AA560 -Wikipedia


Da Wikipedia, l’enciclopedia libera

Composto chimico

AA560
Altri nomi AA-560; N-(2-clorometil-2-idrossipropionil)-3,4,5-tricloroanilina
Percorsi di
amministrazione
Per via orale(1)
Classe di farmaci Antiandrogeno non steroideo
  • 2-idrossi-2-metil-N-(3,4,5-triclorofenil)propanammide

Numero CAS
PubChem CID
ChemSpider
UNII
Pannello di controllo CompTox (APE)
Formula C10H10Cl3NO2
Massa molare 282,55 g·mol−1
Modello 3D (JSmol)
  • CC(C)(C(=O)NC1=CC(=C(C(=C1)Cl)Cl)Cl)O

  • InChI=1S/C10H10Cl3NO2/c1-10(2,16)9(15)14-5-3-6(11)8(13)7(12)4-5/h3-4,16H,1-2H3, (H,14,15)

  • Chiave:FVEPMRZJQUYLRA-UHFFFAOYSA-N

AA560 è un attivo per via orale antiandrogeno non steroideo (NSAA) che è stato sviluppato in Giappone ed è stato descritto per la prima volta in letteratura nel 1977 ma non è mai stato commercializzato.(1)(2)(3) È un anilide derivato E analogico della NSAA flutamidee mostra maggiore in vivo antiandrogenico potenza rispetto alla flutamide.(1)(2) Analogamente alla flutamide, AA560 è un selettivo antagonista del recettore degli androgeni (AR) e di conseguenza mostra progonadotropico effetti aumentando i livelli di gonadotropine E testosterone tramite la disinibizione del asse ipotalamo-ipofisi-gonadi.(1)(2)(4)

Guarda anche(modificare)

Riferimenti(modificare)

  1. ^ UN B C D Shida K, Yamanaka H, ​​Koya A, Wakabayashi K, Mori H, Shibata K, Shimazawa E (febbraio 1980). “Azione di un nuovo antiandrogeno non steroideo, AA560”. Endocrinologia Japonica. 27 (1): 69–76. doi:10.1507/endocrj1954.27.69. PMID 6156070.
  2. ^ UN B C Yamanaka H, ​​Koya A, Imai K, Nakai K, Yuasa H, Sugiyama Y, et al. (Dicembre 1981). “Effetto dell’impianto di AA560 (un antiandrogeno non steroideo) nell’ipotalamo sulla secrezione di gonadotropina nei ratti maschi”. Endocrinologia Japonica. 28 (6): 819–822. doi:10.1507/endocrj1954.28.819. PMID 6809452.
  3. ^ Singh SM, Gauthier S, Labrie F (febbraio 2000). “Antagonisti dei recettori degli androgeni (antiandrogeni): relazioni struttura-attività”. Chimica farmaceutica attuale. 7 (2): 211–247. doi:10.2174/0929867003375371. PMID 10637363.
  4. ^ Rasmusson GH (settembre 1986). “Controllo chimico dell’azione degli androgeni”.. Rapporti annuali in chimica farmaceutica. vol. 21. Stampa accademica. pp. 179-188 (181). ISBN 978-0-08-058365-5.




Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto