Consiglio di valutazione dei videogiochi – Wikipedia


Sistema di rating americano

IL Consiglio di valutazione dei videogiochi (VRC) è stato introdotto da Sega d’America nel 1993 per valutare tutti videogiochi che sono stati messi in vendita negli Stati Uniti e in Canada il Sistema principale, Genesi, Attrezzatura da gioco, CD Sega, 32XE Pico. La valutazione doveva essere chiaramente esposta sulla parte anteriore della scatola, ma la loro comparsa nella pubblicità del videogioco era strettamente facoltativa. Successivamente è stato soppiantato da quello a livello di settore Scheda di valutazione del software di intrattenimento.

Storia(modificare)

Come il Era a 16 bit dei videogiochi iniziò alla fine degli anni ’80, il loro contenuto divenne più realistico. La maggiore fedeltà grafica e audio dei prodotti ha fatto sì che le scene violente apparissero più esplicite, soprattutto quelle contenenti sangue. Poiché la controversia nasceva sul realismo di questa violenza, i giochi del 1992 Combattimento mortale E Trappola notturna entrato alla ribalta. Combattimento mortale è un gioco di combattimento “brutale” e Trappola notturna è un video in full-motion CD Sega gioco in cui i giocatori proteggono a pigiama party da vampiri. I giochi erano al centro di udienze federali tenutesi dal 9 dicembre 1993 al 4 marzo 1994 dai senatori degli Stati Uniti Giuseppe Liebermann E Herb Kohl.(nota 1)(3) Di conseguenza, all’industria dei videogiochi è stato concesso un anno per creare il proprio sistema di classificazione o per imporne uno altrimenti da parte del governo federale. Nel maggio 1993 la censura britannica lo vietò Trappola notturna dall’essere venduto a bambini sotto i 15 anni nel Regno Unito, il che ha influenzato la decisione di Sega di creare un sistema di classificazione in base all’età.(4)

Prima delle udienze, Sega era venuta a conoscenza di voci da parte dei politici secondo cui i contenuti dei videogiochi venivano esaminati attentamente. Mentre Sega si preparava a rilasciare il controverso Combattimento mortale per Sega Genesis, la società ha lavorato per creare un proprio sistema di classificazione in modo da poterlo commercializzare Combattimento mortale come gioco maturo non destinato ai bambini. Sega inizialmente ha provato a concedere in licenza il Associazione cinematografica americana(MPAA) proprio sistema di valutazionema la MPAA ha rifiutato.(5) Invece, Sega creò il proprio Videogame Rating Council (VRC) e ne rivelò l’esistenza il 24 maggio 1993.(6) Il consiglio era composto da esperti in educazione, psicologia e sociologia nominati da Sega. Il VRC è stato uno dei numerosi gruppi di rating ad apparire (tra questi, 3DO‘S Sistema di valutazione 3DO). Il VRC ha classificato i giochi che funzionavano con le console Sega in tre categorie in base all’età: GA (“pubblico generale”), MA-13 ​​(“pubblico maturo”) e MA-17 (“per adulti”). È stato criticato da giornalisti e gruppi di consumatori per vaghezza e incoerenza, e altre società non volevano che Sega fosse responsabile dell’organizzazione di rating. Ciò era particolarmente vero per Nintendoche all’epoca era in rivalità con Sega nel mercato dei videogiochi nordamericano.(5) Nintendo ha affermato che il sistema di classificazione potrebbe essere utilizzato per giustificare giochi ancora più violenti. Sega ha risposto accusando Nintendo di ipocrisia per averlo consentito giochi di combattimento ad esempio Combattente di strada II sul suo sistema.(8) L’editoriale principale nel numero di gennaio 1994 di Mensile di gioco elettronico ha anche criticato Sega per non aver informato ed educato il pubblico sul sistema di classificazione, sottolineando in particolare che le valutazioni apparivano sulle scatole dei giochi ma di solito non nelle pubblicità dei giochi, e che la maggior parte dei genitori “non hanno la minima idea di cosa ( Le valutazioni di Sega) significano, non so che esistano o non so perché il gioco abbia ottenuto quella valutazione.”(9)

In seguito alle udienze, l’industria dei giochi ha creato il Associazione del software digitale interattivo nell’aprile 1994, che avanzò una proposta per un sistema di rating. Dopo la formazione dell’IDSA, Sega ha tentato di ottenere il sistema di classificazione, ma è stato rifiutato dal membro dell’IDSA Nintendo, che temeva di non voler trattare con il suo concorrente.(10) La proposta è stata adottata dal Congresso degli Stati Uniti nel luglio 1994 e il Scheda di valutazione del software di intrattenimento (ESRB) è stata fondata a settembre per eseguire il piano. Il VRC alla fine cedette quell’anno quando fu sostituito dall’ESRB. Le classificazioni VRC sono state utilizzate su diverse centinaia di giochi realizzati da Sega e altri.

Giudizi(modificare)

Le tre diverse valutazioni erano le seguenti:

Testo della didascalia
Simbolo Valutazione Descrittore Contenuto
GA — Udienze generali Adatto a tutto il pubblico Nessun sangue o violenza grafica. Nessuna volgarità, nessun tema sessuale maturo e nessun uso di droghe o alcol.
MA-13 ​​— Pubblico maturo Si consiglia la discrezione dei genitori Il gioco è adatto a un pubblico di età pari o superiore a tredici anni. Il gioco potrebbe contenere del sangue e più violenza grafica di un gioco “GA”.
MA-17 — Pubblico maturo Non adatto ai minori Il gioco era adatto a un pubblico di diciassette anni o più. I giochi potrebbero contenere contenuti significativi di sangue, violenza grafica, temi sessuali maturi, linguaggio volgare, uso di droghe o alcol

Davanti al Videogame Rating Council(modificare)

Mentre il produttore di console rivale Nintendo forzata rigide linee guida sui contenuti per i giochi rilasciati sul suo hardware in Nord America, Sega si è differenziata con una politica sui contenuti più liberale, consentendo la rappresentazione di sangue e violenza grafica nel software rilasciato sulle sue console domestiche, a condizione che l’editore etichetti la confezione del gioco con un generico “Parental”. Avvertimento “consultivo”.

Tale avviso è stato inserito sulla confezione dei seguenti giochi: Tecnopoliziotto, Casa Splatter 2, Duello mortale.

Tuttavia, la nudità e altri contenuti sessuali sono rimasti tabù. I giochi realizzati per i sistemi Sega generalmente attenuavano i contenuti sessuali.

Le fate nude ritrovate Signore delle Tempeste hanno ricevuto degli abiti succinti quando il gioco è stato trasferito su Sega Genesis.

Allo stesso modo, quando Sega ha localizzato Stella della fantasia II per i consumatori occidentali, ha modificato il dialogo nel gioco per oscurare l’omosessualità di un personaggio non giocabile.

Casi notevoli(modificare)

Combattimento mortale(modificare)

L’azienda di videogiochi Acclamazione portato Combattimento mortale alla Genesi e SuperNES nel 1993. Sia Sega che Nintendo ordinarono di attenuare la violenza grafica e il sangue del gioco.

Tuttavia, Sega ha permesso al giocatore di ripristinare il contenuto controverso con un codice segreto, ha annunciato la creazione del Videogame Rating Council e ha dato Combattimento mortale una classificazione MA-13. Il risultato è stato che la versione Sega Genesis di Combattimento mortale ha venduto più della versione Super NES. Tuttavia, il successo commerciale del gioco, inclusa una campagna di marketing da parte di Acclaim per preparare i consumatori al “Mortal Monday”, e il fatto che il Videogame Rating Council abbia aperto la porta alla vendita di giochi su una console Sega con contenuti per adulti promossi a livello nazionale. indignazione.(citazione necessaria)

Tutte le versioni di Combattimento mortale e alcune versioni di Combattimento mortale II per i sistemi Sega sono stati portati in Giappone con la loro classificazione intatta nella box art per gentile concessione della filiale giapponese di Acclaim. Questo segna la prima volta che un sistema di rating è stato utilizzato in Giappone, prevedendo quello stesso di Sega, CERO E IARC di qualche anno.

Note e riferimenti(modificare)

Appunti
  1. ^ Formalmente si trattava di audizioni congiunte tra la sottocommissione per la giustizia minorile della commissione magistratura e la sottocommissione per la regolamentazione e l’informazione governativa della commissione per gli affari governativi della 103° Congresso degli Stati Uniti.
Riferimenti
  1. ^ (1)
  2. ^ “Nintendo vende il 100milionesimo gioco di ‘Mario'”. United Press Internazionale (UPI). 2 giugno 1993. Estratto 18 dicembre 2021.
  3. ^ UN B Harris, Blake (22 novembre 2019). “Contenuti classificati da: Estratto di una storia orale dell’ESRB – “Doom to the Power of Ten”. Avventura Beat. Archiviato dall’originale il 19 dicembre 2019. Estratto 30 novembre 2019.
  4. ^ “Sega inizierà il sistema di classificazione per i videogiochi”. Il Los Angeles Times. 25-05-1993. Archiviato dall’originale il 20-11-2020. Estratto 2020-03-13.
  5. ^ “Nintendo vende il 100milionesimo gioco di ‘Mario'”. United Press Internazionale (UPI). 2 giugno 1993. Estratto 18 dicembre 2021.
  6. ^ Semrad, Ed (gennaio 1994). “La violenza nei videogiochi… Parte 2!”. Mensile di gioco elettronico. N. 54. EGM Media, LLC. P. 6.
  7. ^ Kohler, Chris (29 luglio 2009). “29 luglio 1994: i produttori di videogiochi propongono il comitato di valutazione al Congresso”. Cablato. Pubblicazioni Condé Nast. Archiviato dall’originale il 18 febbraio 2014. Estratto giugno 1, 2011.
Fonti

link esterno(modificare)




Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto