Culturalismo: cos’è, importanza centrale della cultura

In filosofia e sociologiail culturalismo (nuovo umanesimo o umanisimo di Znaniecki) è l’importanza centrale della cultura come forza organizzativa nelle vicende umane. È anche descritto come un approccio ontologico che cerca di eliminare semplici binari tra fenomeni apparentemente opposti come la natura e la cultura.

Origini

Florian Znaniecki (1882-1958) è stato un filosofo e sociologo polacco-americano. Il culturalismo di Znaniecki era basato su filosofie e teorie di Matthew Arnold Cultura e Anarchia ), Friedrich Nietzsche ( volontarismo ), Henri Bergson ( evoluzionismo creativo ), Wilhelm Dilthey ( filosofia della vita ), William James , John Dewey ( pragmatismo ) e Ferdinand C. Schiller ( umanisimo ).Sintetizzò le loro tesi e sviluppò una posizione umanistica originale, che fu presentata per la prima volta in Cultural Reality.

La filosofia di Znaniecki privilegiava i vantaggi della conoscenza razionale e sistematica. Ha anche tentato di riconciliare i fili delle visioni fenomenologiche e pragmatiche per contrastare il naturalismo A parte il naturalismo, Znaniecki era critico nei confronti di una serie di punti di vista filosofici allora prevalenti: intellettualismo , idealismo , realismo e razionalismo Era anche critico nei confronti dell’irrazionalismo e dell’intuizionismo .Le sue critiche divennero le basi di un nuovo quadro teorico sotto forma di culturalismo.

Caratteristiche

Il “culturalismo” di Znaniecki era un approccio ontologico ed epistemologico che mirava a eliminare i dualismi come la determinazione che natura e cultura siano realtà opposte.

Questo approccio gli ha permesso di “definire i fenomeni sociali in termini culturali”. Znaniecki sostiene l’importanza della cultura , osservando che la nostra cultura modella la nostra visione del mondo e il nostro pensiero. Znaniecki osserva che mentre il mondo è composto da artefatti fisici, non siamo realmente in grado di studiare il mondo fisico se non attraverso le lenti della cultura.

Tra gli aspetti fondamentali della filosofia del culturalismo vi sono due categorie: il valore e l’azione. Elżbieta Hałas , che la definisce una “antitesi ai dogmi intellettuali del naturalismo”, individua i seguenti presupposti:

  • “Il dualismo soggetto-oggetto deve essere superato e il pensiero deve essere unito alla realtà.”
  • “La realtà non è un ordine assoluto ma cambia in un’evoluzione creativa.”
  • “Tutte le immagini del mondo sono relative.”
  • “È falso contrapporre natura e cultura o subordinare la cultura alla natura”.
  • “Il valore è la categoria più generale della descrizione della realtà.”

La filosofia del culturalismo di Znaniecki ha gettato le basi per il suo sistema teorico più ampio, basato su un altro suo concetto, “ coefficiente umanistico “. Sebbene in origine fosse un concetto filosofico, il culturalismo fu ulteriormente sviluppato da Znaniecki per informare le sue teorie sociologiche.

Il culturalismo di Znaniecki ha influenzato le moderne visioni sociologiche dell’antipositivismo e dell’antinaturalismo .


https://en.wikipedia.org/wiki/Culturalism

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *