Cliochinolo – Wikipedia


Farmaco

Cliochinolo (iodocloidrossichina) è un farmaco antifungino E antiprotozoario farmaco. È neurotossico a grandi dosi. È un membro di una famiglia di farmaci chiamata idrossichinoline che inibiscono alcuni enzimi legati alla replicazione del DNA. È stato scoperto che i farmaci hanno attività contro entrambi virale E protozoo infezioni.(2)

Uso di antiprotozoari(modificare)

Un rapporto del 1964 descriveva l’uso del cliochinolo sia nel trattamento che nella prevenzione dell’ shigella infezione e Entamoeba histolytica infezione in soggetti istituzionalizzati presso il Sonoma State Hospital in California. Il rapporto indica che 4000 persone sono state trattate in un periodo di 4 anni con pochi effetti collaterali.(3)

Diversi articoli di riviste recentemente riportati che descrivono il suo utilizzo come antiprotozoico includono:

Neuropatia mielo-ottica subacuta(modificare)

L’uso del Cliochinolo come an antiprotozoario il farmaco è stato limitato o interrotto in alcuni paesi a causa di un evento avvenuto in Giappone in cui hanno contratto la malattia oltre 10.000 persone Neuropatia mielo-ottica subacuta (SMON) tra il 1957 e il 1970. Il farmaco è stato ampiamente utilizzato in molti paesi prima e dopo l’evento SMON senza segnalazioni simili.(7) Finora non esiste alcuna spiegazione sul motivo per cui abbia prodotto questa reazione, e alcuni ricercatori si sono chiesti se il cliochinolo fosse l’agente eziologico della malattia, notando che il farmaco era stato utilizzato per 20 anni prima dell’epidemia senza incidenti, e che lo SMON i casi hanno iniziato a ridursi di numero prima della sospensione del farmaco.(8) Le teorie suggerite includono il dosaggio improprio, l’uso consentito del farmaco per lunghi periodi di tempo,(9) e dosaggio che non teneva conto della minore statura media dei giapponesi; tuttavia non è mai stata trovata una relazione dose-dipendente tra lo sviluppo di SMON e l’uso di cliochinolo, suggerendo l’interazione di un altro composto. I ricercatori hanno anche suggerito che l’epidemia di SMON potrebbe essere stata dovuta a un’infezione virale con il virus Inoue-Melnick.(10)

Uso topico(modificare)

Il cliochinolo è un componente del medicinale da prescrizione Vioform, che è topico antifungino trattamento. Viene utilizzato anche sotto forma di crema (e in combinazione con betametasone o fluocinolone) nel trattamento delle patologie infiammatorie della pelle.(citazione necessaria)

Potenziale utilizzo come prevenzione o trattamento del cancro alla prostata(modificare)

È stato riconosciuto da tempo che le cellule prostatiche normali hanno un elevato contenuto di zinco attraverso l’assorbimento mediato da ZIP1 e hanno una bassa respirazione (la generazione di OXPHOS ATP viene deviata verso l’esportazione di citrato per l’energia spermatica). Le cellule tumorali della prostata hanno sottoregolato i trasportatori ZIP1 che porta a una maggiore generazione di ATP che viene deviata alla proliferazione del cancro, un esempio di un fenotipo metabolico simile al normale invece di essere maligno. Lo zinco ionoforo È stato dimostrato che il cliochinolo nei topi ripristina i livelli di zinco e ferma la crescita dei tumori alla prostata.(11)

Utilizzo nelle malattie neurodegenerative(modificare)

Ricerca a UCSF indica che il cliochinolo sembra bloccare l’azione genetica del malattia di Huntington nei topi e nelle colture cellulari.(12)

Recenti studi sugli animali hanno dimostrato che il cliochinolo può invertire la progressione dell’Alzheimer, Parkinson e le malattie di Huntington.(13) Secondo Sigfrido Hekimi e colleghi di McGill Dipartimento di Biologia, il cliochinolo agisce direttamente su una proteina chiamata Clk-1, spesso chiamato informalmente “orologio-1”, e potrebbe rallentare il processo di invecchiamento. Teorizzano che ciò potrebbe spiegare l’apparente capacità del farmaco di essere efficace nelle condizioni di cui sopra, ma mettono in guardia contro le persone che sperimentano questo farmaco.(14)

Inoltre, uno studio effettuato in Drosophila dimostra che il cliochinolo può rallentare la patogenesi del modello tauopatico rimuovendo l’eccesso di zinco nella cellula.(15)

Uso e produzione continui in tutto il mondo(modificare)

Paese Commenti
stati Uniti Nell’agosto 2004, Prana Biotechnology, una società australiana e PN Gerolymatos SA (PNG) hanno concordato di riconoscere i reciproci diritti di commercializzare il cliochinolo nei rispettivi territori, con PNG che detiene i diritti per i territori europei e Prana che detiene i diritti per Stati Uniti e Giappone.
Canada Nel 2001, la società canadese Paladin Labs ha acquistato i diritti per la commercializzazione del Vioform da Novartis. Vioform è concesso in licenza per l’uso in Canada come antifungino topico.
Olanda I rapporti del 2004 e del 2005 descrivono l’uso nel trattamento di Dientamoeba fragilis E Entamoeba histolytica infezione.(5)
India Prodotto da Eskay Iodio Pvt. Ltd., Vishal Laboratories, DNS Fine Chemicals(16) e Laboratorio LASA(17)
Colombia Prodotto da “Altea Farmacéutica CA” per “Scandinavia Pharma”(18)

Guarda anche(modificare)

Riferimenti(modificare)

  1. ^ “Fatti medici topici sul cliochinolo da Drugs.com”. drugs.com. Estratto 15 maggio 2015.
  2. ^ Rohde W, Mikelens P, Jackson J, Blackman J, Whitcher J, Levinson W (agosto 1976). “Le idrossichinoline inibiscono la polimerasi dell’acido desossiribonucleico dipendente dall’acido ribonucleico e inattivano il virus del sarcoma di Rous e il virus dell’herpes simplex”. Agenti antimicrobici e chemioterapia. 10 (2): 234–240. doi:10.1128/aac.10.2.234. PMC 429727. PMID 185949.
  3. ^ Gholz LM, Arons WL (maggio 1964). “Profilassi e terapia dell’amebiasi e della shigellosi con iodocloroidrossichina”. Il giornale americano di medicina tropicale e igiene. 13 (3): 396–401. doi:10.4269/ajtmh.1964.13.396. PMID 14162901.
  4. ^ Kager PA (gennaio 2005). “(Epidemia di amebiasi in una famiglia olandese; tropici inaspettatamente vicini)”. Nederlands Tijdschrift voor Geneeskunde (in olandese). 149 (1): 51–2, risposta dell’autore 52–3. PMID 15651505.
  5. ^ UN B Bosman DK, Benninga MA, van de Berg P, Kooijman GC, van Gool T (marzo 2004). “(Dientamoeba fragilis: forse una causa importante di dolore addominale persistente nei bambini)”. Nederlands Tijdschrift voor Geneeskunde (in olandese). 148 (12): 575–579. PMID 15074181.
  6. ^ Masters DK, Hopkins AD (maggio 1979). “Prova terapeutica di quattro regimi amebicidi nelle zone rurali dello Zaire”. Il giornale di medicina tropicale e igiene. 82 (5): 99–101. PMID 226725.
  7. ^ Wadia NH (1984). “SMON visto da Bombay”. Acta Neurologica Scandinavica. Supplemento. 100: 159–164. PMID 6091394.
  8. ^ Meade TW (settembre 1975). “Neuropatia mielo-ottica subacuta e cliochinolo. Un caso epidemiologico per la diagnosi”. Giornale britannico di medicina preventiva e sociale. 29 (3): 157–169. doi:10.1136/jech.29.3.157. PMC 478909. PMID 127638.
  9. ^ Takasu T (novembre 2003). “(SMON–un modello della malattia iatrogena)”. Rinsho Shinkeigaku = Neurologia clinica (in giapponese). 43 (11): 866–869. PMID 15152488.
  10. ^ Ito M, Nishibe Y, Inoue YK (giugno 1998). “Isolamento del virus Inoue-Melnick dal liquido cerebrospinale di pazienti con neuropatia epidemica a Cuba”. Archivi di Patologia e Medicina di Laboratorio. 122 (6): 520–522. PMID 9625419.
  11. ^ Costello LC, Franklin RB (dicembre 2016). “Una revisione completa del ruolo dello zinco nella normale funzione e nel metabolismo della prostata; e le sue implicazioni nel cancro alla prostata”. Archivi di Biochimica e Biofisica. 611 (1): 100–112. doi:10.1016/j.abb.2016.04.014. PMC 5083243. PMID 27132038.
  12. ^ Nguyen T, Hamby A, Massa SM (agosto 2005). “Il cliochinolo down-regola l’espressione dell’huntingtina mutante in vitro e mitiga la patologia in un modello murino di malattia di Huntington”. Atti dell’Accademia Nazionale delle Scienze degli Stati Uniti d’America. 102 (33): 11840–11845. Codice Bib:2005PNAS..10211840N. doi:10.1073/pnas.0502177102. PMC 1187967. PMID 16087879.
  13. ^ Adlard PA, Cherny RA, Finkelstein DI, Gautier E, Robb E, Cortes M, et al. (luglio 2008). “Il rapido ripristino della cognizione nei topi transgenici con Alzheimer con analoghi dell’8-idrossichinolina è associato a una diminuzione dell’Abeta interstiziale”. Neurone. 59 (1): 43–55. doi:10.1016/j.neuron.2008.06.018. PMID 18614028. S2CID 17263833.
  14. ^ “Novità: un vecchio farmaco gastrointestinale rallenta l’invecchiamento, dicono i ricercatori della McGill”. Archiviato da l’originale il 10-02-2011. Estratto 25-08-2017.
  15. ^ Huang Y, Wu Z, Cao Y, Lang M, Lu B, Zhou B (agosto 2014). “Il legame dello zinco regola direttamente la tossicità della tau indipendentemente dall’iperfosforilazione della tau”. Rapporti di cella. 8 (3): 831–842. doi:10.1016/j.celrep.2014.06.047. PMC 4306234. PMID 25066125.
  16. ^ “Produttori di Cliochinolo”. DNS prodotti della chimica fine. 2016-01-06. Estratto 23 dicembre 2017.
  17. ^ Herlekar O. “Produttori di cliochinolo India”. Laboratori Lasa. Archiviato da l’originale il 29 giugno 2019. Estratto 12 marzo 2013.
  18. ^ “Dermosupril C 0,1% desonide + 3% cliochinolo per uso topico” (PDF). Laboratori Medihealth. Estratto 19 settembre 2016.




Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto