Helwan HA-300 -Wikipedia


Prototipo di aereo intercettore egiziano

IL Helwan HA-300 (Arabo: حلوان ٣٠) era un monomotore, ala delta, supersonico leggero aerei intercettori sviluppato in Egitto durante gli anni ’60.

In varie fasi, Spagna E India sono stati coinvolti nel programma di sviluppo. La Spagna stava finanziando due progetti, il HA-200 e il Hispano HA-300, ma annullò il progetto HA-300 prima che un prototipo fosse costruito a causa dei superamenti. L’Egitto si è quindi assunto il finanziamento e il programma è stato trasferito in Egitto dove sarebbero stati fabbricati sia il motore che il motore e dove l’aereo ha volato con successo. Verso la fine del programma, l’India ha iniziato a finanziare lo sviluppo del motore E-300 da utilizzare nel paese indiano HF-24Marut caccia.

L’HA-300 era un progetto ambizioso e costoso per l’Egitto, in un momento in cui stava cercando di espandere sia l’industria dell’aviazione civile che quella della difesa.

Design e sviluppo(modificare)

Hispano HA P-300 (HA-23P)(modificare)

Alla fine della seconda guerra mondiale, progettista di aerei tedesco Willy Messerschmitt si trasferì in Spagna, dove si unì Hispano Aviazione e iniziò a progettare un aereo da caccia ultraleggero nel 1951.(1)

Quando alla fine a Messerschmitt fu permesso di iniziare a lavorare sul progetto, designato HA-300, costruì prima un aliante con ali a delta senza coda, l’Hispano HA P-300 (noto anche come HA-23P). Era di costruzione mista in legno e metallo, con fusoliera anteriore in lega leggera e sezione posteriore in legno. Con un’apertura di 20 piedi e 2 pollici (6,15 m), anche la sottile ala delta era di costruzione mista, con un’area di 215 piedi quadrati (20,0 m2) e proporzioni di 1,89:1. Per i voli di prova l’aliante è stato trainato in aria, prima da un’auto e poi, con maggior successo, da un CASA 2.111.(2) Un volo di prova è stato interrotto prematuramente a causa di instabilità e l’aliante non è riuscito a prendere il volo.(3) Anche i test in galleria del vento hanno confermato l’instabilità.(2) A causa di problemi di finanziamento, non disponibilità del postcombustore previsto Bristol Orfeo motore per la produzione e i conseguenti lunghi tempi di sviluppo, la Spagna abbandonò il progetto nel 1960.(4)(2)

Trasferimento dell’HA-300 in Egitto(modificare)

Vista frontale dell’HA-300 che mostra l’ala a delta con coda e il carrello

L’Egitto ha poi acquisito il progetto da Hispano Aviación. Il team di progettazione, guidato da Messerschmitt, si è trasferito a HelwanEgitto, per continuare il suo lavoro sull’HA-300, che ora stava per Helwan Aircraft 300.(5) Ferdinando Brandnerun esperto austriaco di motori a reazione, è stato invitato a sviluppare un turbogetto per il nuovo combattente, in sostituzione dell’orfeo abbandonato. L’Egitto mirava a produrre un peso leggero supersonicocaccia monoposto che potrebbe unirsi al Aeronautica egiziana come intercettore.(6)

HA-300(modificare)

Lo sviluppo egiziano dell’HA-300 è iniziato nelle strutture di prova e nei laboratori della fabbrica n. 36 a Helwan, a sud-est di Cairosotto la supervisione dell’Egyptian General Aero Organization (EGAO), a partire ufficialmente dal 1959.

Oltre all’aggiunta di un motore a reazione con prese laterali semicircolari e ugello di scarico singolo, il caccia presentava anche un’ala leggermente più piccola con uno stabilizzatore di coda aggiuntivo montato in basso e completamente mobile. Gran parte dell’attrezzatura avionica era di origine europea.(2)

Il primo prototipo dell’HA-300, ancora alimentato da un 2.200 kgf (22 kN; 4.900 lbf) Bristol Siddeley Orfeo 703-S-10volò per la prima volta il 7 marzo 1964,(7) e ha raggiunto Mach 1.13.(8) L’Egitto inviò due piloti egiziani in India nel 1964 per prepararsi allo sviluppo del volo HA-300.(5) Fu seguito da un secondo prototipo motorizzato Orpheus che volò per la prima volta il 22 luglio 1965.

Il terzo e ultimo prototipo era dotato del motore egiziano E-300, che si sperava lo avrebbe reso capace di raggiungere 12.000 m (39.000 piedi) e Mach 2.0 entro 2,5 minuti dopo decollare. Tuttavia le corse di decollo hanno rivelato problemi iniziali con il motore e non ha mai volato.(2)

Sopra LE135 milioni è stato speso per il programma.(9)

Motore E-300(modificare)

Motore Brandner E-300

Il caccia HA-300 è stato originariamente progettato attorno al peso di 8.170 lbf (36,3 kN) postcombustione Turbogetto Bristol Siddeley Orpheus Orpheus 703-S-10ma a parte il fatto che gli inglesi lo avrebbero rilasciato per l’uso da parte degli egiziani, il presidente Nasser capì che dipendere da un motore britannico rappresentava una grave minaccia per la sicurezza nazionale, a causa del potenziale embargo per mettere a terra l’aereo grazie ai continui Britannico ostilità verso l’Egitto dopo il 1956 Crisi di Suez quando Gran Bretagna, Francia e Israele invasero l’Egitto.

L’HA-300 è stato modificato per l’egiziano Brandner E-300 motore, la cui potenza prevista doveva essere di 10.600 lbf (47,2 kN) di spinta sul postcombustore, che avrebbe anche migliorato le prestazioni dell’HA-300. India hanno contribuito a finanziarne lo sviluppo in cambio del loro utilizzo come propulsore per il loro HF-24Marut.(5) L’E-300 funzionò con successo per la prima volta nel luglio 1963.(4)

Terminazione(modificare)

Il progetto Helwan-300 fu cancellato nel maggio 1969. Il motivo non fu dichiarato pubblicamente, ma probabilmente fattori finanziari e politici giocarono un ruolo. Gli ingegneri tedeschi che lavoravano al progetto furono costretti a lasciare l’Egitto dopo aver ricevuto numerose minacce di morte da parte degli israeliani Mossad. Per ricoprire il ruolo ora vacante, l’Egitto stabilì stretti contatti con l’Unione Sovietica e acquistò aerei sovietici invece di continuare a sviluppare progetti indigeni.(1)(6)

Aerei in mostra(modificare)

Il primo prototipo Helwan HA-300 al Deutsches Museum Flugwerft Schleissheim vicino MonacoGermania

Specifiche (HA-300 con motore Orpheus 703)(modificare)

Disegno a 3 viste Helwan HA-300

Dati da Deutsches Museum Flugwerft Schleissheim,(10) theaircache.com,(11)

Caratteristiche generali

  • Equipaggio: Uno
  • Lunghezza: 12,40 m (40 piedi 8 pollici)
  • Apertura alare: 5,84 m (19 piedi 2 pollici)
  • Altezza: 3,15 m (10 piedi 4 pollici)
  • Superficie alare: 16,70 m2 (179,8 piedi quadrati)
  • Profilo alare: Biconvesso 3%(12)
  • Peso vuoto: 2.100 kg (4.630 libbre)
  • Peso lordo: 5.443 kg (12.000 libbre)
  • Centrale elettrica:Bristol Orfeo 703-S-10 (primi due prototipi) turbogetto, 21,6 kN (4.900 lbf) spinta a secco, 36,3 kN (8.200 lbf) con postcombustore
  • Centrale elettrica:Brandner E-300 (terzo prototipo) turbogetto, 32,4 kN (7.300 lbf) spinta a secco, 47,2 kN (10.600 lbf) con postcombustore

Prestazione

  • Velocità massima: 2.100 kmh (1.300 mph, 1.100 kn) Mach 2.1 con motore Brandner E-300
  • Velocità massima: Mach 1.7
  • Allineare: 1.400 km (870 mi, 760 nmi)
  • Soffitto di servizio: 18.000 m (59.000 piedi)
  • Velocità di salita: 203 m/s (40.000 piedi/min)
  • Carico alare: 125.749 kg/mq2 (25.755 libbre/piedi quadrati)
  • Potenza/massa: 0,88

Armamento

Guarda anche(modificare)

Velivolo di ruolo, configurazione ed epoca comparabili

Elenchi correlati

Riferimenti(modificare)

Citazioni(modificare)

Bibliografia(modificare)




Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto