Characters of Final Fantasy XII: cos’è

[ad_1]

Da Wikipedia, l’enciclopedia libera

Sette membri del cast principale di Final Fantasy XII .
Sette membri del cast principale di Final Fantasy XII .

 

Final Fantasy XII , un videogioco di ruolo pubblicato da Square Enix nel 2006, ruota attorno al tentativo di liberare il regno di Dalmasca dall’Impero Archadiano. La storia è raccontata attraverso gli occhi di Vaan, un orfano che desidera diventare un pirata del cielo , e degli altri personaggi che incontra durante la sua avventura. Le immagini dei personaggi sono state progettate da Akihiko Yoshida , mentre le loro storie sono state create da Daisuke Watanabe. I personaggi sono stati progettati per apparire e comportarsi diversamente da tutti quelli che erano esistiti nella serie Final Fantasy prima di loro. Le loro storie sono state scritte per creare una sceneggiatura in cui nessuna delle due parti avesse veramente ragione o torto, ma avesse invece opinioni e interpretazioni diverse degli eventi che si verificavano nel gioco.

Ci sono sei personaggi principali giocabili in Final Fantasy XII ; Vaan , un energico orfano di Rabanastre che sogna di diventare un pirata del cielo; Ashe , una determinata principessa di Dalmasca che perse il marito durante l’invasione arcadiana; Basch , un cavaliere caduto in disgrazia di Dalmasca accusato di tradimento per aver ucciso il re; Balthier , un gentiluomo pirata del cielo che pilota il suo dirigibile, lo Strahl; Fran , compagno di Balthier e viera esule la cui conoscenza si estende a leggende e miti; e Penelo , l’amica d’infanzia di Vaan che lo accompagna nei viaggi per tenerlo d’occhio. [1] Ci sono anche diversi personaggi “Ospiti”, che si uniscono temporaneamente al gruppo principale in vari punti della trama, come Larsa , il giovane principe di Archadia, Vossler , un membro della resistenza contro l’Impero Archadiano, e Reddas , un ex magistrato di Archadia disilluso. Altri personaggi importanti che influenzano la trama del gioco ma non sono personaggi giocabili includono Vayne , il principe maggiore di Archadia e principale antagonista della storia, Gabranth , il fratello gemello di Basch, e Cid , un brillante scienziato e padre di Balthier.

I personaggi del gioco sono stati la base di diversi articoli prodotti da Square Enix, come statue, action figure e gioielli. Sono stati oggetto di recensioni contrastanti; alcune recensioni hanno applaudito il dialogo e le relazioni tra i personaggi, mentre altre hanno liquidato la storia e i personaggi come poco interessanti. Anche le critiche alla recitazione vocale dei personaggi sono state contrastanti, con diverse recensioni che elogiano o criticano sia la recitazione che la qualità tecnica delle registrazioni.

Creazione del cast e influenze

I personaggi diFinal Fantasy XII sono stati disegnati daAkihiko Yoshida . Era il suo primo coinvolgimento in un gioco di Final Fantasy della serie principale , anche se ha lavorato come disegnatore di personaggi per Final Fantasy Tactics e Vagrant Story , entrambi ambientati nello stesso mondo di gioco di XII , Ivalice . Sono stati fatti commenti sulla somiglianza tra le creazioni di Yoshida e quelle di Tetsuya Nomura , il disegnatore dei personaggi di Final Fantasy VII , VIII , X e XIII . Yoshida ritiene che questa connessione sia innescata dallo stile di colore utilizzato da entrambi gli artisti, che implica una coerenza cromatica tra i personaggi e gli ambienti. [2] In un’intervista inclusa in un disco bonus dell’edizione da collezione del gioco, afferma di aver creato il design dei personaggi dopo aver letto tutti i documenti di design sulla loro storia e convinzioni. Ha cercato di creare modelli e capi di abbigliamento che non esistevano da nessuna parte nella vita reale e che non erano mai stati visti prima, disegnando ad esempio l’armatura per i giudici su una combinazione di armature storiche, attrezzatura per mountain bike e idee futuristiche. [3]

La storia dei personaggi è stata creata dallo sceneggiatore Daisuke Watanabe. Nell’intervista del disco bonus, afferma di aver cercato di creare personaggi che non fossero né del tutto buoni né malvagi, aggiungendo difetti come l’egoismo agli eroi e virtù come la gentilezza ai cattivi, nel tentativo di renderli più realistici. Ha anche detto che ha cercato di creare uno scenario in cui nessuna delle due parti avesse veramente ragione o torto, ma invece avesse semplicemente interpretazioni diverse degli eventi nel gioco. [3] Ha cercato di trasmettere le emozioni dei personaggi attraverso le loro battute, la recitazione dei doppiatori e le espressioni facciali dei modelli di gioco. Alexander O. Smith , il traduttore inglese del gioco, ha incluso accenti sui personaggi per la versione inglese del gioco per aggiungere uno strato di profondità al gioco facendo in modo che i personaggi provenienti da diverse aree di Ivalice suonino in modo diverso. Ha basato questi accenti sulle ampie note fatte dal game designer Yasumi Matsuno sugli sfondi dei personaggi. Smith ha scelto doppiatori per il progetto che avevano esperienza di recitazione teatrale e cinematografica, nel tentativo di evitare il problema comune della lettura “piatta” che secondo lui era prevalente nella recitazione vocale dei videogiochi. [3]

I progettisti hanno affermato che i personaggi e le razze non umane hanno un ruolo di primo piano nel gioco, [4] che è stato influenzato dall’interesse per la storia tra gli sviluppatori. [2] Confrontando le razze non umane di Final Fantasy IX con quelle di XII , gli sviluppatori hanno affermato che le prime erano modellate sugli esseri umani, mentre le seconde erano fondamentalmente diverse in termini di caratteristiche biologiche. [5] Queste razze non umane includono Bangaa, Viera, Seeq e Moogles . Nel gioco, gli umani vengono chiamati Humes. Alcune delle razze del gioco apparse per la prima volta in Final Fantasy Tactics Advance , come Bangaa, furono originariamente progettate per Final Fantasy XII . [5]

Quando è stato chiesto perché il personaggio principale, Vaan, fosse così effeminato, il team di sviluppo ha spiegato che il loro gioco precedente, Vagrant Story , che presentava un “uomo forte nel fiore degli anni” come protagonista, non aveva avuto successo ed era impopolare; il cambiamento di Final Fantasy XII da un protagonista “grande e duro” a uno più effeminato è stato quindi deciso dopo aver preso in considerazione i dati demografici mirati. Il direttore artistico del gioco Hideo Minaba ha affermato che Vaan non è paragonabile a nessun precedente protagonista della serie, cosa che ha spiegato in parte come risultato del fatto che il gioco utilizza un disegnatore di personaggi diverso rispetto ai precedenti .[2] La geografia di Ivalice, in particolare di Dalmasca, ha avuto un’influenza nei progetti iniziali del personaggio. Alla domanda sugli abiti succinti dei personaggi, Yoshida ha commentato che “Dalmasca dovrebbe avere un clima caldo” e che l’idea che i personaggi rivelassero la pelle era sua. [5]

Personaggi giocabili

Vaan

Vaan (ヴァンVan ) è il protagonista principale di Final Fantasy XII . È un monello di strada orfano di Hume di 17 anni che ha perso i suoi genitori a causa di una pestilenza quando aveva 12 anni. [7] Il suo unico fratello, Reks, morì due anni prima dell’inizio del gioco durante l’invasione arcadiana di Dalmasca. Si guadagna da vivere come assistente di Migelo, facendo varie commissioni per lui mentre borseggia i soldati archadiani, sostenendo di riprendersi ciò che è di Dalmasca. [8] È un ragazzo allegro ed energico che sogna di diventare un giorno un pirata del cielo al comando della sua aeronave. [9] Si allena per raggiungere questo obiettivo uccidendo quotidianamente grandi ratti terribili nelle fogne di Rabanastre, per cui Dalan gli ha dato il soprannome di “Vaan Ratsbane”. [10] Nonostante sia nominalmente il protagonista principale, quando il giocatore inizia il gioco controllandolo, la maggior parte del gioco si concentra sugli eventi e sui conflitti del mondo e su Ashe, con il suo personaggio utilizzato come dispositivo narrativo per consentire al giocatore di seguire gli eventi come un osservatore esterno. Nel corso del gioco, Vaan capisce che ha trascorso il suo tempo scappando dai suoi problemi e incolpando l’impero archadiano per loro, piuttosto che andare avanti con la sua vita dopo la morte di suo fratello e dei suoi genitori. [12] Alla fine del gioco, Vaan è un pirata del cielo che viaggia per il mondo con Penelo.

Durante gli eventi di Revenant Wings , Vaan diventa capitano del dirigibile Galbana e lo usa per viaggiare a Lemures, incontrando vecchi amici e facendone di nuovi. Gli viene dato il titolo di “protagonista” che Balthier aveva in precedenza, e altri personaggi suggeriscono una relazione insegnante/studente tra loro, anche se Balthier lo nega. [13] In seguito, Vaan e Penelo, che ora sono una coppia, lasciano Rabanastre per vivere la propria avventura, sfoggiando una maglietta sopra il suo vestito ai tempi di Final Fantasy Tactics A2 . [14]

Il recente Vagrant Story , che presentava un protagonista robusto e tenace, è stato considerato un fallimento commerciale . Pertanto, Vaan è stato progettato per essere effeminato e inserito nel ruolo principale, poiché gli sviluppatori credevano che il pubblico sarebbe stato più interessato a un adolescente. Sarebbe stato ancora più effeminato se Kouhei Takeda non fosse stato scelto per la sua recitazione vocale e il motion capture, e Vaan fosse diventato più “attivo, ottimista, brillante e positivo” di quanto inizialmente previsto. [2][6] È stato progettato dal disegnatore dei personaggi Akihiko Yoshida per sembrare asiatico . [5] Vaan è doppiato in Final Fantasy XII da Bobby Edner in inglese e da Kouhei Takeda in giapponese. Vaan è apparso anche in altri videogiochi; nonostante sia stato creato per Final Fantasy XII , è stato introdotto per la prima volta nel gioco da tavolo crossover del 2004 Itadaki Street Special per PlayStation 2 . [15] Appare anche in Itadaki Street Portable e Dissidia 012 Final Fantasy , entrambi per PlayStation Portable . [16] In Dissidia 012 Final Fantasy , Bobby Edner riprende il suo ruolo in inglese; tuttavia, Takeda non è stato in grado di riprendere il ruolo di Vaan ed è stato sostituito da Kensho Ono in giapponese.

Ashe

Ashelia B’nargin Dalmasca (アーシェ・バナルガン・ダルマスカĀshe Banarugan Darumasuka ) , conosciuta anche come Ashe, è una principessa Hume di 19 anni che combatte per liberare il suo regno, Dalmasca, dall’Impero Archadiano. È l’unica figlia vivente del re Raminas e l’unica erede al trono, [17] e sposò Rasler Heios Nabradia poco prima dell’invasione di Dalmasca da parte di Archadia. In seguito al loro matrimonio, morì in battaglia difendendo la fortezza di Nalbina al confine del suo stato natale, Nabradia, rendendola vedova . Mentre molti credevano che il loro matrimonio fosse guidato dalla politica, lei trascorse i due anni successivi alla sua morte in lutto e continuò a indossare la sua fede nuziale. [18]

Si pensava che si fosse suicidata, ma assunse lo pseudonimo di Amalia (アマリアAmaria ) per servire come leader della Resistenza prima di unirsi al gruppo. [19] Il suo desiderio di vendetta contro Archadia per gli orrori che il suo esercito ha commesso sul suo popolo è stato manipolato dagli Occuria per rafforzare il loro dominio su Ivalice. Nel corso della storia, gli Occuria creano un’immagine di Rasler per guidare Ashe dove hanno bisogno che vada. Nel loro incontro, gli Occuria offrono la sua negalite per governare come un altro Re Dinasta e conquistare Ivalice al loro posto; [20] tuttavia, rifiuta la loro offerta. Ashe riconosce l’ intenzione di Larsa di fermare la guerra e si dirige verso Vayne nella Fortezza Celeste di Bahamut per porvi fine. Un anno dopo lo schianto della Bahamut, Ashe viene incoronata Regina di Dalmasca e si unisce ai suoi amici nella lotta contro il misterioso Giudice delle Ali in Revenant Wings . [22] È anche presente nel gioco ritmico Theatrhythm Final Fantasy come personaggio secondario che rappresenta Final Fantasy XII . [23]

Akihiko Yoshida ha dichiarato che le caratteristiche fisiche di Ashe sono state progettate con l’intento di farla sembrare vagamente francese , affermando che “la base della sua struttura ossea è quella di una persona francese. Ci è stato dato ordine fin dall’inizio di non farla sembrare asiatica. Ma l’abbiamo modificata un po’ per farla somigliare di più a una giapponese, per il bene del pubblico giapponese, e anche perché un personaggio che sembra completamente francese rende difficili alcune espressioni in CG”. [5] Ashe è doppiata da Kari Wahlgren in inglese e Mie Sonozaki in giapponese. Nonostante sia stata creata per Final Fantasy XII , è stata introdotta per la prima volta in Itadaki Street Special . Appare anche in Itadaki Street Portable e doveva apparire in Fortress , come rivelato nel concept art del gioco. [16][24]

Basch fon Ronsenburg

Basch fon Ronsenburg (バッシュ・フォン・ローゼンバーグBasshu fon Rōzenbāgu ) è un capitano di 36 anni dell’Ordine dei Cavalieri di Dalmasca . Lui e suo fratello gemello Noah sono nativi della Repubblica di Landis, che gli Archadiani conquistarono molto prima degli eventi del gioco. Dopo che Landis fu rovesciato, Basch fuggì a Dalmasca e Noah ad Archadia, e persero i contatti. Basch si unì all’esercito dalmasco, diventando infine uno dei suoi ufficiali più rispettati. Quando Archadia attaccò la Fortezza di Nalbina, Basch e il marito di Ashe, Lord Rasler Heios, guidarono la difesa. [25] Tuttavia, le forze archadiane sopraffecero le loro truppe e un arciere ferì mortalmente Lord Rasler. Basch portò il corpo di Rasler dal campo di battaglia e si nascose con i comandanti sopravvissuti dell’esercito dalmasco. Poco dopo che gli Archadiani si trasferirono per occupare Rabanastre, lui e il Capitano Azelas guidarono un assalto alla Fortezza di Nalbina nel tentativo di salvare il re, solo per essere catturato dalle forze imperiali. Noah, ora chiamato Gabranth e impiegato sotto Archadia, si finse Basch e uccise il re dalmasco e il fratello maggiore di Vaan, Reks, che era stato testimone del crimine. I dalmaschi denunciarono Basch come traditore e, secondo quanto riferito, fu giustiziato dal marchese Ondore. [26] In realtà, Vayne lo imprigionò nei sotterranei di Nalbina per garantire la lealtà di Ondore all’Impero: se Ondore avesse tradito gli Archadiani, Vayne avrebbe potuto distruggere la sua credibilità rivelando che Basch era ancora vivo. [27]

Durante il loro tentativo di fuggire dal Nalbina Dungeon, Vaan, Balthier e Fran scoprono Basch incatenato in una gabbia sospesa al soffitto. Nonostante inizialmente fosse sospettoso nei suoi confronti, soprattutto in Vaan, che lo incolpava della morte di Reks, Basch protesta la sua innocenza e racconta loro del suo gemello. Il partito decide che la sua storia è plausibile e lo rilascia. [28] Dopo essere stato liberato, la sua missione è proteggere Ashe e sostenere la Resistenza. [29] Dopo che lui e suo fratello si sono riuniti, Gabranth è profondamente perplesso dalla continua capacità di Basch di perseverare nonostante i suoi fallimenti passati. Basch spiega che il suo voto di difendere Ashe gli ha dato uno scopo e un rinnovato senso dell’onore. [30] Dopo la battaglia finale contro Vayne, mentre Noah sta morendo, chiede a Basch di prendere il suo posto come protettore di Larsa. [31] Poiché era ancora opinione diffusa che Basch fosse morto, adottò il nome e il titolo di suo fratello quando entrò al servizio di Larsa. In Revenant Wings , Larsa lo manda come rappresentante dell’Impero nei rapporti con il Giudice di Wings. [22] Basch è doppiato da Keith Ferguson in inglese e Rikiya Koyama in giapponese. Appare anche in Itadaki Street Portable . [16]

Penelo

Penelo (パンネロPannero ) è un diciassettenne (16enne nella versione giapponese) orfano di Hume e amico d’infanzia di Vaan, che funge da voce della ragione e lo tiene fuori dai guai. Sogna di diventare una ballerina e ha imparato le arti marziali dai suoi fratelli maggiori. [32] Cinque anni prima dell’invasione archadiana, una pestilenza colpì Rabanastre, uccidendo i genitori di Vaan; di conseguenza, Vaan e Reks furono adottati nella famiglia di Penelo. [7] L’invasione archadiana aveva ucciso anche i membri della famiglia di Penelo e Reks, lasciando lei e Vaan orfani. Migelo, amico dei genitori di Penelo, li prese sotto le sue cure e diede loro lavoro nel suo negozio di articoli vari.

Penelo di solito cerca di tenere Vaan fuori dai guai, ma non riesce a impedirgli di intromettersi nei giardini del palazzo. [33] Successivamente incontra Vaan, che viene arrestato insieme a Balthier e Fran. Questo incontro la costringe a una serie di eventi, poiché il cacciatore di teste di Bangaa Ba’gamnan la rapisce e la tiene in ostaggio in cambio di Balthier. Dopo essere fuggita, incontra Larsa Solidor, uno dei figli dell’imperatore archadiano Gramis, che si prende cura di lei e la convince di voler fare pace con Dalmasca. Dopo essersi riunita con Vaan, gli fa promettere di non lasciarla, e da allora ha viaggiato con lui, favorendo la loro relazione come pirata del cielo e partner. [34][35]

Un anno dopo lo schianto della Bahamut, durante l’epilogo del gioco, Penelo funge da navigatore di Vaan dalla loro avventura in Revenant Wings . Nel retroscena di Final Fantasy XII , ha pessime abilità culinarie, nonostante sia la figura materna per gli altri orfani, e nel sequel, sta cercando di migliorare le sue abilità gestendo una tavola calda sulla Galbana. Viene esplorata anche la sua relazione con Vaan, come durante un conflitto quando si preoccupa profondamente per un cavaliere dalmasco apparso a Lemures, con grande dispiacere di Vaan. [22] Dopo gli eventi di Final Fantasy Tactics A2 , Penelo ha guadagnato molta reputazione come Pirata del Cielo. [14] È doppiata da Catherine Taber in inglese e Marina Kozawa in giapponese. Penelo appare anche in Itadaki Street Portable . [16]

Balthier

Balthier, noto come Balflear (バルフレアBarufurea ) nella versione originale in lingua giapponese , è un pirata del cielo di Hume di 22 anni e proprietario del dirigibile Strahl (tedesco per “striscia” o “raggio” [di luce]). Lui e il suo compagno di Viera, Fran, preferiscono rimanere fuori dalla politica, guadagnandosi da vivere con chi ha di più. Tuttavia , vengono inavvertitamente coinvolti nella guerra quando tentano di rubare la Magicite della Dea, che in seguito si rivelerà essere il Frammento del Crepuscolo, dal Palazzo Reale di Dalmasca. Vaan arriva per primo alla magicite, e quando Balthier e Fran lo affrontano, i tre vengono coinvolti nel caos di un assalto ribelle al palazzo.

Balthier è archadiano di nascita e alla fine rivela di essere Ffamran mied Bunansa (ファムラン・ミド・ブナンザFamuran Mido Bunanza ) , [37] il figlio del ricercatore di magia imperiale Dr. Cid (Cidolfus Demen Bunansa). Balthier ricevette molti privilegi come figlio di Cid, incluso essere nominato giudice imperiale, ma alla fine tagliò i legami con suo padre dopo che Cid fu consumato dalla sua sperimentazione con la negalite. [38] Lasciò il servizio dell’impero, rubò un dirigibile archadiano e prese un nuovo nome. Balthier è ora un noto criminale in carriera con una taglia considerevole sulla sua testa e sta cercando di eludere la legge e i cacciatori di taglie che cercano la ricompensa per la sua cattura. Inizialmente si unisce alla resistenza nella speranza di riacquisire il Dusk Shard, ma dopo aver appreso che in realtà è un pezzo di negalite, vede troppa ossessione di suo padre nella sua stessa ricerca e decide di abbandonare la ricerca. [39] Dopo che il gruppo ha sconfitto il Dr. Cid al Pharos, Balthier fa pace con suo padre e aiuta il gruppo a distruggere la Fortezza Celeste Bahamut come penitenza per le azioni di Cid.

Balthier dice che sarà lui il “protagonista” della storia per tutto il gioco, e insiste sul fatto che questo lo rende invincibile, poiché l’eroe emerge sempre tutto intero. Si teme che lui e Fran siano morti dopo essere scesi con la Fortezza Celeste di Bahamut, ma in seguito riappaiono per recuperare lo Strahl da Vaan e Penelo e lasciare un biglietto per Ashe. [41]

Sia lui che Fran intendono trovare la cache di Glabados, che viene risolta in Revenant Wings quando si scopre che è legata a Eternal. Balthier è inizialmente intento a prendere il tesoro di Lemures, l’Auracite. Tuttavia, conosce la verità dietro di esso e tenta di distruggere l’Auralith, unendosi infine al gruppo di Vaan per combattere il Giudice delle Ali, lasciando che Vaan sia il “protagonista” mentre lascia le luci della ribalta. [22] Balthier è doppiato da Gideon Emery in inglese e Hiroaki Hirata in giapponese. Ha fatto un’apparizione crossover in Final Fantasy Tactics: The War of the Lions e appare anche in Itadaki Street Portable, così come in World of Final Fantasy Maxima . [16]

Fran

Fran (フランFuran ) è un guerriero Viera , meccanico dello Strahl e copilota di Balthier. Come tutti i Viera, è sensibile alla Nebbia magica che permea Ivalice, e ne viene influenzata in tre diverse occasioni: nella Tomba di Raithwall, quando il Giudice Ghis riscalda il Frammento dell’Alba nel motore della sua aeronave, e quando è in presenza del Cristallino solare. Quando il gruppo raggiunge Giruvegan, può rilevare che la nebbia nelle vicinanze si è raffreddata ed è meno intensa. [42] Lei è la più anziana dei personaggi, in quanto Viera è molto longeva, ma appare giovanile.

Fran una volta viveva con le sue sorelle Jote e Mjrn nel villaggio di Eruyt, l’appartato insediamento di Viera nella giungla di Golmore, ma divenne irrequieta e desiderò vedere il mondo esterno. Questa era una delle principali fonti di conflitto tra lei e l’altra Viera, in particolare sua sorella maggiore Jote, che serviva come matriarca del villaggio. [43] Fran sostiene che, sebbene tutti i Viera inizino la loro vita nella foresta, non sono necessariamente destinati a rimanervi fino alla fine. [44] Quando il gruppo incontra un’invalicabile barriera Viera sul sentiero che attraversa Golmore, Fran è costretto a tornare al villaggio e chiedere aiuto. Apprende da Jote che la loro sorella minore Mjrn è scappata nelle vicine miniere di magicite. Quando Fran la trova e la riporta indietro, Mjrn rivela che desidera lasciare Golmore, ma Fran le consiglia di non farlo, raccontando come la sua stessa indipendenza le è costata la famiglia e la capacità di comunicare con il Bosco. [45] Fran accetta di far parte ora del mondo Hume e chiede conferma a Jote che il Bosco la accetti prima che se ne vada. Jote risponde che The Wood sente la mancanza di sua figlia ed è geloso dell’umorismo che l’ha portata via. Fran sorride per la prima volta nel gioco, sapendo che sua sorella sta mentendo e si prende ancora cura di lei, mentre lascia il bosco. [46] In Revenant Wings , Balthier e Fran stanno cercando la cache di Glabados. [22] Fran è doppiato da Nicole Fantl in inglese e Rika Fukami in giapponese. Appare anche in Itadaki Street Portable . [16]

Larsa Solidor

Larsa Ferrinas Solidor (ラーサー・ファルナス・ソリドールRāsā Farunasu Soridōru ) è un dodicenne Hume, il quarto e più giovane figlio dell’imperatore Gramis di Archadia e fratello di Vayne . [47] È il favorito dell’Imperatore e Gramis lavora instancabilmente per garantire che Larsa rimanga pura e libera dalle macchie della politica e della guerra. Nonostante la sua giovane età, Larsa è un idealista e crede che il conflitto all’interno di Ivalice possa essere sedato senza guerra. [48] ​​Larsa nutre un grande rispetto per la Casa Solidor e per gli uomini della sua famiglia, in particolare per suo fratello maggiore. Il Senato, tuttavia , teme il crescente potere di Vayne e la percezione di una minaccia per il proprio, e quindi complotta fin dall’inizio del gioco per mettere Larsa sul trono nella speranza di manipolarlo da dietro le quinte. [50]

Nel corso del gioco, Larsa dimostra di essere più capace di quanto il Senato creda. Viaggia con Vaan e compagni sotto lo pseudonimo di “Lamont” durante il loro viaggio alle miniere di Lhusu per salvare Penelo, ma la sua conoscenza della negalite lo smaschera. [51] Larsa aiuta Vaan e i suoi compagni a fuggire dal Leviatano e in seguito si unisce a loro di nuovo a Jahara, esortando Ashe a usare la sua influenza sulla Resistenza per prevenire un aggravamento tra i paesi in guerra. Lascia il gruppo sul Monte Bur-Omisace dopo aver appreso da Al-Cid Margrace che suo padre è stato assassinato, tentando di ragionare con Vayne, [52] ma dopo aver visto che Vayne non voleva ascoltare ragioni, Larsa aiuta Vaan e i suoi compagni nella battaglia. Vaine. Dopo che suo fratello viene sconfitto, Larsa prende il suo posto sul trono archadiano e stipula accordi di pace con Basch come suo protettore. In Revenant Wings , Larsa si reca nella Dalmasca Estersand con Basch, unendosi all’equipaggio della Galbana per fermare il Giudice di Wings, che sta creando propaganda anti-arcadiana con le sue azioni. [22] Larsa è doppiato da Johnny McKeown in inglese e Yuka Imai in giapponese.

Vossler Azelas

Vossler York Azelas (ウォースラ・ヨーク・アズラスWōsura Yōku Azurasu ) è un Hume di 38 anni che era un ex cavaliere dalmasco e uno stretto collega di Basch. Vossler ha combattuto al fianco di Basch durante il contrattacco alla fortezza di Nalbina. Come Reks, è stato indotto a pensare che Basch fosse responsabile dell’uccisione di re Raminas. Dopo la battaglia, fuggì sottoterra e si unì alla Resistenza insieme alla principessa Ashe. Per i due anni successivi protesse la principessa e cercò di restaurare il regno perduto. Durante gli eventi di Final Fantasy XII , si riunisce con Basch dopo che il capitano è fuggito dal Nalbina Dungeon con Vaan. Sebbene inizialmente scettico nei confronti del traditore, Vossler alla fine impara a fidarsi ancora una volta del suo amico. [53][54] Si incontrano sul Leviatano mentre stanno andando a salvare Ashe. Vossler indossa un’armatura da giudice archadiano per ingannare le guardie e consentire loro di salvare la principessa, e fugge a Bhujerba dove progettano di tenere la principessa al sicuro.

Tuttavia, la principessa decide di prendere in mano la situazione e di recarsi alla Tomba di Raithwall per ottenere il tesoro del Re Dinasta. Vossler lo raggiunge dopo essere stato lasciato indietro all’Ogir-Yensa Sandsea mentre si dirigeva verso la Tomba. Si offre di proteggere ancora una volta la principessa Ashe, nonostante si opponga all’invasione della tomba reale da parte di Balthier e Fran. [55] Dopo che il gruppo ha ottenuto il tesoro, il Dawn Shard, dalla tomba, viene portato nuovamente a bordo del Leviatano. Lì, Vossler rivela che lui, amareggiato dalla loro “battaglia inutile”, ha stretto un accordo con l’Impero Archadiano in modo che la sovranità di Dalmasca possa essere ripristinata. [56] Dopo essere stato sconfitto, dice a Basch che spetta a lui proteggere la principessa. Mentre Ashe e gli altri fuggono su un dirigibile, l’esplosione di negalite del Leviatano annienta la flotta. Tuttavia, Vossler è presumibilmente vivo perché gli Shiva sono stati visti scappare dall’esplosione, anche se gravemente danneggiati. Vossler è doppiato da Nolan North in inglese e Masaki Terasoma in giapponese.

Reddas

Reddas (レダスRedasu ) è un pirata del cielo Hume di 33 anni di Balfonheim. In verità, in origine era il giudice scomparso Magister Foris Zecht (フォーリス・ゼクトFōrisu Zekuto ) di Archadia. [57] Durante la guerra con Nabradia, fu responsabile della distruzione del regno da parte del Midlight Shard su ordine di Cid senza che gli fosse stato detto quali sarebbero stati i suoi effetti. Per senso di colpa abbandonò il suo incarico e assunse il nome di “Reddas”, arrivando a Balfonheim, dove ripulì la città e divenne mecenate dei pirati. [58] Ondore alla fine si avvicinò a lui e gli chiese di recuperare la nethicite disfatta, i frammenti della Cristalia Solare, dal Dottor Cid. Più tardi, accompagna Ashe al Pharos a Ridorana per trovare la Cristallino. Dopo che Cid ha attivato la Cristalia Solare, Reddas si sacrifica usando la Spada dei Re per distruggere il cristallo, scatenando un’esplosione che vaporizza lui e la maggior parte del Pharos superiore. [59] Reddas è doppiato da Phil LaMarr in inglese e Takayuki Sugo in giapponese.

Personaggi principali

Vayne Solidor

Vayne Carudas Solidor (ヴェイン・カルダス・ソリドールVein Karudasu Soridōru ) è il terzo figlio dell’Imperatore Gramis e il fratello maggiore di Larsa, nonché il principale antagonista di Final Fantasy XII. È il 27enne Console Hume della Dalmasca occupata da Archad, comandante dell’Armata Occidentale dell’Impero Archadiano e membro della Casa Solidor, i cui membri avevano guidato l’Impero per quattro generazioni. [60] Questo in effetti lo rende un “Principe”, anche se sostiene che la natura democratica dell’Impero non lo rende più idoneo al trono di chiunque altro. [61]

Nonostante abbia a cuore il benessere del popolo e della sua famiglia, Vayne è disposto a utilizzare ogni mezzo necessario per mantenere l’ordine e conservare il potere. Assicura la completa sottomissione di Nabradia e Dalmasca e stermina le loro famiglie reali per acquisire la loro negalite disfatta e affronta il movimento di resistenza di Dalmasca con assoluta spietatezza, senza accettare alcuna resa. Arriva persino al punto di uccidere suo padre malato e incastrare i senatori imperiali per porre fine ai loro complotti contro lui e Larsa, oltre a radere al suolo le città negli esperimenti di test della negalite. [62] Vayne cerca di liberare l’umanità dal controllo degli Occuriani, una razza di esseri divini che per secoli si sono segretamente intromessi nel corso della storia umana. [63]

Durante la battaglia su Rabanastre alla fine del gioco, Vayne comanda la Fortezza Celeste di Bahamut e, dopo essere stato affrontato dalla squadra, usa la negalite per diventare “Vayne Novus” prima che Vaan lo ferisca mortalmente. [64] Venat, tuttavia, premia Vayne per averlo aiutato dandogli il potere di un Occuriano, facendo diventare Vayne il mostruoso “Immortale” e innestando pezzi della sovrastruttura del Bahamut sul suo corpo. [65] Nella battaglia che segue, Vaan uccide Vayne. Vayne è doppiato in inglese da Elijah Alexander e Nobuo Tobita in giapponese.

Gabranth

Gabranth (ガブラスGaburasu ) noto anche come Noah fon Ronsenburg (ノア・フォン・ローゼンバーグNoa fon Rōzenbāgu ) è un giudice Hume Magister di Archadia di 36 anni, nonché l’antagonista secondario di Final Fantasy XII . È il fratello gemello di Basch e, nell’introduzione al gioco, è responsabile della morte di Reks e re Raminas, di cui Basch è stato incolpato. [66] Dopo la caduta di Landis anni prima dell’inizio del gioco, Basch partì per Dalmasca, lasciando dietro di sé Noah e la madre, che all’epoca soffriva di una malattia. Noè, tuttavia, rimase con la madre e si trasferì con lei nel suo paese natale, Archadia, dove prese il suo cognome, Gabranth. Dopo che sua madre morì a causa della malattia, Gabranth iniziò a odiare Basch per aver abbandonato la sua patria e la sua famiglia. Poco dopo, fu notato dall’imperatore Gramis e si unì ai giudici archadiani con il suo appoggio; è diventato un Judge Magister, la posizione che ricopre all’inizio del gioco. [67]

Durante il gioco, per volere dell’Imperatore, funge da informatore su Vayne e viene selezionato come protettore di Larsa. Gabranth detesta se stesso per aver incastrato suo fratello e per i compiti che Vayne e l’Impero gli hanno comandato di svolgere, come uccidere Drace per dimostrare la sua lealtà a Vayne dopo la sua ascesa al potere. [69][70] Accompagna Bergan e Zargabaath sul monte Bur-Omisace, dove Larsa accetta di tornare con lui per evitare qualsiasi problema. Gabranth viene successivamente inviato a Pharos per “testare” Ashe se si sarebbe vendicata, attaccando il gruppo con rabbia quando si rifiutano di vendicarsi per i torti contro di loro come aveva fatto lui; se ne va dopo la sua sconfitta e l’arrivo di Cid. [66] Alla fine del gioco, dopo una discussione e un litigio con Basch, Gabranth decide di rimediare ai suoi errori proteggendo Larsa e aiutando la Resistenza a uccidere Vayne. Nel processo, Vayne lo ferisce mortalmente, facendolo morire dopo la battaglia. Mentre sta morendo, chiede a Basch di sostituirlo come protettore del nuovo imperatore Larsa. [31] Basch è d’accordo, e in seguito viene mostrato mentre serve come “Gabranth” e protettore di Larsa. Gabranth è uno dei cattivi e l’unico personaggio che rappresenta Final Fantasy XII in Dissidia: Final Fantasy , dove, come in XII , è doppiato da Akio Ōtsuka in giapponese; nella versione inglese di XII è doppiato da Michael E. Rodgers , ma in Dissidia è invece doppiato da Keith Ferguson , che ha anche doppiato Basch in XII . Un adattamento del personaggio chiamato Noah van Gabranth appare in Final Fantasy XIV come Garlean Legatus; a differenza di Final Fantasy XII , Noah è il figlio di Basch van Gabranth.

Cid Bunansa

Cidolfus Demen Bunansa (シドルファス・デム・ブナンザShidorufasu Demu Bunanza ) , noto anche come Dottor Cid , è uno scienziato Archadiano Hume di cinquantotto anni e capo del Laboratorio Draklor ad Archades. [38] È uno dei principali antagonisti di Final Fantasy XII . È responsabile della scoperta della tecnologia alla base dei dirigibili, nonché della creazione della negalite artificiale o artificiale. [71] Successivamente si scopre che è il padre di Balthier, le cui ambizioni allontanarono Balthier; questo incidente è stato il risultato del fatto che Cid è andato a Giruvegan per studiare la negalite, solo per tornare come un guscio maniacale di se stesso. [38] Nel corso del gioco, Cid sembra parlare da solo più volte, ma in seguito viene rivelato che sta invece parlando con Venat, un Occuriano rinnegato; Gli Occuria hanno la capacità di farsi vedere e ascoltare da chi desiderano. Sotto la guida di Venat, Cid aiuta Vayne a incoraggiare la guerra per ottenere frammenti della Cristalia Solare per aiutarlo a creare la negalite artificiale.

Cid si confronta con Vaan, Balthier e compagnia al Laboratorio Draklor, solo per perdere e fuggire. Si reca al faro di Pharos per invocare il pieno potere della Cristallino, rivelandosi ai personaggi principali una volta che Gabranth viene sconfitto. Infuriato, Gabranth cerca di attaccare Cid, che si teletrasporta mentre Venat lancia il giudice contro un muro. Cid combatte ancora una volta Vaan, Balthier e il resto del gruppo, e perde ancora. Muore dopo la battaglia, dissolvendosi nell’energia assorbita dal Sun-Cryst prima che venga distrutto e attiva completamente il suo ultimo dirigibile, il Bahamut . [72] Un personaggio chiamato Cid appare o è menzionato in ogni titolo principale di Final Fantasy ; questa apparizione è il primo gioco di Final Fantasy a presentare un personaggio Cid come cattivo. Cid è doppiato da John Rafter Lee in inglese e Chikao Ōtsuka in giapponese.

Halim Ondore IV

Halim Ondore IV (ハルム・オンドール4世Harumu Ondōru Yonsei ) è il marchese Hume della Città Celeste di Bhujerba, il più recente di una stirpe di nobili che ha governato Bhujerba per generazioni. [73] Ondore è anche lo zio di Ashe, servendo come predicatore al suo matrimonio e al funerale di Rasler subito dopo. All’inizio del gioco, Ondore sembra aver ceduto al dominio archadiano, sebbene sostenga segretamente il movimento di resistenza. Viene ricattato da Vayne, che lo costringe ad annunciare l’esecuzione di Basch e la morte di Ashe nel tentativo di impedire alla resistenza di fidarsi di lui o di accettare il suo sostegno. [26][74] Durante il gioco, una volta distrutta l’ottava flotta archadiana, Ondore annuncia apertamente il suo sostegno alle forze ribelli e chiede l’aiuto di Rozarria per un grande assalto contro l’Impero Archadiano. Ondore è il narratore della storia, poiché le sue memorie vengono lette in alcuni punti del gioco. [26] È doppiato da Tom Kane in inglese e Akio Nojima in giapponese.

Al-Cid Margrace

Al-Cid Margrace (アルシド・マルガラスArushido Marugarasu ) è un membro della famiglia regnante Rozarriana, la Casata di Margrace. [75] Durante il gioco viene visto mentre tenta di impedire a Rozarria e Archadia di combattere una guerra costosa, oltre a informare i personaggi principali degli sviluppi politici in Archadia. Sebbene riesca a impedire ai due paesi di combattere per la maggior parte della partita, si unisce alla resistenza in un attacco contro Vayne alla fine della partita. Al-Cid appare in Final Fantasy Tactics A2: Grimoire of the Rift quando Vaan richiede il suo aiuto. Dopo che Vaan e Penelo si uniscono al partito di Luso, Al-Cid richiede anche l’adesione per tenersi lontano dai suoi doveri di reale. [76] Ad Al-Cid inizialmente era stato assegnato solo un piccolo ruolo nella trama originale, ma Norio Wakamoto , il suo doppiatore giapponese, aveva “doppiato Al-Cid in un modo così interessante” che gli sviluppatori decisero di espandere il ruolo di Al-Cid. . [77] È doppiato in inglese da David Rasner.

Occuria

Il concept art dell'Occuria, durante i suoi progetti iniziali, somigliava a un mostro ricorrente di Final Fantasy chiamato Mindflayers.
Il concept art dell’Occuria, durante i suoi progetti iniziali, somigliava a un mostro ricorrente di Final Fantasy chiamato Mindflayers.

Gli Occuria(オキューリアOkyūria ) sono un piccolo gruppo di esseri immortali, spesso chiamati sia da loro stessi che dagli altri gli Immortali (不滅なる神Fumetsunaru Kami ) . Alcuni li chiamano dei, ma, sconosciuti alle principali religioni di Ivalice, hanno svolto un ruolo vitale nella storia di Ivalice. Erano responsabili della creazione degli Esper e della concessione del potere al re Raithwall di conquistare i paesi di Ivalice con i frammenti di negalite dell’Alba, del Crepuscolo e della Luce di Mezzanotte. [78] Gli Occuria furono inizialmente progettati per essere una razza di Mindflayers, un tipo di mostro nemico nel gioco. I concept art precedenti raffiguravano questi “Mindflayers” mentre indossavano abiti e turbanti lussuosi e si rilassavano in un bar e fumavano pipe. Il design è stato modificato durante lo sviluppo e il Mindflayer è stato inserito come mostro speciale, mantenendo il design iniziale; agli Occuria fu poi dato un disegno diverso di occhi luminosi in una forma simile a una nebbia. [77]

L’Occuria con la maggiore influenza sulla storia è Venat (ヴェーネスVēnesu ) , uno dei principali antagonisti di Final Fantasy XII , che si ribella contro gli altri Occuria e cerca di dare alla gente di Ivalice il potere di non essere manipolati dagli Occuria ; come risultato della sua sfida, viene etichettato come eretico. [79] Venat insegnò al dottor Cid i segreti della negalite, permettendo loro di fabbricarla da soli; convinse anche Cid e Vayne a cercare i frammenti di nethicite originariamente tagliati dalla Cristalia Solare da Raithwall. Nel gioco, Venat viene visto parlare con Cid sia mentre è visibile che quando non è visibile. Le ambizioni di Venat vengono infine soddisfatte quando Ashe resiste ai piani degli Occuriani e Reddas distrugge la Cristalia del Sole, sacrificandosi in seguito per dare a Vayne il suo potere mentre proclama che moriranno insieme, poiché ha portato a termine ciò che si era prefissato. [65] È doppiato da Anita Carey in inglese e Narumi Tsunoda in giapponese.

Impatto culturale

Merce

In concomitanza con l’uscita del gioco, Square Enix ha prodotto una linea di prodotti che include gioielli, action figure e altri articoli legati ai personaggi. La maggior parte della merce viene rilasciata in Giappone. Gli oggetti prodotti includono la collana di Vaan, l’anello nuziale di Ashe, un accendino a tema Judge Magister e un portacarte a tema Magister. Una bambola di peluche di Nono e quattro action figure a colori di Ashe, Balthier, Vaan e il giudice Gabranth sono state esposte anche nella pagina del merchandise di Square Enix Japan, insieme a una replica a grandezza naturale dell’elmo del giudice Gabranth del gioco, un statua di Gabranth e una statua di Balthier e Fran che cavalcano una macchina volante attraverso un edificio che crolla. [80][81]

Ricezione critica

I personaggi di Final Fantasy XII hanno ricevuto opinioni contrastanti da parte dei revisori. Gli elogi sono stati dati da Calvin Smith di PSX Extreme, che ha affermato che i personaggi sono “di classe e ben pensati, un cast corale i cui giocatori raramente scendono in un melodramma inutile o in un’angoscia contorta”. Ha anche detto che il ruolo del presunto personaggio principale è stato cambiato per diventare un osservatore, “una prospettiva diversa rispetto alle puntate precedenti”. Andrew Pfister di 1UP.com ha applaudito i dialoghi dei personaggi definendoli “intelligenti, sottili e taglienti” ; anche le relazioni tra i personaggi sono state lodate. La relazione tra Balthier e Fran è stata paragonata a quella tra Han Solo e Chewbacca di Star Wars , essendo “molto più interessante di qualsiasi cosa Square abbia pubblicato nell’era moderna di FF “. L’editore di IGN Jeremy Dunham ha elogiato il gioco e i suoi autori per “aver sviluppato le personalità, le storie e le motivazioni di personaggi che già pensavi di conoscere, ma nonlo sapevi” e per “aver sfruttato l’opportunità di parlartene”. loro”. Ha anche notato i dettagli visivi e uditivi dei personaggi, affermando che “a ogni modello, fino al più oscuro NPC , viene prestato un immenso livello di attenzione – dai loro vestiti e le espressioni facciali, al modo in cui camminano e oziano.” animazioni” e che la recitazione vocale era “di prim’ordine”. Anche Justin Speer di GameSpy ha elogiato i personaggi, dicendo che era difficile “resistere all’essere affascinati da alcuni personaggi” e che “interagiscono tra loro in modi drammatici e interessanti”. La recitazione vocale è stata elogiata da Keith Schleicher di Gaming Trend, il quale ha affermato che le voci dei personaggi corrispondevano tutte bene al loro aspetto. [86]

Altri revisori hanno criticato lo sviluppo del personaggio. Shane Bettenhausen di Official US PlayStation Magazine ha trovato il cast del gioco “un po’ banale” rispetto ai personaggi dei capitoli precedenti. Inoltre, hanno trovato sia Vaan che Ashe poco interessanti, rendendo la storia priva di “punta emotiva”. Hanno anche criticato la voce che recita in quanto irregolare e piena di errori di pronuncia. [87] GameTrailers ha anche criticato i personaggi, dicendo che molti degli “altri personaggi” del gioco sono “più interessanti di quelli che controllerai effettivamente” e che “le motivazioni dei personaggi sono scarse o inesistenti”. L’ editore di RPGFan Stephen Harris, pur elogiando la qualità della maggior parte della recitazione vocale e in particolare di quella di Balthier, ha criticato quella di Fran definendola “monotona e sommessa” con un “accento indecifrabile”. [89] Cortney Stone di RPGamer ha trovato difetti nella registrazione della recitazione vocale, descrivendola come “scadente” e ha detto che “sembra che alcuni attori fossero troppo vicini ai microfoni o che l’attrezzatura fosse difettosa”, anche se ha chiamato “la voce si comporta abbastanza bene, con personaggi di diverse nazioni con accenti distintivi”. [90]

[ad_2]

Source link

Lascia un commento