Grandezze fisiche

Grandezze fisiche: cosa sono – ta

Grandezza fisica

In fisica, una grandezza è la proprietà di un fenomeno, corpo o sostanza, che può essere espressa quantitativamente mediante un numero e un riferimento, ovvero che può essere misurata.

Ampiezza

Ampiezza, in fisica, è la massima variazione di una grandezza in un’oscillazione periodica.

Oscillazione periodica
Oscillazione periodica

Coefficiente convettivo

In teoria del trasporto un coefficiente convettivo è definito per il fenomeno considerato come il rapporto tra densità di corrente e potenziale scalare corrispondenti:

Coefficiente di sedimentazione

Il coefficiente di sedimentazione è un numero adimensionale che misura il rapporto tra la velocità di sedimentazione di un corpo ideale (sfera) e quella del corpo in esame, a parità di condizioni di riferimento. In alcuni casi è espresso come unità di misura non SI denominata svedberg.

Conducibilità termica

A causa della differente conduttività termica tra le lastre di pavimentazione che compongono questo patio e il prato che lo circonda, il calore residuo nella terra ha fuso parte della neve caduta sulle lastre, ma non quella caduta sul prato.

A causa della differente conduttività termica tra le lastre di pavimentazione che compongono questo patio e il prato che lo circonda, il calore residuo nella terra ha fuso parte della neve caduta sulle lastre, ma non quella caduta sul prato.In fisica, la conducibilità termica, o conduttività termica, è una grandezza fisica che misura l’attitudine di una sostanza a trasmettere il calore attraverso la conduzione termica, quando i contributi al trasferimento di calore per convezione e per irraggiamento termico siano trascurabili. Essa dipende dalla natura del materiale, ma non dalla sua forma, e lega la densità di corrente termica al gradiente di temperatura che provoca il passaggio del calore.

Deflessione (fisica)

La deflessione avviene quando un oggetto colpisce una superficie piana

La deflessione avviene quando un oggetto colpisce una superficie pianaIn fisica la deflessione è l’evento in cui un oggetto collide e rimbalza contro una superficie piana.

 

Densità

La densità di una sostanza è il rapporto tra la massa e il volume di tale sostanza. L’unità di misura nel SI è il chilogrammo per metro cubo, che indica quanta massa è presente all’interno di 1 m³ di una sostanza.

Densità degli stati

In meccanica quantistica, un sistema non può assumere energie arbitrarie, ma è invece vincolato ad occupare dei livelli energetici discreti. A ciascun livello possono corrispondere uno o più stati quantistici. In questo contesto, la densità degli stati è una distribuzione usata in fisica statistica e dello stato solido per indicare quanti stati siano potenzialmente disponibili ad un dato sistema quantistico ad una data energia.

Densità di numero

La densità di numero, è una grandezza intensiva utilizzata per descrivere una concentrazione di una sostanza nello spazio, a patto che essa sia composta di oggetti numerabili (particella): sia cioè un sistema discreto. Si tratta della concentrazione nello spazio della quantità di sostanza.

Densità lineare

La densità lineare è una misura di massa per unità di lunghezza, ed è una caratteristica delle fibre o di oggetti monodimensionali, quali corde, tubi e simili. Nel sistema internazionale l’unità di misura della densità lineare è il chilogrammo su metro (kg/m); nel sistema CGS è espressa in g/cm.

Differenza di potenziale

La differenza di potenziale, nella fisica, tra due punti in una regione di spazio in cui è presente un campo vettoriale conservativo, è la differenza tra il valore del potenziale del campo tra i punti; corrisponde cioè al lavoro necessario per spostare un oggetto puntiforme soggetto all’azione del campo dal punto in cui il potenziale del campo è minore al secondo punto.

Diffusività termica

La diffusività termica, è definita come il rapporto fra conducibilità termica e il prodotto di densità e calore specifico del corpo oggetto di studio.

Distanza di diametro angolare

La distanza di diametro angolare è una misura di distanza usata in astronomia. La distanza di diametro angolare di un oggetto è una distanza apparente definita a partire dalla dimensione reale , e dalla dimensione angolare  dell’oggetto visto dalla Terra.

La distanza di diametro angolare non è assoluta, ma dipende dal modello cosmologico usato per descrivere l’universo. La distanza di diametro angolare di un oggetto che ha uno spostamento verso il rosso (Redshift) , è espresso in termini di distanza comovente,  come:

Dove  e definita come:

Dove  è la densità di curvatura e  è il valore della costante di Hubble ad oggi.

Distanza di luminosità

In astronomia la distanza di luminosità di un corpo celeste (DL) è la sua distanza definita sulla base della sua magnitudine apparente (m) e della magnitudine assoluta M. Dato che la relazione fra magnitudine assoluta e magnitudine apparente è data dalla seguente equazione:

Distribuzione spettrale di potenza

In scienza del colore e radiometria, la Distribuzione spettrale di potenza (SPD) descrive la potenza su unità di superficie per unità di lunghezza d’onda di un’illuminazione, o più in generale, il contributo della lunghezza d’onda a qualunque quantità radiometrica.

Efficienza luminosa

L’efficienza luminosa di una sorgente di luce è il rapporto tra il flusso luminoso e il flusso radiante. Dimensionalmente è espressa in lumen/watt.

Effusività termica

In termodinamica, l’effusività termica di un materiale è definita come la radice quadrata del prodotto fra la conduttività termica del materiale, la sua densità ed il suo calore specifico. In una formulazione alternativa, può essere vista come il rapporto fra la conduttività termica del materiale e la radice quadrata della sua diffusività termica.

Emittanza

L’emittanza o eccitanza è la potenza emessa per unità di superficie. Nel caso di irraggiamento termico, è una delle componenti del flusso termico insieme a quella conduttiva. Nel Sistema internazionale di unità di misura è espressa in watt su metro quadro (W·m²).

Entalpia

L’entalpia posseduta da un sistema termodinamico è una funzione di stato definita come la somma dell’energia interna  e del prodotto della pressione  per il volume :

Fattore solare

Data una lastra, si definisce fattore solare il rapporto tra l’energia termica globalmente trasmessa dalla lastra e quella incidente su di essa.

Flusso elettrico

In elettromagnetismo, il flusso elettrico, o meglio flusso del campo elettrico, è il prodotto scalare tra il vettore campo elettrico e il vettore superficie. Consente una descrizione del campo elettrico, indipendente dalla distanza dalla carica che genera quest’ultimo.

Flusso luminoso

In fotometria il flusso luminoso o potenza luminosa è una grandezza fotometrica che misura la potenza percepita della luce. La sensibilità dell’occhio umano infatti varia a seconda della lunghezze d’onda della luce emessa. Il flusso luminoso differisce dal flusso radiante, il quale è invece la misura della potenza totale di radiazione elettromagnetica emessa.

Flusso radiante

In radiometria, il flusso radiante o la potenza radiante è l’energia totale di radiazione elettromagnetica emessa, riflessa, trasmessa o ricevuta, da una sorgente o da una determinata superficie per unità di tempo L’unità di misura nel SI è il watt, che equivale al joule al secondo.

Fotometria (ottica)

La fotometria è la scienza della misurazione della luce, in termini di luminosità percepita dall’occhio umano. Si distingue dalla radiometria, che è la scienza della misurazione dell’energia radiante in termini di potenza assoluta. Nella fotometria moderna, la potenza radiante ad ogni lunghezza d’onda è pesata da una funzione di luminosità che modella la sensibilità umana alla luminosità. Tipicamente, questa funzione di ponderazione è la funzione di sensibilità fotopica, anche se la funzione scotopica o altre funzioni possono essere applicate allo stesso modo.

Frequenza audio

Una frequenza audio o frequenza udibile è una vibrazione periodica la cui frequenza è nella banda udibile dall’essere umano medio. Nel SI l’unità di misura è l’hertz (Hz). È la proprietà del suono che determina maggiormente il tono.

Funzione di efficienza luminosa

Una funzione di efficienza luminosa o, in passato, funzione di luminosità, descrive la sensibilità spettrale media della percezione visiva umana della luce. Si basa su giudizi soggettivi su quale di una coppia di luci di colore diverso è più luminosa, per descrivere la sensibilità relativa alla luce di diverse lunghezze d’onda. Non è un riferimento

Geopotenziale

Il geopotenziale è il lavoro necessario a vincere la forza di gravità e spostare verso l’alto, ad una determinata altezza, una massa unitaria d’aria. In altre parole è il potenziale gravitazionale terrestre ad una data altezza. Risulta nullo, per convenzione, al livello del mare la cui altitudine è per definizione uguale a zero.

Grandezza in eccesso

In termodinamica una grandezza in eccesso è definita come la differenza tra i valori di una grandezza termodinamica di una miscela in condizioni reali e in condizioni ideali .
In altre parole, le grandezze in eccesso esprimono le deviazioni di una miscela dall’idealità.

Grandezza scalare

In fisica, una grandezza scalare è una grandezza che viene descritta unicamente, dal punto di vista matematico, da un numero reale, detto anch’esso scalare, spesso associato a un’unità di misura. A differenza delle grandezze vettoriali, non è pertanto sensibile alle dimensioni dello spazio, né al

Grandezza vettoriale

In fisica, una grandezza vettoriale è una grandezza fisica caratterizzata da una direzione, un verso e una intensità, descritta quindi da un vettore, in contrapposizione ad una grandezza scalare, che è caratterizzata solamente dall’intensità, un unico numero chiamato scalare. Inoltre, la descrizione di una grandezza vettoriale può essere completata,

Grandezze fotometriche

La funzione di efficienza luminosa fotopica spettrale relativa.

La funzione di efficienza luminosa fotopica spettrale relativa.Le grandezze fotometriche sono grandezze fisiche definite a partire dalle grandezze radiometriche mediante pesatura con la curva di risposta spettrale dell’occhio umano. Vengono impiegate al posto delle grandezze radiometriche in quanto queste ultime non sono direttamente utilizzabili in scienza del colore, mentre le grandezze fotometriche quantificano l’emissione luminosa in termini della risposta del sistema visivo umano, il quale presenta sensibilità non uniforme alle diverse lunghezza d’onda.

Grandezze radiometriche

Le grandezze radiometriche, la cui misurazione è compito della radiometria, sono quelle grandezze fisiche relative alla radiazione elettromagnetica. Si distinguono in:

  • Energia radiante : è l’energia trasportata da un qualunque campo di radiazione elettromagnetica
    • viene indicata con Qe
    • l’unità di misura nel SI è il joule (J)
  • Flusso radiante : è la potenza di una qualunque sorgente di radiazione elettromagnetica
    • viene indicato con P
    • l’unità di misura nel SI è il watt (W)
  • Emittanza radiante o emittanza energetica : è il flusso radiante emesso da una sorgente non puntiforme ma estesa, nell’unità di superficie
    • viene indicata con Me
    • l’unità di misura nel SI è il watt al metro quadrato (W/m2)
  • Irradianza (irradiance): è il flusso radiante incidente su una superficie
    • viene indicata con Ee
    • l’unità di misura nel SI è il watt al metro quadrato (W/m2)
  • Intensità radiante o intensità energetica : è il flusso radiante emesso da una sorgente puntiforme in una certa direzione nell’unità di angolo solido
    • viene indicata con Ir
    • l’unità di misura nel SI è il watt allo steradiante (W/sr)
  • Radianza (radiance): è il flusso radiante emesso da una sorgente estesa, nell’unità di angolo solido e di area proiettata su un piano normale alla direzione considerata
    • viene indicata con Lr
    • l’unità di misura nel SI è il watt allo steradiante per metro quadrato.

Gravità specifica

La gravità specifica è una grandezza adimensionale, definita come il rapporto tra la densità di un materiale e quella di un materiale di riferimento.

Induzione elettrica

In fisica, l’induzione elettrica, anche detta spostamento elettrico, è un campo vettoriale utilizzato in elettromagnetismo per descrivere la polarizzazione elettrica di un materiale dielettrico in seguito all’applicazione di un campo elettrico. Si tratta di una generalizzazione del campo elettrico utilizzata nelle equazioni di Maxwell per descrivere l’effetto delle cariche di polarizzazione sulla configurazione spaziale e temporale del campo elettromagnetico.

Intensità acustica

L’intensità acustica o sonora è una grandezza fisica definita come il rapporto tra la potenza di un’onda sonora e l’area della superficie che da essa viene attraversata; oppure come l’energia che nell’unità di tempo attraversa l’unità di superficie posta in un punto perpendicolarmente alla direzione di propagazione del suono.

Irradianza

L’irradianza o illuminanza è il flusso della radiazione elettromagnetica, ovvero la densità di corrente termica trasmessa per irraggiamento. Si misura in W/m2.

Kerma

Il kerma, acronimo di Kinetic Energy Released in Matter è una grandezza radiometrica. Viene definita come la somma delle energie cinetiche di tutte le particelle cariche generate in un campione da parte di una radiazione indirettamente ionizzante divisa per la massa del campione.

Legge dell’inverso del quadrato

In fisica, una legge dell’inverso del quadrato è ogni legge fisica che affermi che una specifica grandezza fisica è in modulo inversamente proporzionale al quadrato della distanza dalla sorgente di quella grandezza.

Luminosità (astronomia)

In astronomia, la luminosità è la quantità di energia elettromagnetica emessa da una stella per unità di tempo, ovvero la sua potenza. Si misura pertanto in watt, in erg/secondo oppure in luminosità solare.

Lunghezza d’onda

La lunghezza d'onda è la distanza tra due massimi o due minimi di una funzione periodica, in questo caso una sinusoide.

La lunghezza d’onda è la distanza tra due massimi o due minimi di una funzione periodica, in questo caso una sinusoide.In fisica, la lunghezza d’onda di un’onda periodica è la distanza tra due creste o fra due ventri della sua forma d’onda, e viene comunemente indicata dalla lettera greca .

Massa accurata

In chimica si definisce massa accurata di una molecola la massa molecolare di quella molecola misurata sperimentalmente. È un’approssimazione della massa esatta.

Massa atomica

La massa atomica (ma) di un atomo è la massa di quel singolo atomo espressa in unità di massa: grammi o kilogrammi.

Massa esatta

In chimica la massa esatta di una molecola si riferisce alla somma delle masse degli atomi che la compongono considerando per ogni atomo la massa non approssimata dell’isotopo più presente in natura. Si misura in u.m.a. o Dalton. È diversa dalla massa nominale che viene determinata considerando, anche per essa, gli isotopi più presenti in natura ma il valore delle masse viene approssimato.

Massa media

In chimica si definisce massa media di una molecola la massa molecolare di quella molecola calcolata prendendo per ogni elemento la massa media, cioè la media ponderata sull’abbondanza in natura della massa relativa di ogni isotopo.

Massa molare

La massa molare è definita come la massa di una mole di una sostanza.

Massa molecolare

La massa molecolare di una sostanza è il rapporto tra la massa di una data quantità di quella sostanza e il numero di moli della stessa quantità di quella sostanza. È comunemente espressa in unità di massa atomica (u). In alcuni casi, per massa molecolare di una sostanza si intende il rapporto tra la massa di una data quantità di

Massa monoisotopica

In chimica si definisce massa monoisotopica di una molecola la massa molecolare di quella molecola calcolata prendendo per ogni elemento la massa esatta dell’isotopo più abbondante in natura.

Massa nominale

In chimica si definisce massa nominale di una molecola la massa molecolare di quella molecola calcolata prendendo per ogni elemento il peso dell’isotopo più abbondante in natura, approssimato alla cifra intera più vicina..

Momento angolare assiale della luce

Il momento angolare assiale della luce (MAA) è la componente del momento angolare della luce associata allo spin quantico e alla polarizzazione circolare o ellittica dell’onda.

Numero d’onda

In fisica il numero d’onda , è il numero di oscillazioni di un’onda nell’unità di lunghezza, e corrisponde quindi al reciproco della lunghezza d’onda:

 oppure 2pigreco / lambda

Periodo (fisica)

Periodo (fisica)

Periodo (fisica)Il periodo è una grandezza fisica relativa alle onde, definita come l’intervallo temporale corrispondente alla lunghezza d’onda. Si indica generalmente con T e si misura nel sistema internazionale in secondi (s).

Massa atomica relativa

La massa atomica viene solitamente riportata per ragioni storiche e di comodità scegliendo come unità di misura l’unità di massa atomica unificata, e non il chilogrammo:

Peso specifico

Il peso specifico è definito come il peso di un campione di materiale diviso per il suo volume.

Portata

La portata, nella fluidodinamica, è la quantità di sostanza che attraversa nell’unità di tempo una sezione di area .

Pressione critica

La pressione critica è una caratteristica di qualsiasi sostanza chimica, che definisce il campo in cui questa può trasformarsi in vapore in presenza del liquido corrispondente.

Radianza

In fisica la radianza e la radianza spettrale sono grandezze radiometriche che descrivono la quantità di radiazione elettromagnetica riflessa da una superficie di area unitaria, e diretta verso un angolo solido unitario in una direzione indicata. Sono ultimamente impiegate per descrivere l’emissione da sorgenti diffuse e la riflessione da superfici diffuse. L’unità di misura della radianza secondo il SI è il watt su steradiante su metro quadrato (W·sr−1·m−2).

Resistenza termica

In fisica, la resistenza termica è definita come la difficoltà del calore nell’attraversare un mezzo solido, liquido o gassoso.

Rugosità

La rugosità è la proprietà che ha una superficie di un corpo costituita da microimperfezioni geometriche intrinseche o risultanti da lavorazioni meccaniche; tali imperfezioni si presentano generalmente in forma di solchi o scalfitture, di forma, profondità e direzione variabili.

Scabrezza relativa

In idraulica e fluidodinamica, la scabrezza relativa è una proprietà delle superfici delle condotte, data dal rapporto della rugosità della superficie e del diametro della condotta:

Scala di Planck

Max Planck

Max PlanckIn fisica, la scala di Planck è la scala di riferimento che definisce il limite di applicabilità delle leggi fisiche attuali.

Temperatura critica

Un tipico diagramma delle fasi. La linea verde tratteggiata è caratteristica del comportamento anomalo di alcune sostanze come l'acqua

Un tipico diagramma delle fasi. La linea verde tratteggiata è caratteristica del comportamento anomalo di alcune sostanze come l’acquaIn chimica fisica si parla di temperatura critica in differenti ambiti; nel caso della transizione di fluidi si definisce critica la temperatura al di sopra della quale una sostanza non può esistere allo stato liquido. Nel caso della transizione superconduttiva si definisce critica la temperatura al di sotto della quale il materiale diviene superconduttore.

Trasmittanza termica

In termotecnica la trasmittanza termica è una grandezza fisica che misura la quantità di potenza termica scambiata da un materiale o un corpo per unità di superficie e unità di differenza di temperatura. Definisce la tendenza di un elemento allo scambio di energia, ovvero l’inverso della capacità isolante di un corpo. Nel SI si misura in W/(m2K).


Tratto da Wikipedia:

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: