Banco do Brasil – Wikipedia


Istituto bancario brasiliano

Banco do Brasil SA (Inglese: Banca del Brasile) è brasiliano servizi finanziari azienda con sede in Brasilia, Brasile. La banca più antica del Brasile e tra le banche più antiche in funzionamento continuo nel mondo, è stata fondata da Giovanni VIre del Portogallo, mercoledì 12 ottobre 1808. È il secondo istituto bancario più grande del Brasile, nonché il la seconda più grande dell’America Latina,(4) e il settantesima banca più grande del mondo. Il Banco do Brasil è controllato dal governo brasiliano ed è quotato al B3 borsa valori a San Paolo.

È stata una delle quattro banche brasiliane più redditizie dal 2000 (insieme a Itaú Unibanco, Banco Bradesco E Banco Santander) e detiene una forte posizione di leadership in attività bancarie al dettaglio.

Storia(modificare)

Prima pagina del documento firmato dal principe reggente D. João, fondatore del Banco do Brasil. Archivi nazionali del Brasile.

Il Banco do Brasil fu fondato nel 1808 dall’allora principe reggente Giovanni (in seguito re Giovanni VI del Portogallo) per finanziare il debito pubblico del regno quando si è trasferito dall’Europa al Brasile. “In quanto istituzione mista sotto il controllo statale, il Banco do Brasil fungeva da banca commerciale, da agente fiscale del governo e dal primo banca di emissione.”(5) È fallito due volte nella storia: una volta durante indipendenza nel 1821, quando Giovanni VI ritornò in Portogallo portando con sé parte del patrimonio della banca, e una seconda volta nel 1898.

Dal 1821 al 1964 il Banco do Brasil svolse occasionalmente compiti che andavano oltre il suo ruolo di banca commerciale tradizionale: emettere valuta, avere il monopolio delle transazioni di cambio valuta e servire come detentore del Tesoro Nazionale per il governo. Tali compiti furono progressivamente affidati ad altre istituzioni governative, soprattutto con la creazione dell’ Banca Centrale del Brasile nel 1964 e la separazione dal Tesoro Nazionale nel 1987.

Dal 1992 in poi è stata ristrutturata come banca commerciale, sfruttando la sua enorme distribuzione geografica e le sue risorse creditizie per sfruttare la sua riprogettazione come banca “normale”. Nel processo, decine di migliaia di lavoratori furono licenziati.

Dopo decenni di perdite dovute al finanziamento di alcune politiche pubbliche del governo federale brasiliano, la banca è diventata molto redditizia nel corso degli anni. La banca è una delle strutture chiave utilizzate dal governo brasiliano per ristabilire il mercato (come prevenire cartellizzazioni nel mercato degli interessi bancari o stabilizzare il credito bancario durante periodi di difficoltà finanziarie come la crisi globale del 2008-2009). L’istituzione viene utilizzata anche per finanziare programmi pubblici come le iniziative DRS – Sviluppo regionale sostenibile.

Nel novembre 2013, Il banchiere ha classificato il Banco de Brasil come la prima banca del Brasile in base al capitale Tier 1.(6)

Marchio(modificare)

Il logo attuale è in uso dagli anni ’60, quando i colori standard cambiarono da marrone e giallo a blu-grigio e giallo. Il blu e il giallo imitano i colori della bandiera brasiliana.

Dall’inizio degli anni ’80, la banca ha sponsorizzato diverse competizioni sportive (in sport come calcio da spiaggia, pallavolo, tennis, ping-pong, futsal, navigazione, sport motoristici E Beach volley). È lo sponsor ufficiale di Robert Scheidt, Gustavo Kuerten, Enzo Fittipaldi, Pietro Fittipaldie le squadre nazionali brasiliane di beach football, pallavolo e futsal.

La banca sponsorizza anche altri eventi culturali come spettacoli teatrali attraverso la sua organizzazione CCBB (Centro Culturale Banco do Brasil) e sport amatoriali attraverso l’AABB (Associação Atlética Banco do Brasil).

Top model Gisele Bündchen è stato scelto per essere il volto della loro prima campagna pubblicitaria globale nel 2012.(7)

Nell’aprile 2023, il Banco do Brasil ha raccolto 750 milioni di dollari attraverso la sua prima emissione di obbligazioni sostenibili. Le cui risorse dovrebbero essere utilizzate esclusivamente in progetti con finalità sostenibili, in linea con le politiche ESG.(1)

Servizi(modificare)

Oltre ai servizi commerciali e governativi, la banca offre un’ampia varietà di servizi al consumatore, compresi i servizi di pagamento delle fatture (Boleto), prestiti bancomat e un unico pacchetto che contiene i numeri di conto per il controllo, più conti di risparmio e conti di investimento. Il titolare del conto può richiedere MasterCard e Visa internazionali carta di debito che agiscono sia come a carta di credito su un conto di prestito e come a carta di debito sul conto corrente (un po’ diverso da quanto avviene in molti altri paesi, dove sul conto corrente agiscono sia la funzione di debito che quella di credito di una carta di debito). L’elenco dei servizi offerti comprende molte funzioni automatiche complesse dagli sportelli bancomat e online, come un’ampia varietà di prestiti, pagamenti automatici, pagamenti di fatture brasiliane e depositi su altri conti brasiliani. Molti commercianti accettano abitualmente trasferimenti da conto a conto come pagamento per le merci.

Utenti internazionali(modificare)

Il Banco do Brasil ha alcune filiali negli Stati Uniti (Washington, Miami) e altri paesi.(8) Queste filiali sono destinate alle grandi aziende e ai residenti permanenti del Brasile che visitano gli altri paesi, ma offrono anche servizi regolari per i residenti dei paesi in cui si trovano.

Il Banco do Brasil ha ampliato la sua presenza internazionale e attualmente conta più di 44 punti di servizio all’estero, suddivisi in filiali, filiali secondarie, unità aziendali/uffici e filiali.

Uffici e filiali

Tassi di interesse(modificare)

I tassi di interesse sui prestiti variano in larga misura ma, essendo una banca di proprietà pubblica che opera come impresa commerciale, il Banco do Brasil non è nemmeno noto per avere i tassi più alti o più bassi.

Rapporto con il governo(modificare)

Tradizionalmente l’amministratore delegato è nominato dal Presidente brasiliano ma solitamente scelto da un elenco di direttori di carriera. Alcuni amministratori delegati provenivano dall’esterno del settore finanziario.

Il Banco do Brasil ha il monopolio di una serie di programmi di finanziamento governativi, come Pronaf (National Subsistence Farming Support), DRS, Fome Zero (zero fame), PASEP e altri, ed è la banca preferita dalla maggior parte comunale E stato governi.

Processo di assunzione(modificare)

La sede del Banco do Brasil a San PaoloBrasile.

Essendo di proprietà pubblica, il Banco do Brasil deve reclutare i dipendenti attraverso un processo di selezione pubblica, chiamato concorso pubblico, che devono lavorare rigorosamente secondo le norme aziendali. A causa degli elevati standard e della sicurezza del lavoro che il concorso pubblico obbliga, una posizione presso il Banco do Brasil è altamente auspicabile in Brasile. Il processo di assunzione viene condotto separatamente per ciascuna regione del Brasile, con i candidati approvati reclutati in qualsiasi filiale della regione. I candidati devono essere cittadini brasiliani (o residenti legali e naturalizzati) e devono aver completato gli obblighi di registrazione militare ed elettorale (il servizio militare è obbligatorio per gli uomini e la registrazione degli elettori è obbligatoria per tutti i brasiliani di età compresa tra 18 e 70 anni).

Banco do Brasil dispone di 49 uffici/sedi di attività in 23 paesi diversi e, a seconda delle leggi locali, può impiegare personale locale. Ad esempio, la filiale di Miami e l’ufficio regionale del Nord America (BBUSA) assumono localmente.

Le assunzioni locali devono superare un test competitivo, parlare più lingue e dimostrare una conoscenza di finanza, economia, informatica, amministrazione aziendale e gestione patrimoniale, commercio, finanza strutturata e di progetto, ecc. Una precedente esperienza lavorativa è fondamentale.

Altre banche brasiliane di proprietà pubblica, come la Caixa Economica FederalBanco da Amazônia, e Banco do Nordestemantengono processi simili, ma quelli del Banco do Brasil concorso pubblico stabilisce il gold standard per l’occupazione nel settore pubblico brasiliano.

Il logo del Banco do Brasil su Nasr Sauber C35

Banco do Brasil è sponsor ufficiale del Nazionale di pallavolo del Brasile e ha avuto una collaborazione di lunga data con il pilota automobilistico brasiliano Filippo Nasr ed erano lo sponsor principale della sua squadra, Sauber.

Attualmente, il Banco do Brasil sponsorizza i fratelli Enzo Fittipaldi, Formula 2 autista per CharouzE Pietro Fittipaldi, Squadra Haas F1 autista di riserva

Giba

Riferimenti(modificare)

  1. ^ Banco do Brasil nella lista Forbes Global 2000
  2. ^ “Discussione e analisi sulla gestione 2021”. Banco do Brasil IR. 14 febbraio 2022. Estratto 19 giugno 2022.
  3. ^ UN B C “Relazione sulla gestione 2021”. Banco do Brasil IR. Estratto 19 giugno 2022.
  4. ^ Jeffrey Sy, Ryan (25 aprile 2022). “Le 50 banche più grandi dell’America Latina per patrimonio, 2022”. Informazioni sul mercato globale di S&P. Estratto giugno 1, 2022.
  5. ^ Steven Topik, “Banco do Brasil” in Enciclopedia della storia e della cultura latinoamericana. New York: Figli di Charles Scribner 1996, vol. 1, pag. 278.
  6. ^ “Le prime cinque banche del Brasile”. Il banchiere. 6 novembre 2013.
  7. ^ Gisele Bündchen campagna pubblicitaria
  8. ^ Filiali fuori dal Brasile in portoghese.

link esterno(modificare)




Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto