Bicarbonato di calcio – Wikipedia


Composto chimico esistente solo in soluzione acquosa (Ca(HCO₃)₂)

Composto chimico

Bicarbonato di calciochiamato anche idrogenocarbonato di calcioha la formula chimica Ca(HCO3)2. Il termine non si riferisce ad un composto solido noto; esiste solo in acquoso soluzione contenente calcio (Circa2+), bicarbonato (HCO
3
), E carbonato (CO2-
3
) ioni, insieme a quelli disciolti diossido di carbonio (CO2). Le concentrazioni relative di queste specie contenenti carbonio dipendono da pH; il bicarbonato predomina nell’intervallo 6,36–10,25 nell’acqua dolce.

Tutte le acque a contatto con l’atmosfera assorbono anidride carbonica e quando queste acque entrano in contatto con rocce e sedimenti acquisiscono ioni metallici, più comunemente calcio e magnesio, quindi la maggior parte delle acque naturali che provengono da corsi d’acqua, laghi e soprattutto pozzi, possono essere considerate soluzioni diluite di questi bicarbonati. Questi acque dure tendono a formare incrostazioni carbonatiche nei tubi e nelle caldaie e reagiscono con i saponi formando una schiuma indesiderata.

I tentativi di preparare composti come il bicarbonato di calcio solido facendo evaporare la sua soluzione a secchezza producono invariabilmente invece il solido carbonato di calcio:(1)

Ca(HCO3)2(aq) →CO2(g)+H2O(l) + CaCO3(S).

Pochissimi bicarbonati solidi oltre a quelli del metalli alcalini (diverso da bicarbonato di ammonio) si sa che esistono.(necessari chiarimenti)

La reazione di cui sopra è molto importante per la formazione di stalattiti, stalagmiticolonne e altro speleotemi entro grottee, del resto, nella formazione delle grotte stesse. Poiché l’acqua contenente anidride carbonica (inclusa CO2 acquisito da organismi del suolo) passa attraverso il calcare o altri minerali contenenti carbonato di calcio, dissolve parte del carbonato di calcio, diventando quindi più ricco di bicarbonato. Quando l’acqua sotterranea entra nella grotta, l’anidride carbonica in eccesso viene rilasciata dalla soluzione del bicarbonato, provocando il deposito del carbonato di calcio, molto meno solubile.

Nel processo inverso, l’anidride carbonica disciolta (CO2) nell’acqua piovana (H2O) reagisce con calcare carbonato di calcio (CaCO3) per formare bicarbonato di calcio solubile (Ca(HCO3)2). Questo composto solubile viene poi lavato via con l’acqua piovana. Questa forma di agenti atmosferici si chiama carbonatazione E carbonatazione.

In medicina, il bicarbonato di calcio viene talvolta somministrato per via endovenosa per correggere immediatamente gli effetti depressori del cuore iperkaliemia aumentando la concentrazione di calcio nel siero e, allo stesso tempo, correggendo l’acido solitamente presente.

Riferimenti(modificare)




Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto