Glossario di psichiatria: cos’è, origini delle parole

Questo glossario copre i termini trovati nella letteratura psichiatrica; le origini delle parole sono principalmente greche , ma ci sono anche termini latini , francesi , tedeschi e inglesi . Molti di questi termini si manifestano ad espressioni che risalgono agli albori della psichiatria in Europa.

Indice dei contenuti

Un

abreazione

L’abreazione è un processo di rivivere vividamente ricordi ed emozioni repressi legati a un evento passato. Sigmund Freud usava l’ ipnosi per liberare i suoi pazienti dai ricordi patologici attraverso l’abreazione.

abulia

Aboulia o Abulia , in neurologia, si riferisce a una mancanza di volontà o iniziativa. L’individuo non è in grado di agire o prendere decisioni in modo indipendente. La condizione può variare da lieve a travolgente in gravità.

acromatopsia

Acromatopsia è un termine che si riferisce all’agnosia acquisita per il colore. Questo termine include il daltonismo . L’acromatopsia è una condizione caratterizzata da un’assenza parziale o totale della visione dei colori. Le persone con acromatopsia completa non possono percepire alcun colore; vedi solo nero, bianco e sfumature di grigio. L’acromatopsia incompleta è una forma più lieve della condizione che consente una certa discriminazione del colore.

L’acromatopsia comporta anche altri problemi con la vista, tra cui una maggiore sensibilità alla luce e all’abbagliamento (fotofobia), movimenti oculari avanti e indietro involontari (nistagmo) e nitidezza della vista si minimamente ridotta (bassa acuità visiva). Gli affetti individui possono anche avere ipermetropia (ipermetropia) o, meno disturbi, miopia (miopia). Questi problemi di vista si sviluppano nei primi mesi di vita.

L’acromatopsia è diversa dalle forme più comuni di deficit della visione dei colori (chiamato anche daltonismo), in cui le persone possono percepire il colore ma hanno difficoltà a distinguere tra alcuni colori, come il rosso e il verde.

influenzare l’illusione

Lievi illusioni o percezioni errate associate a cambiamenti di umore; es. scambiare un’ombra per la presenza di una persona, percepire il movimento in periferia quando non ce n’è.

acatafasia

Akataphasia (Kraepelin 1896) si riferisce a un disturbo sintattico del linguaggio derivante dalla dissoluzione dell’ordinamento logico dei pensieri. Si manifesta come discorso sconclusionato. Confronto Deragliamento .

acatisia

L’acatisia si riferisce a una sensazione soggettiva di irrequietezza negli arti inferiori che è correlata all’attività anormale nel sistema extrapiramidale nel cervello, spesso a causa di farmaci antipsicotici Tende a manifestarsi come incapacità di stare fermo.

alessitimia

L’alessitimia si riferisce all’incapacità di identificare e descrivere le emozioni nel sé.

Esperienza di Alice nel Paese delle Meraviglie

Nell’esperienza di Alice nel Paese delle Meraviglie, gli individui percepiscono gli oggetti (inclusi animali e altri esseri umani, o parti di esseri umani, animali o oggetti) come se apparissero più piccoli rispetto alla realtà. Generalmente, l’oggetto appare allo stesso tempo lontano o estremamente vicino. Un termine alternativo per questo è aura estetica . Vedi anche § Allucinazioni lillipuziane

alogia

Letteralmente, questo termine significa “non avere parole”. Il termine può riferirsi a “povertà di parola” o “povertà di pensiero”. Nel primo, il discorso, sebbene adeguato nella verbosità, trasmette pochissime informazioni e può consistere in frasi comuni o riferimenti vaghi. Nella povertà di pensiero, invece, vi è un profondo impoverimento dell’intero pensiero dell’individuo, che, di conseguenza, dice molto poco. È riscontrato un sintomo negativo della schizofrenia sebbene possa essere visto anche nella demenza avanzata.

amok

La frase “correre all’impazzata” descrive il comportamento di un individuo che è molto agitato e può essere a rischio di causare danni a se stesso o agli altri. La sindrome di “Amok” si trova nel DSM-IV TR .

anedonia

L’anedonia si riferisce all’incapacità di provare piacere e può essere descritta come una sensazione di vuoto emotivo. Può essere un sintomo negativo della schizofrenia. Può anche essere visto negli stati depressivi gravi e neldisturbo di personalità schizoide .

anosognosia

L’anosognosia è una condizione in cui una persona che ha una certa disabilità sembra inconsapevole dell’esistenza della propria disabilità. § l’emiasomatognosia è un sottotipo di anosognosia in cui la persona con emiplegia trascura metà del proprio corpo.

La sindrome di Anton

La sindrome di Anton , occasionalmente nota come sindrome di Anton-Babinski, è una forma di cecità corticale in cui l’individuo nega la disabilità visiva. L’individuo può tentare di camminare, urtare oggetti e ferirsi. La sindrome di Anton è causata dal danneggiamento bilaterale dei lobi occipitali o dall’interruzione del percorso dalla corteccia visiva primaria alla corteccia associativa visiva.

anwesenheit

Anwesenheit si riferisce alla falsa percezione di una presenza sconosciuta. È comunemente associato a periodi di dolore, schizofrenia e altri disturbi emotivi.

percezione apofana

Questo è un termine alternativo per la percezione delirante. È uno dei sintomi di primo rango schneideriani ed è definito come una vera percezione, alla quale un individuo attribuisce un falso significato.

afemia

L’afemia è il termine alternativo per il mutismo . Il mutismo è l’assenza di parola con un livello di coscienza apparentemente normale. Il mutismo può essere dissociativo (isterico) in cui un individuo (comunemente un bambino o un adolescente) smette di parlare immediatamente senza il coinvolgimento di alcun fattore neurologico o fisico che contribuisce; oppure può essere elettivo (selettivo) in cui un bambino non parla affatto in determinate situazioni (come a scuola) ma parla bene in altre condizioni (come a casa o al gioco). Una rara causa di mutismo è il mutismo acinetico che deriva da una lesione intorno al terzo ventricolo del cervello.

appercezione

L’appercezione è un fenomeno normale e si riferisce alla capacità di comprendere gli input sensoriali nel loro contesto, di interpretarli e di incorporarli nell’esperienza. Il fallimento dell’appercezione è visto negli stati deliranti .

astasia-abasia

L’astasia-abasia è una forma di disturbo psicogeno dell’andatura in cui l’andatura diventa compromessa in assenza di qualsiasi patologia neurologica o fisica. La persona di solito cammina in modo bizzarro. Barcollano e sembrano sul punto di cadere, ma riescono sempre ad afferrare qualcosa in tempo. A volte queste persone non riescono nemmeno a stare in piedi, ma d’altra parte sono in grado di muovere bene le gambe stando sdraiati o seduti. Spesso associato a disturbo di conversione o disturbo di somatizzazione.

asindesi

Asindesi significa allentamento dell’associazione. Una forma più lieve di deragliamento del pensiero, è contrassegnata dal fatto che l’individuo salta da un argomento all’altro che hanno solo la connessione più tenue, se del caso, l’uno con l’altro. Ciò è in contrasto con la fuga delle idee , per cui le idee successive dell’individuo possono essere collegate e “comprensibili” all’ascoltatore. Vedi anche § akataphasia e § termine entgleisen introdotto da (Cameron).

autismo

Da aut = “sé” e -ism = “stato o orientamento”. Originariamente, Eugen Bleuler usò questo termine per descrivere la schizofrenia. In generale, si riferisce a qualsiasi tendenza (patologica) ad essere egocentrico a tal punto che i sentimenti, i pensieri e i desideri di una persona sono governati dalla sua comprensione interna del mondo e non da una realtà esterna condivisa con gli altri.

Oggi il termine è usato più spesso per riferirsi a una specifica sindrome dello sviluppo (vedi spettro autistico ).

pensiero autistico

Il pensiero autistico si riferisce a un progresso cognitivo che non è conforme alla realtà del consenso, ma piuttosto enfatizza la preoccupazione per le esperienze e i bisogni interiori. Vedi anche § pensiero dereistico . Più in generale, significa pensare che è guidato da desideri e desideri orientati internamente indipendentemente da fattori esterni.

delusione autoctona

Jaspers ha definito questo come un’illusione che sorge senza una causa apparente. Ad esempio, improvvisamente, senza causa apparente, avere la convinzione delirante di essere un alieno.

autokabalesis

Autokabalesis è un termine per suicidarsi saltando da un posto molto alto.

obbedienza automatica

L’obbedienza automatica è una cooperazione esagerata con la richiesta di un esaminatore, come se l’individuo fosse un ” automa ” che obbedisce roboticamente a un comando. Spesso è un segno di catatonia .

automatismo

Gli automatismi sono sequenze di attività che si verificano senza controllo cosciente. Possono essere semplici e ripetitivi ( simile a un tic ) o complessi, e di solito hanno un aspetto naturale ma sono privi di scopo. Il comportamento automatico di solito non viene richiamato in seguito.

autoscopia

L’ autoscopia è l’allucinazione duplicativa di “vedere il proprio corpo dall’esterno” pur mantenendo una prospettiva visuo-spaziale egocentrica. L’autoscopia è talvolta usata come sinonimo di esperienza extracorporal .

avolizione

L’avolizione è l’incapacità di iniziare e completare un comportamento finalizzato. A volte può essere frainteso come pigrizia, ma in realtà è un sintomo negativo della schizofrenia .

B

bella indifferenza

La belle indifferenza o la belle indifférence è caratterizzata da una mancanza di preoccupazione e un sentimento di indifferenza per una disabilità o un sintomo. Può essere visto nel disturbo di conversione .

bouffée delirante

Bouffée délirante è un termine francese usato in passato per i disturbi psicotici acuti e transitori (F23 in ICD-10 ). Nel DSM-IV , è descritto come “ disturbo psicotico breve ” (298.8). I sintomi di solito hanno un esordio acuto e raggiungono il loro apice entro due settimane. I sintomi iniziano a risolversi in poche settimane e il recupero completo di solito si verifica entro due o tre mesi.

sindrome da frocio cerebrale

La sindrome da frocio cerebrale è un esempio di sindrome legata alla cultura. “Brain frocio” era una volta un termine comune per l’esaurimento mentale. Oggi, la sindrome descrive gli studenti (prevalentemente maschi, in particolare nell’Africa occidentale) che manifestano sintomi tra cui disturbi somatici, legati al sonno e cognitivi, dolori alla testa e al collo, difficoltà a concentrarsi e conservare le informazioni e dolore agli occhi.

cervello annebbiato

Sinonimo di § annebbiamento della coscienza .

bruxismo

Il bruxismo si riferisce al comportamento di digrignamento dei denti che di solito si osserva nei bambini.

C

Sindrome di Capgras o illusion des sosies

Nella sindrome di Capgras , l’individuo sente che una persona a lui familiare, di solito un membro della famiglia, è stata sostituita da un impostore . Questo è un tipo di delusione che può essere vissuta come parte della schizofrenia . La sindrome di Capgras e molti altri disturbi correlati sono indicati come ” sindrome da errata identificazione delirante “.

catalessi

Catalessi è il termine per la rigidità catatonica degli arti che spesso si traduce in una postura anormale per lunghi intervalli.

cataplessia

La cataplessia si riferisce a un’improvvisa perdita di tono muscolare ed è comunemente accelerata da una forte risposta emotiva.

catatonia

La catatonia comporta un disturbo psicomotorio significativo, che può manifestarsi come catalessi , stupore , eccessiva attività motoria senza scopo, estremo negativismo (resistenza al movimento apparentemente senza motivo), mutismo , ecolalia (imitazione del linguaggio) o ecoprassia (imitazione dei movimenti). C’è un sottotipo catatonico di schizofrenia .

cerea flessibilità

Cerea flexibilitas , che significa “flessibilità cerosa”, si riferisce a persone che si lasciano mettere in posture da altri, e poi mantengono quelle posture per lunghi periodi anche se sono ovviamente scomode. È caratterizzato dai movimenti di un individuo che danno la sensazione di una resistenza plastica, come se la persona fosse fatta di cera . Ciò si verifica nella schizofrenia catatonica e una persona con questa condizione può avere gli arti posti in posizioni fisse come se la persona fosse effettivamente fatta di cera.

corea

La corea si riferisce a movimenti involontari irregolari. Il termine deriva dalla parola greca ” choreia ” o “danza” poiché di solito sono coinvolti grandi gruppi di muscoli che simulano movimenti simili a una danza.

discorso circostanziato

Il pensiero circostanziale, o discorso circostanziale, si riferisce a una persona che non è in grado di rispondere a una domanda senza fornire dettagli eccessivi e non necessari. Ciò differisce dal pensiero tangenziale, in quanto la persona alla fine ritorna al punto originale, tornando sull’argomento.

associazione clandestina

Le associazioni Clang sono idee collegate solo da suoni simili o in rima piuttosto che da un significato reale.

Il paradosso di Claparede

Il paradosso di Claparede si riferisce alla conservazione della memoria non verbale e implicita nelle persone con la sindrome di Korsakoff .

annebbiamento della coscienza

L’annebbiamento della coscienza , noto anche come nebbia cerebrale o nebbia mentale , è una compromissione globale del funzionamento del sistema nervoso centrale superiore. Tutti gli aspetti del funzionamento cognitivo ne risentono. Agli esami dello stato mentale si manifesta con disorientamento nel tempo, nello spazio e nella persona, difficoltà di memoria causate dall’incapacità di registrare e ricordare, afasia e agnosia . Il funzionamento della percezione alterata porta a illusioni e allucinazioni spesso nella modalità sensoriale visiva. Questo poi provoca agitazione e angoscia e delusioni secondarie . Il terminelo stato di confusione è talvolta usato per indicare l’annebbiamento della coscienza, ma viene evitato quando possibile perché è ambiguo.

stato cenestopatico

Lo stato cenestopatico si riferisce a una situazione in cui un individuo in uno stato cenestopatico presenta una distorsione localizzata della consapevolezza corporea.

confabulazione

La confabulazione è la confusione dell’immaginazione con la memoria, o la confusione dei veri ricordi con i falsi ricordi.

disturbo di conversione

Conversion disorder involves the unintentional production of symptoms or deficits affecting motor or sensory function that are not fully explained by a neurological or medical condition. This can manifest as paralysis, for example. It generally involves psychological factors, and symptoms may worsen in the context of situational conflict.

coprolalia

Coprolalia is the involuntary utterance of socially inappropriate phrases. It is a phonic tic associated with Tourette syndrome, although less than 15% of persons with Tourette’s have coprolalia.

Cotard delusion

Cotard delusion involves the belief an individual that one or more of their organs has changed in some way, has ceased functioning, or has disappeared entirely. This type of delusion is most commonly seen in patients with schizophrenia.

D

defenestration

Defenestration refers to an individual voluntarily ejecting themselves from a window or another elevated position, usually in the context of attempted suicide. Also see § autokabalesis.

déjà vu

In déjà vu, a person feels undue familiarity to an event or a person.

déjà pensée

In déjà pensée , un pensiero completamente nuovo è visto come familiare da un individuo, come se fosse accaduto prima. La sensazione può essere causata da un tipo di convulsione noto come “attacco parziale” che si verifica in parti del lobo temporale o in altre aree del cervello – l’individuo rimane tipicamente cosciente per tutto il tempo.

demenza precoce

La demenza precoce si riferisce a un disturbo psicotico cronico in peggioramento caratterizzato da una rapida disintegrazione cognitiva, che di solito inizia nella tarda adolescenza o nella prima età adulta.

demenza pugilistica

La demenza pugilistica , chiamata anche “encefalopatia traumatica cronica”, “sindrome di Parkinson pugilistico”, “sindrome del pugile” e “sindrome da ubriaco”, è un disturbo neurologico che colpisce i pugili in carriera e altri che ricevono più colpi stordenti alla testa. La condizione si sviluppa in un periodo di anni, con un tempo medio di insorgenza di circa 16 anni dopo l’inizio di una carriera nel pugilato.

deragliamento

Il deragliamento, noto anche come allentamento delle associazioni, si riferisce al pensiero disorganizzato che salta tra idee che sembrano del tutto non correlate. Confronta § akataphasia , § asyndesis , § entgleisen , § fuga delle idee , § pensiero in movimento del cavaliere e § logorrea . Può essere visto in individui con schizofrenia , così come quelli che soffrono di mania .

pensiero dereistico

Dereistico significa: lontano dalla realtà, pensiero fantastico non orientato. Carl Jung ha scritto: “Questa è l’attività di base della vita psichica, questa creazione di fantasia”, e ha usato il termine immagine non dall’immagine residua, qualcosa che si è sperimentato o visto, ma dice che lo prende dall’uso poetico. Pensiero dereistico: un vecchio termine descrittivo usato per riferirsi al pensiero non conforme ai fatti della realtà e dell’esperienza e che segue un ragionamento illogico e idiosincratico. Questo termine è anche usato in modo intercambiabile con § pensiero autistico sebbene non siano sinonimi esatti: dereistico enfatizza la disconnessione dalla realtà e autistico enfatizza la preoccupazione per l’esperienza interiore.

dermatozoenwahn

Termine alternativo per allucinosi organica e parassitosi delirante , la continua convinzione che la propria pelle o il proprio corpo siano stati infestati da parassiti o insetti. Questo stato non può essere diagnosticato se lo stato allucinatorio viene prodotto mentre l’individuo è sotto l’effetto di droghe o alcool, o se l’individuo soddisfa il criterio del delirio . In generale, se un individuo è sotto l’effetto di una droga o manifesta i sintomi di astinenza da quella droga, questa condizione non è psichiatrica ma medica e viene definita formicolio .

quello

La sindrome Dhat si riferisce a una denuncia di eiaculazione precoce o impotenza e una falsa convinzione che lo sperma venga passato nelle urine.

sosia

Il doppelgänger è un fenomeno in cui la persona sente che il suo esatto “doppio” è sempre presente al suo fianco e lo accompagna ovunque vada.

E

eco del pensiero

In écho de la pensée , che significa “eco del pensiero” in francese, i pensieri sembrano essere pronunciati ad alta voce subito dopo essere stati prodotti. L’individuo sente l ‘”eco” dei propri pensieri sotto forma di voce dopo aver formulato il pensiero. Vedi anche § gedankenlautwerden e § sonorizzazione del pensiero .

entgleisen

Letteralmente significa saltare fuori dai binari . Termine alternativo usato per il deragliamento del pensiero (una forma morbosa di allentamento dell’associazione o asindesi ). Un termine schneideriano per origine. In questa forma di pensiero l’individuo salta da un argomento all’altro durante la conversazione ed entrambi gli argomenti non hanno letteralmente alcun collegamento tra loro. Ciò è in contrasto con il volo delle idee in cui è presente la connessione tra un argomento e l’altro. Confronta § acatafasia , § asindesi e § deragliamento .

extracampine

Le allucinazioni extracampine sono allucinazioni oltre il possibile campo sensoriale, ad esempio, un individuo che “vede” qualcuno in piedi dietro di loro è un’esperienza di allucinazione extracampina visiva.

F

fantasia

La fantasia è l’immaginazione che esprime desideri e scopi.

affetto fatuo

Gli stati d’animo di un individuo con affetti fatui assomigliano agli stati d’animo di un bambino. Questa condizione è vista nella schizofrenia ebefrenica .

volo delle idee

“Flight of ideas” descrive un discorso eccessivo a un ritmo rapido che implica un’associazione causale tra idee. I collegamenti tra le idee possono comportare l’uso di giochi di parole o rime. È tipico della mania , visto classicamente nel disturbo bipolare . Confronta § deragliamento .

folie a deux

Chiamata anche “psicosi indotta”, la folie à deux è un disturbo delirante condiviso da due o più persone che sono strettamente imparentate emotivamente. Uno ha una vera psicosi mentre i sintomi della psicosi sono indotti nell’altro o negli altri a causa dello stretto attaccamento a quello con la psicosi. La separazione di solito si traduce in un miglioramento sintomatico in colui che non è psicotico.

Folie communiquée , folie imposée , folie induite e folie simultanée sono i quattro sottotipi di folie à deux .

foglio comunicato

Folie communiquée , o sottotipo C di folie à deux , si verifica quando una persona normale ha un contagio delle proprie idee dopo averle resistito a lungo. Una volta acquisite queste convinzioni, le mantengono nonostante la separazione.

folie imposée

Folie imposée , o sottotipo A di folie a deux , è la forma più comune in cui la persona dominante impone un delirio a una persona che non era precedentemente malata di mente. La separazione dei due porta al miglioramento della persona non dominante.

folie induite

In folie induite , o sottotipo D di folie a deux , una persona che è già psicotica aggiunge alle proprie le delusioni di una persona strettamente associata.

Folie simultanee

In folie simultanée , o sottotipo B di folie a deux , un sistema delirante emerge simultaneamente e indipendentemente in due persone strettamente imparentate, e la separazione dei due non sarebbe benefica nella risoluzione della psicopatologia.

Il delirio di Fregoli

Nell’illusione di Fregoli, una persona ha la convinzione delirante che varie persone diverse siano in realtà una certa altra persona, anche se non c’è somiglianza fisica.

La sindrome di Fregoli è considerata una forma di errata identificazione delirante “in cui la falsa identificazione di persone familiari si verifica in estranei”.

G

gedankenlautwerden

In Gedankenlautwerden , un individuo sente i pensieri pronunciati ad alta voce. I pensieri vengono ascoltati sotto forma di voce nello stesso momento in cui vengono pensati, non dopo. Vedi anche § écho de la pensée e § sonorizzazione del pensiero

gegenhalten

Gegenhalten è un fenomeno catatonico in cui il soggetto si oppone a tutti i movimenti passivi con lo stesso grado di forza applicato dall’esaminatore. È leggermente diverso dal § negativismo in cui il soggetto fa esattamente l’opposto di ciò che viene chiesto oltre a mostrare resistenza.

H

emiasomatognosia

L’emiasomatognosia è un sottotipo di anosognosia in cui la persona con emiplegia trascura metà del proprio corpo.

iposchemazia; aschemazia

L’iposchemazia è caratterizzata dalla ridotta consapevolezza della propria immagine corporea e l’aschemazia dall’assenza di essa. Questi disturbi possono avere molte cause diverse come lesioni fisiche, disturbi mentali o stati mentali o fisici. Questi includono transezione del midollo spinale , lesioni del lobo parietale (ad es. Trombosi dell’arteria cerebrale media destra), ansia , depersonalizzazione, aure epilettiche, emicranie , privazione sensoriale e vertigini (cioè “fluttuare nell’aria”).

io

idea fissa

Idée fixe è un termine alternativo per un’idea sopravvalutata. In questa condizione, una convinzione che potrebbe sembrare ragionevole sia all’individuo che agli altri arriva a dominare completamente il pensiero e la vita dell’individuo.

idee di alienazione

Pensieri che la propria parte del corpo o azione non è propria.

idee di influenza

Pensieri che la propria azione sia causata dalla volontà di qualcun altro o da qualche altra causa esterna.

idee di riferimento

Le idee di riferimento sono una convinzione delirante che gli eventi generali siano diretti personalmente a se stessi.

illusione

Un’illusione è una falsa percezione di uno stimolo rilevabile.

J

afasia in gergo

L’afasia gergale è caratterizzata da discorsi incoerenti e privi di significato con neologismi (parole di nuova invenzione). Questi sono pensieri inconsci che trovano espressione quando si è alla sprovvista e devono essere consapevolmente repressi.

K

Sindrome di Klüver-Bucy

Nella sindrome di Klüver-Bucy , un individuo mostrerà placidità, iperoralità , ipersessualità e iperfagia . Questa condizione deriva dalla distruzione bilaterale dei corpi amigdaloidi del sistema limbico .

il pensiero della mossa del cavaliere

Knight’s move thinking is a complete loosening of associations where there is no logical link between one idea and the next. Based on a knight on a chessboard where the movement can be any L shaped direction, making it difficult to track. Compare § derailment.

koro

Koro is a culture-specific syndrome, generally seen only among Chinese people. It involves a panicked feeling that one’s genitals are retracting into the abdomen, and that this will result in death.

kuru

Kuru (also known as “laughing sickness” due to the outbursts of laughter that mark its second phase) was first noted in New Guinea in the early 1900s. Kuru is now known to be a prion disease, one of several known transmissible spongiform encephalopathies.

L

latah

Latah is a culture-specific syndrome usually seen in Southeast Asia and involves startle-induced disorganization, hypersuggestibility, automatic obedience, and echopraxia (a tendency to mimic examiner’s or other person’s actions). It is usually associated with women. There is controversy over whether Latah is a real psychiatric condition, or merely a display of exhibitionism that would otherwise not be socially acceptable.

l’homme qui rit

In l’homme qui rit (from the French, meaning “the man who laughs”), an individual displays inappropriate laughter accompanied by release phenomena of the frontal subdominant lobe.

Lilliputian hallucinations

Lilliputian hallucinations are characterized by abnormal perception of objects as being shrunken in size but normal in detail. Usually seen in delirium tremens.

logoclonia

In logoclonia, the individual often repeats the last syllable of a word. Compare echolalia. Often a symptom of Alzheimers or Parkinson’s disease.

logorrhoea

Logorrhoea, also known as “volubility”, is characterized by fluent and rambling speech using numerous words. Compare § derailment.

M

mania

Mania is often mirrored as a minor image of depression. Mania is a state abnormally elevated arousal, affected, and energy level. As mania intensifies, irritability can be more pronounced and result in anxiety or violence. Mania symptoms are elevated mood, flights of ideas, pressure of speech, increased energy, decreased need or desire for sleep, and hyperactivity.

mania a potu

Mania a potu is an alcohol intoxication state with violent and markedly disinhibited behavior. This condition is different from violent behavior in otherwise normal individuals who are intoxicated.

metonymy

Metonymy is a speech disturbance in which patients, commonly with schizophrenia, use inappropriate words or expressions that are related to the proper ones. Examples include: consume a menu, instead of a meal; lose the piece of string of the conversation, not the thread of the conversation. See also § word approximation.

mitgehen

Mitgehen is an extreme form of mitmachen in which very slight pressure leads to movement in any direction, also called the “anglepoise” effect or “anglepoise lamp sign”. This movement occurs despite instructions to resist the pressure, as individuals with this condition often experience even slight pressure as forcible grasping and pushing.

mitmachen

In mitmachen, one’s body can be put into any posture, despite instructions given to resist. Compare § mitgehen.

moria

Moria is the condition characterized by euphoric behavior, such as frivolity and the inability to act seriously. In addition, there is a lack of foresight and a general indifference. It is found in frontal lobe lesions, often along with § witzelsucht, particularly when the orbital surface is damaged. Recent research has shown its presence in frontotemporal dementia.

N

negativism

Resistance to attempts to move the subject, who then does the opposite of what is asked. Negativism is usually a sign of catatonia, and may progress to (catatonic) rigidity. It is slightly different from § gegenhalten, in which the individual resists movement but does not perform the opposite movement. Also see: oppositional defiance disorder (ODD).

neologism

In a neurological or psychopathological context, neologisms are nonsensical words or phrases whose origins are unrecognizable, and are associated with aphasia or schizophrenia. Incorrectly constructed words whose origins are understandable may also be called neologisms, but are more properly referred as § word approximations.

O

omega sign

The omega sign is the occurrence of a fold (like the Greek letter omega, Ω ) in the forehead, above the nose, produced by the excessive action of the corrugator muscle. It is sometimes seen in depression.

oneiroid state

From Greek oneiros as meaning “dream”. In an oneiroid state one feels and behaves as though in a dream. Also known as “oneirophrenia” as described by Ladislas J. Meduna.

oneirophrenia

See § oneiroid state or oneirophrenia.

overvalued idea

Overvalued ideas are exaggerated beliefs that a person sustains beyond reasons, but are not as unbelievable and are not as persistently held as delusions. Preoccupation with spouse’s possible infidelity can be an overvalued idea if no evidence exists to arouse suspicion. Body dysmorphic disorder’s obsessive preoccupation that some aspect of one’s own appearance is severely flawed is another example of an overvalued idea.

P

palilalia

Palilalia is characterized by the repetition of a word or phrase; i.e., the subject continues to repeat a word or phrase after once having said. It is a form of § perseveration.

palinacousis

In palinacousis the subject continues to hear a word, a syllable or any sound, even after the withdrawal of stimulus. It is a type of § perseveration.

palinopsia

In palinopsia a visual image persists after the stimulus has gone (similar to an afterimage seen after looking into a bright light).

parapraxis

A Freudian slip, or parapraxis, is an error in speech, memory or physical action that is believed to be caused by the unconscious mind.

paraprosopia

A delusion in which a person believes they have seen a face transform into a grotesque form – often described as a ‘monster’, ‘vampire’, ‘werewolf’ or similar. This is very rare and most likely to be described by people with schizophrenia.

paraschemazia

Paraschemazia is characterized by a distortion of body image. It can be caused by hallucinogenic drugs such as LSD and mescalin, epileptic auras, and sometimes migraines.

pareidolia

In pareidolia a vague or random stimulus is mistakenly perceived as recognizable. Pareidolia is a type of illusion and hence called “pareidolic illusion”.

perseveration

This term refers to uncontrollable repetition of a particular response, such as a word, phrase, or gesture, despite the absence or cessation of the original stimulus. Usually it is seen in organic disorders of brain, head injury, delirium or dementia, however can be seen in schizophrenia as well.

pfropfschizophrenie

This refers to schizophrenia in people with mild learning disabilities.

piblokto

Pibloktopibloktoq, or Arctic hysteria, is a condition exclusively appearing in Inuit societies living within the Arctic Circle. Appearing most prevalently in winter, it is considered to be a form of a culture-specific disorder.

Symptoms can include intense “hysteria” (including screaming and uncontrolled wild behavior), depression, coprophagia, and insensitivity to extreme cold. This condition is most often seen in Inuit women.

poverty of ideas

Often associated with schizophrenia, dementia, and severe depression, poverty of ideas is a thought disturbance in which thought spontaneity and productivity are reduced, and are seen in speech that is vague, has many simple or meaningless repetitions, or full of stereotyped phrases.

pseudologia fantastica

Pseudologia fantastica is a condition in which a person grossly exaggerates their symptoms or even tells a lie about their symptoms in order to get medical attention. Seen in malingering and Munchausen syndrome.

psychological pillow

Where the individual holds their head a few centimetres above the bed. No explanation is offered for this. It is a symptom of catatonia and can last for many hours.

psychopathology

Psychopathology is a term which refers to either the study of mental illness or mental distress or to the manifestation of behaviours and experiences which may be indicative of mental illness or psychological impairment.

R

rabbit syndrome

La sindrome del coniglio è caratterizzata da movimenti rapidi, verticali e ritmici delle labbra in modo che assomigli a un coniglio che mastica. È un tipo di sintomo extrapiramidale, distinto dalla discinesia tardiva in quanto risparmia la lingua e comporta solo movimenti verticali.

allucinazione duplicativa

Nelle allucinazioni riduplicative c’è la percezione di vedere un doppio. Tipi particolari di allucinazioni riduplicative includono l’ autoscopia , l’eautoscopia e le esperienze fuori dal corpo .

paramnesia reduplicativa

La paramnesia reduplicativa è una sindrome delirante di errata identificazione in cui si crede che l’ambiente circostante esista in più di un luogo fisico.

allucinazione riflessa

Le allucinazioni riflesse si verificano quando un vero input sensoriale in un senso porta alla produzione di un’allucinazione in un altro senso, ad esempio vedere un medico che scrive (visivo) e poi sentirlo scrivere attraverso lo stomaco (tattile).

irrequietezza

L’irrequietezza ha due componenti: l’ acatisia (irrequietezza “interiore” soggettiva) e l’agitazione psicomotoria (un eccesso di attività motoria).

ritardo

Ritardo mentale (più comunemente indicato come disabilità intellettiva ) è un termine usato quando una persona ha determinate limitazioni nel funzionamento mentale e nelle abilità come comunicare, prendersi cura di se stessi e abilità sociali.

Nei bambini, queste limitazioni faranno sì che un bambino impari e si sviluppi più lentamente di un bambino normale. I bambini con disabilità intellettiva possono impiegare più tempo per imparare a parlare, camminare e prendersi cura dei propri bisogni personali come vestirsi o mangiare. È probabile che abbiano difficoltà ad apprendere a scuola. Impareranno, ma ci vorrà più tempo. Potrebbero esserci alcune cose che non possono imparare.

disorientamento sinistra-destra

Il disorientamento sinistra-destra è uno dei quattro segni cardinali della sindrome di Gerstmann .

S

discorso di scansione

Il discorso di scansione è una disartria atassica in cui le durate delle sillabe sono equalizzate. È caratteristico della disartria della sclerosi multipla . Insieme al nistagmo e al tremore intenzionale forma la triade di Charcot 1 .

schizofasia

La schizofasia, comunemente chiamata insalata di parole , è un linguaggio confuso e spesso ripetitivo che è sintomatico di varie malattie mentali .

schnauzkrampf

Uno schnauzkrampf è una smorfia simile al broncio talvolta osservata negli individui catatonici.

sensitivo beziehungswahn

Sensitiver beziehungswahn , è un termine alternativo per idee di riferimento. In questo la persona pensa mentre le persone ne parlano o le osservano o se ne parla in televisione o alla radio. Visto nella fobia sociale , nella depressione , nel disturbo delirante e nella schizofrenia dove sono spesso presenti fino a un livello delirante.

sindrome di Stoccolma

La sindrome di Stoccolma è una risposta psicologica talvolta osservata in un ostaggio, in cui l’ostaggio mostra lealtà al sequestratore, nonostante il pericolo (o almeno il rischio) in cui è stato posto l’ostaggio. La sindrome di Stoccolma è talvolta discussa anche in riferimento ad altre situazioni con tensioni simili, come la sindrome della persona maltrattata , i casi di abusi sui minori e il rapimento della sposa .

sinestesia

Scritto anche synæsthesia , synaesthesia , o synesthesia – plural synesthesiae , dal greco syn- che significa “unione” e aesthesis che significa “sensazione”, è un fenomeno neurologico in cui due o più sensi corporei sono accoppiati.

T

discorso telegrammatico o telegrafico

Nel discorso telegrafico mancano le congiunzioni e gli articoli ; il significato viene mantenuto e vengono usate poche parole.

blocco del pensiero

Il blocco del pensiero, noto anche come ritiro del pensiero , si riferisce a un brusco arresto nel mezzo di un treno di pensieri; l’individuo potrebbe o meno essere incapace di continuare l’idea. Questo è un tipo di disturbo del pensiero formale che può essere visto nella schizofrenia.

sonorizzazione del pensiero

Un termine combinato per § Gedankenlautwerden e § Écho de la pensée (“eco del pensiero”)

torpore

Il torpore in psicopatologia è solitamente inteso come una profonda inattività non causata dalla riduzione della coscienza .

sindrome di Tourette

La sindrome di Tourette (abbreviata in TS o sindrome di Tourette) è un comune disturbo dello sviluppo neurologico che inizia nell’infanzia o nell’adolescenza. È caratterizzato da più tic di movimento (motori) e da almeno un tic vocale (fonico). I tic comuni sono lampeggiare, tossire, schiarirsi la gola, annusare e movimenti facciali. Questi sono tipicamente preceduti da un impulso o una sensazione indesiderata nei muscoli interessati, a volte possono essere soppressi temporaneamente e tipicamente cambiano posizione, forza e frequenza. La malattia di Tourette è all’estremità più grave di uno spettro di disturbi da tic. I tic spesso passano inosservati agli osservatori casuali.

legame traumatico

Il legame traumatico si verifica come risultato di continui cicli di abuso in cui il rafforzamento intermittente della ricompensa e della punizione crea potenti legami emotivi resistenti al cambiamento.

tricotillomania

Conosciuto anche come “disturbo da strapparsi i capelli”, la tricotillomania (TTM) è un disturbo del controllo degli impulsi caratterizzato da un impulso a lungo termine che si traduce nello strapparsi i capelli. Ciò si verifica a tal punto che si può vedere la caduta dei capelli. Gli sforzi per smettere di tirare i capelli in genere falliscono. La depilazione può avvenire ovunque; tuttavia, la testa e intorno agli occhi sono più comuni. Lo strapparsi i capelli è a un livello tale da provocare angoscia

v

verbigerazione

La verbosità è una stereotipia verbale in cui di solito una o più frasi o stringhe di parole frammentate vengono ripetute continuamente. A volte gli individui produrranno un gergo incomprensibile in cui sono incorporate le stereotipie. Il tono della voce è solitamente monotono. Questo può essere prodotto spontaneamente o accelerato da domande. Il termine verbigerazione fu usato per la prima volta in psichiatria da Karl Kahlbaum nel 1874, e si riferiva a un modo di parlare molto veloce e incomprensibile. All’epoca la verbigerazione era vista come un “disturbo del linguaggio” e rappresentava una caratteristica centrale della catatonia. La parola deriva dalla parola latina verbum (anche la fonte della verbosità ), più il verbo gerĕre, portare avanti o condurre, da cui deriva il verbo latino verbigerāre , parlare o chiacchierare. Tuttavia, clinicamente il termine verbigerazione non ha mai raggiunto popolarità e come tale è praticamente scomparso dalla terminologia psichiatrica. Confronta Ecolalia .

verstimmung

Si riferisce a uno stato d’animo di cattivo umore spesso accompagnato da umore basso e sintomi depressivi. Le persone che circondano l’individuo spesso si sentono sconvolte da questa condizione.

vorbeigehen ; vorbeireden

In vorbeigehen o vorbeireden , un individuo risponderà a una domanda in modo tale che sia chiaro che la domanda è stata compresa, sebbene la risposta stessa sia ovviamente sbagliata. Ad esempio: “Quante zampe ha un cane?” – “Sei”. Questa condizione si verifica nella sindrome di Ganser ed è stata osservata nei detenuti in attesa di processo . Vorbeigehen (dare risposte approssimative) era il termine originale usato da Ganser ma Vorbeireden (parlare oltre il punto) è il termine generalmente in uso (Goldin 1955). Questo comportamento si riscontra anche nelle persone che cercano di fingere disturbi psichiatrici (da qui la sua associazione con i detenuti).

W

wahnefall

Wahneinfall è un termine alternativo per delusioni autoctone o intuizione delirante. Questo è uno dei tipi di delusioni primarie in cui una ferma convinzione entra nella mente dell’individuo “di punto in bianco” o come un’intuizione, quindi chiamata “intuizione delirante”. Altri tipi di deliri primari includono umore (o atmosfera) delirante, percezione delirante (apofana) e ricordi deliranti. Si presta attenzione a non contestare l’avversione istintiva o il senso inesprimibile o la convinzione di un individuo altrimenti razionalesu una cosa liquidandola come wahneinfall .

flessibilità cerosa

La flessibilità cerea , nota anche come § cerea flexibilitas , è caratterizzata dai movimenti di un individuo che hanno la sensazione di una resistenza plastica, come se la persona fosse fatta di cera. Ciò si verifica nella schizofrenia catatonica e una persona con questa condizione può avere gli arti posti in posizioni fisse come se la persona fosse effettivamente fatta di cera.

rigidità cerosa

Confronta § mitmachen e § flessibilità cerosa .

Psicosi di Windigo

La psicosi di Windigo (anche Wendigo , Windago, Windiga, Witiko e numerose altre varianti) è un disturbo legato alla cultura che comporta un intenso desiderio di carne umana e la paura di trasformarsi in un cannibale. Si presumeva che ciò fosse accaduto tra le culture indiane algonchine.

witzelsucht

Witzelsucht è la tendenza a raccontare barzellette inappropriate e creare eccessiva facezia e umorismo inappropriato o inutile. Si osserva nei disturbi del lobo frontale di solito insieme a §moria . Recenti ricerche hanno dimostrato che può essere visto anche nella demenza frontotemporale .

approssimazione di parole

Uso di parole in modo non convenzionale o inappropriato (come in § metonimia ), o uso di parole nuove ma comprensibili costruite convenzionalmente, in contrasto con § neologismi , che sono nuove parole le cui origini non possono essere comprese.

insalata di parole

La parola insalata (derivata dal tedesco Wortsalat ) è caratterizzata da un linguaggio confuso e spesso ripetitivo senza alcun significato apparente o relazione ad essi collegata. È spesso sintomatico di varie malattie mentali, come le psicosi, compresa la schizofrenia. Confronta § deragliamento .

würgstimme

Würgstimme si riferisce al parlare con una strana voce ovattata o strozzata. È visto principalmente nella schizofrenia.

z

zoofilia

Una delle parafilie , caratterizzata da una marcata angoscia per, o agendo, spinge a dedicarsi ad attività sessuali che coinvolgono animali.


https://en.wikipedia.org/wiki/Glossary_of_psychiatry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *