Bomber MA-1 – Wikipedia


Giacca da volo americana

Un moderno bomber/giacca da volo MA-1, con verde salvia esterno e arancione di sicurezza liner

IL Bomber MA-1 (noto anche come Giacca da volo MA-1) è una giacca militare americana sviluppata negli anni ’50.(1) L’MA-1 e il suo predecessore, il B-15 giacca da volofurono originariamente sviluppati e necessari in quel momento perché le caratteristiche del nuovo aereo a reazione ha creato nuovi requisiti per le prestazioni, la sicurezza e il comfort del pilota.

Storia(modificare)

Prima dell’invenzione degli aerei a reazione, al personale di volo venivano fornite giacche di pelle foderate in pile. Tuttavia, i nuovi jet potrebbero volare ad altitudini molto più elevate e a temperature molto più fredde rispetto agli aerei a elica. Se le giacche di pelle pesanti e ingombranti si bagnassero a causa della pioggia (quando il pilota si dirigeva verso il suo aereo) o del sudore, l’acqua si congelerebbe ad alta quota, rendendo le giacche fredde e scomode. Inoltre, i nuovi jet avevano un design più snello. Le cabine di pilotaggio erano anguste e piene di nuove attrezzature. L’ingresso e l’uscita rapidi e senza ostacoli dalle cabine di pilotaggio sono diventati ancora più critici per la sicurezza. Invece della pelle ingombrante, per la nuova tecnologia dei jet era necessaria una giacca elegante, leggera ma calda.(citazione necessaria)

Per soddisfare queste esigenze, è stato sviluppato un nuovo tipo di giacca da volo dalla giacca B-15 esistente, inizialmente prodotta in cotone, ma successivamente prodotta con lo stesso modello ma in nylon di alta qualità. Il B-15 aveva un colletto di lana con pelo ripreso dal precedente B-10 che nella pratica si è scoperto che interferiva con le cinghie. Nylon era stato scoperto prima della seconda guerra mondiale e utilizzato durante la guerra per oggetti come i paracadute, ma non fu utilizzato nell’abbigliamento da volo fino a dopo la guerra.

Le prime giacche MA-1 furono distribuite ai piloti e agli equipaggi di volo dell’aeronautica e della marina degli Stati Uniti. Piccoli numeri furono rilasciati anche al personale di volo dell’Esercito. Le giacche MA-1 sono apparse per la prima volta in Europa in quantità molto piccole tra la metà e la fine degli anni ’50, probabilmente sul mercato nero e tramite la vendita del surplus governativo.

Nel 1963, Industrie Alfa vinse il contratto per la produzione dell’MA-1.(2) Altre giacche MA-1 apparvero in Europa come Alpha e successivamente Rothco(1) iniziò ad esportare giacche MA-1 e altri indumenti militari alle forze aeree europee e ai clienti commerciali.

Caratteristiche(modificare)

Il MA-1 è stato progettato da Aeronautica degli Stati Uniti per servire come giacca da volo di peso intermedio da utilizzare tutto l’anno. Ciò è stato ottenuto producendo l’MA-1 con tessuti di nylon di altissima qualità e fodere interne in poliestere. Il design leggero in nylon ha permesso al pilota di indossare la giacca aperta e di sentirsi a proprio agio quando fa caldo. Entrando nell’aereo, il pilota poteva chiudere la cerniera della giacca e ricevere un’ampia protezione contro le condizioni di freddo incontrate durante il volo.

L’MA-1 ha subito modifiche progettuali nel corso della sua lunga storia di utilizzo, ma il classico design altamente funzionale è rimasto sostanzialmente lo stesso. Il progetto originale era contenuto nella specifica militare del governo degli Stati Uniti “MIL-J-8279”. Modifiche alla giacca venivano periodicamente apportate dall’Aeronautica Militare a causa dell’introduzione di nuovi tessuti, nuove tecniche di cucito o nuovo design della cabina di pilotaggio dell’aereo. La specifica militare è stata modificata per riflettere i cambiamenti segnalati con l’aggiunta di una lettera al Mil. Spec. Ad esempio, le specifiche MA-1 sono passate da Mil-J-8279 a J-8279A, quindi J-8279B, J-8279C, eccetera. La revisione più importante, Mil-J-8279F, fu rilasciata nel novembre 1978.(necessari chiarimenti) La revisione finale prima di essere gradualmente eliminata dalle forze armate degli Stati Uniti è “Mil-J-8279G” e “Mil-J-8279G AMENDMENT-1”, introdotte rispettivamente nel marzo 1988 e nell’ottobre 1990. Queste due revisioni finali furono destinate solo al personale di terra poiché CWU-36/P e CWU-45/P resistenti al fuoco furono rilasciati all’equipaggio di volo.

Il MA-1 è stato inizialmente prodotto nei colori blu notte e verde salvia. Il blu era il colore originale utilizzato dai militari, ma fu presto sostituito dal verde. Durante Guerra di Corea (1950–1953) mescolare abiti da volo di più periodi di tempo e colori non era insolito. Presumibilmente, il verde fu infine adottato perché si mimetizzava più facilmente con l’ambiente nel caso in cui il pilota avesse avuto bisogno di protezione mimetica a terra. Durante guerra del Vietnamc’erano varianti commerciali di MA-1 in motivo mimetico che furono acquistati dai militari americani. Versioni ufficiali con a arancione di sicurezza gli interni erano reversibile: le tasche interne avevano bottoni automatici e potevano funzionare quando girate verso l’esterno, la cerniera anteriore aveva un grande portachiavi che permetteva la chiusura lampo da entrambi i lati. Gli aviatori abbattuti o dispersi che speravano di essere salvati potevano invertire la giacca e rivelare l’arancione brillante anti-mimetizzazione ad alta visibilità come aiuto per la localizzazione per i loro ricercatori. Sebbene non sia più in dotazione all’esercito degli Stati Uniti, l’MA-1 rimane popolare tra molte forze armate alleate degli Stati Uniti (ad esempio Israele, Giappone, Corea del Sud, Filippine, Taiwan (ROC) e Tailandia).

Uso civile(modificare)

Le giacche MA-1 sono diventate di moda in tutto il mondo, soprattutto negli Stati Uniti, in Giappone e nel Regno Unito. Molti produttori di abbigliamento americani, ex appaltatori militari, ora producono una varietà di colori oltre a quelli tradizionali.

Poiché la giacca MA-1 non solo mantiene caldo chi la indossa, ma è anche molto confortevole, la giacca è molto popolare in Europa e Australia durante l’inverno. La giacca è indossata anche in Nord America, dove è comunemente conosciuta come a bomber, soprattutto nelle zone con clima freddo. Queste giacche divennero popolari alla fine degli anni ’70 con punk, mod E skinhead. Durante gli anni ’80 le giacche ebbero un’ampia esposizione in riviste di moda come La faccia E idspesso reinventato dagli stilisti dell’epoca.

L’MA-1 è utilizzato anche in diverse forze di polizia e agenzie di sicurezza dove il freddo fa parte della vita quotidiana. Sono stati scelti rispetto a molti altri modelli principalmente per la struttura robusta e il pesante isolamento necessario a basse temperature.

Guarda anche(modificare)

Riferimenti(modificare)

  • Cirker, Alan D. LA STORIA DI ALPHA: 50 ANNI DI UN’AZIENDA DI ABBIGLIAMENTO MILITARE AMERICANA. Baker Hill Publishing, 2009. 131 pagg.
  • Imai, Kesaharu. VESTITI!: LA GIACCA DA VOLO. World Photo Press (Giappone), 1993. 367 pp.
  • Imai, Kesaharu. GIACCA DA VOLO TUTTO IL CATALOGO. World Photo Press (Giappone), 1994. 223 pp.
  • Maguire, Jon e Conway, John. GIACCHE DA VOLO AMERICANE. Schiffer, 1994. 277 pp.
  • Nelson, Derek e Parsons, Dave. DETENUTI PER LA PELLE: LA SAGA DELLE GIACCHE DA VOLO A-2 E G-1. Motorbooks, 1990. 160 pp.
  • Thompson, Leroy. UNIFORMI DELLE GUERRE IN INDOCINA E VIETNAM. Blandford Press, 1984. 160 pp.




Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto