File dell’FBI su Elvis Presley


Tentativi di estorsione contro Elvis Presley

IL File dell’FBI su Elvis Presley sono costituiti da registrazioni conservate dal Ufficio federale di investigazione riguardante Elvis Presley. Questi documenti consistono in 683 pagine di copie di lettere di membri del pubblico che commentavano le sue esibizioni, ritagli di giornale e documenti che riportavano che Presley era l’obiettivo di estorsione tentativi.

Denunce, minacce di morte e tentativi di estorsione(modificare)

COME roccia il cantante Elvis Presley era una star molto popolare, J. Edgar Hoover‘S FBI aveva molti file su di lui copiati dal quartier generale dell’FBI a Washington, DC, e oggi archiviati su CD-ROM. Secondo Thomas Fensch,(1) i testi dei rapporti dell’FBI risalenti al 1956-1981 rappresentano un “microcosmo (della vita di Presley) dietro le quinte”. Ad esempio, l’FBI era interessato alle minacce di morte rivolte al cantante, alla probabilità che Elvis fosse vittima di un ricatto e in particolare di un “grave tentativo di estorsione” mentre era nell’esercito degli Stati Uniti in Germania, alle denunce di persone indignate riguardo al suo pubblico performance, una causa di paternità, il furto per furto di un jet executive di sua proprietà e la presunta frode su un aereo del 1955 Corvetta che possedeva e cose simili. I file non raccolgono nulla di investigativo nei confronti di Elvis Presley.(2)

Un pericolo per la sicurezza degli Stati Uniti(modificare)

I file riguardano il panico morale dell’epoca in cui gli impulsi sessuali della gioventù americana venivano stimolati oltre la normalità da Elvis Presley. In una lettera a J. Edgar Hoover datata 16 maggio 1956, ad esempio, un presunto ex membro del servizio di intelligence dell’esercito afferma che Presley è un “pericolo concreto per la sicurezza degli Stati Uniti” perché aveva fatto impazzire ragazze e ragazzi. . La lettera dice che le “azioni e i movimenti di Elvis erano tali da suscitare le passioni sessuali degli adolescenti. Un testimone oculare descrisse le sue azioni come ‘autogratificazione sessuale sul palco’, un altro come ‘uno spogliarello con i vestiti addosso.’ ‘ L’autore critica ulteriormente i “movimenti e i gesti di Elvis, come quelli della masturbazione o dell’utilizzo di un microfono,” e aggiunge che “Indicazioni del danno fatto da Presley… erano due ragazze delle scuole superiori (…) il cui addome e coscia avevano l’autografo di Presley.” …È noto a psicologi, psichiatri e preti che le ragazze a partire dagli undici anni e i ragazzi nella loro adolescenza sono facilmente stimolati all’indulgenza sessuale e alla perversione da certi tipi di movimenti e di isteria, – il tipo che è stato esibito a lo spettacolo di Presley. Ci sono anche pettegolezzi sui fan club di Presley che degenerano in orge sessuali. Dai resoconti di testimoni oculari su Presley, giudicherei che potrebbe essere un tossicodipendente e un pervertito sessuale.(3)

Sforzatevi di denunciare i Beatles, gli Smothers Brothers e Jane Fonda(modificare)

Dieci giorni dopo Presley incontrato il Presidente Richard Nixon al casa Bianca nel 1970, al cantante fu concesso un tour privato del quartier generale dell’FBI. Il promemoria dell’FBI racconta della visita di Presley e che vorrebbe avvisare il direttore dell’FBI Hoover “questo Gli scarafaggi hanno gettato le basi per molti dei problemi che stiamo avendo con i giovani a causa delle loro apparenze sporche e trasandate e della musica suggestiva mentre si divertivano in questo paese durante l’inizio e la metà degli anni ’60.” Secondo Presley, la fonte per i giovani disamorati dell’epoca doveva a l’esistenza di “il Soffoca i fratelli, Jane Fondae altre persone dell’industria dell’intrattenimento del loro genere” perché avevano “avvelenato le giovani menti denigrando gli Stati Uniti nelle loro dichiarazioni pubbliche e attività sgradevoli”.(4) Tuttavia, a differenza di Nixon, Hoover si rifiutò di incontrare Presley, che descrisse come “indossando ogni sorta di abiti esotici”.(5)

Un grosso tentativo di estorsione(modificare)

Secondo uno dei documenti meglio documentati, Elvis Presley fu vittima di Laurenz Johannes Griessel-Landau di Johannesburg, Sud Africa, un truffatore e ricattatore che si presentava come medico e specialista della pelle.

Dettagli del caso(modificare)

Il 27 novembre 1959 Griessel-Landau fu assunto da Presley a Bad Nauheim, in Germania, quando la star prestava servizio militare, per realizzare trattamenti per la pelle. Tuttavia, durante questi trattamenti nel dicembre 1959, che coinvolsero le spalle e il viso di Presley e avvennero nell’alloggio del cantante, l’uomo aveva fatto diversi approcci omosessuali agli amici del cantante dell’epoca. Mafia di Menfi e, secondo il biografo di Elvis Peter Guralnick, ad Elvis stesso. Secondo i file dell’FBI, Griessel-Landau

si presume abbia ammesso a Presley di essere bisessuale. Le sue prime esperienze omosessuali avvennero presto nella sua vita nell’orfanotrofio in cui era cresciuto. Il 24 dicembre 1959 Presley decise di interrompere i trattamenti per la pelle. Quando comunicò a Griessel-Landau questa decisione, egli accusò anche duramente Griessel-Landau di averlo messo in imbarazzo…

Ciò fece arrabbiare Griessel-Landau che decise di estorcere somme di denaro al cantante o di rovinargli la carriera. Il caso è stato deferito all’FBI. Elvis “fu intervistato il 28 dicembre 1959 in merito alla sua denuncia di essere stato vittima di un ricatto…” Secondo i file dell’FBI, Griessel-Landau “minacciò di smascherare Presley con fotografie e registrazioni su nastro che si presume presentassero Presley in situazioni compromettenti .” Un’indagine ha stabilito che Griessel Landau non era un medico.

Trattamento confidenziale(modificare)

Presley non ha portato la questione in tribunale. Secondo i file dell’FBI,

Le informazioni riguardanti l’argomento sono state fornite a questo ufficio dal Provost Marshal Division, Hqs., United States Army, Europe, con l’indicazione che desideravano evitare qualsiasi pubblicità in merito poiché non volevano coinvolgere Elvis Presley né metterlo in una luce sfavorevole poiché Presley era stato un soldato di prim’ordine e non aveva causato problemi all’esercito durante il suo periodo di servizio.

Trattativa finale(modificare)

Poiché le cose non andarono come si aspettava, Griessel-Landau cercò di sminuire il caso nelle lettere che scrisse il 27 e 28 dicembre sostenendo che simpatizzava con Elvis e che aveva deciso di non intraprendere alcuna azione contro il cantante. I file dell’FBI dicono che, alla fine,

Mediante negoziazione, Presley accettò di pagare a Griessel-Landau $ 200,00 per i trattamenti ricevuti e anche di fornirgli un biglietto aereo di $ 315,00 per Londra, Inghilterra. Griessel-Landau accettò di partire per l’Inghilterra il 25 dicembre 1959 alle 19:30 da Francoforte, in Germania. (Ma)Griessel-Landau non se ne andò come concordato, piuttosto tornò e chiese altri $ 250,00, che Presley pagò. Il giorno dopo Griessel-Landau fece una richiesta telefonica di 2.000 sterline per la perdita del suo studio che aveva chiuso a Johannesburg, in Sud Africa, prima della sua partenza per Bad Nauheim per curare Presley.

Quindi il ricattatore partì dal Rhein-Main Air Field, Francoforte, Germania alle 16.00 del 6 gennaio 1960 sul volo 491, British European Airway per Londra… Si presume che stia cercando di entrare negli Stati Uniti. Nessun contatto tra Presley e Griessel-Landau è stato segnalato dal 5 gennaio.

  1. ^ Vedi Thomas Fensch, I file dell’FBI su Elvis Presley (Libri del Nuovo Secolo, 2001).
  2. ^ Vedere Russ Kick, Il libro degli elenchi della disinformazione: fatti sovversivi e informazioni nascoste in formato rapido (2004), p.98.
  3. ^ Vedi Thomas Fensch, I file dell’FBI su Elvis Presleyp.15-17.
  4. ^ Vedi anche Peter Guralnick, Amore sconsiderato: il disfacimento di Elvis Presley (1999), p.426. Su Presley che parla male dei Beatles al presidente Nixon, vedi, inoltre, Geoffrey Giuliano e Vmda Devi, Glass Onion: I Beatles con le loro parole: interviste esclusive con John, Paul, George, Ringo e la loro cerchia ristretta (1999).
  5. ^ Per maggiori dettagli vedere Nick Redfern, Segreti delle celebrità: documenti governativi sui ricchi e famosi (2007); Anthony Summers, Ufficiale e confidenziale: la vita segreta di J. Edgar Hoover (1993).

Ulteriori letture(modificare)

  • Nel suo libro I file dell’FBI su Elvis Presley (2001), Thomas Fensch riproduce testi reali da numerosi rapporti dell’FBI e ristampa, nell’appendice, molti documenti originali come illustrazioni a tutta pagina, mostrando esattamente come l’FBI gestiva tali casi. Le pagine 30–34 trattano di Presley vittima di Griessel-Landau. Tra i documenti forniti dall’autore ci sono copie dei file originali dell’FBI riguardanti il ​​caso e lettere di Griessel-Landau a Elvis e ad uno dei suoi segretari.
  • Nick Redfern, Segreti delle celebrità: documenti governativi sui ricchi e famosi (Paraview Pocket Books, 2007) include una sezione che tratta dei file dell’FBI su Presley. Anche se l’autore ritiene che diversi file siano di natura noiosa, ammette che contengono alcune voci veramente strane, intriganti e divertenti.

link esterno(modificare)




Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto