Isola Ka – Wikipedia


Isola della Corea del Nord

Isola Ka (in alternativa, Isola Ga) è un Corea del nord isola nel Arcipelago di Pansong In Baia della Corea occidentale. Si trova appena a sud del Penisola di Cholsan. Include il villaggio dell’isola di Ka (ok, Kato-ri) e fa parte di Corea del nord‘S Contea di Cholsan.

“Isola Ka”(1) o “Ka-to” è il nome ufficiale della Corea del Nord romanizzazione del nome dell’isola, utilizzando la sua forma del Sistema McCune-Reischauer. Dal 2000, il suo Corea del Sud l’equivalente è stato “Gado”(2) O “Ga-do”, utilizzando il suo Sistema di romanizzazione rivisto. Nelle fonti cinesi appare lo stesso nome di Jiadao.(3) I nomi si traducono tutti come “Pomelo Isola”.

Nel XVII secolo i cinesi conoscevano Ka come “Nasconde Island”, che appare nei resoconti inglesi dell’epoca come Isola Pi O Pidao.(3) Era conosciuto anche come il DongjiangGuarnigione, da Mao WenlongL’insediamento è lì.(3)

Storia(modificare)

Ming soldati erano di stanza sull’isola durante i regni dei Joseon re Gwanghae (R.1608–1623) e Injo (R.1623–1649).(6) A causa del Più tardi Jin invasione di Liaoningl’isola fu inondata sia dalle truppe Ming che dai rifugiati del nord.(7)

Il generale Ming Mao Wenlong attaccarono e si ritirarono sull’isola di Ka nel 1621 Battaglia di Forte Zhenjiang. Utilizzò poi l’isola come base operativa personale dal 1622.(3) Obbligato a rimanere fuori dalla terraferma coreana a causa della pressione dei Manciù Joseon corte, Mao giustificò la sua occupazione dell’isola come “area di importanza strategica” (扼要, èyào qū) in grado di “difendere Dengzhou E Laizhou verso sud, rimani in connessione con Corea verso est, e attaccare il Manciù verso nord”.(3) Nel 1628 c’erano 26.000 soldati che, insieme ai loro dipendenti, consumarono 100.000 sem di riso.(9) Il suo approvvigionamento era in gran parte organizzato dal porto di Dengzhou (ora Penglai) sulla costa settentrionale di Cina‘S Penisola dello Shandongma, in parte a causa della continua gratitudine coreana per l’aiuto dei Ming nel respingere il Giappone(3)-a questa si aggiungeva una tassa coreana conosciuta come “tassa sulle provviste occidentali” (sŏryang)(6)(10) che alla fine hanno contribuito con circa 260.000sem di riso.(11)(UN) A causa dell’irregolarità dell’approvvigionamento cinese e della frequenza delle carestie coreane, Mao stabilì anche colonie agricole sulla vicina terraferma. Cholsan (“Tieshan”), Changsong (“Changcheng”), e Uiju (“Yizhou”).(11)

Dopo la caduta di Lushun per i Manciù, Mao fu liberato dalla maggior parte dei controlli e iniziò a stabilire Ka come regno marittimo indipendente con mercati aperti a Ka e Tieshan.(13) Ha tentato di negoziare con un funzionario libero scambio politica tra Cina e Corea, ponendo fine alla loro permanenza divieti marittimi e restrizioni all’esportazione di beni considerati strategicamente importanti, ma mirate anche a limitare l’azione diretta della Corea commercio tributario con la Cina, portando invece le sue merci verso i suoi mercati.(13) Faceva pagare tasse elevate ai mercanti in visita ma proteggeva tutti coloro che arrivavano,(13) compresi i predoni(14) e contrabbandieri,(13) e così ha attirato gran parte del Mar Giallo commercio tra ManciuriaCina e Corea.(13) Gli studiosi stimano che sia riuscito a raccogliere decine di migliaia di argento tael un anno;(13) cercò anche forniture di rame e ferro coreano per coniare la propria valuta.(13)

Anche dopo l’assassinio di Mao da parte dei Ming nel 1629, truppe e rifugiati rimasero di stanza sull’isola fino al 1636.(14) Come preparazione per il Seconda invasione della Corea da parte dei Manciù, Hong Taiji viaggiato a Zhenjiang e inviato Abatai, JirgalangE Ajige per proteggere la sua costa occidentale nel 12 mese lunare del 1636. Shen Shikui era ben sistemato nelle fortificazioni dell’isola di Ka e martellava i suoi aggressori con cannoni pesanti per oltre un mese. Alla fine, Ming e i disertori coreani inclusi Kong Youde sbarcò 70 barche sul lato orientale dell’isola e trascinò la sua guarnigione in quella direzione. La mattina successiva, tuttavia, scoprì che i Qing – “che sembravano aver volato” – erano atterrati alle sue spalle nell’angolo nord-occidentale dell’isola nel cuore della notte. Shen si rifiutò di arrendersi, ma fu sopraffatto e decapitato Ajige. I rapporti ufficiali indicano almeno le vittime 10.000, con pochi sopravvissuti. Il generale Ming Yang Sichang poi ritirò le restanti forze Ming in Corea Denglai nel nord Shandong. (La rimozione degli insediamenti cinesi viene talvolta descritta come una riduzione del carico fiscale sui vicini insediamenti coreani,(14) ma in realtà il Qing li continuarono semplicemente sotto un altro nome.)(10)

Alla fine di ottobre 1951, il PLA ha fatto una spinta concertata per rimuovere le truppe delle Nazioni Unite dalle isole vicino alla foce del fiume Yalu. Il più significativo è stato Isola di Taehwa, ma anche l’isola Ka è stata attaccata durante la notte del 5 novembre e poi mitragliata dai combattenti Yak il 14 novembre. Durante il secondo attacco, la guarnigione fu rapidamente invasa.

  1. ^ Mao estorse anche navi, armi da fuoco, cavalli e ginseng dai coreani.(11)

Riferimenti(modificare)

Citazioni(modificare)

  1. ^ “Mappa della Corea”Pyongyang: Casa editrice di mappe, 1986.
  2. ^ “Mappa della Corea”Seul: Istituto nazionale di informazione geografica, 2007.
  3. ^ UN B C D e F Jung (2006)P. 44.
  4. ^ UN B Kwon (2010)P. 59.
  5. ^ Kim (2007)P. 68.
  6. ^ Kim (2007)P. 218.
  7. ^ UN B Kwon (2010)P. 44.
  8. ^ UN B C Jung (2006)P. 46.
  9. ^ UN B C D e F G Jung (2006)P. 47.
  10. ^ UN B C Kim (2007)P. 69.

Bibliografia(modificare)




Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto