AS-203 –Wikipedia


Volo senza equipaggio del razzo Saturn IB, 5 luglio 1966

AS-203 (conosciuto anche come SA-203 O Apollo 3) era un volo senza equipaggio del Saturno IB razzo il 5 luglio 1966. Trasportava il n modulo di comando e serviziopoiché il suo scopo era verificare la progettazione del S-IVB Capacità di riavvio dello stadio del razzo che sarebbe stata successivamente utilizzata nel Programma Apollo per spingere gli astronauti dall’orbita terrestre a una traiettoria verso la Luna. Ha raggiunto i suoi obiettivi, ma il palco è stato inavvertitamente distrutto dopo quattro orbite.

Obiettivi(modificare)

Lo scopo del volo dell’AS-203 era quello di indagare sugli effetti dell’assenza di gravità sull’aereo idrogeno liquido carburante nel S-IVB-200 serbatoio del secondo stadio. Le missioni lunari utilizzerebbero una versione modificata dell’S-IVB-200, l’S-IVB-500, come terzo stadio del Saturno V veicolo di lancio. Ciò richiedeva che il palco si accendesse brevemente per mettere la navicella spaziale in un’orbita terrestre di parcheggio, prima di riavviare il motore per il volo sulla Luna. Per progettare questa capacità, gli ingegneri dovevano verificare che le misure anti-shosh progettate per controllare la posizione dell’idrogeno nel serbatoio fossero adeguate e che le tubazioni del carburante e i motori potessero essere mantenuti alle temperature adeguate per consentire il riavvio del motore.(2)

Per mantenere i propellenti residui nei serbatoi in orbita, non ci sarebbero modulo di comando e servizio carico utile come c’era AS-201 E AS-202. Questo è stato sostituito da un aerodinamico cono del naso. Inoltre, il pieno carico di ossigeno liquido ossidante è stato leggermente cortocircuitato in modo che la quantità di idrogeno rimanente si avvicinasse a quella dell’orbita di parcheggio di Saturno V.(2) Il serbatoio era dotato di 88 sensori e di due telecamere per registrare il comportamento del carburante.

Questo è stato anche il primo lancio di un Saturn IB da Pad 37B.

Preparazione(modificare)

Nella primavera del 1966 fu presa la decisione di lanciare prima l’AS-203 AS-202, poiché il CSM che doveva volare sull’AS-202 era in ritardo. È arrivato lo stadio S-IVB Capo Kennedy il 6 aprile 1966; il primo stadio S-IB è arrivato sei giorni dopo, e l’Unità Strumentale è arrivata due giorni dopo.

Il 19 aprile, i tecnici hanno iniziato a montare il booster al Pad 37B. Ancora una volta, il regime di test si è scontrato con i problemi che avevano afflitto l’AS-201, inclusi giunti di saldatura incrinati nei circuiti stampati, che hanno richiesto la sostituzione di oltre 8.000.

Nel giugno 1966, tre razzi Saturno potevano essere visti posizionati su varie piattaforme attraverso il Capo: nella piattaforma 39A c’era un modello a grandezza naturale del Saturn V; AS-202 era al pad 34; e AS-203 era a 37B.

Il razzo è stato lanciato al primo tentativo il 5 luglio S-IVB E Unità strumentale (IU) sono stati inseriti in un’orbita circolare di 100 miglia nautiche (190 km; 120 mi).

Gli obiettivi del test di progettazione dell’S-IVB sono stati effettuati sulle prime due orbite e si è scoperto che l’idrogeno si comportava per lo più come previsto, con un controllo sufficiente sulla sua posizione e sulle temperature del motore necessarie per il riavvio. Le due orbite successive sono state utilizzate per ulteriori esperimenti al fine di ottenere informazioni da utilizzare nei futuri progetti di stadi criogenici. Questi includevano un esperimento a costa libera per osservare e controllare l’accelerazione negativa del carburante causata dalla piccola resistenza aerodinamica sul veicolo; un test rapido di depressurizzazione del serbatoio del carburante; e un test di pressurizzazione del serbatoio del carburante chiuso.

L’esperimento del serbatoio del carburante chiuso prevedeva la pressurizzazione del serbatoio dell’idrogeno chiudendo le sue prese d’aria, depressurizzando al contempo il serbatoio dell’ossigeno consentendogli di continuare lo sfiato. Ci si aspettava che la differenza di pressione tra i due serbatoi (misurata fino a 39,4 libbre per pollice quadrato (272 kPa) avrebbe fatto crollare la paratia comune che li separa, come accaduto in un test a terra. La rottura deve essere avvenuta durante i due minuti perdita di segnale tra i Centro di veicoli spaziali con equipaggio e il Trinidad stazione di localizzazione. L’immagine radar di Trinidad indicava che il veicolo era diviso in più pezzi e la telemetria non è mai stata riacquisita. La NASA concluse che una scintilla o un impatto dovevano aver acceso i propellenti, provocando un’esplosione.

Nonostante la distruzione del palco, la missione è stata classificata come un successo, avendo raggiunto tutti i suoi obiettivi primari e convalidando il concetto di design della versione riavviabile S-IVB-500. Nel mese di settembre Compagnia aeronautica Douglasche costruì l’S-IVB, dichiarò che il progetto era pronto per essere utilizzato sul Saturn V per inviare uomini sulla Luna.

Riferimenti(modificare)

Dominio pubblico Questo articolo incorpora materiale di pubblico dominio da siti web o documenti del Amministrazione nazionale per l’aeronautica e lo spazio.

link esterno(modificare)




Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto