FacebookZero-Wikipedia


Iniziativa di Facebook

FacebookZero è un’iniziativa intrapresa da servizio di rete sociale azienda Facebook in collaborazione con la telefonia mobile Fornitori di servizi Internetin base al quale i fornitori rinunciano ai costi per i dati (larghezza di banda) (noti anche come tasso zero) per accedere a Facebook sui telefoni tramite una soluzione ridotta solo testo versione del suo sito web mobile (a differenza del normale sito web mobile m.facebook.com che carica anche le immagini). La versione ridotta è disponibile online solo tramite i fornitori che hanno stipulato un accordo con Facebook.(4)(5)(6)(7) Le foto non vengono caricate per impostazione predefinita. Gli utenti possono comunque scegliere di visualizzarle facendo clic, ma per l’utilizzo delle foto si applicano i normali costi per i dati.

Storia(modificare)

I piani per Facebook Zero sono stati annunciati per la prima volta al Congresso mondiale mobile nel febbraio 2010 da Chamath Palihapitiya.(8) In collaborazione con 50 operatori mobili in tutto il mondo, è stato lanciato ufficialmente il 18 maggio 2010.(4) Lo schema è considerato a tasso zero ovvero la pratica di offrire dati gratuiti per alcuni servizi, filtrandone altri.(9)

Il modello Facebook prevedeva una versione ridotta della piattaforma, resa disponibile a tutti i possessori di telefoni cellulari.(10) È stato offerto mercati emergenti per affrontare la questione dei limiti di dati. Un rapporto spiega che Facebook Zero ha sovvenzionato i dati telefonici per un periodo, consentendo l’accesso gratuito agli utenti.(10) Facebook fornisce inoltre assistenza tecnica agli operatori partner in modo che il processo abbia costi contenuti.(11) In alcuni paesi, Facebook Zero viene offerto come parte del piano dati Free Basic di un operatore che potrebbe includere l’accesso a Google E Wikipedia nonché contenuti localizzati.(12)

Facebook Zero è diventato controverso in alcuni paesi a causa di diversi problemi come la neutralità della rete.(9) Ad esempio, l’Autorità di regolamentazione delle telecomunicazioni indiana (TRAI) vieta i servizi a tariffa zero a causa di “tariffe discriminatorie per i servizi dati sulla base del contenuto”.(13) Una critica ha anche affermato che Facebook sta praticando il colonialismo digitale perché non sta introducendo un’internet aperta ma costruendo una “piccola rete che trasforma l’utente in un consumatore per lo più passivo di contenuti aziendali per lo più occidentali”.(11)

Diversi operatori offrono Facebook Zero:(4)

Accoglienza e impatto(modificare)

Un articolo di Christopher Mims In Quarzo nel settembre 2012 ha affermato che Facebook Zero ha svolto un ruolo molto importante nell’espansione di Facebook Africa nei 18 mesi successivi al rilascio di Facebook Zero, sottolineando che i costi per i dati potrebbero rappresentare una componente significativa del costo di utilizzo della telefonia mobile e che la rinuncia a tali costi ha ridotto un significativo disincentivo per le persone in Africa all’utilizzo di Facebook.(32)

Facebook Zero è stato anche considerato l’ispirazione per un’iniziativa simile intrapresa da Wikipedia intitolato WikipediaZero.(33)(34)(35)

Zona franca di Googleun servizio simile lanciato da Google nel novembre 2012, è stato visto dai commentatori di Internet come ispirato e come una potenziale sfida a Facebook Zero.(36)(37)(38)(39)

IL Sottosegretaria delle Telecomunicazioni Di Chile lo ha stabilito valutazione zero servizi come Wikipedia Zero, Facebook Zero e Google Free Zone, che sovvenzionano l’utilizzo dei dati mobili, violano neutralità della rete leggi e hanno dovuto porre fine alla pratica entro il 1 giugno 2014.(40)(41)

Nel 2015, i ricercatori hanno valutato come si forma Facebook Zero tecnologia dell’informazione e della comunicazione nei paesi in via di sviluppo ha rilevato che l’11% degli indonesiani che hanno affermato di utilizzare Facebook hanno anche affermato di non utilizzare Internet. Il 65% dei nigeriani, il 61% degli indonesiani e il 58% degli indiani concordano con l’affermazione che “Facebook è Internet”.(42)

Guarda anche(modificare)

Riferimenti(modificare)

  1. ^ “Facebook lancia Zero, un sito mobile di solo testo per gli operatori”. Archiviato dall’originale il 16-02-2018. Estratto 25-06-2017.
  2. ^ “Referral di Facebook in Google Analytics”. Archiviato dall’originale il 24-11-2020. Estratto 2021-02-13.
  3. ^ Airtel presenta Facebook gratuito
  4. ^ UN B C Murlidhar, Sid (18 maggio 2010). “Accesso mobile a Facebook veloce e gratuito con 0.facebook.com”. Facebook. Archiviato da l’originale il 16 gennaio 2014. Estratto 15 gennaio 2014.
  5. ^ “Facebook”. MTN. Archiviato da l’originale il 16 gennaio 2014. Estratto 15 gennaio 2014.
  6. ^ “Facebook Zero – gratis su 2gradi!”. 2 gradi. Archiviato da l’originale il 16 gennaio 2014. Estratto 15 gennaio 2014.
  7. ^ “FacebookZero!”. GrameenPhone. Archiviato da l’originale il 14 febbraio 2014. Estratto 15 gennaio 2014.
  8. ^ Wauters, Robin (16 febbraio 2010). “Facebook lancia Zero, un sito mobile di solo testo per gli operatori”. TechCrunch. Archiviato dall’originale il 16 febbraio 2018. Estratto 15 gennaio 2014.
  9. ^ UN B Meyer, David. “Neutralità della rete: decisione fondamentale della Germania sul rating zero”. ZDNet. Archiviato dall’originale il 02-05-2019. Estratto 2019-05-02.
  10. ^ UN B Bergen, Mark (07-07-2014). “La salsa segreta per la strategia di crescita globale di Twitter: i dati sovvenzionati”. adagio.com. Archiviato dall’originale il 02-05-2019. Estratto 2019-05-02.
  11. ^ UN B Solone, Olivia (27-07-2017). “È colonialismo digitale”: come il servizio internet gratuito di Facebook ha deluso i suoi utenti”. Il guardiano. ISSN 0261-3077. Archiviato dall’originale il 04-01-2021. Estratto 2019-05-02.
  12. ^ Kebe, Cheikh MF; Gueye, Assane; Ndiaye, Ababacar; Garba, Aminata (2018). Innovazioni e soluzioni interdisciplinari per le aree sottoservite: seconda conferenza internazionale, InterSol 2018, Kigali, Ruanda, 24–25 marzo 2018, Atti. Cham: Springer. P. 64. ISBN 9783319988771.
  13. ^ “TRAI favorisce la neutralità della rete e suggerisce linee guida a suo favore”. L’indiano logico. 28-11-2017. Archiviato dall’originale il 02-05-2019. Estratto 2019-05-02.
  14. ^ “Servizi : Réseaux sociaux”. Djezzy (in francese). Archiviato da l’originale il 9 ottobre 2016. Estratto 2 ottobre 2016.
  15. ^ “Problemi su 0.facebook.com” (Problemi con 0.facebook.com). bonbon. 26 marzo 2014 Archiviato da l’originale il 21 febbraio 2017. Estratto 4 dicembre 2016.
  16. ^ “FacebookZero”. Hrvatski Telekom FAQ. Archiviato da l’originale il 18 ottobre 2017. Estratto 4 dicembre 2016.
  17. ^ “Facebook zero”. MultiPlusMobile. Archiviato da l’originale il 20 dicembre 2016. Estratto 4 dicembre 2016.
  18. ^ “Besplatni Facebook” (Facebook gratuito). Simpa. Archiviato dall’originale il 20 dicembre 2016. Estratto 4 dicembre 2016.
  19. ^ “Uvjeti korištenja besplatnog Facebooka Zero za Tomato korisnike bonova” (Condizioni d’uso gratuite di Facebook Zero per gli utenti prepagati di Tomato). Pomodoro. 2013. Archiviato dall’originale il 20 dicembre 2016. Estratto 4 dicembre 2016.
  20. ^ “Gruppo E-Plus: Zugang gratuito su Facebook”. Archiviato dall’originale il 18-05-2012. Estratto 2014-08-06.
  21. ^ “WIND Hellas 0.Facebook”. Archiviato da l’originale il 14-07-2014.
  22. ^ “Ncell lancia l’offerta ‘Facebook Free’ con il tema ‘Internet for All'”. Ncell. Archiviato da l’originale il 18 ottobre 2017. Estratto 15 febbraio 2017.
  23. ^ “Facebook fornisce accesso gratuito a Internet ai cittadini pakistani”. ALBA. Archiviato dall’originale il 7 luglio 2018. Estratto 12 luglio 2016.
  24. ^ “Usa Facebook sui telefoni gratuitamente con Mobilink Jazz, Jazba”. ProPakistano. 22 giugno 2012. Archiviato dall’originale il 22 novembre 2018. Estratto 12 luglio 2016.
  25. ^ “Facebook Freebasics”. Zong Pakistan. Archiviato da l’originale il 09-04-2016. Estratto 2016-07-12.
  26. ^ “Zong porta Internet gratis in collaborazione con Facebook”. LE NOTIZIE INTERNAZIONALI. Archiviato dall’originale il 7 luglio 2018. Estratto 12 luglio 2016.
  27. ^ “أهلاً بكم في شركة الاتصالات الخلوية الفلسطينية – جوال – افراد – ما هي خدمة زيرو فيس بوك ؟”. أهلاً بكم في شركة الاتصالات الخلوية الفلسطينية – جوال. Archiviato da l’originale il 17 settembre 2016. Estratto 31 agosto 2016.
  28. ^ Consulji, Bianca (1 novembre 2013). “Facebook lancia l’accesso a zero costi per i dati nelle Filippine”. Mashable. Archiviato dall’originale il 16 gennaio 2014. Estratto 15 gennaio 2014.
  29. ^ “Facebook per ZERO senza registrazione”. Archiviato dall’originale il 13-02-2015. Estratto 2015-02-13.
  30. ^ https://m.facebook.com/note.php?note_id=428979882280(fonte generata dall’utente)
  31. ^ “du lancia 0.facebook.com”. 25 maggio 2010.
  32. ^ Mims, Christopher (24 settembre 2012). “Il piano di Facebook per trovare il prossimo miliardo di utenti: convincerli che Internet e Facebook sono la stessa cosa”. Quarzo. Archiviato dall’originale il 9 maggio 2021. Estratto 15 gennaio 2014.
  33. ^ “Partnership mobili”. Fondazione Wikimedia. Archiviato dall’originale il 19 gennaio 2014. Estratto 15 gennaio 2014.
  34. ^ Brian, Matt (27 maggio 2012). “Wikipedia Zero si espande in Asia, riduce i costi dei dati mobili per 10 milioni di abbonati in Malesia”. Il prossimo Web. Archiviato dall’originale il 16 gennaio 2014. Estratto 15 gennaio 2014.
  35. ^ Dillon, Conon (18 dicembre 2013). “Wikipedia Zero: dati gratis se te lo puoi permettere”. Archiviato dall’originale il 23 gennaio 2014. Estratto 15 gennaio 2014.
  36. ^ “Zona franca di Google”. Blog sul sistema operativo Google (non affiliato con Google). 25 ottobre 2012. Archiviato dall’originale il 16 gennaio 2014. Estratto 15 gennaio 2014.
  37. ^ Knowles, Jamillah (8 novembre 2012). “Le Filippine ottengono l’accesso mobile gratuito in stile Facebook Zero ai servizi Google tramite Globe Telecom”. TNW | Mobile. Archiviato dall’originale il 16 gennaio 2014. Estratto 15 gennaio 2014.
  38. ^ Jana (3 dicembre 2012). “Zona franca di Google: la sfida di Google a Facebook Zero”. Archiviato da l’originale il 25 gennaio 2014. Estratto 15 gennaio 2014.
  39. ^ Deibert, aprile (19 febbraio 2013). “Google ‘Free Zone’ e Facebook ‘Zero’: prodotti destinati alle popolazioni in via di sviluppo”. Serie Innovazione. Archiviato dall’originale il 18 ottobre 2017. Estratto 15 gennaio 2014.
  40. ^ Mirani, Leone (30 maggio 2014). “Meno di zero – Quando la neutralità della rete si ritorce contro: il Cile ha appena ucciso il libero accesso a Wikipedia e Facebook”. Quarzo. Archiviato dall’originale il 4 luglio 2014. Estratto 2 luglio 2014.
  41. ^ McKenzie, Jessica (2 giugno 2014). “Faccia a faccia in Cile: neutralità della rete contro diritto umano su Facebook e Wikipedia”. Archiviato da l’originale il 5 luglio 2014. Estratto 2 luglio 2014.
  42. ^ Leo Mirani (9 febbraio 2015). “Milioni di utenti di Facebook non hanno idea di utilizzare Internet”. Archiviato dall’originale il 6 luglio 2015. Estratto 25 marzo 2015.

link esterno(modificare)




Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto