Beni culturali: tutti i beni designati da ciascuno…

I Beni culturali


Patrimonio culturale

Il patrimonio culturale è l’insieme di beni, che per particolare rilievo storico culturale ed estetico sono di interesse pubblico e costituiscono la ricchezza di un luogo e della relativa popolazione.

7 Most Endangered

Il programma 7 Most Endangered identifica monumenti e siti in pericolo in Europa mobilitando partner pubblici e privati a livello locale, nazionale ed europeo per trovare loro un futuro praticabile.

Beni culturali

beni culturali sono tutti i beni designati da ciascuno Stato come importanti per l’archeologia, la letteratura, l’arte, la scienza, la demologia, l’etnologia o l’antropologia. Si contrappongono, per definizione, ai “beni naturali” in quanto questi ultimi ci sono offerti dalla natura, mentre i primi sono il prodotto della cultura.

Carta di Venezia

La Carta di Venezia per il restauro e la conservazione di monumenti e siti del 1964 è un documento redatto con l’intento di fissare un codice di standard professionali e le linee guida che costituissero un quadro di riferimento internazionale per disciplinare le modalità con cui condurre interventi di conservazione e restauro di monumenti e manufatti architettonici, e di siti storici e archeologici.

Catalogazione dei beni culturali

La catalogazione consiste nella classificazione, registrazione e descrizione di un bene culturale; l’insieme delle schede di catalogazione costituiscono un catalogo.

Centro internazionale di studi per la conservazione ed il restauro dei beni culturali

Il Centro internazionale di studi per la conservazione e il restauro dei beni culturali è un’organizzazione intergovernativa che si dedica alla conservazione del patrimonio culturale mondiale tramite la formazione, l’informazione, la ricerca, la cooperazione e la sensibilizzazione. La sua attività è rivolta a valorizzare il settore della conservazione – restauro e informare sull’importanza e la fragilità del patrimonio culturale.

Conservazione storica

La conservazione storica o heritage preservation negli USA e heritage conservation nel Regno Unito, è uno sforzo che cerca di preservare, conservare e proteggere gli edifici, oggetti, paesaggi o altri manufatti di importanza storica. Il termine tende a riferirsi specificamente alla conservazione dell’ambiente costruito e non, ad esempio, alla conservazione delle foreste primordiali o del deserto.

Convenzione dell’Aia (1954)

La Convenzione per la protezione dei beni culturali in caso di conflitto armato è un trattato internazionale stipulato all’Aia nel 1954.

Economia dei beni culturali

L’economia dei beni culturali è un ramo dell’economia che si occupa dell’analisi e della gestione delle componenti economiche relative ai beni culturali ed artistici.

Incisioni rupestri

Le incisioni rupestri sono segni scavati nella roccia con strumenti appuntiti di vario genere, come una punta di roccia più dura a forma di scalpello, utilizzando una tecnica di picchiettatura, guidata o meno da un percussore o una punta metallica, o per mezzo di una tecnica di raschiatura a graffio, da cui il nome graffito. Le figure formate in alcuni casi, da una fitta concentrazione di buchi, dette coppelle, si pensa potessero essere ricoperte di sostanze coloranti, in alcuni casi servivano per veicolare il sangue di animali sacrificati, durante riti animistici.

Itinerari culturali del Consiglio d’Europa

Un itinerario culturale del Consiglio d’Europa, a volte indicato come un percorso culturale europeo, è una certificazione rilasciata dal Consiglio d’Europa a reti che promuovono la cultura, la storia e la memoria europee condivise. Queste rotte devono anche corrispondere ad alcuni valori fondamentali promossi dal Consiglio d’Europa come la democrazia, i diritti umani e gli scambi interculturali nel quadro del turismo culturale.

Marchio del patrimonio europeo

Il Marchio del patrimonio europeo è un riconoscimento comunitario approvato dal Parlamento e dal Consiglio Europeo finalizzato a dare valore al patrimonio culturale comune, dando un apporto a rafforzare il senso di appartenenza all’Unione Europea e a promuovere il dialogo interculturale. Il marchio è anche considerato una garanzia di qualità. Ha come obiettivo quello di favorire un più grande accesso al patrimonio culturale e valorizzarne la dimensione europea. Il programma è gestito dalla Commissione Europea. Non riguarda solamente il patrimonio materiale ma qualcosa di più ampio: è la somma degli elementi che sono resti del passato tuttavia ricorrenti nel presente. Sono presenti 29 siti in tutta l’Europa, ma soltanto uno di essi è situato in Italia.

Micro-spatially offset Raman spectroscopy

Il micro-spatially offset Raman spectroscopy (micro-SORS) è una tecnica analitica sviluppata nel 2014 per lo studio non-distruttivo di materiali micro-stratificati non trasparenti (turbidi), caratterizzati da elevata diffusività. La tecnica costituisce un’implementazione del metodo SORS, portando come principale innovazione l’aumento della risoluzione dalla tecnica grazie all’accoppiamento di SORS e microscopia ottica. Il micro-SORS consente di ottenere la composizione molecolare del materiale analizzato, strato per strato, direttamente dalla superficie, senza dover eseguire una sezione stratigrafica. La tecnica si dimostra particolarmente utile nel campo dei beni culturali, nelle scienze forensi e nelle applicazioni biomediche, dove una micro-distruttiva analisi in sezione stratigrafica è sconsigliata o non possibile a causa dell’unicità del campione o dell’alterazione dello stesso durante il processo di sezionamento.

Monumento nazionale

Un monumento nazionale è un monumento, come ad esempio una chiesa, la casa natale di una personalità, cui è stato riconosciuto dalle istituzioni nazionali o da altri enti amministrativi locali, uno status particolare per il loro significato storico, politico o culturale per la nazione.

Monuments, Fine Arts, and Archives

Il programma Monuments, Fine Arts, and Archives è stata una task force militare organizzata dagli Alleati durante la Seconda guerra mondiale per proteggere i beni culturali e le opere d’arte nelle zone di guerra. I componenti del programma sono noti come i Monuments Men.

Operazione Budapest

L’operazione Budapest è stata un’operazione di servizio investigativo, realizzata dai carabinieri italiani e dalle forze di polizia ungheresi ed elleniche per il recupero di opere d’arte.

Osservatorio permanente sui beni ecclesiastici

L’Osservatorio Permanente sui Beni Ecclesiastici è un ente indipendente e senza fini di lucro che opera al servizio delle autorità competenti in materia di amministrazione dei patrimoni ecclesiastici per sostenere, aiutare ed accompagnare le decisioni della Curia romana, delle diocesi e delle conferenze episcopali nonché dei superiori ed economi generali delle Congregazioni religiose, dei superiori delle Province e degli Istituti. Il progetto nasce nel 2019 come frutto maturo delle esperienze professionali del fondatore Antonio Sanchez Fraga e riunisce un nucleo di professionisti con una preparazione interdisciplinare dal background internazionale come punto di incontro tra il mondo laico e quello religioso. Osservatorio Permanente sui Beni Ecclesiastici è un marchio registrato presso l’Ufficio dell’Unione Europea per la Proprietà Intellettuale (EUIPO).

Patrimonio culturale immateriale

Un patrimonio culturale immateriale è un paradigma politico per lo sviluppo sostenibile e pacifico di tutte le comunità interessate a riconoscersi in una propria pratica, una rappresentazione, un’espressione, una conoscenza o un’abilità, nonché degli strumenti, oggetti, artefatti e spazi culturali legati a questi elementi. La ratifica di una apposita Convenzione, promossa nel 2003 dall’UNESCO, vincola gli Stati-parte di tale Convenzione ad applicare questo paradigma politico, per il quale il patrimonio culturale può essere legato a un luogo ma sicuramente appartiene ad una comunità che, trasmettendolo, lo mantiene vivo e dinamico. Il patrimonio culturale immateriale è considerato dagli Stati membri dell’UNESCO in relazione al patrimonio tangibile mondiale incentrato sugli aspetti immateriali della cultura. Nel 2001, l’UNESCO ha fatto un sondaggio tra Stati e ONG per cercare di concordare una definizione e la Convenzione per la salvaguardia del patrimonio culturale immateriale è stato redatto nel 2003 per la sua protezione e promozione.

Premio del patrimonio culturale dell’Unione europea

Il premio del patrimonio culturale Unione europea / Europa Nostra celebra l’eccellenza nella conservazione del patrimonio, dal restauro di edifici ed il loro riutilizzo, a nuovi utilizzi urbani e rurali del paesaggio, interpretazioni di siti archeologici e cura di collezioni d’arte. Inoltre valorizza la ricerca, i contributi esemplari nell’ambito della conservazione del patrimonio da parte di individui o organizzazioni e progetti di istruzione legati al patrimonio. I premi sono co-finanziati dalla Commissione europea nell’ambito del programma Creative Europe, e precedentemente dal programma Cultura. Europa Nostra è responsabile della selezione e organizzazione della cerimonia di premiazione. I premi riconoscono e promuovono le migliori pratiche di conservazione del patrimonio a livello europeo. Il premio comprende il Premio Europa Nostra con le sue medaglie e diplomi nato nel 1978 ed il premio per il patrimonio culturale Unione europea / Europa Nostra, che ha guadagnato in influenza e premi in denaro. L’obiettivo dei premi è molteplice: promuovere standard di eccellenza nelle pratiche di conservazione, stimolare scambi oltre confine di tecniche e conoscenze e incoraggiare ulteriori iniziative esemplari nel campo del patrimonio culturale.

Protezione dei beni culturali

La protezione dei beni culturali è una branca del diritto pubblico che si occupa delle convenzioni internazionali e delle leggi dello stato volte a proteggere i beni culturali da danni e distruzioni nel corso di un conflitto armato.

Restauro virtuale

Il restauro virtuale, detto anche restauro elettronico o digitale è l’insieme di elaborazioni svolte con l’ausilio della computer grafica bidimensionale o tridimensionale che permettono una ricostruzione o ipotesi di ricostruzione di un bene artistico o archivistico che, per particolari motivi come il degrado fisico, non possono essere restaurati in modo tradizionale.

Secolarizzazione dei beni ecclesiastici

Per secolarizzazione dei beni ecclesiastici si intende il fenomeno, più volte accaduto nella storia, del passaggio in mano laicale dei beni della Chiesa cattolica.

Targa blu

Una targa blu è un segno permanente installato in un luogo pubblico per commemorare un legame tra quel posto ed una persona, o un evento celebri. Serve quindi come marcatore storico, originariamente utilizzato nei paesi anglosassoni e poi diffusosi altrove.

Tesoro nazionale del Giappone

Un tesoro nazionale è un oggetto di particolare valore storico, artistico o culturale per il Giappone che come tale fa parte di una specifica categoria stabilita dalla legislazione giapponese in materia di beni culturali.

Villes et pays d’art et d’histoire

In Francia le villes et pays d’art et d’histoire,, sono, dal 1985, città e paesi francesi considerati di particolare pregio e per questo sottoposti a tutela. Tale titolo, rilasciato dal Ministero della Cultura e della Comunicazione, direzione dell’architettura e del patrimonio (DAPA), garantisce la competenza e la qualità dei servizi di valorizzazione del patrimonio culturale presenti in tali aree. Il sistema che accomuna tali città ha preso il nome di Réseau national des villes et pays d’art et d’histoire.

Vincolo culturale

Il vincolo culturale in diritto è un limite di diritto pubblico alla proprietà privata, di natura reale e fondato su un provvedimento amministrativo.

Zona archeologica marittima

La zona archeologica, nel diritto internazionale marittimo, è quella area marina la cui ampiezza non può superare le 24 miglia 34 km dalla costa e nella quale lo stato costiero ha giurisdizione in materia di protezione del patrimonio culturale sottomarino. La zona archeologica coincide con la cosiddetta “zona contigua”.


Da Wikipedia, l’enciclopedia libera.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: