DNA mitocondriale circolante – Wikipedia

[ad_1]

DNA mitocondriale circolantechiamato anche DNA mitocondriale circolante privo di cellule e DNA mitocondriale libero da cellule circolanti (ccf mtDNA)sono brevi sezioni di DNA mitocondriale (mtDNA) che vengono rilasciati dalle cellule sottoposte a stress o altri eventi dannosi o patologici. Il DNA mitocondriale circolante è riconosciuto dal sistema immunitario e si attiva infiammatorio reazioni. È anche un biomarcatore che può essere utilizzato per rilevare il grado di danno da infarti del miocardio, tumori e stress ordinario. In determinate situazioni agisce come un ormone.[1]

I livelli plasmatici o sierici di ccf mtDNA sono stati visti essere di marcata differenza nelle persone con cancro. Questi livelli più elevati hanno dimostrato di essere un biomarcatore non invasivo affidabile nella diagnosi e nella prognosi di molti tipi di tumori.[2]

L’analisi specifica del DNA mitocondriale circolante derivato dal tumore è impegnativa nei campioni umani in quanto richiede di tracciare mutazioni definite nel plasma o alterazioni del genoma mitocondriale. Nei modelli animali, è più facile separare il DNA derivato dal tumore nel plasma dal DNA non derivato dal tumore. Una prova di principio ha dimostrato la sensibilità di rilevare il DNA mitocondriale circolante derivato dal tumore nel plasma, nel liquido cerebrospinale e nelle urine di animali xenotrapianti. [3]

Guarda anche[edit]

DNA tumorale circolante

Riferimenti[edit]


[ad_2]
Source link

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: