BookCrossing – Wikipedia

[ad_1]

Book Crossing
Bookcrossing.png
Disponibile in Multi lingua
URL bookcrossing.com
Commerciale No
Registrazione
Lanciato 21 aprile 2001; 21 anni fa (21-04-2001)

Book Crossing (anche AVANTI CRISTO, BCing o BXing) è definita come “la pratica di lasciare a prenotare in un luogo pubblico per essere raccolto e letto da altri, che poi fanno lo stesso.” Il termine deriva da bookcrossing.com, un club del libro online gratuito che è stato fondato per incoraggiare la pratica, con l’obiettivo di “fare del mondo intero una biblioteca”.

L ‘”incrocio” o lo scambio di libri può assumere una qualsiasi di una serie di forme, inclusi libri a rilascio selvaggio in pubblico, scambi diretti con altri membri dei siti Web o ” anelli di libri ” in cui i libri viaggiano in un ordine prestabilito per i partecipanti che vuoi leggere un certo libro. L’aspetto comunitario di BookCrossing.com è cresciuto e si è ampliato in modi inaspettati all’inizio, sotto forma di discussioni su blog o forum, mailing list e convegni annuali in tutto il mondo.

Storia[edit]

Lasciare il materiale di lettura nei luoghi pubblici quando non è più necessario è stato a lungo un silenzioso mezzo di comunicazione e socialità tra i bibliofili.[citation needed] Ron Hornbaker ha concepito l’idea per quello che ora è noto come BookCrossing nel marzo 2001[1] e arruolato partner commerciali e co-fondatori Bruce e Heather Pedersen[2] per lanciare BookCrossing.com il 21 aprile 2001.[3]

Dopo due anni il sito web contava oltre 113.000 membri e nel 2004 era abbastanza importante da essere citato in un episodio del australiano soap opera Vicinato.[4] Lo stesso anno è apparso come una nuova parola nel Dizionario Oxford conciso,[5] anche se solo a partire dal 2017 Collins dei principali dizionari online l’hanno mantenuta come una parola.[6][7][8][9]

L’adesione ha superato 1 milione entro marzo 2012 e il conteggio dei libri registrati ha superato gli 8,5 milioni. A novembre 2019 c’erano oltre 1,9 milioni di membri e oltre 13 milioni di libri che viaggiavano in 132 paesi,[10] di cui oltre 25mila libri appena “usciti allo stato brado” nel mese precedente in oltre 60 paesi, con oltre l’80% dei libri usciti negli 8 paesi più attivi (Germania, Stati Uniti, Spagna, Italia, Australia, Stati Uniti Regno Unito, Paesi Bassi e Brasile), mentre 30 paesi avevano visto l’uscita di un libro nei 3 giorni precedenti.[11]

Nel luglio 2007 Singapore è diventato il primo paese a dare alla pratica lo status ufficiale, designando 2.000 località del paese come “punti caldi”, simili alle zone di bookcrossing ufficiale, in un’iniziativa lanciata con il Biblioteca Nazionale di Singapore.[12] Il 21 aprile 2014 si è svolta la prima Giornata Internazionale del BookCrossing ufficiale al mondo.

Il bookcrossing si sta sviluppando attivamente anche nei paesi dell’Europa orientale, in particolare in Ucraina, dal 2021 nelle piccole e grandi città.[13]

Premi[edit]

Nel maggio 2005 BookCrossing.com ha vinto due premi People’s Voice nel Premi Webby per il miglior sito web della community e il miglior sito web di social/networking.[14] BookCrossing è stato anche descritto in a Radio BBC progetto trasmesso come 84 Book Crossing Road, che prevedeva il rilascio di 84 copie di Helene Hanffil libro di 84 Charing Cross Road Intorno al mondo. Il programma è stato nominato per a Premio Sony Radio Academy nel 2006.[15]

I libri vengono “liberati” nei luoghi pubblici…

Chiunque desideri partecipare ufficialmente alla “pubblicazione” di libri, sia lasciandolo in un luogo pubblico o passandolo ad un amico, può registrarsi sul sito BookCrossing.com,[16] anche se c’è la possibilità di rimanere anonimi quando si “cattura” o si registra il ritrovamento di un libro. Gli utenti di BookCrossing.com possono “andare a caccia”, dove un membro andrà al sito Web per visualizzare un elenco di libri che sono stati recentemente “rilasciati”, quindi andrà nel luogo in cui è stato lasciato per “catturarlo”. I libri possono anche essere lasciati nelle “Official BookCrossing Zones” (OBCZ), che si trovano in alcuni bar, caffè, ristoranti e altri luoghi pubblici. Lo scopo di queste posizioni è convincere i membri attuali nell’area a lasciare libri da condividere con il pubblico. Questo pubblicizza anche BookCrossing e crea più membri.[17]

Convenzioni e non convenzioni[edit]

C’è una convenzione per l’anniversario di BookCrossing ogni aprile,[18] dove BookCrossers si reca per partecipare a eventi letterari organizzati e pubblicare libri insieme. La sede della convention cambia ogni anno: Ecco un elenco delle convention passate e future:

Posizione Anno
Tampere, Finlandia 2021 – annullato
Gold Coast, Australia 2020 – annullato
Magonza, Germania 2019
Bordeaux, Francia 2018
Oslo, Norvegia 2017
Atene, Grecia 2016
Oxford, Regno Unito 2015
Melbourne, Australia 2014
Göteborg, Svezia 2013
Dublino, Irlanda 2012
Washington, DC, Stati Uniti 2011
Amsterdam, Paesi Bassi 2010
Christchurch, Nuova Zelanda 2009
Londra, Regno Unito 2008
Charleston, SCSTATI UNITI D’AMERICA 2007
Toronto, Canada 2006
Fort Worth, TexasSTATI UNITI D’AMERICA 2005
St. Louis, MOSTATI UNITI D’AMERICA 2004

Molte convenzioni o “non convenzioni” non ufficiali si svolgono in altri luoghi e periodi durante l’anno,[19] rendendo più facile per i BookCrosser che non possono viaggiare all’estero per la convention riunirsi e condividere il loro amore per i libri.

Polemiche e critiche[edit]

Nel 2003, BookCrossing è stato criticato dall’astrologa e scrittrice Jessica Adams, che ha affermato che i libri venivano “svalutato” dal sito in quanto BookCrossing potrebbe comportare una diminuzione delle vendite di libri e, quindi, la riduzione dei canoni pagato agli autori.[20] La maggior parte dei BookCrosser contesta questa argomentazione, tuttavia. Affermano che il sito Web presenta ai lettori autori e generi che non hanno mai letto prima, che il sito Web incoraggia più persone a riprendere o rivendicare la lettura come passatempoe che alcuni membri, dopo aver letto un libro che hanno apprezzato, acquisteranno copie extra da distribuire tramite BookCrossing.[21]

Nel marzo 2005, Caroline Martin, consigliere delegato del editore Harper Press, in un discorso, ha affermato che “l’editoria di libri nel suo insieme ha la sua potenziale crisi di Napster nella pratica crescente del bookcrossing”.[22] BookCrossers ha confutato il collegamento a Napster, affermando che mentre la condivisione di file musicali implica la duplicazione di file audio innumerevoli volte, BookCrossing non implica la duplicazione di libri (e inoltre non implica la violazione del copyright, poiché i libri possono essere venduti o regalati gratuitamente senza il permesso dell’editore necessario). Quando BookCrossing è stato lanciato per la prima volta, il fondatore di BookCrossing, Ron Hornbaker, inizialmente si chiedeva se le persone avrebbero fatto questo confronto.[23]

BookCross di spicco[edit]

Guarda anche[edit]

Riferimenti[edit]

  1. ^ Dan Nephin (2002-09-11). “Il sito dice ‘Se ami un libro, liberalo’. USA Oggi. Recuperato 27-03-2008.
  2. ^ BookCrossing.com. “Gestione di BookCrossing.com”.
  3. ^ BookCrossing.com. “Domande frequenti su BookCrossing.com”. Recuperato 2016-01-18.
  4. ^ mattster27 (2004-11-15). “i vicini del programma televisivo promuovono il bookcrossing”. bookcrossing.com. Recuperato 04-04-2008.
  5. ^ Soane, Caterina; Angus Stevenson (2006). Dizionario inglese Oxford conciso. La stampa dell’università di Oxford.
  6. ^ “Definizione, significato e significato di Bookcrossing | Dizionario inglese Collins”.
  7. ^ “Definizioni, significati e traduzioni in spagnolo | Lexico.com”. Dizionari lessicali | inglese.
  8. ^ “Definizione di bookcrossing dal dizionario Macmillan: Dizionario inglese inglese britannico gratuito online con Thesaurus”.
  9. ^ “bookcrossing – Did you spell it correct. Alternative spellings in the British English Dictionary – Cambridge Dictionary”.
  10. ^ “Informazioni sulla popolarità di Book Crossing”. Archiviato da l’originale il 08-11-2019. Recuperato 08-11-2019.
  11. ^ “Caccia ai libri”. 08-11-2019. Archiviato da l’originale il 08-11-2019.
  12. ^ Foo Xiao Xuan (03-07-2007). “Singapore è il primo paese al mondo di bookcrossing”. Notizie di Singapore. Recuperato 2008-03-28.
  13. ^ “У Чернівцях організували буккросинг, проте вандали вже встигли понищити одну зі скриньок – chernivtsi-future.com.ua” (in ucraino). Recuperato 2021-12-14.
  14. ^ “9a edizione dei Webby Awards: BookCrossing.com è stato nominato miglior sito Web della community e miglior sito Web di social/network nei People’s Voice Awards”. 03-05-2005. Archiviato da l’originale il 24-03-2008. Recuperato 2008-03-28.
  15. ^ “Premi dell’Accademia della radio Sony”. 2006. Recuperato 2008-03-28.
  16. ^ Harrod, Orazia; Walker, Marianna (2008-03-16). “Cultura libera”. Il Telegrafo. Londra. Recuperato 2008-03-28.[dead link]
  17. ^ Rebecca Denn (2003-09-05). “I lettori stanno lasciando una scia di libri gratuiti ovunque”. Il Post-intelligence di Seattle. Recuperato 27-03-2008.
  18. ^ “BookCrossing – Convenzioni”. Recuperato 2010-12-02.
  19. ^ “Informazioni sulle non convenzioni di BookCrossing”. Archiviato da l’originale il 28-06-2010. Recuperato 2010-12-02.
  20. ^ Crummey, Andrey (13/09/2003). “Se gli autori amano i libri, allora dovrebbero liberarli”. Scozia domenica. Recuperato 30-12-2008.
  21. ^ “BookCrossing – Domande frequenti”. Recuperato 2010-11-18.
  22. ^ Andrea Grotta (2006-10-15). “Un’idea per un romanzo ha portato i best-seller a spuntare nei posti più strani”. Il Telegrafo. Londra. Recuperato 27-03-2008.[dead link]
  23. ^ Clint Witchalls (2003-02-20). “Chi trova tiene”. Il guardiano. Londra. Recuperato 27-03-2008.
  24. ^ TexasWren. “Autori di Book Crossing”. BookCrossing di TexasWren. Archiviato da l’originale il 3 febbraio 2010.
  25. ^ Archiviato a Archivio fantasma e il Macchina del ritorno: IAm Birmingham (11 febbraio 2010). “Cos’è BookCrossing?”. Youtube.
  26. ^ Hawkins, Jim. “Scaffale di JimOnTheRadio”. Book Crossing.

link esterno[edit]


[ad_2]
Source link

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: