Campionati mondiali di boxe IBA – Wikipedia


Da Wikipedia, l’enciclopedia libera

Gare di boxe

Campionati mondiali di boxe IBA
Stato attivo
Genere evento sportivo
Date) variando
Frequenza biennale
Posizione/i vari
Inaugurato 1974 (1974) (uomini)
2001 (2001) (donne)
Organizzato da IBA

IL Campionati mondiali di boxe maschile IBA e il Campionati mondiali di boxe femminile IBA sono biennali boxe amatoriale gare organizzate dall’ Associazione Internazionale di Pugilato (IBA, precedentemente noto come AIBA), qual è organo di governo dello sport.(1)(2) Accanto a Programma di boxe olimpica, sono il livello più alto di competizione per questo sport. I primi campionati maschili si sono svolti nel 1974, mentre i primi campionati femminili si sono svolti più di 25 anni dopo, nel 2001.(3)

Entrambi i campionati si svolgono separatamente secondo programmi biennali. Dal 1989 i campionati maschili si svolgono ogni anno dispari; I campionati femminili si sono svolti negli anni pari tra il 2006 e il 2018 e sono passati a un programma nominale degli anni dispari nel 2019.

Edizioni maschili(modificare)

cubano Felice Savon è il pugile di maggior successo nei Campionati mondiali di boxe amatoriale (edizioni maschili) di tutti i tempi, avendo vinto 6 medaglie d’oro come pesante.

A partire dal 1 agosto 2021, gli uomini sono raggruppati in 13 classi di peso come segue:(4)

Numero Anno Ospite Date Luogo Eventi Nazioni Boxer
1 1974 Cuba L’Avana, Cuba 17–30 agosto Coliseo de la Ciudad Deportiva 11 45 274
2 1978 Repubblica Socialista Federale di Jugoslavia Belgrado, Jugoslavia 6–20 maggio Palazzetto dello sport Pionir 11 41 219
3 1982 Germania dell'Ovest Monaco, Germania dell’Ovest 4–15 maggio Olympiahalle 12 45 271
4 1986 stati Uniti Reno, stati Uniti 8–18 maggio Centro congressi Reno-Sparks 12 38 235
5 1989 Unione Sovietica Mosca, Unione Sovietica 17 settembre – 1 ottobre stadio Olimpico 12 43 236
6 1991 Australia Sydney, Australia 14–23 novembre Centro sportivo statale 12 48 242
7 1993 Finlandia Tampere, Finlandia 7–16 maggio Stadio del ghiaccio di Tampere 12 53 270
8 1995 Germania Berlino, Germania 4–15 maggio Deutschlandhalle 12 62 351
9 1997 Ungheria Budapest, Ungheria 18–26 ottobre Budapest Sportcsarnok 12 67 350
10 1999 stati Uniti Houston, stati Uniti 15–29 agosto Centro congressi George R. Brown 12 54 278
11 2001 Regno Unito Belfast, Regno Unito 3-10 giugno Arena dell’Odissea 12 67 334
12 2003 Tailandia Bangkok, Tailandia 6–13 luglio Stadio Nimibutr 11 68 338
13 2005 Cina Mianyang, Cina 13–20 novembre Palestra Jiu Zhou 11 74 412
14 2007 stati Uniti Chicago, stati Uniti 23 ottobre – 3 novembre Padiglione dell’UIC 11 101 557
15 2009 Italia Milano, Italia 1–12 settembre Foro Mediolanum 11 133 554
16 2011 Azerbaigian Baku, Azerbaigian 22 settembre – 10 ottobre Heydar Aliyev Sport 10 127 685
17 2013 Kazakistan Almaty, Kazakistan 14–26 ottobre Palazzo dello sport Baluan Sholak 10 116 576
18 2015 Qatar Doha, Qatar 5–18 ottobre Arena Ali Bin Hamad al-Attiyah 10 73 260
19 2017 Germania Amburgo, Germania 25 agosto – 3 settembre Palazzetto dello sport Alsterdorfer 10 85 279
20 2019 Russia Ekaterinburg, Russia 8–21 settembre Expo di Ekaterinburg 8 78 365
21 2021 Serbia Belgrado, Serbia 25 ottobre – 6 novembre Štark Arena 13 88 510
22 2023 Uzbekistan Taskent, Uzbekistan 30 aprile – 14 maggio Humo Arena 13 107 538

Medagliatore di tutti i tempi (1974-2023)(modificare)

Aggiornato dopo il Campionati mondiali di boxe maschile IBA 2023.

Appunti
  1. ^ UN B Medaglia d’argento 1986 Luis Román Rolon (48 kg, Porto Rico) e Loren Ross (81 kg, Stati Uniti) sono stati squalificati per doping e privati ​​delle loro medaglie, che non sono state trasferite ad altri atleti.
  2. ^ Al campionati 2021in conformità con un divieto da parte WADA e una decisione di CAS, russo ai pugili non era consentito usare il nome, la bandiera o l’inno russo. Hanno invece partecipato come Federazione Russa di Pugilato e sotto il Comitato Olimpico Russo bandiera.
  3. ^ Al campionati 2021in conformità con un divieto da parte WADA, tailandese i pugili hanno partecipato come Federazione di boxe tailandese, sotto il AIBA bandiera.

Molteplici medaglie d’oro(modificare)

Il grassetto indica attivo dilettante pugili e numero di medaglie più alto tra tutti i pugili (compresi quelli non inclusi in queste tabelle) per tipo.

Edizioni femminili(modificare)

A partire dal 1 agosto 2021, le donne sono raggruppate in 12 classi di peso come segue:(4)

Numero Anno Ospite Date Luogo Eventi Nazioni Boxer
1 2001 stati Uniti Scranton, stati Uniti 24 novembre – 2 dicembre 12 30 125
2 2002 Tacchino Antalya, Tacchino 21–27 ottobre 12 35 185
3 2005 Russia Podolsk, Russia 26 settembre – 2 ottobre Palazzo del ghiaccio di Vityaz 13 30 139
4 2006 India Nuova Delhi, India 18–23 novembre Stadio al coperto Talkatora 13 33 178
5 2008 Cina Ningbo, Cina 22–29 novembre Centro sportivo di Ningbo 13 42 237
6 2010 Barbados Bridgetown, Barbados 10–18 settembre Palestra Garfield Sobers 10 66 257
7 2012 Cina Qinhuangdao, Cina 21 maggio – 3 giugno stadio Olimpico 10 70 305
8 2014 Corea del Sud Città di Jeju, Corea del Sud 13–25 novembre Palestra Halla 10 67 280
9 2016 Kazakistan Astana, Kazakistan 19–27 maggio Baris Arena 10 64 285
10 2018 India Nuova Delhi, India 15–24 novembre Stadio al coperto KD Jadav 10 62 277
11 2019 Russia Ulan-Ude, Russia 3–13 ottobre Complesso di cultura fisica e sport 10 57 224
12 2022 Tacchino Istanbul, Tacchino 8–20 maggio Centro sportivo e giovanile di Başakşehir 12 73 310
13 2023 India Nuova Delhi, India 15-26 marzo Stadio al coperto KD Jadav 12 65 324

Medaglia di tutti i tempi (2001-2023)(modificare)

Aggiornato dopo il Campionati mondiali di boxe femminile IBA 2023.

Appunti
  1. ^ Finalista 2001 Natalia Kolpakova (71 kg, Russia) è stata squalificata per protesta contro la decisione dei giudici e privata della sua medaglia d’argento, che non è stata trasferita ad un altro atleta.
  2. ^ Medaglia d’oro 2008 Chen Ying (48 kg, Cina) è stato squalificato per doping. Sarah Ourahmoune (Francia) e Alexandra Kuleshova (Russia) sono state successivamente promosse rispettivamente all’oro e all’argento.

Molteplici medaglie d’oro(modificare)

Il grassetto indica i pugili attivi e il numero di medaglie più alto tra tutti i pugili (compresi quelli che non sono inclusi in queste tabelle) per tipo. Nel 2018, Mary Kom ha sconfitto la pugile ucraina Hanna Okhota con una vittoria per 5-0 nella categoria di peso 48 kg. Ora è alla pari con la leggenda cubana Felice Savonha un bottino di sei ori.(5)(6)

Guarda anche(modificare)

Riferimenti(modificare)




Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto