il tempo di liberare il sito del Tempio, per i bizantini (Rum) aveva riconquistato la città. Fu allora che Umar ordinò che i Nabatei rimuovessero la spazzatura dalla Roccia del Tempio e, dopo che tre acquazzoni di forte pioggia ebbero ripulito la Roccia, istituì lì le preghiere. Si dice che Umar lo abbia recintato e, alcuni anni dopo, il Omayyade Califfo Abd al-Malik costruito il Cupola della Roccia sul sito come parte integrante del complesso di Aqsa. Fino ad oggi il luogo è conosciuto come Qubbat al-Sakhra (la Cupola della Roccia).

Secondo la tradizione, Ka’b credeva che “Ogni evento che ha avuto luogo o che accadrà su qualunque piede della terra, è scritto nel Tourat (Torah), che Dio ha rivelato al suo Profeta Mosé“.(6) Si dice che abbia predetto la morte di Umar usando la Torah. Secondo una narrazione, Ka’b disse a Umar “dovresti scrivere il tuo testamento perché morirai tra tre giorni”. Umar ha risposto “Non sento alcun dolore o malattia”. Abu Lulu assassinò Umar due giorni dopo.(7)

Dopo la morte di Umar, Ka’b sostenne vigorosamente Uthman. Successivamente, governatore Mu’awiya chiese a Ka’b di diventare il suo avvocato a Damasco, ma molto probabilmente scelse di ritirarsi Lui, dove morì nel 652-6 d.C., secondo vari resoconti. Il suo luogo di sepoltura è controverso.(3)

Secondo fonti sciite Ka’ab era un rabbino ebreo, trasferitosi da Yemen A Bilad al-Sham (Siria).(8) Apparteneva al clan di Dhu Ra’in o Dhu al-Kila. Ka’b rinvenne Medina durante il periodo di Umar dove si convertì all’Islam. Ha vissuto lì fino al Uthmandell’epoca.(9)

Visione sunnita(modificare)

Ibn Hajar Asqalaniun sunnita del XIV secolo Shafi’i studioso, ha scritto,

Ka`b Ibn Mati` al-Himyari, Abu Ishaq, noto come Ka`b al-Ahbar, è degno di fiducia (thiqah). Appartiene al 2° (tabaqah). Ha vissuto durante entrambi Jahiliyyah E Islam. Ha vissuto nello Yemen prima di trasferirsi a Sham (~Siria). Morì durante il Califfato di `Uthman superando i 100 anni di età. Nessuno dei suoi rapporti si trova su al-Bukhari. Ha una narrazione in musulmano di Abu Huraira scritta da lui sull’autorità di al-A`mash da Abu Salih.(8)

Al-Tabari citato intensamente di Ka’b nel suo Storia dei profeti e dei re.(10) Altri autori sunniti menzionano anche Ka’b e le sue storie con i califfi Umar, Uthman e Muawiyah.(11)

Su un sito web gestito e di proprietà di Ministero dell’Awqaf e degli Affari Islamici (Qatar) dello Stato del Qatar, si può trovare a fatwa su Ka’b al-Ahbar.(12)

Menzione nei canoni degli hadith(modificare)

Ka’b al-Ahbar è menzionato in alcuni canoni hadith come Sahih musulmano(13) E Muwatta Malik,(14) ecc. Un hadith riporta che il Califfo Umar ibn al-Khattab lo ha nominato personalmente un amir sui musulmani.(15)

Il punto di vista sciita dei Dodici(modificare)

All’interno della tradizione sciita Ka’b è visto come una figura inaffidabile. Muhammad al-Tijani uno studioso sciita del XX secolo scrive che “era un ebreo dello Yemen che fingeva di aver abbracciato l’Islam e poi andò a Medina durante il regno di Umar ibn al-Khattab”.(16) Muhammad Jawad Chirri scrive, dopo aver citato un hadith: “Questo dialogo dovrebbe metterci in guardia dal tentativo ingannevole e riuscito da parte di Ka’b di influenzare gli eventi futuri con suggestioni sataniche. Contiene una grande quantità di inganni che hanno prodotto molti risultati dannosi per l’Islam e i musulmani.”(17) L’influenza di Ka’b è deprecata all’interno della tradizione sciita dell’Islam.(16)(17)

Accusa di pregiudizio ebraico(modificare)

In alcune tradizioni è stato accusato di aver introdotto elementi ebraici nell’Islam.(3) Per esempio, Abd Allah ibn Abbas ha contestato un punto di vista attribuito a Ka’ab secondo cui “nel giorno del giudizio il sole e la luna saranno portati fuori come due tori stupefatti e gettati all’inferno”. Secondo Al-Tabari, Ibn Abbas ha risposto “Kaab ha detto una falsità!” tre volte, citando il Corano secondo cui il sole e la luna sono obbedienti ad Allah. Ha accusato Ka’b di aver tentato di introdurre i miti ebraici nell’Islam.(18)

Leggende ebraico-cristiane(modificare)

Secondo il 19° secolo Rabbi Joseph Schwarz (de; Lui)è associato allo sviluppo della tradizione sunnita.(19)(20)(21) Liran Yagdar di Università di Yale ha affermato che Ka’b non ha avuto molta influenza sulla tradizione sunnita e afferma che “cristiani ed ebrei hanno adottato Ka’b nelle loro leggende sull’emergere dell’Islam, desiderando confutare la credibilità del Corano riferendosi a ebrei convertiti come Ka’b che ha corrotto le scritture di Kaa dall’interno”.(22)

Guarda anche(modificare)

Riferimenti(modificare)

  1. ^ العيني, محمود بن أحمد العينتابي/بدر الدين (1 gennaio 2006). مغاني الأخيار في شرح أسامي رجال معاني الآثار 1-3 ج3 (in arabo). Dar Al Kotob Al Ilmiyah دار الكتب العلمية.
  2. ^ “Composizione dell’Hadith e delle sue cause”. Al-Islam.org. 13 dicembre 2016. Estratto 20 marzo 2019.
  3. ^ UN B C D e Schmitz, M. (1974). “Kaʿb al-Aḥbār”. Enciclopedia dell’Islam. vol. 4 (2a ed.). Brillante. pagine 316–317. ISBN 9004057455.
  4. ^ Tabarī (4 novembre 1999). La storia di Al-Tabari: i Sasanidi, i Lakhmidi e lo Yemen. vol. 5. SUNY Premere. P. 146. ISBN 978-0-7914-4356-9.
  5. ^ La storia di al-Tabari, vol. XII, Albany: State University of New York Press 2007, pp. 194-195
  6. ^ Yusuf ibn Abd-al-Barral-Istiabv3, p1287 Stampato al Cairo 1380 AH
  7. ^ Tarikh al-Tabari v4, p191 Stampato da Dar al-MaarifCairo
  8. ^ UN B Ibn Hajar Asqalani, Taqrib al-Tahdhib, op cit., pag. 135.
  9. ^ “I compagni e l’influenza ebraica, parte 1”. Al-Islam.org. Archiviato dall’originale il 4 ottobre 2006.
  10. ^ Vedi: Tarikh al-Tabari v4, p191, v1, p62-63. Stampato da Dar al-Maarif – Il Cairo.
  11. ^ Vedi: Mahmood Abu Rayyah, nel suo libro Adhwa (luci) su AI-Sunnah AI-Muhammadiyyah, ha riferito che Ibn Hajar Al-‘Asqalani, registrato nel suo libro (Al-Isabah, parte 5, pagina 323). Inoltre, Yusuf ibn Abd-al-Barr – al-Istiab, v3, p1287 Stampato al Cairo 1380 AH
  12. ^ “Kab al-Ahbar”. Archiviato dall’originale il 18 agosto 2017.
  13. ^ Sahih Muslim, Libro 1, Hadith 398 Sunnah.com
  14. ^ Muwatta Malik, Libro 5, Hadith 17 Sunnah.com
  15. ^ Muwatta Malik, Libro 20, Hadith 83 Sunnah.com
  16. ^ UN B Gli sciiti: i veri seguaci della Sunnah di Muhammad al-Tijani capitolo “È “il Libro di Allah e la mia Progenie” o “il Libro di Allah e la mia Sunnah”? Archiviato 28 settembre 2007 presso il Macchina del ritorno“su Al-Islam.org
  17. ^ UN B Chirri, Muhammad Jawad (1986). I musulmani diversi dagli sciiti hanno preso in prestito insegnamenti religiosi dagli ebrei?. Centro Islamico d’America. ISBN 0-942778-04-9. Archiviato da l’originale il 28 settembre 2007. Estratto 28 settembre 2007 – tramite Al-Islam.org.
  18. ^ Tabari – Storia di al-Tabari, v1, p62 – 63
  19. ^ “Storia della Palestina: 614 d.C.-1096 d.C.”. Archiviato da l’originale il 18 agosto 2017. Estratto 22 agosto 2017.
  20. ^ “Yakub della Siria (Ka’b al-Ahbar) Ultimo tentativo ebraico di leadership islamica – inglese alsadiqin”. www.alsadiqin.org. Archiviato dall’originale il 13 maggio 2015.
  21. ^ “KA’B AL-AḤBAR – JewishEncyclopedia.com”. www.jewishencyclopedia.com. Archiviato dall’originale il 12 agosto 2017.
  22. ^ “Le leggende di Ka’b al-Ahbar tra musulmani, cristiani ed ebrei”.




Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto