Biblioteca digitale della California – Wikipedia


Biblioteca digitale fondata nel 1997 dal sistema UC

IL Biblioteca digitale della California (CDL) è stata fondata dal Università della California nel 1997. Sotto la guida dell’allora presidente dell’UC Richard C. Atkinsonla missione originaria del CDL era quella di creare un sistema migliore per la gestione delle informazioni accademiche e un migliore supporto all’insegnamento e alla ricerca.(1) In collaborazione con i dieci Biblioteche dell’Università della California e altri partner, CDL ha riunito uno dei più grandi del mondo biblioteche di ricerca digitale. CDL facilita la concessione di licenze di materiali online e sviluppa servizi condivisi utilizzati in tutto il sistema UC. Costruire sulle fondamenta del Melvyl Catalog (catalogo sindacale della UC), CDL ha sviluppato uno dei più grandi cataloghi di biblioteche online del paese e lavora in collaborazione con i campus della UC per portare i tesori di California‘S biblioteche, museie organizzazioni per il patrimonio culturale nel mondo. CDL continua a esplorare come servizi come cura digitaleeditoria accademica, archiviazione e la conservazione supporta la ricerca in tutto il ciclo di vita delle informazioni.(2)

Storia(modificare)

La California Digital Library (CDL) è l’undicesima biblioteca dell’Università della California (UC). Uno sforzo di collaborazione dei dieci campus, ospitati dal punto di vista organizzativo presso l’Ufficio del Presidente dell’Università della California, è responsabile della progettazione, creazione e implementazione di sistemi che supportano le collezioni condivise dell’Università della California. Diversi progetti CDL si concentrano sulla collaborazione con altre università e organizzazioni della California per creare ed estendere l’accesso al materiale digitale ai partner dell’UC e al pubblico in generale.

Il CDL nasce come risultato di un processo di pianificazione triennale, a partire dall’ Gruppo di lavoro esecutivo della Biblioteca digitale commissionato dal Consiglio della Biblioteca e culminato con la Library Planning and Action Initiative commissionata dal Prevost, che ha coinvolto docenti, bibliotecari e amministratori della UC.

Il 7 febbraio 2012, CDL ha collaborato con il Public Knowledge Project (PKP), unendosi a diverse altre istituzioni tra cui la Stanford University School of Education e la Facoltà di Scienze della Formazione dell’Università della British Columbia, Vancouver.(3) Essendo uno dei primi partner di sviluppo ufficiali di PKP, CDL ha intrapreso una revisione dell’Open Journal System di PKP, analizzando la configurazione della rivista, l’invio e la revisione degli articoli, la configurazione dell’account e i processi di pubblicazione.(4)

Dalla fine del 2022, CDL ha sede al 10° piano della torre per uffici Key at 12th (1100 Broadway) a Oakland, California.(5)

Servizi di accesso e pubblicazione(modificare)

Il gruppo Access & Publishing, che comprende i team Publishing e Digital Special Collections (DSC), sviluppa e mantiene servizi di produzione per consentire l’accesso alle risorse digitali dell’Università della California.

Borsa di studio elettronica(modificare)

eScholarship è una suite di accesso libero servizi di pubblicazione accademica e strumenti di ricerca che consentono ai dipartimenti dell’UC, alle unità di ricerca, ai programmi editoriali e ai singoli studiosi di avere il controllo diretto sulla creazione e diffusione delle loro borse di studio.(6) Il programma eScholarship fornisce archivi di e-print in cui è possibile effettuare le iscrizioni utilizzando un browser Web standard. Sono disponibili strumenti per aiutare a inviare, rivedere, trovare e utilizzare informazioni accademiche. Il programma apre inoltre la strada alla creazione di nuove monografie e riviste utilizzando gli articoli esistenti all’interno dell’archivio.(1) Attualmente, l’archivio ospita oltre 200.000 opere accademiche provenienti da 10 discipline principali: scienze sociali e comportamentali, scienze della vita, scienze fisiche e matematica, ingegneria, medicina e scienze della salute, arti e studi umanistici, istruzione, diritto, economia e architettura.(7)

Archivio online della California (OAC)(modificare)

L’Archivio online della California (OAC), a trovare aiuti database per istituzioni archivistiche, fornisce accesso pubblico gratuito a fonti primarie, inclusi manoscritti, fotografie, opere d’arte, dati scientifici, attraverso oltre 38.000 guide alle collezioni e 200.000 immagini e documenti digitalizzati.(8)(9)(10)(11)

Calisfero(modificare)

Calisphere è un sito Web gratuito che offre a educatori, studenti e pubblico accesso a più di un milione fonti primarie quali fotografie, documenti, giornali, vignette politicheopere d’arte, diari, storie orali trascritte e altro artefatti culturali. Questi materiali rivelano la diversa storia e cultura della California e il suo ruolo nella storia nazionale e mondiale.(12)(13) Attraverso questo sito è possibile accedere alle collezioni digitali CDL, oltre alle collezioni di oltre 100 biblioteche e istituzioni, con lo scopo principale di fornire accesso gratuito a oggetti unici e storicamente significativi.(14)

Sviluppo e gestione delle collezioni(modificare)

Il programma di sviluppo e gestione delle collezioni supervisiona e coordina le collezioni di biblioteche condivise per conto dei dieci campus dell’Università della California. Il programma acquisisce contenuti accademici e gestisce la massa dell’UC digitalizzazione sforzi, organizza e supporta raccolte di biblioteche fisiche condivise ed è responsabile della negoziazione a livello di sistema e della concessione di licenze di materiali digitali condivisi per le biblioteche dell’UC.

Risorse con licenza(modificare)

Si tratta di riviste elettroniche, database, ebook e altre risorse elettroniche concesse in licenza da CDL per conto e in coordinamento con i dieci campus della UC.

Stampa condivisa(modificare)

Le biblioteche dell’Università della California stampa condivisa le collezioni consistono in risorse informative acquistate congiuntamente o fornite facoltativamente dalle biblioteche. Tali risorse sono governate e gestite collettivamente dai Bibliotecari dell’Ateneo.

Digitalizzazione di massa(modificare)

Le biblioteche della UC stanno digitalizzando milioni di libri dalle loro collezioni attraverso la partecipazione a progetti di digitalizzazione di massa con Googlel’Internet Archive e il Hathi Trust Biblioteca digitale. Questi progetti ampliano la capacità delle biblioteche della UC di offrire a docenti, studenti e pubblico l’accesso alle informazioni e supportano la nostra esplorazione di nuovi modelli di servizio.

Catalogazione condivisa(modificare)

Il Programma di catalogazione condivisa (SCP) fornisce record di catalogo per le biblioteche dei campus dell’Università della California.(15) Istituito nel gennaio 2000, il programma ha sede presso UC San Diego.

Scoperta e consegna(modificare)

Il focus del team Discovery and Delivery del CDL è l’integrazione dei servizi e delle risorse della biblioteca al fine di rimuovere le barriere tra utenti e contenuti.(16) L’obiettivo è mettere in contatto docenti, studenti e personale con accesso alle vaste raccolte di ricerca delle biblioteche dell’Università della California e oltre alle biblioteche di tutto il mondo.(16)

AGUA(modificare)

AGUA fornisce i dati sulla raccolta delle chiavi al Western Regional Storage Trust (WEST) e alla UC Libraries Shared Print Initiative.

Condivisione di risorse(modificare)

La condivisione delle risorse facilita il prestito consortile e il prestito interbibliotecario al di fuori del sistema UC per docenti, studenti e personale della UC.

Ricerca nella biblioteca dell’UC(modificare)

UC Library Search è il servizio principale di scoperta delle collezioni delle UC Library.

Zephir(modificare)

Zephir acquisisce, archivia e gestisce i metadati bibliografici per HathiTrust.

Centro di cura UC (UC3)(modificare)

UC3 aiuta i ricercatori e le biblioteche della UC a gestire, preservare e fornire accesso alle loro importanti risorse digitali.

Servizio di archivio Merritt(modificare)

Merritt è un servizio di repository del Curation Center (UC3) dell’Università della California che consente alla comunità UC di gestire, archiviare e condividere i propri contenuti digitali.

EZID(modificare)

EZID (easy-eye-dee) crea e gestisce identificatori univoci e persistenti per i ricercatori dell’UC.(17) Il servizio attualmente utilizza identificatori di oggetti digitali (DOI) e Archival Resource Keys (ARK), che possono essere fornite prima della pubblicazione e aiutano a collegare set di dati e articoli correlati.(18)

DMPTool(modificare)

DMPTool aiuta i ricercatori a creare e gestire piani di gestione dei dati.(19) Fornisce modelli che i ricercatori possono personalizzare in base alla fonte di finanziamento e alle istituzioni partner.(18) È stato notato che DMPTool è più utile nella pianificazione delle richieste di finanziamento che nella gestione dei dati attraverso il loro ciclo di vita.(20)

Guarda anche(modificare)

Riferimenti(modificare)

  1. ^ UN B Candee, CH (2001). “La Biblioteca digitale della California e il programma di borse di studio” . Giornale dell’amministrazione della biblioteca. 35 (1/2): 37–59. doi:10.1300/J111v35n01_04. S2CID 62161562.
  2. ^ “Biblioteca digitale della California”. Coalizione internazionale dei consorzi di biblioteche (ICOLC). Archiviato da l’originale il 5 marzo 2015. Estratto 28 giugno 2012.
  3. ^ Kelley, M. (15 marzo 2012). “La Biblioteca digitale della California forma una partnership” . Giornale della biblioteca. 137 (5): 19.
  4. ^ “Rapporto di revisione UI/UX della Biblioteca digitale della California”. Progetto di conoscenza pubblica. Servizi di pubblicazione PKP. Estratto 19 aprile 2020.
  5. ^ Ufficio del presidente dell’Università della California (2022). Guida di benvenuto al campus UCOP Franklin-Broadway (PDF). Oakland: Reggenti dell’Università della California. P. 9. Estratto 6 novembre 2022.
  6. ^ “Informazioni sulla borsa di studio elettronica”. Borsa di studio elettronica dell’Università della California. I reggenti dell’Università della California. Estratto 19 aprile 2020.
  7. ^ “Pubblicazioni ad accesso aperto dell’Università della California”. Borsa di studio elettronica dell’Università della California. I reggenti dell’Università della California. Estratto 19 aprile 2020.(necessaria una fonte non primaria)
  8. ^ “Archivio online della California”. Biblioteca della contea di Sonoma. Estratto 23 agosto 2022.
  9. ^ “Archivio online della California OAC”. Biblioteca del Congresso, Washington, DC 20540 Stati Uniti. Estratto 23 agosto 2022.
  10. ^ “Di”. Archivio online della California. Estratto 23 agosto 2022.
  11. ^ Simpson, Craig. “Storia dello sport nell’archivio online della California”. Guide di ricerca SJSU: collezioni e archivi speciali SJSU. Estratto 23 agosto 2022.
  12. ^ “A proposito di Calisfero”. Calisfero dell’Università della California. Biblioteche dell’UC. Estratto 19 aprile 2020.
  13. ^ “Collezioni in Calisfera”. Calisfero dell’Università della California. Biblioteche dell’UC. Estratto 19 aprile 2020.
  14. ^ Rodzvilla, J. (2016). “Calisfero”. Scelta: recensioni attuali per le biblioteche accademiche. 53 (10): 1449. doi:10.5860/CHOICE.196091.
  15. ^ francese, Patricia Sheldahl; Culbertson, Rebecca; Hsiung, Lai-Ying (marzo 2002). “Uno per nove”. Revisione dei periodici. 28 (1): 4–12. doi:10.1016/S0098-7913(01)00169-1.
  16. ^ UN B Biblioteca digitale della California. “Discovery & Delivery: cosa facciamo”. Archiviato da l’originale il 31-08-2019. Estratto 2014-03-16.
  17. ^ “Cos’è l’EZID?”. EZID dell’Università della California. I reggenti dell’Università della California.
  18. ^ UN B Steinhart, G. (2013). “Partnership tra archivi istituzionali, archivi di domini ed editori”. Bollettino dell’Associazione per la scienza e la tecnologia dell’informazione. 39 (6): 19–22. doi:10.1002/bult.2013.1720390608.
  19. ^ “Domande frequenti su DMPTool”. DMPTool. Centro di cura dell’Università della California. Estratto 19 aprile 2020.
  20. ^ Williams, Maria; Bagwell, Jacqueline; Nahm Zozus, Meredith (luglio 2017). “Piani di gestione dei dati: la prospettiva mancante”. Giornale di informatica biomedica. 71: 130–142. doi:10.1016/j.jbi.2017.05.004. PMC 6697079. PMID 28499952.

link esterno(modificare)




Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto