Società della viola africana d’America


Da Wikipedia, l’enciclopedia libera

Associazione internazionale degli appassionati di viola africana

IL Società della viola africana d’America (AVSA) è una società internazionale di appassionati di piante che ne promuovono la coltivazione Violette africane (Streptocarpo setta. Saintpaulia specie e cultivar) come piante da appartamento. La Società ospita un convegno annuale e pubblica una rivista bimestrale di 64 pagine a colori, the Rivista sulla viola africana.(1)

Storia(modificare)

L’African Violet Society of America Inc. è stata organizzata l’8 novembre 1946 e costituita il 30 giugno 1947. Da allora è cresciuta fino a diventare la più grande società dedicata a un singolo pianta da interno nel mondo. È un’organizzazione di beneficenza 501 (c) (3).

Obiettivi(modificare)

Gli scopi di AVSA sono:

  • fornire un’associazione conveniente per le persone interessate alle viole africane;
  • stimolare l’interesse per la propagazione e la coltura delle viole africane;
  • promuovere la distribuzione di tutte le varietà e specie tra i membri e altri interessati a coltivarle;
  • pubblicare informazioni affidabili e pratiche sugli impianti e sull’organizzazione.

Appartenenza(modificare)

L’adesione ad AVSA, che comprende sia coltivatori amatoriali che commerciali, abbraccia tutto il mondo. Ci sono gruppi nazionali in molti paesi del mondo. Gli scopi di AVSA sono realizzati, in parte, da una forte rete di club affiliati, società statali e regionali, consigli di società e consigli di giudici. L’AVSA sponsorizza gli spettacoli di viola africana allestiti ai convegni AVSA e dagli affiliati AVSA. In queste mostre, le piante vengono valutate secondo le apposite scale di punteggio AVSA dai giudici AVSA.

AVSA è il Autorità internazionale per la registrazione delle cultivar per il genere precedente Saintpaulia (Ora Streptocarpo setta. Saintpaulia) e il suo cultivar. Questo registro è disponibile al pubblico con l’acquisto di software aggiornabile.

Riferimenti(modificare)




Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto