Ana Mena – Wikipedia

[ad_1]

Ana Mena Rojas (Estepona, 25 febbraio 1997) è una cantante e attrice spagnola.

La sua popolarità è iniziata nel 2006 dopo aver vinto la dodicesima edizione dei Veo Veo Awards, anche se la sua carriera è decollata quando ha partecipato alla miniserie Marisol, la película.[1][2][3]

Nata ad Estepona il 25 febbraio 1997, Ana Mena iniziò a interessarsi alla musica in tenera età grazie all’influenza dei suoi genitori. Nel 2006 partecipa alla dodicesima edizione dei Veo Veo Awards, dove è riuscita ad essere la vincitrice.

Inizi (2007-2013)[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2007, dopo essere stata la vincitrice dei Veo Veo Awards, ha pubblicato il suo primo singolo Esta es mi illusión.[4]

Dopo aver vinto il concorso My Camp Rock, ha partecipato alla serie di Telecinco, Supercharly, dove ha interpretato Vero Navarro. Ma la sua partecipazione più importante è stata nel film La pelle che abito di Pedro Almodóvar.

La sua carriera musicale è iniziata con composizioni di colonne sonore per alcuni film, come la già citata La pelle che abito o Sharpay’s Fabulous Adventure, dove ha cantato il singolo Voy a brillar.

Nel 2013 ha partecipato alla serie musicale Vive cantando, nel ruolo di Paula Ruiz Almagro.

Collaborazioni, Index e il Festival di Sanremo (2016-presente)[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2016, pubblica il singolo di successo No soy como tú crees, una canzone stile pop che ha guadagnato molti paragoni con l’artista americana Meghan Trainor.[5][6] Con il singolo è riuscita a far parte della lista Viral50 di Spotify in Spagna e, per due settimane consecutive, è stato uno dei singoli più ascoltati in Spagna.[7] Inoltre, grazie al suo primo singolo, è stato selezionata come Spotlight Spotify Artist 2016.[8]

Successivamente ha pubblicato Loco como yo, Se fue e Ahora lloras tú, con la collaborazione della boy band CNCO con cui è entrata nella lista dei successi di iTunes ed è diventata un trending topic non solo in Spagna, ma anche in Argentina, Ecuador, Guatemala, Nicaragua, Costa Rica, Messico, Panama, Francia, El Salvador, Uruguay e Venezuela oltre a essere riuscita a raccogliere oltre 70 milioni di visite su YouTube.[9][10][11]

Il 22 settembre 2017 pubblica Mentira con il cantante colombiano RK, mentre il 16 marzo 2018, esce Ya es hora con Becky G e De La Ghetto.

L’11 maggio 2018 pubblica l’album di debutto Index.[12] Lo stesso anno collabora con il rapper italiano Fred De Palma nel singolo D’estate non vale, pubblicato il 15 giugno 2018 e diventato doppio disco di platino.[13]

Nel giugno 2019 collabora nuovamente con il rapper italiano Fred De Palma nel singolo Una volta ancora. Il brano si rivelerà il vero tormentone dell’estate, raggiungendo nei 12 mesi successivi oltre 100 milioni di ascolti su Spotify e 185 milioni di visualizzazioni su Youtube. Otterrà, inoltre, nove dischi di platino, di cui quattro in Spagna. Il 30 agosto esce la versione spagnola di Una volta ancora, chiamata Se iluminaba. Anche questa traccia avrà un notevole successo, con circa 50 milioni di ascolti Spotify e altrettante visualizzazioni Youtube.

Partecipa nel 2020 come ospite al Festival di Sanremo, duettando con il cantante Riki (ex concorrente di Amici) nel brano L’edera, già interpretato da Nilla Pizzi al Festival di Sanremo 1958 e sempre nello stesso anno, il 3 luglio, incide il singolo A un passo dalla Luna insieme a Rocco Hunt seguita da una versione in lingua spagnola dal titolo A un paso de la Luna. Con questo brano, per il secondo anno consecutivo, dopo Una volta ancora, raggiungerà la prima posizione nella classifica tendenze Youtube e nella “Top 50 Italia” di Spotify.

Il 4 giugno dell’estate del 2021 collabora con Rocco Hunt pubblicando il singolo Un bacio all’improvviso, poi certificato triplo disco di platino in Italia.

Nell’edizione del 2021 dei Premios Odeón, conquista, insieme a Rocco Hunt, il premio per il miglior videoclip per l’edizione in spagnolo del brano A un passo dalla Luna.[14]

Il 26 novembre 2021 pubblica Música ligera, versione spagnola del brano Musica leggerissima del duo Colapesce Dimartino.[15]

Il 4 dicembre 2021 viene annunciata al TG1 la partecipazione al Festival di Sanremo 2022, seguita il 15 dicembre successivo dall’annuncio del brano Duecentomila ore, con cui si è classificata penultima.

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

  • Marisol, la película – miniserie TV (2009)
  • My Camp Rock 2 – programma TV (2010)
  • Supercharly serie TV, 5 episodi (2010)
  • Vive cantando – serie TV, 25 episodi (2013-2014)
  • Tu cara me suena 3 – programma TV (2013)
  • Tu cara me suena 6 – programma TV (2017)
  • La mejor canción jamás cantada – programma TV (2019)
  • Bienvenidos a Edén – serie di Netflix (2021)
  • Festival di Sanremo 2022 – cantante in gara (2022)

Album in studio[modifica | modifica wikitesto]

Singoli[modifica | modifica wikitesto]

Come artista principale
Come artista ospite
  • 2016 – Dama y vagabundo (Bromas Aparte ft. Ana Mena)
  • 2017 – No soy el mismo (Xriz feat. Ana Mena)
  • 2017 – Quiero (Critica y Saik feat. Ana Mena)
  • 2018 – Prohibido (Remix) (CD9 feat. Lali e Ana Mena)
  • 2018 – D’estate non vale (Fred De Palma feat. Ana Mena)
  • 2018 – Momento (Gente de Zona feat. Ana Mena)
  • 2019 – Una volta ancora/Se Iluminaba (Fred De Palma feat. Ana Mena)
  • 2019 – Ahora me toca (Juan Magán feat. Ana Mena, Rangel e Yago)
  • 2019 – #Todefila (Moncho Chavea feat. Ana Mena e Bandaga)
  • 2020 – Dime que no (Zade feat. Ana Mena)
  • 2020 – No es para tanto (Carlos Baute feat. Ana Mena e Yera)
  1. ^ (ES) 100% Pop Español, Ana Mena, la nueva promesa pop con influencias de los 60, su pop100.es. URL consultato il 5 agosto 2018.
  2. ^ (ES) La historia detrás de Ana Mena, in Musicándote, 3 ottobre 2016. URL consultato il 5 agosto 2018.
  3. ^ (ES) CMTV, CMTV – Biografía de Ana Mena, in CMTV. URL consultato il 5 agosto 2018.
  4. ^ Esta Es Mi Ilusion – Ana Mena, su Coveralia. URL consultato il 5 agosto 2018.
  5. ^ (ES) Ana Mena, ¿la nueva Meghan Trainor española?, in HOLA USA, 25 gennaio 2016. URL consultato il 5 agosto 2018.
  6. ^ (ES) LOS40, Ana Mena, la Meghan Trainor española, in LOS40. URL consultato il 5 agosto 2018.
  7. ^ (ES) Europa Press, Ana Mena estrena por sorpresa un ‘dance video’ de No soy como tú crees, in culturaocio.com, 6 aprile 2016. URL consultato il 5 agosto 2018.
  8. ^ (ES) Ana Mena seleccionada “Artista Spotlight Spotify 2016” – Sony Music España, in Sony Music España, 9 giugno 2016. URL consultato il 5 agosto 2018.
  9. ^ (ES) Ana Mena en Apple Music, su Apple Music. URL consultato il 5 agosto 2018.
  10. ^ AnaMenaMusicVEVO, Ana Mena – Ahora Lloras Tú (Official Video) ft. CNCO, 20 gennaio 2017. URL consultato il 5 agosto 2018.
  11. ^ (ES) Ana Mena, CNCO y la canción que está dando tanto de que hablar, in HOLA USA, 22 febbraio 2017. URL consultato il 5 agosto 2018.
  12. ^ (ES) Ana Mena publica su primer disco “Index” el 11 de mayo, in El Rescate Musical, 26 aprile 2018. URL consultato il 5 agosto 2018.
  13. ^ D’estate non vale (feat. Ana Mena) – Single di Fred De Palma, 15 giugno 2018. URL consultato il 5 agosto 2018.
  14. ^ (ES) Los premios Odeón nombran a sus ganadores en una edición sin gala ni alfombra, 10 marzo 2021. URL consultato il 13 marzo 2021.
  15. ^ Dario Mondella, Ana Mena – Musica Ligera (Radio Date: 26-11-2021), su EarOne, 24 novembre 2021. URL consultato il 24 novembre 2021.
  16. ^ Ana Mena, CNCO y la canción que está dando tanto de que hablar, su hola.com. URL consultato il 20 maggio 2017.
  17. ^ NickALive!: Nickelodeon Announces The Global Winners Of The 2018 Kids’ Choice Awards, su NickALive!, 8 aprile 2018. URL consultato il 28 marzo 2019.


[ad_2]
Source link

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: