Continuo (misura): cos’è, variazione come implicante

Le teorie oi modelli del continuo spiegano la variazione come implicante transizioni quantitative graduali senza bruschi cambiamenti o discontinuità. Al contrario, le teorie oi modelli categorici spiegano la variazione utilizzando stati qualitativamente differenti.

In fisica

In fisica, ad esempio, il modello del continuum spazio-temporale descrive lo spazio e il tempo come parte dello stesso continuum piuttosto che come entità separate. Uno spettro in fisica, come lo spettro elettromagnetico , è spesso definito come continuo (con energia a tutte le lunghezze d’onda) o discreto (energia solo a determinate lunghezze d’onda).

Al contrario, la meccanica quantistica utilizza i quanti , determinate quantità definite (cioè quantità categoriche) che si distinguono dalle quantità continue.

In matematica e filosofia

Una buona introduzione alle questioni filosofiche coinvolte è il saggio di John Lane Bell nella Stanford Encyclopedia of Philosophy . Un divario significativo è fornito dalla legge del terzo escluso . Determina la divisione tra i continui intuizionisti come quelli di Brouwer e Lawvere , e quelli classici come quelli di Stevin e Robinson . Bell isola due distinte concezioni storiche di infinitesimale , una di Leibniz e una di Nieuwentijdt, e sostiene che la concezione di Leibniz è stata implementata nell’iperreale di Robinsoncontinuum, mentre quella di Nieuwentijdt, nella liscia analisi infinitesimale di Lawvere , caratterizzato dalla presenza di infinitesimi nilquadrati: “Si può dire che Leibniz riconobbe la necessità del primo, ma non del secondo tipo di infinitesimale e Nieuwentijdt, viceversa. Interessante È da notare che gli infinitesimi leibniziani (differenziali) sono realizzati nell’analisi non standard , e gli infinitesimi nilquadrati nell’analisi infinitesimale liscia “.

Nelle scienze sociali (in generale), psicologia e psichiatria

Nelle scienze sociali in generale, psicologia e psichiatria incluse, i dati sulle differenze tra gli individui, come qualsiasi dato, possono essere raccolti e misurati utilizzando diversi livelli di misurazione . Questi livelli includono approcci dicotomici (una persona ha o meno un tratto di personalità) e approcci non dicotomici. Mentre l’approccio non dicotomico consente di comprendere che ognuno si trova da qualche parte in una particolare dimensione della personalità, gli approcci dicotomici (categorici nominali e ordinali) cercano solo di confermare che una determinata persona ha o non ha un particolare disturbo mentale.

I testimoni esperti in particolare sono addestrati per aiutare i tribunali a tradurre i dati nella dicotomia legale (ad es. “colpevole” vs. “non colpevole”) , che si applica alla legge , alla sociologia e all’etica .

Linguistica

In linguistica , la gamma di dialetti parlati in un’area geografica che differisce leggermente tra aree limitrofe è nota come continuum dialettale . Un continuum linguistico è una descrizione simile per la fusione di lingue vicine senza un confine chiaramente definito. Esempi di continuum dialettali o linguistici includono le varietà di italiano o tedesco; e le lingue romanze , le lingue arabe o le lingue bantu .


https://en.wikipedia.org/wiki/Continuum_(measurement)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *