Faringe

Faringe: cos’è, dietro la bocca e la cavità nasale.

La faringe (plurale: faringe ) è la parte della gola dietro la bocca e la cavità nasale , e sopra l’ esofago e la trachea (i tubi che scendono allo stomaco e ai polmoni ). Si trova nei vertebrati e negli invertebrati, sebbene la sua struttura vari tra le specie. La faringe trasporta cibo e aria rispettivamente all’esofago e alla laringe . Il lembo di cartilagine chiamato epiglottide impedisce al cibo di entrare nella laringe.

Testa e interno collo
Testa e interno collo
Faringe
Faringe

Nell’uomo, la faringe fa parte dell’apparato digerente e la zona di conduzione dell’apparato respiratorio . (La zona di conduzione, che comprende anche le narici del naso , la laringe , la trachea , i bronchi e i bronchioli , filtra, riscalda e inumidisce l’aria e la conduce nei polmoni ). La faringe umana è convenzionalmente suddivisa in tre sezioni: rinofaringe, orofaringe e laringofaringe. È anche importante nella vocalizzazione .

Nell’uomo, due gruppi di muscoli faringei formano la faringe e determinano la forma del suo lume . Sono disposti come uno strato interno di muscoli longitudinali e uno strato circolare esterno.

Struttura

rinofaringe

Sistema respiratorio superiore, con rinofaringe, orofaringe e laringofaringe etichettati a sinistra

La porzione superiore della faringe, il rinofaringe, si estende dalla base del cranio alla superficie superiore del palato molle . Comprende lo spazio tra le narici interne e il palato molle e si trova sopra la cavità orale. Le adenoidi , note anche come tonsille faringee, sono strutture tissutali linfoidi situate nella parete posteriore del rinofaringe. L’anello tonsillare di Waldeyer è una disposizione anulare del tessuto linfoide sia nel rinofaringe che nell’orofaringe. Il rinofaringe è rivestito da epitelio respiratorio pseudostratificato, colonnare e ciliato.

Polipi o muco possono ostruire il rinofaringe, così come la congestione dovuta a un’infezione delle vie respiratorie superiori. Il tubo uditivo , che collega l’orecchio medio alla faringe, si apre nel rinofaringe all’apertura faringea del tubo uditivo. L’apertura e la chiusura dei tubi uditivi serve ad equalizzare la pressione barometrica nell’orecchio medio con quella dell’atmosfera ambiente.

Dettagli del toro tubario

L’aspetto anteriore del rinofaringe comunica attraverso le coane con le cavità nasali. Sulla sua parete laterale si trova l’ apertura faringea del tubo uditivo , di forma alquanto triangolare e delimitata posteriormente da una solida prominenza, il torus tubarius o cuscino, causato dall’estremità mediale della cartilagine del tubo che eleva la mucosa . Dall’apertura cartilaginea sorgono due pieghe:

  • la piega salpingofaringea , una piega verticale della membrana mucosa che si estende dalla parte inferiore del toro e contiene il muscolo salpingofaringeo
  • la piega salpingopalatina , una piega più piccola, davanti alla piega salpingofaringea, che si estende dalla parte superiore del toro al palato e contiene il muscolo elevatore veli palatini . Contiene anche alcune fibre muscolari denominate muscolo salpingopalatino . Il tensore veli palatino è laterale all’elevatore e non contribuisce alla piega, poiché l’origine è profonda all’apertura cartilaginea.

Orofaringe

L’orofaringe si trova dietro la cavità orale, estendendosi dall’ugola al livello dell’osso ioide . Si apre anteriormente, attraverso l’ istmo faucium , nella bocca, mentre nella sua parete laterale, tra l’ arco palatoglosso e l’ arco palatofaringeo , si trova la tonsilla palatina . La parete anteriore è costituita dalla base della lingua e dai vallecoli epiglottici ; la parete laterale è costituita dai pilastri tonsillari, fossa tonsillare e tonsillare (facciale); la parete superiore è costituita dalla superficie inferiore del palato molle e dall’ugola. Perché sia ​​il cibo che l’aria passano attraverso la faringe, un lembo di tessuto connettivo chiamato epiglottidesi chiude sulla glottide quando il cibo viene ingerito per prevenire l’ aspirazione . L’orofaringe è rivestita da epitelio stratificato squamoso non cheratinizzato.

Gli organismi HACEK ( Haemophilus , Actinobacillus actinomycetemcomitans , Cardiobacterium hominis , Eikenella corrodens , Kingella ) fanno parte della normale flora orofaringea, che crescono lentamente, preferiscono un’atmosfera arricchita di anidride carbonica e condividono una maggiore capacità di produrre infezioni endocardiche , soprattutto nei giovani figli. Il fusobatterio è un agente patogeno.

Laringofaringe

La laringofaringe, ( latino : pars laryngea pharyngis ), conosciuta anche come ipofaringe , è la parte caudale della faringe; è la parte della gola che si collega all’esofago. Si trova al di sotto dell’epiglottide e si estende nel punto in cui questo percorso comune diverge nei percorsi respiratorio ( laringeo ) e digestivo ( esofageo ). A quel punto, la laringofaringe è in continuità con l’esofago posteriormente. L’esofago conduce cibo e liquidi allo stomaco; l’aria entra nella laringe anteriormente. Durante la deglutizione, il cibo ha il “diritto di precedenza” e il passaggio dell’aria si interrompe temporaneamente. Corrispondente grosso modo all’area situata tra il 4° e il 6°vertebre cervicali , il limite superiore della laringofaringe è a livello dell’osso ioide . La laringofaringe comprende tre sedi principali: il seno piriforme, l’area postcricoidea e la parete faringea posteriore. Come l’orofaringe sopra di essa, la laringofaringe funge da passaggio per cibo e aria ed è rivestita da un epitelio squamoso stratificato . È innervato dal plesso faringeo .

L’apporto vascolare alla laringofaringe comprende l’ arteria tiroidea superiore , l’ arteria linguale e l’ arteria faringea ascendente . La fornitura neurale primaria proviene sia dal nervo vago che dal nervo glossofaringeo . Il nervo vago fornisce un ramo auricolare chiamato anche “nervo di Arnold” che fornisce anche il canale uditivo esterno, quindi il cancro laringofaringeo può provocare dolore all’orecchio riferito . Questo nervo è anche responsabile del riflesso orecchio-tosse in cui la stimolazione del condotto uditivo provoca la tosse di una persona.

Funzione

La faringe sposta il cibo dalla bocca all’esofago. Sposta anche l’aria dalle cavità nasali e orali alla laringe . È anche usato nel linguaggio umano, poiché qui sono articolate le consonanti faringee e funge da camera di risonanza durante la fonazione.

Significato clinico

La faringite è il doloroso gonfiore della gola. L’orofaringe qui mostrata è molto infiammata e rossa.

Infiammazione

L’infiammazione della faringe, o faringite , è l’infiammazione dolorosa della gola.

Cancro alla faringe

Il cancro della faringe è un cancro che ha origine nel collo e/o nella gola.

Anello tonsillare di Waldeyer

L’anello tonsillare di Waldeyer è un termine anatomico che descrive collettivamente la disposizione anulare del tessuto linfoide nella faringe. L’anello di Waldeyer circoscrive il naso e l’orofaringe, con parte del suo tessuto tonsillare situato sopra e parte sotto il palato molle (e sul retro della cavità orale). Si ritiene che l’anello di Waldeyer impedisca all’invasione di microrganismi di entrare nell’aria e nei passaggi alimentari e questo aiuta il meccanismo di difesa dell’apparato respiratorio e alimentare.

Etimologia

La parola pharynx () deriva dal greco φάρυγξ phárynx , che significa “gola”. La sua forma plurale è pharynges o pharynxes , e la sua forma aggettiva è pharyngeal ( o ).

Altri vertebrati

Tutti i vertebrati hanno una faringe, utilizzata sia nell’alimentazione che nella respirazione. La faringe sorge durante lo sviluppo in tutti i vertebrati attraverso una serie di sei o più outpocketing sui lati laterali della testa. Questi outpocketing sono archi faringei, e danno origine a una serie di diverse strutture nei sistemi scheletrico, muscolare e circolatorio. La struttura della faringe varia tra i vertebrati. Si differenzia in cani, cavalli e ruminanti. Nei cani, un singolo condotto collega il rinofaringe alla cavità nasale. Le tonsille sono una massa compatta che punta lontano dal lume della faringe. Nel cavallo, il tubo uditivo si apre nella sacca gutturale e le tonsille sono diffuse e leggermente sollevate. I cavalli non sono in grado di respirare attraverso la bocca poiché l’apice libero dell’epiglottide rostrale si trova dorsalmente al palato molle in un cavallo normale. Nei ruminanti le tonsille sono una massa compatta che punta verso il lume della faringe.

Archi faringei

Gli archi faringei sono tratti caratteristici dei vertebrati la cui origine può essere fatta risalire attraverso i cordati ai deuterostomi basali che condividono anche le tasche endodermiche dell’apparato faringeo. Modelli simili di espressione genica possono essere rilevati nella faringe in via di sviluppo di anfiossi ed emicordati . Tuttavia, la faringe dei vertebrati è unica in quanto dà origine al supporto endoscheletrico attraverso il contributo delle cellule della cresta neurale .

Mascelle faringee

Un’illustrazione delle mascelle faringee di una murena

Le mascelle faringee sono una “seconda serie” di mascelle contenute all’interno della faringe di molte specie di pesci, distinte dalle mascelle primarie (orali). Le mascelle faringee sono state studiate nelle murene dove si nota la loro azione specifica. Quando la murena morde la preda , prima morde normalmente con le sue mascelle orali, catturando la preda. Subito dopo, le mascelle faringee vengono portate in avanti e mordono la preda per afferrarla; quindi si ritraggono, trascinando la preda lungo l’esofago dell’anguilla, permettendone l’ingestione.

Invertebrati

Anche gli invertebrati hanno una faringe. Gli invertebrati con faringe includono i tardigradi , gli anellidi e gli artropodi e i priapulidi (che hanno una faringe eversibile).

La “faringe” del verme nematode è una pompa alimentare muscolare nella testa, di sezione triangolare, che macina il cibo e lo trasporta direttamente nell’intestino. Una valvola unidirezionale collega la faringe al canale escretore.

Immagini aggiuntive

Guarda anche

  • Carcinoma nasofaringeo
  • Aspirazione faringea
  • Consonante faringea
  • Faringe (disambiguazione)
  • Saccopharynx , un genere di pesci simili a anguille di acque profonde con grandi bocche, stomaci estensibili e lunghi corpi senza squame
  • Salpinge in anatomia
  • Tonsilla
  • Cisti di Tornwaldt

Tratto da Wikipedia:

https://it.wikipedia.org/wiki/Faringe

https://en.wikipedia.org/wiki/Pharynx

https://fr.wikipedia.org/wiki/Pharynx

https://de.wikipedia.org/wiki/Rachen

https://ca.wikipedia.org/wiki/Faringe

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: