Good faith: cos’è, intenzione sincera

Nelle interazioni umane , la buona fede ( latino : bona fides ) è un’intenzione sincera di essere giusti, aperti e onesti, indipendentemente dall’esito dell’interazione. Alcune frasi latine hanno perso il loro significato letterale nel corso dei secoli, ma non è il caso di bona fides , che è ancora ampiamente utilizzato e intercambiabile con la sua traduzione inglese moderna generalmente accettata di buona fede . È un concetto importante all’interno del diritto e degli affari . I concetti opposti sono malafede , mala fides (duplicità) e perfidia(finzione). Nell’inglese contemporaneo, l’uso di bona fides è sinonimo di credenziali e identità . La frase è talvolta utilizzata negli annunci di lavoro e non deve essere confusa con le qualifiche professionali in buona fede o lo sforzo in buona fede del datore di lavoro, come descritto di seguito.

Buona fede

Bona fides è una locuzione latina che significa “buona fede”. Il suo caso ablativo è bona fide , che significa “in buona fede”, che è spesso usato come aggettivo per indicare “genuino”. Mentre oggi fides è concomitante alla fede, una traduzione più tecnica del concetto latino sarebbe qualcosa come “affidabilità”, nel senso di una fiducia tra due parti per la potenzialità di una relazione. Nell’antica Roma la buona fede era sempre assunta da entrambe le parti e, se violata, comportava responsabilità e conseguenze sia legali che religiose. La Fides era una delle virtù originarie per essere considerata una “divinità” religiosa. L’interpretazione moderna è che si tratta di un ritorno di favore per il completamento di un favore.

Legge

In diritto , bona fides denota gli stati mentali e morali di onestà e convinzione riguardanti la verità o la falsità di una proposizione , o di un corpo di opinione ; allo stesso modo per quanto riguarda la rettitudine o la depravazione di una linea di condotta . Come concetto legale la buona fede è particolarmente importante in materia di equità . Il concetto di buona fede è proclamato anche dalla versione originale della Magna Carta. Nel diritto contrattuale, il patto implicito di buona fede è una presunzione generale secondo cui le parti di un contratto si comporteranno tra loro in modo onesto ed equo, in modo da non distruggere il diritto dell’altra o delle altre parti a ricevere i benefici del contratto. Nel diritto assicurativo, la violazione del patto implicito da parte dell’assicuratore può dar luogo a una responsabilità legale nota come malafede assicurativa .

La maggior parte delle giurisdizioni statunitensi considera le violazioni dei patti impliciti di buona fede e correttezza esclusivamente come una variante della violazione del contratto . Linguisticamente, negli Stati Uniti, l’uso dell’inglese americano di bona fides lo applica come sinonimo di credenziali , background professionale e documenti che attestano l’ identità di una persona , che non è sinonimo di qualifiche professionali in buona fede . Più recentemente, altri paesi di common law hanno iniziato ad adottare la buona fede come principio generale. Nel Regno Unito, l’Alta Corte nella causa Yam Seng Pte Ltd contro International Trade Corp Ltd ha espresso questa preferenza. In Canada, la Corte Suprema si è pronunciata nel caso Bhasin v. Hrynewche la buona fede era un principio organizzativo generale.

Sforzi occupazionali

Le qualifiche professionali in buona fede (sforzo in buona fede del datore di lavoro) sono qualità o attributi che i datori di lavoro possono prendere in considerazione quando prendono decisioni sull’assunzione e il mantenimento dei dipendenti. Lo sforzo in buona fede di un datore di lavoro viene utilizzato come strumento di valutazione dalla giurisdizione durante il processo di revisione annuale del programma per determinare il livello di impegno di un datore di lavoro per gli obiettivi di riduzione della legge sulla riduzione del viaggio pendolare (CTR) dello Stato di Washington. I governi federali e statali degli Stati Uniti sono tenuti da un’azione affermativa(e altre leggi simili) per cercare imprese con disabilità, minoranze, donne e veterani quando si offrono lavori pubblici. La legge sullo sforzo in buona fede varia da stato a stato e persino all’interno degli stati a seconda del dipartimento di aggiudicazione del governo. La maggior parte degli sforzi in buona fede richiede la pubblicità in pubblicazioni certificate dallo stato, di solito una pubblicazione commerciale e di focus. Altri paesi come il Canada hanno programmi simili.


https://en.wikipedia.org/wiki/Good_faith

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *