Campo d’aviazione di Aldinga – Wikipedia


Aeroporto di Aldinga, Australia

Carta geografica

Campo d’aviazione di Aldinga (ICAO:YADG) è una regione piccola e non controllata aeroporto situata in Aldinga, sud dell’Australia. L’aerodromo funge da porto regionale ed è di proprietà e manutenzione privata.(1)

Storia(modificare)

L’aeroporto di Aldinga è stato costruito nel 1976 da un gruppo di piloti che desideravano un autentico aeroporto che potesse accedere al McLaren Vale regione del vino. L’aeroporto ha ricevuto un sostegno significativo da altri piloti e aviatori e alla fine è stato costruito con una pista asfaltata e aree di parcheggio costruite.(1)

Oggi l’aerodromo è utilizzato principalmente da piloti privatiAdelaide Biplani e persone che sono di passaggio L’Isola dei Canguri, Penisola di Eyre e altri luoghi. L’aerodromo è fuori dall’area principale Adelaide spazio aereo controllatorendendolo facile VFR piloti di operare dentro e fuori l’aerodromo.(1) L’aerodromo dispone di oltre 50 hangar di parcheggio, la maggior parte dei quali sono di proprietà privata. Il perimetro dell’aerodromo è delimitato da una recinzione a livello dell’anca, che offre una visuale libera degli aerei che atterrano sulle piste. Tuttavia, soprattutto durante l’avvicinamento alla pista 32, ci sono grandi alberi e arbusti pesanti vicino alla soglia della pista, che possono essere complicati e pericolosi per i piloti che stanno atterrando o partendo da quella pista.

Strutture(modificare)

L’aeroporto ha quattro piste.

Pista 21/03 è la pista più lunga, con una lunghezza totale di 912 metri (2.992 piedi). È l’unica pista asfaltata e segnalata dell’aerodromo.(2)

Pista 14/32 corre perpendicolare alla pista 03/21. È una striscia sterrata con una lunghezza totale di 840 metri (2.760 piedi).(1)

Ci sono altre 2 piste in erba più corte, 08/26 e 18/36. L’aeroporto di Aldinga dispone di un parcheggio che offre parcheggio notturno. C’è anche una caffetteria aperta 7 giorni su 7 e un avgas pompa.(2)

Guarda anche(modificare)

Riferimenti(modificare)




Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto