Baadre – Wikipedia


Città nella regione del Kurdistan, Iraq

Baadre (anche scritto Ba’adra, Badra O Bathra(Arabo: باعدرة/باعذرة, curdo: باعەدرێ, romanizzato:Baedrê(2)(3)) è una città situata nel Distretto di Shekhan del Governatorato di Ninawa nel nord Iraq. La città si trova nel Piana di Ninive. Appartiene al territori contesi dell’Iraq settentrionale. Secondo le statistiche del 2014, la popolazione urbana di Baadre era di 9 835 persone e quella rurale di 5 167.(4)

I residenti di Baadre sono per lo più Yazidi ed è considerata la capitale politica degli Yazidi(1) poiché è stata la base del leader del gruppo, il Mir.(5) Qui si trova il castello della famiglia principesca.(6)

Cimitero yazida a Baadre
Tempio yazida (Quba Haji Ali) a Baadre

Indice dei contenuti

Storia

Il villaggio era originariamente un assiro villaggio conosciuto come Bet Edrai.(7)

In Iraq baathistala popolazione di Baadre fu deportata a causa del loro sostegno Peshmerga.(8)

Secondo Shamal Adeeb, all’epoca sindaco della città, la città e i 10 villaggi nelle vicinanze ospitarono 2.028 famiglie sfollate per un totale di 12.115 persone in fuga dal Massacro di Sinjar nel 2014(1)

Riferimenti

  1. ^ UN B C Melchiorre, Jillian Kay (19 settembre 2014). “Fuga dal monte Sinjar”. Rassegna nazionale. Estratto 7 ottobre 2014.
  2. ^ “Li nêzîkî Şêxanê 5 kesên ji malbatekê canê xwe ji dest dan”. Rûdaw (in curdo). 6 giugno 2019. Estratto 19 dicembre 2019.
  3. ^ “چەند پرۆژەیەک لە باعەدرێ جێبەجێ دەکرێن”. Partito Democratico del Kurdistan (in curdo). Estratto 19 dicembre 2019.
  4. ^ “Indagine demografica: Regione del Kurdistan iracheno – Iraq”. ReliefWeb. Estratto 2021-05-25.
  5. ^ Allison, Christine (2004-02-20). “Yazidi i: Generale”. Enciclopedia Iranica. Estratto 20 agosto 2010. Probabilmente ci sono circa 200.000-300.000 yazidi in tutto il mondo.
  6. ^ “Il mausoleo yazida Mîr Alî Beg a Ba’adrê”. Mesopotamia. Estratto 2021-05-25.
  7. ^ Wilmhurst, David (2000). L’organizzazione ecclesiastica della Chiesa d’Oriente, 1318-1913. P. 203.
  8. ^ Spät, Eszter (2018). “Politica dell’identità yezida e ambizioni politiche sulla scia dell’attacco dell’ISIS”. Giornale di studi sui Balcani e sul Vicino Oriente. 20 (5): 427. doi:10.1080/19448953.2018.1406689. S2CID 148897618.




Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto