Esperimento UA5 – Wikipedia


Da Wikipedia, l’enciclopedia libera

Esperimento di fisica delle particelle al CERN

La camera streamer dell’UA5, che aveva operato presso gli Anelli di Accumulo Intersecanti fino a Pasqua, fu installata sulla sua piattaforma, accanto al rilevatore UA2 e nel settembre 1981 fu spostata nel raggio
Prime interazioni del collisore protone-antiprotone viste dalla camera streamer dell’UA5 nell’aprile 1981, CERN
Primo piano della tipica interazione protone-antiprotone, registrata nel 1982

IL Esperimento UA5 è stato il primo esperimento condotto presso il Collisore protone-antiprotone (SpPS), un collisore che utilizza l’infrastruttura del Sincrotrone superprotonico (SPS). L’esperimento fu approvato nel febbraio 1979, come collaborazione tra CERN e le università di Bonn, Bruxelles, Cambridge E Stoccolma.(1) Il portavoce della collaborazione UA5 era John Rushbrooke.(2)

Lo scopo dell’esperimento era indagare Eventi Centauro(1) e più in generale per effettuare una prima rapida indagine visiva della regione energetica offerta dall’allora nuovo collisore SPS.(3) Furono effettuate misurazioni su collisioni protone-antiprotone con un’energia del centro di massa di 540 GeV, i cui risultati furono pubblicati nel novembre 1983.(4) Successivamente, sotto il nome di UA5/2, furono registrati i dati di collisioni da 900 GeV.(5) Non è stata osservata alcuna indicazione sulla produzione di Centauro, ma è stato ottenuto un limite superiore alla produzione.(5)

L’apparato sperimentale era costituito da due grandi camere streamer che erano posti sopra e sotto la SpPTubo con trave a S. Le camere venivano attivate richiedendo colpi nei contatori a scintillazione a ciascuna estremità. Questo innesco respingeva essenzialmente tutti gli elementi elastici e diffrattivi.(4) Le tracce della camera streamer sono state fotografate da sei telecamere e le tracce sono state misurate, ricostruite e analizzate.

Guarda anche(modificare)

Riferimenti(modificare)

link esterno(modificare)




Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto