Aeroporto regionale di Evansville – Wikipedia


Aeroporto pubblico vicino a Evansville, IN, USA

Aeroporto regionale di Evansville (IATA: EVV, ICAO: KEVV, FAA COPERCHIO: EVV) si trova a tre miglia a nord di EvansvilleIn Contea di Vanderburgh, Indiana, Stati Uniti. È di proprietà e gestito dall’Autorità aeroportuale di Evansville-Vanderburgh.(2)

Amministrazione federale dell’aviazione i registri dicono che l’aeroporto afferma che il traffico annuale di EVV è cresciuto di quasi il 7% nel 2018, rispetto al numero di passeggeri dell’anno precedente. EVV riferisce che fino a dicembre 2018, gli imbarchi da inizio anno, o passeggeri in partenza da EVV, sono stati pari a 235.082, superando il traffico dell’anno precedente che ammontava a 220.046 passeggeri. Anche il numero totale di viaggiatori di EVV, che include i passeggeri che sono arrivati ​​a EVV da altri aeroporti, è cresciuto lo scorso anno, raggiungendo quasi mezzo milione di persone all’anno. In soli quattro anni il traffico passeggeri di EVV è cresciuto del 35%.(3)

È il quarto aeroporto più grande del Stato dell’Indiana Dopo Aeroporto internazionale di Fort Wayne, Aeroporto internazionale di South BendE Aeroporto internazionale di Indianapolis.

IL Piano Nazionale dei Sistemi Aeroportuali Integrati per il 2017-2021 chiamate è un servizio primario non hub aeroporto (più di 10.000 abbonamenti all’anno).

Storia(modificare)

Costruito nel 1928 su 260 acri (1,1 km2) di terreno lungo Autostrada statunitense 41 e finanziato da un’emissione di obbligazioni cittadine, l’aeroporto originale aveva un piccolo terminal, un ufficio meteorologico, un hangar, piste, luci di confine, livellamento e drenaggio.

Il 16 giugno 1930 fu dedicato l’aeroporto municipale di Evansville. Le piste, 100 x 1.200 piedi e quattro pollici di spessore, costano 30.000 dollari. Il primo direttore dell’aeroporto fu Werner J. Genot, che ne assunse la direzione il 16 dicembre 1930.(4)

La Interstate Airlines fece scalo a Evansville sulle rotte Chicago-Atlanta e St. Louis-Louisville il 19 ottobre 1928. Sempre nel 1928, Capital Air Corporation iniziò i voli passeggeri attraverso Evansville. L’aeroporto non aveva una compagnia aerea dal febbraio 1933 al 1940, quando la Eastern Airlines iniziò due partenze al giorno. Sono stati fatti piani per l’espansione.(4)

Nel 1950 fu aperto un nuovo terminal al costo di 787.000 dollari. Il consiglio comunale di Evansville approvò un’ordinanza per cambiare il nome dell’aeroporto in Dress Memorial Airport l’11 ottobre 1950 e il 29 ottobre 1950 fu dedicato il nuovo terminal. La proprietà dell’aeroporto ora copriva 467 acri; 347 acri sono stati utilizzati per le operazioni aeree e 120 acri sono stati utilizzati per l’agricoltura.(4)

Il primo jet all’aeroporto di Evansville atterrò nel settembre 1964, un 727 noleggiato che trasportava il candidato presidenziale Barry Goldwater.

Il terminal originale è stato sostituito nel 1988 con il nuovo William H. Dress Terminal, progettato da Hafer Associates(5) con 140.000 piedi quadrati (13.000 mq2) e dieci porte.

Nel gennaio 2012, l’aeroporto ha annunciato l’aggiunta di quattro nuovi ponti a getto. All’inizio del 2013 sono stati installati i ponti a reazione. Ciò ha consentito ai passeggeri di evitare di dover uscire dal terminal e salire sull’aereo dall’esterno. Era la prima volta che l’aeroporto regionale di Evansville aveva nuovi ponti per jet, da quando US Air è uscita dal mercato di Evansville negli anni ’90. Il 17 gennaio 2013 ha avuto luogo un successivo taglio del nastro in aeroporto.

Negli anni 2010, l’aeroporto ha iniziato a registrare una crescita dei passeggeri. In risposta a ciò, il 20 agosto 2014, Delta Air Lines è passata a a Boeing 717 con servizio giornaliero per Atlanta. Delta ulteriormente aggiornato a a McDonnell Douglas MD-88 all’inizio dell’estate 2015 in aggiunta all’attuale servizio 717, sostituendo occasionalmente su alcuni voli gli aerei più piccoli. Attualmente Delta gestisce il servizio 717 per il suo primo volo in partenza da Evansville e per il suo ultimo volo per Evansville. Delta ha recentemente interrotto il servizio 717 a Evansville a causa dell’invecchiamento dell’aereo, ma ha sostituito quell’aereo con il Bombardier CRJ-900 per il suo servizio Atlanta. Inoltre, il 2 ottobre 2014, American Eagle ha iniziato il servizio giornaliero per Charlotte utilizzando un Bombardier CRJ-200. Il 4 giugno 2015, United Express ha avviato tre voli giornalieri verso Aeroporto internazionale O’Hare a Chicago utilizzando il Embraer ERJ-145. Attualmente American Eagle utilizza a Bombardier CRJ-900 per il suo Dallas-Fort Worth servizio.

Dopo l’ulteriore crescita ed espansione dell’aeroporto, la Vanderburgh Airport Authority ha approvato la costruzione di un quinto ponte a reazione nell’atrio A. Inoltre, il 2 giugno 2016, Aria Alleata hanno iniziato i voli per Orlando/Sanfordoperando due voli settimanali la domenica e il giovedì utilizzando il McDonnell Douglas MD-80. I voli sono ora operati Airbus A320 aereo.

L’8 novembre 2021, Evansville Regional ha annunciato che United Airlines avrebbe spostato i suoi voli giornalieri per Chicago. Evansville era uno degli altri 15 aeroporti da cui lo United ha prestato servizio.(6)

Il 3 marzo 2022, Evansville Regional ha annunciato che American Airlines ha sospeso i voli giornalieri per Chicago.(7) Con questa pausa, Evansville non avrà voli diretti per Chicago. Giorni dopo è stato anche diffuso che Delta aveva sospeso il servizio Detroit da Evansville per un periodo di tempo indeterminato.(8)

Strutture(modificare)

L’aeroporto regionale di Evansville copre 1.250 acri (506 ah) un’abbronzatura elevazione di 422 piedi (127 m). Ne ha tre asfalto piste: 4/22 è 8.021 x 150 piedi (2.445 x 46 m); 18/36 è 6.286 x 150 piedi (1.916 x 46 m); 9/27 è 3.497 x 75 piedi (1.066 x 23 m).(2)(9)

L’aeroporto ha un sistema di atterraggio strumentale.

Nell’anno terminato il 30 giugno 2021, l’aeroporto ha effettuato 34.693 operazioni di aeromobili, con una media di 95 al giorno: il 60% aviazione generale28% taxi aereo, 8% militari e 4% compagnie aeree. All’aeroporto erano allora di base 36 velivoli: 36 monomotore, 7 plurimotore, 4 jet e 1 elicottero(2)

Nel 2020 l’aeroporto ha completato un parcheggio coperto ricoperto di pannelli solari, il più grande impianto di questo tipo nel Midwest.(10)

terminale(modificare)

Il terminal vanta una serie di comfort e servizi per passeggeri e visitatori. La sala WiFi dispone di accesso a Internet 24 ore su 24, 7 giorni su 7, sedie e tavoli. Il ristorante Meals & More serve colazione, pranzo, specialità del giorno e dispone di un negozio di articoli da regalo. La sala cocktail offre birre di marca, vini, liquori e specialità locali per il divertimento dei passeggeri dai 21 anni in su, con TV a schermo piatto e aree salotto. Nella parte anteriore del terminal è disponibile un assortimento di giochi diversi e una sala giochi per bambini. I visitatori possono sfogliare una collezione di modelli di aeroplani con brevi informazioni su ciascuno degli aerei. L’atrio dispone di un’area di osservazione. Sono disponibili sale riunioni gratuite per condurre riunioni di lavoro mentre si è ancora nel terminal. I parcheggiatori sono disponibili all’esterno per assistere con i bagagli e il parcheggio. Le navette degli hotel verso diversi alloggi nella zona di Evansville possono essere richieste di fronte al terminal.

Il terminal ha due atri destinati rispettivamente ad Allegiant, American, Delta e United. L’atrio A ha tre ponti a reazione e un cancello rigido, mentre l’atrio B ha due ponti a reazione e sei cancelli rigidi, e ciascuno dispone di distributori automatici, servizi igienici e fontanelle.

Delta e United operano dall’Atrio A, gate A1-A4. Allegiant e American operano dall’Atrio B, cancelli B1-B6.

Compagnie aeree e destinazioni(modificare)

Passeggeri(modificare)

Carico(modificare)

Statistiche aeroportuali(modificare)

Principali destinazioni nazionali (Aprile 2022 – marzo 2023)(12)
Rango Aeroporto Passeggeri Portatori
1 Georgia (stato americano) Atlanta, Georgia 52.000 Delta
2 Texas Dallas/Fort Worth, Texas 50.000 americano
3 Carolina del Nord Charlotte, Carolina del Nord 33.000 americano
4 Florida Orlando–Sanford, Florida 15.000 fedele, devoto
5 Florida Fort Walton Beach, Florida 3.000 fedele, devoto

Ex servizio aereo(modificare)

Il servizio precedente includeva Century Airlines, Transmondo espresso, Linee aeree orientali, Aria dell’Illinois, Aria degli Stati Uniti, Compagnia aerea piemontese, Compagnia aerea Chicago Express, Compagnia aerea dell’Atlantico sud-orientale, Collegamento aereo nordoccidentale, Comair, Britt Airways, Capo Aria, Compagnie aeree interstatali, Capital Air CorporationE Unito (operante come United Express)

Incidenti e inconvenienti(modificare)

  • Il 21 aprile 1943, a USAF LockheedLodestar si è fermato e si è schiantato contro l’EVV durante una riattaccata, tutti i 10 occupanti sono morti.(13)
  • Il 20 marzo 1968, a Delta Airlines Convair CV-340 ha effettuato un atterraggio con un solo motore a Evansville sotto la pioggia e in condizioni di soffitto basso e si è schiantato dopo aver interrotto una riattaccata. Tutti e tre i membri dell’equipaggio e i 39 passeggeri sono sopravvissuti, ma l’aereo è stato danneggiato in modo irreparabile e cancellato.(14)
  • Il 13 dicembre 1977, Douglas C-53 N51071 della National Jet Services, operante come Volo Air Indiana 216si è schiantato durante il decollo da Evansville su un volo passeggeri non di linea per Aeroporto metropolitano di Nashville, Tennessee. Tutte le 29 persone a bordo furono uccise, compreso l’intero Università di Evansville squadra di basket. La causa dell’incidente è stata che il serrature a raffica non era stato rimosso e l’aereo era stato caricato in modo improprio, con conseguente a poppa centro di gravit.(15)
  • Il 6 febbraio 1992, a C-130 aerei da trasporto militare operati dalla Guardia Nazionale Aerea del Kentuckycon cinque membri dell’equipaggio a bordo, si è schiantato alle 9:48 un miglio a sud dell’aeroporto nel parcheggio del ristorante JoJo’s in connessione con l’incidente Drury Inn sulla US Highway 41 che interseca Lynch Road. Nell’incidente morirono 17 persone e altre 15 rimasero ferite. Sia il ristorante JoJo’s che il Drury Inn appena a sud dell’aeroporto furono danneggiati ma furono riparati e continuarono a funzionare, sebbene l’ex edificio JoJo’s ora ospiti un Denny’s ristorante, e l’ex Drury Inn è ora a Comfort Inn & Suites.(16)(17)

Guarda anche(modificare)

Riferimenti(modificare)

  1. ^ “Verso i cieli”. Vita a Evansville. 5 settembre 2018. Estratto 1 settembre 2020.
  2. ^ UN B C D Modulo 5010 dell’aeroporto FAA per EVV PDF. Amministrazione federale dell’aviazione. in vigore dall’8 settembre 2022.
  3. ^ “L’aeroporto regionale di Evansville inizia il nuovo anno in grande stile”.
  4. ^ UN B C “Storia dell’EVV”. Aeroporto regionale di Evansville. Archiviato da l’originale il 9 agosto 2011. Estratto 1 settembre 2011.
  5. ^ “Progetti civici di Hafer Associates”. Associati Hafer. Estratto 4 settembre 2007.
  6. ^ “United Airlines effettua voli giornalieri da EVV a Chicago”. 8 novembre 2021.
  7. ^ “Voli di Chicago sospesi all’aeroporto regionale di Evansville”. Marzo 2022.
  8. ^ “Delta sospende i voli da EVV a Detroit”. 2 marzo 2022.
  9. ^ “Dati aeroportuali EVV su skyvettori.com”. skyvettore.com. Estratto 20 settembre 2022.
  10. ^ “Evv completa la costruzione del più grande parcheggio aeroportuale coperto da energia solare nel Midwest”.
  11. ^ “L’aeroporto regionale di Evansville annuncia una nuova compagnia aerea”. Area metropolitana New York. 8 novembre 2023. Estratto 8 novembre 2023.
  12. ^ UN B “Evansville, IN: Evansville regionale (EVV)”. Giugno 2022. Estratto 15 giugno 2023.
  13. ^ Descrizione dell’incidente per 42-55864 al Rete per la sicurezza aerea
  14. ^ Descrizione dell’incidente per N4820C al Rete per la sicurezza aerea. Estratto il 19 marzo 2022.
  15. ^ “N51071 Descrizione dell’incidente”. Rete per la sicurezza aerea. Estratto 5 agosto 2010.
  16. ^ “Descrizione dell’incidente ASN”. Rete per la sicurezza aerea. Estratto 18 gennaio 2017.
  17. ^ “L’aereo dell’Indiana precipita”. Stella di Indianapolis. 1 maggio 2002. Archiviato da l’originale il 27 giugno 2013. Estratto 6 giugno 2008.

link esterno(modificare)




Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto