ISO/IEC 8859-10 – Wikipedia

[ad_1]

Codifica dei caratteri a 8 bit

ISO/IEC 8859-10:1998, Tecnologia dell’informazione – Set di caratteri grafici codificati a byte singolo a 8 bit – Parte 10: Alfabeto latino n. 6fa parte del ISO/IEC 8859 serie di standard basati su ASCII codifiche dei caratteriprima edizione pubblicata nel 1992. Viene informalmente denominata Latino-6. È stato progettato per coprire il lingue nordicheritenuto più utile per loro di ISO 8859-4.

ISO-8859-10 è il IANA nome del set di caratteri preferito per questo standard quando integrato con il Codici di controllo C0 e C1 da ISO/IEC 6429. Microsoft ha assegnato codice pagina 28600 alias Windows-28600 a ISO-8859-10 in Windows. IBM ha assegnato Codice pagina 919 secondo ISO-8859-10. È pubblicato da Ecma Internazionale come ECMA-144.[2]

Layout della tabella codici[edit]

Differenze da ISO-8859-1 avere il numero del punto di codice Unicode sotto il carattere.

ISO-IR 158 Layout della tabella codici[edit]

ISO-IR 158 è un supplemento ISO 2022 set grafico, contenente caratteri assenti in ISO-8859-10, ma necessari per la scrittura Skolt Sami o ortografie storiche Sami. È destinato ad essere utilizzato in un ISO 4873 profilo per lingue samicome un set G2 o G3 (cioè preceduto da 0x8E/SS2 o 0x8F/SS3 rispettivamente) insieme al set principale G1 Latin-6 (ISO 8859-10).[5] ISO-IR-158 e ISO-IR-197 sono entrambi citati in un allegato informativo ISO 8859 in quanto consentono una copertura più adeguata dell’ortografia di alcune lingue Sámi come Skolt Sámi rispetto a ISO-8859-4 o normale ISO-8859-10.[6]

La tabella dei codici fornisce un simbolo utilizzato nelle ortografie più vecchie per denotare un consonante aspiratadi solito scritto come un apostrofo rovesciato o un semianello sinistro rialzato, il nome insolito di “high ogonek“.[7] La tabella seguente mostra il set grafico aggiuntivo.[5]

Riferimenti[edit]

link esterno[edit]

  • ISO/IEC 8859-10:1998
  • ISO/IEC 8859-10:1998 – Set di caratteri grafici codificati a byte singolo a 8 bit, parte 10: alfabeto latino n. 6 (bozza del 12 febbraio 1998, pubblicata il 15 luglio 1998)
  • Norma ECMA-144: Set di caratteri codificati a byte singolo a 8 bit – Alfabeto latino n. 6 3a edizione (dicembre 2000)
  • ISO-IR 157 Alfabeto latino n. 6, set supplementare (7 settembre 1992)


[ad_2]
Source link

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: