Grumman G-44 Widgeon – Wikipedia


Idrovolante americano

IL Grumman G-44 Fischione è un piccolo bimotore da cinque posti, aerei anfibi.(1) È stato designato J4F dal Marina degli Stati Uniti E guardia Costiera E OA-14 dal Corpo aereo dell’esercito degli Stati Uniti E Forze aeree dell’esercito degli Stati Uniti.

Design e sviluppo(modificare)

Il Widgeon è stato originariamente progettato per il mercato civile. È più piccolo, ma per il resto simile a Grummannè prima G-21 Ocaed è stato prodotto dal 1941 al 1955. L’aereo è stato utilizzato durante seconda guerra mondiale come piccola macchina da pattuglia e di utilità da parte della Marina degli Stati Uniti, della Guardia Costiera degli Stati Uniti e Marina Reale‘S Braccio aereo della flotta.

Il primo prototipo è arrivato in volo 1940e il primo aereo di produzione andò alla Marina degli Stati Uniti come aerei antisommergibili. In totale, ne furono costruiti 276 da Grumman, di cui 176 per i militari. Durante la seconda guerra mondiale prestarono servizio nella marina americana, nella guardia costiera, Pattuglia aerea civilee l’aeronautica militare, nonché con la Royal Navy britannica, che gli diede il nome di servizio Papera.

Storia operativa(modificare)

Guardia costiera degli Stati Uniti(modificare)

Grumman J4F-1 della Guardia Costiera degli Stati Uniti conservato presso Museo Nazionale dell’Aviazione Navale A Pensacola, Florida nel 2002

Il 1° agosto 1942, un J4F-1 pilotato dallo squadrone 212 della pattuglia della guardia costiera statunitense con sede a Houma, Louisianae pilotato dal capo pilota dell’aviazione Henry White, individuò e attaccò un tedesco Sottomarino al largo della costa della Louisiana. White riferì che il sottomarino era affondato e successivamente gli fu attribuito l’affondamento U-166 e premiato con il Croce volante illustre.

Tuttavia, nel giugno 2001 il naufragio del U-166 è stato trovato seduto vicino al relitto di SS Robert E. Lee da una squadra di esplorazione petrolifera; e l’affondamento del U-166 il 30 luglio (cioè due giorni prima del volo del Widgeon) è ora accreditato sulle motovedette PC-566 scortando il Robert E. Lee.(2)

Si pensa ora che il Fischione del Bianco abbia effettuato un attacco senza successo contro U-171UN Sottomarino tipo IXC uguale a U-166 che riportava un attacco aereo coincidente con l’attacco di White. U-171 non venne danneggiato dall’attacco di White, ma fu affondato quattro mesi dopo nel Golfo di Biscaglia.(3)

Pattuglia aerea civile(modificare)

L’affondamento di un sottomarino tedesco da parte del Pattuglia aerea civile (CAP) fu rivendicato da uno dei loro aerei più grandi l’11 luglio 1942. Il Grumman G-44 Widgeon, armato con due bombe di profondità e con equipaggio composto dal capitano Johnny Haggins e dal maggiore Wynant Farr, fu fatto decollare quando un’altra pattuglia della CAP comunicò via radio che avevano incontrato un sottomarino nemico, ma stavano tornando alla base a causa del carburante scarso. Dopo aver esplorato l’area, Farr individuò l’U-Boot che navigava sotto la superficie delle onde. Incapaci di determinare con precisione la profondità della nave, Haggins e Ferr trasmisero via radio la situazione alla base e seguirono il nemico nella speranza che risalisse a livello. profondità del periscopio. Per tre ore, l’equipaggio ha pedinato il sottomarino. Proprio mentre Haggins stava per tornare alla base, l’U-Boot salì alla profondità del periscopio e Haggins fece ruotare l’aereo, allineandosi con il sottomarino e si tuffò a 100 piedi (30 m). Farr ha rilasciato una delle due bombe di profondità, facendo saltare la parte anteriore del sottomarino fuori dall’acqua. Come ha lasciato un chiazza di petrolio, Farr fece un secondo passaggio e liberò l’altra carica. I detriti apparvero sulla superficie dell’oceano, confermando la scomparsa dell’U-Boot e la prima uccisione del CAP.(4)(5)

Operazioni del dopoguerra(modificare)

Grumman Widgeon alla base dell’idrovolante di Garland sul fiume Detroit nel 1947

Dopo la guerra, Grumman riprogettò l’aereo per renderlo più adatto alle operazioni civili. Un nuovo scafo ne migliorò la gestione dell’acqua e furono installati sei posti. In totale, 76 dei nuovi G-44A furono costruiti dalla Grumman, l’ultimo consegnato il 13 gennaio 1949. Altri 41 furono prodotti su licenza dalla Grumman Società di costruzione aeronavale (fr) (SCANSIONE) dentro La Rochelle, Franciacome il SCANSIONE 30. La maggior parte di questi è finita negli Stati Uniti.

Imprese McKinnon A Sandy, Oregon, convertito oltre 70 Widgeon in “Super Widgeons”. La conversione prevede la sostituzione dei motori da 270 CV (200 kW) Avco Lycoming GO-480-B1D piatto sei motori a pistonie varie altre modifiche, incluso il moderno avionicaa tre pale elichefinestre più grandi, migliorate insonorizzazioneuscite di emergenza, e aumentato peso massimo al decollo. I galleggianti alari retrattili erano opzionali.(6)

Varianti(modificare)

[1945G-44
G-44
Principale variante di produzione, 200 esemplari costruiti (numeri di serie 1201–1400) comprese le varianti militari della serie J4F elencate di seguito.
G-44A
G-44A
Variante di produzione del dopoguerra migliorata con scafo ridisegnato, 76 esemplari costruiti (numeri di serie 1401–1476).
J4F-1
G-44 per la Guardia Costiera degli Stati Uniti con tre posti, 25 costruiti.
J4F-2
Versione della Marina degli Stati Uniti del J4F-1 con interni a 5 posti, 131 esemplari costruiti.
OA-14
OA-14
Quindici G-44 entrarono in servizio in tempo di guerra con le forze aeree dell’esercito degli Stati Uniti.
OA-14A
Un nuovo velivolo per il Corpo del Genio.
Gosling I
Quindici J4F-2 trasferiti alla Royal Navy, successivamente ribattezzati Widgeon I
SCAN Type 30 di costruzione francese
SCANSIONE 30
G-44A costruito su licenza in Francia utilizzando standard metrici e non anodizzato come gli aerei originali costruiti da Grumman, 41 costruiti (numeri di serie 1–41).
PACE Sula

Conversioni della Pacific Aerospace Engineering Corporation degli SCAN 30, alimentati da 300 CV (220 kW) Lycoming R-680-13 motori radiali. Più tardi conosciuto come il Sula Super Fischione

Operatori(modificare)

Operatori militari(modificare)

Brasile
Aeronautica brasiliana ne operò 14 dal 1942 al 1958(7)
Cuba
Marina cubana ne ricevette quattro nel 1952(8)
Israele
Portogallo
Marina portoghese ne operò 12 dal 1942 al 1968(10)
Tailandia
Marina reale tailandese ne operò cinque nel 1951(11)
Aeronautica reale tailandese ne operò cinque dal 1951 al 1956(11)
Regno Unito
stati Uniti
Uruguay
Marina uruguaiana operò un esempio dal 1943 al 1979(12)

Operatori civili(modificare)

Norvegia
Nuova Zelanda

Aereo sopravvissuto(modificare)

Brasile(modificare)

Canada(modificare)

Portogallo(modificare)

Tailandia(modificare)

stati Uniti(modificare)

Specifiche (G-44)(modificare)

Disegno a 3 viste del Grumman J4F-1 Widgeon
Disegno a 3 viste del Grumman J4F-1 Widgeon

Dati da Aerei da guerra della seconda guerra mondiale: volume cinque: idrovolanti(22)

Caratteristiche generali

  • Equipaggio: 1
  • Capacità: 4 passeggeri (come aereo utilitario)
  • Lunghezza: 31 piedi 1 pollici (9,47 m)
  • Apertura alare: 40 piedi 0 pollici (12,19 m)
  • Altezza: 11 piedi 5 pollici (3,48 m)
  • Superficie alare: 245 piedi quadrati (22,8 m2)
  • Peso vuoto: 3.240 libbre (1.470 kg)
  • Peso lordo: 4.525 libbre (2.053 kg)
  • Centrale elettrica:Ranger L-440-5 motori in linea a sei cilindri rovesciati raffreddati ad aria, da 200 CV (150 kW) ciascuno

Prestazione

  • Velocità massima: 153 mph (246 chilometri all’ora, 133 nodi)
  • Velocità di crociera: 138 mph (222 chilometri all’ora, 120 nodi)
  • Allineare: 920 miglia (1.480 km, 800 nmi)
  • Soffitto di servizio: 14.600 piedi (4.500 m)
  • Velocità di salita: 700 piedi/min (3,6 m/s)

Armamento

Guarda anche(modificare)

Sviluppo correlato

Velivolo di ruolo, configurazione ed epoca comparabili

Elenchi correlati

Riferimenti(modificare)

Appunti
  1. ^ Numero di certificato di tipo FAA A-734; l’aereo è designato “5 PCL-Am-FbM”, il che significa che è un monoplano da cinque posti con cabina terrestre-anfibio-idrovolante
  2. ^ “U-166.” uboat.net. Estratto: 18 agosto 2010.
  3. ^ “U-171.” uboat.net. Estratto: 18 agosto 2010.
  4. ^ Pattuglia aerea civile(collegamento morto permanente)
  5. ^ Fiandre, Scott (24 ottobre 1991). “Un indizio offerto sugli storici degli sottomarini nazisti afferma che il sottomarino è stato affondato da un aereo di pattuglia aerea civile”. Notizie quotidiane di Filadelfia. Estratto 23 novembre 2015.
  6. ^ Taylor 1976, pag. 338.
  7. ^ Forze aeree mondiali – Elenchi storici Brasile (BRZ) Archiviato 2012-10-18 al Macchina del ritorno
  8. ^ Forze aeree mondiali – Elenchi storici Cuba (CUB)archiviato da l’originale il 25 gennaio 2012recuperato 30 agosto 2012
  9. ^ Forze aeree mondiali – Elenchi storici Israele (ISR))archiviato da l’originale il 25 gennaio 2012recuperato 30 agosto 2012
  10. ^ Forze aeree mondiali – Elenchi storici Portogallo (POR)archiviato da l’originale il 25 gennaio 2012recuperato 30 agosto 2012
  11. ^ UN B Forze aeree mondiali – Elenchi storici Tailandia (THL)archiviato da l’originale il 25 gennaio 2012recuperato 30 agosto 2012
  12. ^ Forze aeree mondiali – Elenchi storici Uruguay (URU)archiviato da l’originale il 25 gennaio 2012recuperato 30 agosto 2012
  13. ^ UN B C D Goodall, Geoff (1 dicembre 2020). “Grumman G-44 / J4F / OA-14 Widgeon e RAF Papera” (PDF). Sito di storia dell’aviazione di Geoff Goodall. Estratto 17 ottobre 2022.
  14. ^ Goodall, Geoff (30 gennaio 2017). “Grumman/SCAN-30” (PDF). Sito di storia dell’aviazione di Geoff Goodall. Estratto 17 ottobre 2022.
  15. ^ “Edificio 1”. Museo dell’aeronautica reale tailandese. Archiviato da l’originale il 3 febbraio 2011. Estratto 17 ottobre 2022.
  16. ^ “Dossier cellula – Grumman G-44A Widgeon, c/n 1449, c/r N86623”. Visuali aeree. Estratto 17 ottobre 2022.
  17. ^ “Registro FAA (N4453)”. Amministrazione federale dell’aviazione. Dipartimento dei trasporti degli Stati Uniti. Estratto 17 ottobre 2022.
  18. ^ Holman, Gregory J. (1 aprile 2016). All’asta ‘De Plane’ di ‘Fantasy Island'”. Stati Uniti oggi. Estratto 17 ottobre 2022.
  19. ^ “Mostre museali”. Museo dell’aviazione dell’Alaska. Estratto 17 ottobre 2022.
  20. ^ “Fischione Grumman J4F-2 (E-175)”. Museo dell’aria e dello spazio Pima. Estratto 17 ottobre 2022.
  21. ^ “J4F-1 Fischione”. Museo Nazionale dell’Aviazione Navale. Archiviato da l’originale il 1° agosto 2018. Estratto 17 ottobre 2022.
  22. ^ Verde 1968, pag. 174.
Bibliografia
  • Donald, Davide. L’enciclopedia completa degli aerei mondiali. New York: Barnes & Noble Libri, 1997. ISBN 0-7607-0592-5.
  • Verde, Guglielmo. Aerei da guerra della seconda guerra mondiale: volume cinque; Barche volanti. Londra: Macdonald, 1968. ISBN 0-356-01449-5.
  • Taylor, John WR Jane’s All The World’s Aircraft 1976-77. Londra: Annuari di Jane, 1976. ISBN 0-354-00538-3.

link esterno(modificare)




Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto